Le 15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Ti è piaciuto? Condividilo!

State pianificando un viaggio nel periodo tra Natale e Capodanno? Avete voglia di un citybreak natalizio? Volete partire per le vacanze invernali ma siete indecisi su quale meta scegliere? Vi propongo le 15 città europee più belle da visitare in Inverno (secondo me).

15 città europee da visitare in Inverno e a Natale

  1. Lione (Francia)
  2. Parigi (Francia)
  3. Praga (Repubblica Ceca)
  4. Londra (Regno Unito)
  5. Copenaghen (Danimarca)
  6. Amsterdam (Paesi Bassi)
  7. Bruges (Belgio)
  8. Roma (Italia)
  9. Zagabria (Croazia)
  10. Bolzano (Italia)
  11. Berlino (Germania)
  12. Innsbruck (Austria)
  13. Como (Italia)
  14. Vienna (Austria)
  15. Budapest (Ungheria)

Dove andare in Inverno o a Natale? 15 idee di viaggio in Europa

1. Lione (Francia)

Con un centro storico dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e una vita culturale decisamente vivace, Lione in Inverno può regalarvi un viaggio davvero indimenticabile.

L’occasione di una visita natalizia a Lione potrebbe essere la rinomata Festa delle Luci, ma le cose da fare e vedere in città sono molte, molte di più.

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Lione (Francia)

Cosa fare e vedere a Lione in Inverno?

Festa delle Luci

Luci, colori e atmosfere magiche invadono Lione, le sue strade, piazze e facciate dei palazzi. Ogni anno a Dicembre nella cittadina francese viene organizzata la Festa delle Luci (Fête des Lumières), evento cardine del calendario annuale di Lione. Grazie a luminarie, istallazioni luminose, proiezioni e animazioni interattive gli angoli più belli di Lione prendono vita regalando ai visitatori uno spettacolo unico al mondo.

Mercatini di Natale a Lione

Come in molte altre città europee, anche a Lione, con l’approssimarsi del Natale, iniziano a comparire i primi mercatini natalizi. I più belli si tengono in Place Carnot e in Place Croix Rousse. Sono un appuntamento immancabile durante le vacanze invernali, sia per gli abitanti della città che per i turisti.

Musée des Beaux-Arts

Temete il freddo e cercate qualcosa da fare a Lione in Inverno se fuori il tempo è brutto o le temperature sono basse? Detto, fatto… visitate il Musée des Beaux-Arts, all’interno del Palais St-Pierre, un edificio molto antico che un tempo ospitava un convento benedettino. Si tratta del museo più importante di Lione e uno dei più antichi di tutta la Francia (il secondo in Francia dopo il Louvre). 

2. Parigi (Francia)

A Parigi, la “città dell’amore” e della Tour Eiffel, già a partire da Novembre si inizia a respirare aria di Festività.

Parigi è senza dubbio una delle città europee più belle da visitare in Inverno, in particolar modo nel periodo a cavallo tra l’8 Dicembre e l’Epifania. Perché? Per il romanticismo che le strade e le piazze della città addobbate a festa sprigionano, per la bellezza del calar della sera sul lungosenna, per l’atmosfera fiabesca dei mercatini di Natale, per il tripudio di luci, fiocchi e nastri nelle vetrine dei negozi.

Insomma, Parigi è una meta invernale imperdibile per tante ragioni.

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Parigi (Francia)

Cosa fare e vedere a Parigi in Inverno?

Champs-Élysées

Un percorso luminoso di quasi due chilometri che va dall’Arco di Trionfo a Place de la Concorde, fino ai giardini delle Tuileries. Da fine Novembre alla prima settimana di Gennaio tutti gli alberi della passeggiata più conosciuta al mondo, gli Champs-Élysées, sono ricoperti di luminarie scintillanti, addobbi e decorazioni a tema natalizio. Vedere gli Champs-Élysées di Parigi illuminati a festa vi lascerà a bocca aperta per lo stupore!

Notre-Dame de Paris

Sul sagrado della meravigliosa cattedrale gotica di Parigi viene allestito ogni anno il tradizionale albero di Natale, alto attorno ai 20 metri. Oltre a visitare Notre-Dame de Paris e i dintorni, addobbati a festa con decorazioni natalizie e lucine colorate, potreste ritagliarvi qualche ora per assistere a uno dei tanti concerti di canti natalizi, canti gregoriani o brani di musica classica ospitati nella cattedrale dal mese di Novembre fino a fine Marzo.

Galeries Lafayette

Tappa irrinuciabile delle festività natalizie a Parigi, le Galeries Lafayette vi proietteranno in un mondo fantastico dipinto di oro, rosso, verde, argento e azzurro. L’albero di Natale, notoriamente gigantesco e sfarzoso, viene posizionato sotto la cupola degli iconici grandi magazzini parigini. Per vederlo, e magari fare un po’ di shopping, vi basterà recarvi al civico 40 di Boulevard Haussmann.

Ruota Panoramica di Place de la Concorde

Alta ben 70 metri e nota come Grand Roue per le sue dimensioni da record, la ruota panoramica di Place de la Concorde viene montata attorno a metà Novembre e poi smontata attorno a Marzo. Fino all’anno successivo i Parigini e i turisti non potranno salirvi e ammirare il panorama dall’alto. Se state per organizzare un viaggio invernale a Parigi, quindi, non rinunciate a fare un giro sulla ruota panoramica di Place de la Concorde, magari con la persona amata per qualche momento di puro romanticismo.

Quartiere di Saint-Germain-des-Prés

Il caratteristico quartiere di Saint-Germain-des-Prés offre la possibilità di fare un vero e proprio tour natalizio tra i mercatini di Natale tipici della tradizione francese, con stand di prodotti artigianali, souvenir e prodotti gastronomici.

Mercatini di Natale a Parigi

A Parigi i Marchés de Noël (o Villages de Noël) sono aperti da fine Novembre alla prima settimana di Gennaio. Tra quelli da non perdere assolutamente durante un viaggio a Parigi in Inverno, segnalo il mercatino di Natale degli Champs de Mars, il mercatino di Bir-Hakeim e il già citato mercatino di Natale di Saint-Germain-des-Prés. Due mercatini più piccoli e meno turistici, ma sicuramente particolari, si tengono uno davanti alla cattedrale di Notre-Dame e l’altro lungo la Rue Lepic e Place des Abesses, ai piedi di Montmartre. Tra le specialità parigine e francesi, sui banchi dei mercatini di Natale troverete il Foie gras, i formaggi locali, il pane alle spezie, i biscotti di natale, le mele caramellate e naturalmente il Vin Chaud.

3. Praga (Repubblica Ceca)

Praga è affascinante in ogni stagione dell’anno ma, secondo me, in Inverno, magari mentre cade dal cielo qualche fiocco di neve che fa tanto “atmosfera natalizia”, la città si arricchisce di una bellezza unica.

La magia dell’Inverno a Praga ve la farà apprezzare ancora di più e sopporterete ben volentieri il freddo pungente, circondati da tante meraviglie.

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Praga (Repubblica Ceca)

Cosa fare e vedere a Praga in Inverno?

Piazza della Città Vecchia

Staroměstské náměstí, o Piazza della Città Vecchia, è delle piazze più belle d’Europa e, senza dubbio, la più importante di Praga. Proprio su questa piazza affaccia l’Orologio Astronomico di Praga, incassato nella parete del Municipio della Città Vecchia. L’inizio delle festività natalizie a Praga viene sancito dall’accensione di un grande albero di Natale, alto circa 25 metri, che viene posizionato tradizionalmente proprio al centro della Piazza della Città Vecchia.

Castello di Praga

Il Castello di Praga, il Vecchio Palazzo Reale, con i suoi 70.000 metri quadrati di estensione è considerato il castello a corpo unico più grande del mondo ed è certamente uno dei simboli della città. Qui vengono allestiti i tradizionali mercatini di Natale e un Presepe Vivente (25 e 26 Dicembre), che arricchiranno di suggestioni natalizie la già pittoresca fortezza della Repubblica Ceca.

Mercatini di Natale a Praga

I mercatini di Natale a Praga sono da vedere obbligatoriamente se visiterete la città in Inverno, durante le vacanze natalizie. I mercatini di Natale più belli di Praga si tengono in Piazza San Venceslao (Václavské náměstí), in Piazza della Repubblica (Náměstí Republiky), in Piazza Tyl (Tylovo náměstí) e in Piazza della Pace (Náměstí Míru). Sui banchetti dei mercatini di Natale troverete cioccolata calda, Eggnogg e tante specialità locali, come i Manicotti di Boemia (Trdlo o Trdelník), dei “cilindri” di pasta dolce cotti dopo essere stati arrotolati attorno a un manico tubolare di metallo e insaporiti con zucchero e cannella. Da provare sono anche i Vánoční cukroví, tipici biscottini di Natale di varia forma e dimensione.

Piazza San Venceslao

In Piazza San Venceslao viene allestito il mercatino di Natale in assoluto più famoso e amato di Praga, dove troverete prodotti tipici, idee regalo, artigiani all’opera, lucine colorate, decorazioni e una deliziosa atmosfera natalizia. Tutto questo senza contare che Piazza San Venceslao è davvero scenografica, soprattutto di sera, illuminata dalle luci dei palazzi circostanti e delle decorazioni natalizie.

Ponte Carlo

Il Ponte Carlo attraversa la Moldava e collega la Città Vecchia al quartiere di Malá Strana. Durante il periodo natalizio viene completamente adornato di luci che regalano a questo pittoresco ponte di pietra un aspetto magico. A vegliare sul ponte, illuminato a festa, c’è lo spettacolare Castello di Praga. Una passeggiata lungo il fiume, con l’attraversamento del Ponte Carlo, è una delle cose più romantiche ed emozionanti che si possano fare a Praga, soprattutto al calar della sera.

4. Londra (Regno Unito)

Londra è una delle Capitali europee più meritevoli in assoluto di una visita, in qualsiasi stagione dell’anno. Conosco pochissime persone che, dopo averla visitata, non se ne sono innamorati.

Uno dei periodi dell’anno migliori per visitare Londra è proprio la stagione invernale, tra Natale e l’Epifania.

Complici le vacanze natalizie, potreste seriamente prendere in considerazione di partire per Londra e ammirarla addobbata a festa e scintillante grazie alle lucine di Natale.

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Londra (Regno Unito)

Cosa fare e vedere a Londra in Inverno?

Oxford Street

La via dello shopping più famosa di Londra, durante tutto il periodo natalizio viene illuminata a festa con elegantissime e suggestive luci di Natale. Anche le vetrine dei negozi scintillano sotto le luci delle lucine natalizie e si vestono di nuovi colori, adornate di fiocchi, rami di abete e agrifoglio, palle di Natale e nastri dorati.

Trafalgar Square

Ogni anno, sin dal 1947, proprio a Trafalgar Square viene installato un albero di Natale alto quasi 25 metri, il simbolo dell’approssimarsi delle festività natalizie a Londra. L’accensione dell’albero di Trafalgar Square dà il via a tutta una serie di eventi connessi al Natale nella Capitale inglese ed è un evento molto amato sia dai turisti che dai Londinesi.

Hyde Park

Il celebre parco di Londra, tra i più belli della città, ospita il Winter Wonderland in Hyde Park, un vero e proprio villaggio natalizio con chioschi di street-food, un luna park, una pista di pattinaggio sul ghiaccio, e dove ogni sera vengono organizzati spettacoli, eventi per bambini e mercatini di Natale.

Leicester Square

Nella piazza di Leicester Square viene allestito uno dei mercatini di Natale più famosi e amati di Londra. Tra casette di legno, decorazioni di ogni tipo, dolciumi e caramelle, oggetti di artigianato e tante idee regalo troverete anche la grotta di Babbo Natale, dove i bambini potranno incontrare il simpatico vecchietto barbuto e consegnargli la loro letterina. Ovviamente i mercatini di Natale di Leicester Square sono il luogo ideale per assaggiare i prodotti tipici del Natale inglese (e non solo!).

London Eye e Big Ben

Per chi festeggerà il Capodanno a Londra, invece, consiglio di andare a vedere i fuochi d’artificio sulle sponde del Tamigi. Un punto di vista privilegiato è, ovviamente, il London Eye, con il Big Ben all’orizzonte. Le rive del Tamigi, tra Westminster e il Tower Bridge, iniziano a popolarsi già dalle 4-5 del pomeriggio, dato che la zona del Southbank è una location eccezionale per godersi lo spettacolo dei fuochi d’artificio che salutano il nuovo anno a Londra. Sappiate, inoltre, che dalle 23:45 fino alle 4:30 della notte di Capodanno a Londra tutti i mezzi pubblici sono gratuiti!

London New Year Day Parade

Ogni anno, l’1 Gennaio, a Londra si tiene una colorata e allegra parata, la London New Year Day Parade, che si snoda per alcune zone della città tra carri, majorette, bande musicali e molto altro. La parata parte alle ore 12:00 da Piccadilly e attraversa Piccadilly Circus, Lower Regent Street, Waterloo Place, Pall Mall, Cockspur Street, Trafalgar Square, Whitehall e Parliament Street, terminando attorno alle ore 15:00 all’angolo tra Berkeley Street e Piccadilly Lane.

5. Copenaghen (Danimarca)

I Danesi sono veri “professionisti” nelle celebrazioni per il Natale (se volete approfondire, vi consiglio di leggere questo post: Natale in Danimarca: istruzioni per l’uso e manuale di sopravvivenza).

Durante le Festività natalizie, piene di momenti hyggelig, in Danimarca si vivono tutta una serie di rituali e tradizioni che scandiscono l’arrivo del giorno di Natale e, poi, del Capodanno: la radio inizia a trasmettere canzoni natalizie in loop, esce sul mercato la Birra di Natale (Juleøl o Julebryg), si inizia a partecipare alle Julefrokost e, sopratutto, parte la gara a chi addobba meglio strade, piazze, porte, finestre, abitazioni e chi più ne ha, più ne metta.

Quale stagione dell’anno migliore dell’Inverno per visitare la Capitale della Danimarca, Copenaghen? L’atmosfera è fiabesca, la città è addobbata e piena di luminarie natalizie, ci sono i mercatini tradizionali (scandinavi e non), si beve la birra di Natale e, se siete fortunati, potrebbe anche cadere qualche fiocco di neve. Un vero e proprio sogno nordico!

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Copenaghen (Danimarca)

Cosa fare e vedere a Copenaghen in Inverno?

Tivoli Gardens

Tivoli Gardens, il parco di divertimento più antico e amato di Copenaghen, è un vero e proprio “regno del Natale”. Ospita il più grande mercatino di Natale della città, con le classiche casette di legno che espongono prodotti artigianali e gastronomici, ma offre anche la possibilità di partecipare a concerti, spettacoli e attività per i bambini. Il laghetto dei Tivoli Gardens in Inverno si trasforma in una pista di pattinaggio sul ghiaccio, gli alberi vengono coperti di fili dorati scintillanti e le giostre illuminate rallegrano l’atmosfera con colori e musica. Da non perdere!

Nyhavn

Lungo il già caratteristico Nyhavn di Copenaghen, il colorato porticciolo simbolo della Capitale della Danimarca, nel periodo natalizio vengono posizionate bancarelle e casette in legno che costeggiato tutto il canale e vendono oggetti di artigianato, abbigliamento, prodotti gastronomici nordici e internazionali.

Quartiere di Christiania

Anche il noto quartiere hippie di Copenaghen, Christiania, a Natale cambia veste e sprigiona un’atmosfera natalizia non convenzionale e “alternativa”. Qui si tiene il mercatino di Natale di Christiania, dove troverete artigianato, arredamento, bric-à-brac, cibi tipici, street-food e molto, molto altro.

Strøget

La via pedonale più lunga d’Europa si trova a Copenaghen, si chiama Strøget ed è una vera meraviglia durante le Festività. Lucine colorate ovunque, addobbi, nastri, fiocchi, artisti e musicisti di strada… un tripudio di Natale lungo 2 chilometri e interamente pedonale.

Mercatini di Natale a Copenaghen

Christiania, Nyhavn, Tivoli GardensKongens Nytorv di mercatini di Natale a Copenaghen ce ne sono davvero tanti. Ve ne consiglio due insoliti, il mercatino di Natale del Castello di Amleto, che si tiene a Kronborg Slot, e il mercatino di Natale del birrificio Carlsberg. Sugli stand dei mercatini di Natale di Copenaghen troverete il meglio della gastronomia nordica e molti piatti tipici proprio delle festività natalizie. Potrete, per esempio, sorseggiare la bevanda più amata dai Danesi in Inverno, il Gløgg, una sorta di vin brulé con uvetta, mandorle, cardamomo e arancia con aggiunta di brandy. E che dire di un sorsetto di Schnapps? E’ un dovere e un piacere allo stesso tempo! Se, però, non reggete i superalcolici, potete limitarvi ad assaggiare la famigerata birra di Natale danese, una particolare birra prodotta e messa in vendita specificamente per il periodo natalizio. Tra i dolci tipici da assaggiare passeggiando tra i mercatini di Copenaghen consiglio i tipici biscotti alla cannella, alla vaniglia e allo zenzero.

6. Amsterdam (Paesi Bassi)

Canali, ponticelli, biciclette, tulipani e casette colorate: ad Amsterdam tutto l’anno sembra di essere in una favola.

Se il freddo non vi spaventa e amate le atmosfere nordeuropee, Amsterdam è la meta perfetta per un citybreak invernale, magari in occasione del Festival delle Luci (Amsterdam Light Festival) oppure delle festività natalizie.

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Amsterdam (Paesi Bassi)

Cosa fare e vedere ad Amsterdam in Inverno?

Amsterdam Light Festival

Tra Novembre e Gennaio Amsterdam al calar della sera si illumina grazie alle istallazioni dell’Amsterdam Light Festival, lasciando letteralmente a bocca aperta i visitatori. L’evento è caratterizzato da proiezioni e giochi di luce messi in scena lungo le strade e i canali, sui palazzi più belli e nelle piazzette della città. Un vero e proprio percorso luminoso, da fare a a piedi o su un battello, che vi porterà alla scoperta delle meraviglie di Amsterdam di sera e di notte.

Notte dei Musei (Museumnacht)

Non sono in molti a saperlo ma nel mese di Novembre ad Amsterdam si tiene un evento davvero particolare. Ogni anno, il primo Sabato di Novembre i 50 musei più belli di Amsterdam restano aperti anche di notte (dalle 19:00 alle 2:00 di notte) con eventi speciali, workshop, concerti, visite guidate, aperitivi e degustazioni. La Notte dei Musei di Amsterdam (Museumnacht) vi permetterà di visitare i musei più belli della città in maniera insolita e stimolante. Tra i musei che partecipano all’iniziativa ci sono, per esempio, la Casa di Anna Frank, l’abitazione dove la famiglia Frank visse nascosta per sfuggire alla cattura da parte dei Nazisti, il Rijksmuseum, dove è esposta la più grande collezione di opere d’arte del periodo d’oro dell’arte fiamminga, e il Museo Van Gogh, che ospita la più vasta collezione di opere del pittore olandese che documentano le varie fasi della sua vita.

Piazza Dam

In Piazza Dam, la piazza principale della città, si svolge un grande mercatino di Natale, dove potrete degustare i prodotti tipici della città e fare un po’ di shopping. Sempre in Piazza Dam viene anche posizionato un albero di Natale enorme, di norma alto attorno ai 20 metri e proveniente dalle Ardenne tedesche: la sua accensione annuncia l’inizio dei festeggiamenti per il Natale ad Amsterdam. Non dimenticate di assaggiare i famosi Pepernoot, biscotti speziati tipici del periodo natalizio, e gli Speculaas (or Speculoos), biscotti alla cannella preparati a Natale.

Parata di Sinterklaas

A Novembre ad Amsterdam si tiene uno degli eventi più imponenti e partecipati che ha come protagonista Babbo Natale. Sinterklaas arriva sul fiume Amstel su una barca, seguito da una parata di imbarcazioni, poi scende a terra e percorre la città accompagnato da una colorata e rumorosa parata di 400mila persone. La parata di Sinterklaas percorre Rokin, Muntplein, Rembrandtplein, Utrechtsestraat, Weteringcircuit e arriva in Leidseplein. L’evento è divertente sia per i grandi che per i bambini, a cui vengono donati Pepernoot e caramelle.

7. Bruges (Belgio)

Se avete già letto le 10 ottime ragioni per visitare Bruges, in Belgio, già saprete che io adoro questa pittoresca cittadina medievale. Tra i canali di Bruges nuotano placidi dei bianchissimi cigni, il centro storico offre alla vista angoli che sembrano usciti da una fiaba nordica e dovunque si volti lo sguardo si vedono splendide casette colorate con mattoncini a vista e tetti frastagliati.

Uno dei periodi dell’anno migliori per visitare Bruges è l’Inverno e sono in molti a recarvisi durante le vacanze di Natale proprio per l’atmosfera romantica che ogni vicolo, ogni piazza, ogni strada sprigiona.

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Bruges (Belgio)

Cosa fare e vedere a Bruges in Inverno?

Festival delle Sculture di Ghiaccio

Tra Novembre e Gennaio a Bruges si tiene ogni anno un evento tutto dedicato al ghiaccio. Di cosa si tratta? Il Festival delle Sculture di Ghiaccio è accessibile tutti i giorni ai visitatori dalle 10:00 alle 18:00 (compresi il giorno di Natale e Capodanno). Potrete vedere gli artisti, armati di scalpello e motosega, all’opera mentre danno vita a delle enormi sculture di ghiaccio. Le sculture, opera di artisti provenienti da tutto il mondo, una volta completate vengono illuminate da apposite luminarie, che proiettano fasci di luci e riverberi di colori tutt’intorno.

Piazza Burg

Imperdibile durante una visita a Bruges, la Piazza Burg nel periodo natalizio viene completamente illuminata e addobbata per le Festività. Dal chioschetto di Gaufres, per addolcire un po’ la giornata, comprate uno dei deliziosi waffle belgi con la panna, il cioccolato, la frutta e chi più ne ha, più ne metta. Ammirate per qualche minuto la piazza vestita a festa e, magari, approfittatene per visitare la Basilica del Sacro Sangue, che vi si affaccia. La Piazza Burg ha, infatti, origini antichissime ed è circondata da numerosi edifici, tra cui, oltre alla Basilica del Sacro Sangue, anche il Palazzo Comunale di Bruges (Stadhuis).

Piazza Markt e Piazza Simon Stevin

Le due belle piazze di Bruges, in occasione delle Festività, vengono illuminate e addobbate con decorazioni natalizie. Su Piazza Markt e Piazza Simon Stevin si tengono anche i mercatini di Natale più belli di Bruges. Le diverse bancarelle, allestite tra Novembre e Dicembre, offrono i prodotti tipici belgi, oggettistica, abbigliamento, artigianato. Tra le casette di legno dei mercatini di Natale potrete assaporare diverse varietà di Gaufres ed il Gracht brood, uno sfizioso dolce tipico, cotto al forno e ricoperto di zucchero caramellato. Se volete scaldarvi, sorseggiate del Glühwein o della cioccolata calda e vi sentirete subito meglio! In Piazza Mark è presente la torre campanaria Belfort, che è possibile visitare per avere una vista panoramica di tutta la città: magari sarete così fortunati da vedere cadere la neve sui tetti di Bruges!

Museo di Groeninge

Quando fa freddo si può approfittare per dedicarsi alla visita di qualche interessante museo. A Bruges vi consiglio il Museo di Groeninge, uno scrigno dell’arte fiamminga, che ospita innumerevoli opere d’arte di pregio, con collezioni che abbracciano diversi periodi storici e correnti artistiche. L’arte fiamminga e belga ha un posto d’onore nelle gallerie del museo, con opere che percorrono 600 anni di storia dell’arte fiamminga, da Jan van Eyck a Marcel Broodthaers. Notevoli sono anche le collezioni di arte rinascimentale, barocca, fino al Simbolismo, all’Espressionismo e all’arte moderna.

8. Roma (Italia)

Visitare Roma è sempre una buona idea.

La “città eterna” ha un fascino unico ed è una delle mete italiane che vale davvero la pena visitare in ogni stagione dell’anno e, perché no, anche in Inverno e a Natale.

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Città del Vaticano

Cosa fare e vedere a Roma in Inverno?

Piazza San Pietro

In Piazza San Pietro, davanti a una delle basiliche più grandi e importanti del mondo, ogni anno viene posizionato un enorme albero di Natale, alto tra i 20 e i 30 metri. Di anno in anno, l’albero di Natale di Piazza San Pietro viene donato da un Paese diverso. Questa tradizione, oggi molto sentita, è stata introdotta durante il pontificato di Papa Giovanni Paolo II, che volle allestire un grande albero di Natale nel luogo-simbolo del Cattolicesimo, proprio davanti alla Basilica di San Pietro in Città del Vaticano.

Basilica di Santa Maria Maggiore

Questa splendida chiesa romana ospita al suo interno un’opera molto particolare, considerata uno dei Presepi più antichi del mondo, datato 1291. Papa Niccolò IV commissionò ad Arnolfo di Cambio un’opera scultorea che avesse come tema la Natività. L’artista realizzò una meravigliosa Adorazione dei Magi in pietra, dove compaiono anche il bue e l’asinello. L’edificio religioso che ospitava tale opera venne chiamato Santa Maria ad praesepem. Fedeli e pellegrini che tornavano da un viaggio in Terra Santa, diedero il via alla tradizione di portare con loro a Roma dei frammenti del legno della Sacra Culla. Molti di questi frammenti vennero portati in dono, talvolta in forma di voto, in questa chiesa e ancora oggi sono custoditi nella teca dorata della Confessione. 

Via del Corso, Piazza San Lorenzo e Piazza di Spagna

Le vie e le piazze più importanti di Roma, come Via del Corso, Piazza San Lorenzo e Piazza di Spagna, vengono illuminate e addobbate durante tutto il periodo natalizio, offrendo uno spettacolo suggestivo a chi ha voglia di fare una passeggiata in centro o un giro per negozi. Le celebrazioni per il Natale hanno inizio quando, l’8 Dicembre, viene posizionata una corona di fiori sulla statua della Madonna posta sulla Colonna dell’Immacolata, in Piazza di Spagna. Questo è l’annuncio che il Natale a Roma sta iniziando ufficialmente!

Piazza Navona

In Piazza Navona vengono allestiti i tradizionali mercatini di Natale, con stand che offrono prodotti tipici, artigianato, dolciumi, caramelle, abbigliamento e idee regalo. Quello di Piazza Navona è il più importante e famoso tra i mercatini di Natale di Roma. Piazza Navona è, però, un luogo che ritorna nelle tradizioni romane in occasione dell’Epifania. La bella Fontana dei Quattro Fiumi di Gian Lorenzo Bernini, in Piazza Navona, viene circondata da bancarelle e mercatini anche per la Festa della Befana, molto amata dai bambini romani. Tra le specialità da assaggiare durante le Feste a Roma merita una menzione particolare il Pangiallo romano, un dolce a base di frutta secca, miele e cedro candito.

9. Zagabria (Croazia)

Se avete voglia di partire durante le vacanze invernali ma volete vivere un viaggio insolito, vi consiglio di prenotare un volo per Zagabria.

Il periodo dell’Avvento è perfetto per ammirare la città croata al suo massimo splendore. Questa stagione regala a Zagabria una bellezza particolare e un romanticismo innegabile.

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Zagabria (Croazia)

Cosa fare e vedere a Zagabria in Inverno?

Piazza Ban Jelacic

A Zagabria il Natale inizia ufficialmente la prima Domenica dell’Avvento con l’accensione dell’albero di Natale di Piazza Ban Jelacic. Qui viene allestito l’annuale albero di Natale, alto ben 20 metri. Sul lato orientale della piazza vengono, inoltre, organizzati dei caratteristici mercatini di Natale.

Fontana Manduševac

Sempre sulla Piazza Ban Jelacic potrete vedere la Fontana Manduševac, che durante le Festività si trasforma in una decorazione natalizia gigante, a simulare una corona dell’Avvento. L’accensione delle quattro enormi candele elettriche, che spuntano fuori dai folti rami di abete che circondano tutta la struttura, scandisce l’arrivo del giorno di Natale.

Via Bogovićeva

Lungo Via Bogovićeva ogni anno si ripete uno dei mercatini di Natale più famosi di Zagabria. Se volete assaggiare qualche specialità locale delle Feste, provate gli Štrukli, che possono essere serviti salati ma sono irresistibili anche nella versione dolce. Non mancano mai il vin brulé, la cioccolata calda e, ovviamente, i tipici biscotti di Natale.

Piazza Zrinjevac

In Piazza Zrinjevac particolari lanterne illuminano i viali, dove si esibiscono artisti e musicisti di strada. Sulla piazza vengono anche posizionate le tipiche casette di legno dei mercatini di Natale, adornate di luci, fiocchi e nastri,  dove acquistare regali natalizi, artigianato, addobbi e specialità culinarie.

Parco del ghiaccio

Quella predisposta a Zagabria durante le festività natalizie è una delle piste di pattinaggio sul ghiaccio all’aperto più grande e attrezzata d’Europa. Il Parco del ghiaccio di Zagabria viene allestito in Piazza di Re Tomislav e, tutt’intorno, troverete stand gastronomici aperti tutti i giorni dalle 10:00 alle 23:00, estrosi addobbi natalizi e luminarie sfavillanti.

10. Bolzano (Italia)

Una delle ragioni principali che mi spinge a inserire Bolzano in questo elenco e la sua forte vocazione natalizia. Quello di Bolzano è il mercatino di Natale più grande dell’Alto Adige e, di certo, è  uno dei mercatini natalizi più famosi e visitati in Italia.

Tra eventi a tema natalizio, addobbi, mercatini e magiche atmosfere invernali, Bolzano è una destinazione da prendere in considerazione per una vacanza nei mesi freddi. E non dimenticate che in zona si può anche sciare, perché la Provincia di Bolzano vanta un comprensorio sciistico notevole, con 1.219 chilometri di piste.

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Bolzano (Italia)

Cosa fare e vedere a Bolzano in Inverno?

Piazza Walther

Piazza Walther è la storica sede dei ben noti mercatini di Natale di Bolzano. Ogni anno la piazza viene letteralmente invasa dalle casette di legno del Christkindlmarkt, evento imperdibile tra fine Novembre e inizio Gennaio. Sulle bancarelle dei mercatini di Bolzano i visitatori possono acquistare oggetti di artigianato, decorazioni natalizie, candele di ogni forma e dimensione, prodotti gastronomici, addobbi per l’albero in vetro, legno e ceramica. Passeggiando tra i mercatini di Natale di Bolzano non dimenticate di assaggiare i tipici Brezel, lo Strudel di mele e il delizioso Zelten di Bolzano, pandolce della tradizione natalizia del Trentino Alto Adige. Un grande classico è, poi, la Sachertorte accompagnata da vin brulé. Nel weekend, in Piazza Walther si radunano suonatori di corno e bande musicali, che si esibiscono per gli astanti dalle ore 14:00 alle 18:00. 

Mercatini di Natale a Bolzano

Oltre al già citato e affollatissimo mercatino natalizio di Piazza Walther, a Bolzano si tengono altri eventi similari per tutto il periodo che va dall’8 Dicembre all’Epifania. In Piazza Municipio si svolge il mercatino dell’artigianato, dove è possibile acquistare oggetti di legno e altri materiali lavorati a mano, mentre in Piazza del Grano troverete bancarelle e stand di vario tipo, molti a tema natalizio. Ogni Sabato pomeriggio, alle ore 17:00, gruppi di fiati suonano le migliori musiche e melodie natalizie dall’alto del balcone del Palazzo Mercantile.

Museion (Museo d’Arte Moderna e Contemporanea)

Realizzato all’interno di una moderna struttura cubica in vetro, in pieno centro storico, il Museion (Museo d’Arte Moderna e Contemporanea) espone numerose opere d’arte di pregio e di frequente, nel periodo natalizio, organizza eventi a tema o esposizioni temporanee meritevoli di una visita, soprattutto se fuori fa freddo e avete bisogno di ristorarvi.

Thuniversum

Il marchio Thun è da sempre sinonimo di Natale. A Bolzano si trova il Thuniversum, un grande centro interamente dedicato al mondo Thun, con un negozio fornito di ogni pezzo delle collezioni (ceramiche, gioielli, borse, kids, etc.), un outlet e molti spazi dedicati a manifestazioni ed eventi stagionali, come i corsi di cucina per imparare a preparare lo Strudel o gli incontri per i soci del Thun Club. Per tutto il periodo dell’Avvento il Thuniversum è una vera esplosione di atmosfera natalizia!

11. Berlino (Germania)

Ponte dell’8 Dicembre, Natale, Capodanno o Epifania poco conta. Berlino è una delle mete europee invernali più gettonate tra i viaggiatori italiani. E’ vero, fa freddo! Nessuno può negarlo e, anzi, partire preparati al freddo dell’Inverno berlinese è fondamentale per non avere brutte sorprese una volta atterrati su suolo tedesco.

Abbigliamento caldo e impermeabile, scarpe antineve, cappello, sciarpa e guanti: via, siamo pronti per un viaggio invernale a Berlino. Ve lo assicuro, non ve ne pentirete!

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Berlino (Germania)

Cosa fare e vedere a Berlino in Inverno?

Porta Di Brandeburgo

Uno dei monumenti simbolo della città, la Brandenburger Tor, nel periodo natalizio ospita ai suoi piedi un maestoso albero di Natale, la cui accensione dà il via a numerosi eventi invernali collegati alle Festività, come mercatini, manifestazioni folkloristiche e concerti.

Alexanderplatz

Alexanderplatz ospita uno dei mercatini di Natale più belli e visitati di Berlino, con stand di oggetti artigianali, idee regalo, decorazioni e prodotti culinari tipici delle Feste. Nella piazza viene, inoltre, allestita una delle piste di pattinaggio più grandi della città, letteralmente presa d’assalto durante il periodo invernale.

Mercatini di Natale a Berlino

Nel quartiere Mitte, a Kreuzberg e a Friedrichschain vengono allestiti mercatini di Natale grandi e piccoli, che vi consentiranno di fare acquisti di ogni tipo. I mercatini di Natale più belli di Berlino sono quello di Spandau, di Alexanderplatz e di Gendarmenmarkt. Molto suggestivi e caratterizzati da un’atmosfera festiva impagabile sono i mercatini di Potsdamer Platz, il mercatino di Natale di fronte allo Schloss Charlottenburg, il mercatino di Natale di Santa Lucia (Lucia Weihnachtsmarkt in der Kulturbrauerei) e il mercatino di Natale del Castello di caccia di Grunewald. Tra i cibi di strada che potrete assaggiare ai mercatini di Natale ci sono le famose Berliner Bouletten e  il Currywurst (bratwurst bollito, tagliato a rondelle, cosparso di salsa al pomodoro e spolverato di curry). Immancabile è il Glühwein, il famoso vin brulé.

Schloss Charlottenburg

Il Castello di Charlottenburg (Schloss Charlottenburg) è uno dei palazzi più iconici di Berlino. Nella bella stagione è gradevole passeggiare nel suo parco, uno spettacolare giardino panoramico all’inglese, ammirando il palazzo, testimone della storia della Berlino prussiana. Il cortile del Castello di Charlottenburg durante le Festività natalizie viene addobbato e decorato con installazioni luminose. Inoltre viene qui allestito uno dei mercatini di Natale più belli di Berlino.

12. Innsbruck (Austria)

Ci troviamo nel cuore del Tirolo austriaco, a Innsbruck, patria di uno dei mercatini di Natale più famosi e visitati d’Europa.

Da metà Novembre fino all’inizio di Gennaio a Innsbruck giungono turisti da tutto il mondo. La città è una piccola meraviglia in Inverno e, soprattutto, nel periodo dell’Avvento.

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Inssbruck (Austria)

Cosa fare e vedere a Innsbruck in Inverno?

Mercatini di Natale a Innsbruck

E’ quasi superfluo specificarlo ma i mercatini di Natale di Innsbruck sono tra gli eventi di questo genere più attesi dell’anno. Quello principale è il mercatino di Natale del centro storico di Innsbruck (Christkindlmarkt Altstadt Innsbruck) ma non è l’unico. Si tengono, infatti, dei mercatini imperdibili anche in Marktplatz (che ospita anche l’unico albero di Natale del mondo realizzato in cristalli Swarovski e alto ben 14 metri) e in Maria-Theresien-Straße. Degni di nota, ma più modesti, i mercatini Wiltener Platzl e nel quartiere di St. Nikolaus. Tra gli stand primeggiano le specialità delle Feste, come le Kiachln, frittelle dolci gustosissime, gli Spatzln, tipici gnocchetti tirolesi, e l’immancabile vin brulé.

Funicolare Hungerburgbahn

Cercate qualcosa di sorprendente e insolito? Prendete la Funicolare Hungerburgbahn e raggiungerete, alla fermata di arrivo, il mercatino di Natale panoramico di Hungerburg. Con una vista spettacolare su Innsbruck, questo mercatino vi stupirà!

13. Como (Italia)

Cosa ci fa una piccola città bagnata dalle azzurre acque del Lago di Como nell’elenco delle mete europee dove fare un viaggio in Inverno o a Natale? Ve lo spiego subito! Como non è una destinazione adatta solo a trascorrere qualche giorno di relax in Primavera o Estate, in riva al lago. La città lombarda vanta un monumentale Duomo gotico e un raffinato centro storico ma questo non è tutto.

Tra Novembre e Gennaio il centro storico di Como si trasforma grazie all’evento della “Città dei Balocchi“, durante il quale sulle facciate degli edifici storici più belli della città vengono proiettate istallazioni luminose, LED Art, giochi di luci e storie animate a tema natalizio.

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Como (Italia)

Cosa fare e vedere a Como in Inverno?

Mercatini di Natale a Como

Tra Piazza Cavour e Via Plinio si tengono i tradizionali mercatini di Natale di Como, che rallegrano l’atmosfera con i loro colori e i profumi delle specialità tipiche delle Feste, come i Brezel e le frittelle dolci ricoperte di zucchero. Sempre in Piazza Cavour grandi e piccini potranno divertirsi a sfrecciare con i pattini sulla pista di pattinaggio sul ghiaccio, aperta da metà Novembre all’inizio di Gennaio.

Como Magic Light Festival

Il Magic Light Festival di Como, fulcro del calendario della “Città dei Balocchi“, è un evento che ha come protagonista la luce in tutte le sue manifestazioni. Si tratta di un progetto di proiezioni artistiche e illuminazioni architetturali che coinvolge i luoghi più belli del centro storico, come il Duomo, il Broletto, la Chiesa di San Giacomo, Piazza Grimoldi, Piazza San Fedele, Piazza Volta, il Vescovado, il Teatro Sociale, la Casa del Fascio e il Tempio Voltiano, ma anche zone più esterne della città (Piazza Vittoria, Porta Torre, la Fontana di Camerlata, etc.). Passeggiando per la città potrete osservare da vicino le installazioni artistiche da metà Novembre alla prima settimana di Gennaio, immergendovi in un magico mondo di luci e colori. GUARDA IL VIDEO DEL COMO MAGIC LIGHT FESTIVAL

Piazza Grimoldi

Tra cori e canti natalizi, in Piazza Grimoldi l’8 Dicembre prende il via ufficialmente il Natale a Como con l’accensione del grande albero di Natale, ricoperto di lucine a LED e addobbi. Nella vicina Chiesa di San Giacomo potrete vedere una mostra di Presepi gratuita.

14. Vienna (Austria)

Un viaggio invernale a Vienna potrebbe spaventare i più freddolosi ma vi assicuro che potete sopravvivere! Scherzi a parte, a Vienna già da metà Novembre si entra in pieno clima natalizio e l’atmosfera che si respira in città è letteralmente magica e fiabesca.

Non ci sono solo i mercatini di Natale da vedere ma tanti eventi invernali che arricchiscono l’offerta per i viaggiatori che decidono di visitare Vienna tra Natale e Capodanno.

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Vienna (Austria)

Cosa fare e vedere a Vienna in Inverno?

Mercatini di Natale a Vienna

Quando si parla di mercatini di Natale, a Vienna si fa sul serio. La tradizione dei mercatini e delle fiere dell’Avvento è antica e risale al 1300. Un tempo il commercio di beni e prodotti destinati all’uso quotidiano avveniva esclusivamente durante delle apposite fiere. Una delle più importanti era quella dell’Avvento, un appuntamento a cui in pochi non presenziavano. Già da metà Novembre strade e piazze di Vienna vedono la comparsa dei primi mercatini di Natale. I più importanti sono il mercatino di Natale in Piazza del Municipio (Rathausplatz), il mercatino di Natale del Castello di Schönbrunn e il Villaggio natalizio di Maria-Theresien-Platz.

Giro in Fiacre

Il giro sul calesse a due cavalli in pariglia è un’esperienza irrinunciabile per esplorare il centro storico di Vienna in comodità, immersi totalmente nella romantica atmosfera invernale della città. Questi calessini antichi si chiamano Fiacre (o Fiaker) e stazionano in apposite aree, dove potete salire ed iniziare il vostro giro turistico. Le stazioni di sosta dei Fiacre si trovano in diversi posti della città: Stephansplatz, Michaelerplatz, Albertinaplatz, Petersplatz e Burgtheater-Volksgarten.

Concerto di Capodanno della Filarmonica di Vienna

Sognate di assistere all’esclusivo Neujahrskonzert di Vienna, il Concerto di Capodanno della Wiener Philarmoniker? E’ sicuramente uno dei concerti del genere più importanti del mondo e, se siete degli appassionati di musica classica, di certo lo avrete visto almeno una volta in televisione. Magari non ne siete a conoscenza, ma i biglietti per il Concerto di Capodanno vengono estratti a sorte, proprio per permettere a chiunque di accedere all’evento. Potete iscrivervi all’estrazione dal 2 Gennaio al 28 Febbraio di ogni anno e parteciperete all’estrazione per il Capodanno successivo. L’estrazione comprende i biglietti per l’anteprima del 30 Dicembre (ore 11:00), per il concerto del 31 Dicembre (ore 19:30) e per il vero e proprio concerto di Capodanno dell’1 Gennaio (ore 11:15).

15. Budapest (Ungheria)

La Capitale dell’Ungheria, divisa in due dal Danubio, è una città affascinante in ogni stagione dell’anno. Buda, l’antica “città alta”, situata sulla riva sinistra del Danubio, e Pest, la “città bassa”, sulla riva destra, sono unite e divise dal fiume, che lento e inarrestabile scorre, memore della vita e della storia lunga e complessa della città ungherese.

Uno dei periodi dell’anno più adatti a visitare Budapest è proprio quello che va da fine Novembre alla prima settimana di Gennaio. Trasformata dall’atmosfera natalizia, la città risplende di una luce nuova e anche gli antichi tram vengono addobbati a dovere! Se, poi, dovesse cadere qualche fiocco di neve sui tetti delle case, la bellezza di Budapest si manifesterà in tutta la sua potenza. Una passeggiata invernale lungo il Danubio, di giorno, al tramonto o di sera, vi lascerà senza fiato!

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Budapest (Ungheria)

Cosa fare e vedere a Budapest in Inverno?

City Ice Rink

La più grande pista di pattinaggio sul ghiaccio all’aperto in Europa, la Városligeti Műjégpálya (City Ice Rink), si trova a Budapest tra la Piazza degli Eroi e il Castello Vajdahunyad e copre una superficie continua di ghiaccio di 12.000 metri quadrati. La pista viene creata sul lago del Parco Városliget di Budapest durante il periodo invernale, mentre nella bella stagione il laghetto è solcato da barchette che si possono affittare per un giro romantico.

Terme di Budapest

Immaginate di potervi immergere in piscine termali all’aperto colme di acqua calda mentre fuori cade la neve o si respira una frizzante aria invernale: tutto questo a Budapest è un sogno che diventa realtà. Potete scegliere di recarvi in uno dei numerosi stabilimenti termali di Budapest, come le Terme Széchenyi, le Terme Gellért, le Terme Rudás, le Terme Király e le Terme Lukács, e godervi qualche ora di sano e meritato relax.

Mercatini di Natale a Budapest

Su Vörösmarty Tér si tiene il mercatino di Natale più grande e famoso di Budapest. Oggetti in legno, porcellane di Herend e Zsolnay, sciarpe, cappelli e guanti, cartoleria, oreficeria, ferro battuto, prodotti gastronomici e pietanze tipiche delle Feste… c’è davvero di tutto. Tra i cibi tipici ungheresi da assaggiare assolutamente camminando tra i mercatini di Natale, oltre al celebre Kurtőskalács, il “dolce ciminiera”, ci sono i Kifli, sfiziosi biscottini alla vaniglia a forma di mezzaluna, il Bejgli, un rotolo ripieno di semi di papavero o noci, e i Szaloncukor, confetti di cioccolato ripieni di marzapane, cocco, cocco, frutta o crema di nocciola. Immancabili sugli stand natalizi sono anche i Mézeskalács, biscotti speziati delle Feste che vengono realizzati in forme e colori di ogni tipo (bambini, alberi di Natale, campanelle, stelle, cuori e così via).

Santa Claus Cup

La Santa Claus Cup è una competizione internazionale annuale di pattinaggio di figura che si tiene a Budapest ogni anno, in Inverno, e viene organizzata dalla Federazione Nazionale di Pattinaggio Ungherese. La manifestazione ha luogo tra Novembre e Dicembre ed è uno degli eventi di settore più attesi dagli appassionati e dagli sportivi.

15 città europee più belle da visitare in Inverno e a Natale

Salvalo su Pinterest!

Se ancora non ne aveste abbastanza di luminarie, addobbi, mercatini e suggestioni natalizie, leggete anche:

(Visited 935 times, 8 visits today)
Ti è piaciuto? Condividilo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.