Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere, quanto costano e come raggiungerle?

Ti è piaciuto? Condividilo!

Quali sono le terme più belle di Budapest? Quanto costa l’ingresso? Quale stabilimento termale scegliere? E come raggiungerle? Ecco le risposte che stavate cercando a tutti i vostri dubbi e alle domande più frequenti sulle terme di Budapest.

Guida completa alle Terme di Budapest

In molte città europee i visitatori devono per forza scegliere tra un itinerario artistico-culturale oppure tra un soggiorno benessere. A Budapest fare questa scelta non è necessario, perché potrete coniugare diverse tipologie di viaggio, da quello culturale a quello gastronomico, fino alla vacanza relax alle terme. Tutto ciò, senza rinunciare a nulla! 

Sarà scontato specificarlo ma un viaggio a Budapest deve, innanzitutto, prevedere un itinerario che includa le due “anime” della città: Buda, con il Palazzo Reale e il Bastione dei Pescatori, e Pest, con la Castello Vajdahunyad, la Grande Sinagoga di Via Dohány e la Basilica di Santo Stefano.

La vera scoperta delle tradizioni ungheresi e della storia di Budapest, però, non avviene soltanto ammirando i monumenti e visitando i luoghi più famosi della città. Il percorso di avvicinamento alle abitudini e alle tradizioni degli abitanti del luogo, infatti, non può prescindere da una visita alle terme di Budapest.

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Széchenyi (Budapest)

Terme di Budapest: si o no?

Se state per visitare Budapest, dovete assolutamente inserire nel vostro itinerario di viaggio almeno una giornata trascorsa alle terme. Non ci sono dubbi in merito!

La domanda giusta non è se andare o meno alle terme ma in quale stabilimento recarsi.

Scegliere in quali terme andare durante un viaggio a Budapest potrà sembrare semplice ma non lo è affatto!

  • Gli stabilimenti termali sono numerosi.
  • Non tutte le terme sono uguali. Ce ne sono di piccole, medie e grandi dimensioni.
  • Alcuni stabilimenti termali sono famosi e molto affollati, mentre altri sono più tranquilli perché meno conosciuti e frequentati dai turisti.
  • Alcuni sono molto turistici, spesso presi d’assalto nei weekend e nei festivi, mentre altri sono frequentati principalmente da ungheresi e, per questo, più caratteristici.
  • Addirittura in alcuni bagni termali di Budapest ci sono dei giorni in cui possono entrare solo gli uomini e altri giorni in cui anche le donne sono ammesse.
  • Anche i prezzi variano, a seconda di quanto rinomati, centrali e conosciuti tra i turisti sono gli stabilimenti.

Per non sbagliare e scegliere le terme di Budapest più adatte a voi, leggete i miei consigli e fugherete ogni vostro dubbio. Anzi, se avete altre domande o dubbi che non sono stati trattati in questo post, non esitate a lasciare un commento.

5 cose essenziali da sapere sulle Terme di Budapest

Scopriamo insieme quali sono le terme più belle di Budapest e come raggiungere gli stabilimenti termali dal centro città.

Se volete trascorrere qualche ora piacevole e rilassante tra piscine di acqua termale calda, saune, vasche idromassaggio, terrazze panoramiche con vista sul Danubio, bagni di vapore, massaggi, bagni nella birra, e chi più ne ha, più ne metta, seguitemi in questo viaggio alla scoperta dei bagni termali di Budapest.

Ma prima di procedere, leggete le 5 cose essenziali da sapere prima di andare alle Terme di Budapest per non avere brutte sorprese e non incorrere in spiacevoli imprevisti.

1. Potete andare alle terme in tutte le stagioni

Se questa è la vostra prima visita a Budapest, è doveroso specificare che l’ingresso alle terme non ha vincoli di stagionalità ed è, quindi, un’esperienza che potrete vivere in Primavera, Estate, Autunno e Inverno.

2. Andate in giro per la città di giorno e alle terme di sera

Considerando, inoltre, che molti stabilimenti termali di Budapest hanno orari prolungati fino al tardo pomeriggio e alla sera (alcuni hanno addirittura delle aperture notturne), potete visitare la città di giorno e, come abbiamo fatto noi, recarvi alle terme nel tardo pomeriggio per rinfrancare il corpo dopo il tanto camminare.

Se il vostro soggiorno a Budapest è di 2 o più giorni, quello che mi sento di consigliarvi dopo esserci stata e aver vissuto questa indimenticabile esperienza in prima persona è di sfruttare le ore di luce (mattina e primo pomeriggio) per esplorare la città e vedere i luoghi e monumenti più belli sia di Buda che di Pest e lasciare le terme per il tardo pomeriggio o la sera.

In questo modo io sono riuscita a non sprecare tempo prezioso di giorno, dedicandomi ai giri turistici sin dalla mattina presto, per poi rilassarmi alle terme dalle 17:00 in poi.

3. Risparmiate con la Budapest Card

La Budapest Card include un ingresso gratuito presso le Terme Lukács, di cui parlerò nel dettaglio più avanti, e riserva ai possessori uno sconto presso la biglietteria degli stabilimenti termali di Budapest (10%-20% a seconda dei casi).

Non dimenticate di mostrare la Budapest Card all’addetto quando acquisterete il biglietto di ingresso alle terme per ottenere lo sconto.

4. Portate con voi ciabatte e telo

Quando vi recherete alle terme portate con voi costume da bagno, ciabattine e telo (va bene anche un asciugamano o un accappatoio).

Leggerete in molti siti web che è possibile noleggiare tutto l’occorrente presso le terme.

Così pensavo anche io e, per comodità, la prima volta alle terme di Budapest (Bagni Széchenyi) ho portato con me un piccolo zainetto con dentro solo il costume da bagno. Tutto il resto l’ho noleggiato presso le terme ed è stato un vero INCUBO (non esagero!).

Io pensavo che avrei noleggiato l’occorrente in biglietteria, insieme al biglietto di ingresso… e invece no! Dopo aver fatto una fila di più di mezz’ora alle casse all’ingresso e aver acquistato il biglietto normale sono potuta entrare dentro le terme.

Dopo aver superato i tornelli d’ingresso ho dovuto cercare, con non poche difficoltà (le terme sono un vero labirinto, c’era gente ovunque e il personale parlava Inglese poco o per nulla), il banchetto per il noleggio di teli, asciugamani, ciabatte e quant’altro. Qui ho dovuto RIFARE LA FILA, una lunghissima e disordinatissima fila, insieme alle altre persone che dovevano noleggiare qualcosa ma anche insieme a chi doveva riconsegnare le cose che aveva noleggiato per riavere indietro la cauzione. Un vero marasma!

Tra la fila in biglietteria, la fila per noleggiare ciabatte e asciugamano e una terza fila davanti alle cabine per cambiarsi ho perso più di un’ora.

Se lo avessi saputo prima, avrei portato con me un asciugamano (anche piccolo) e le ciabattine da piscina risparmiando molto tempo e, soprattutto, evitandomi lo stress.

Occorrerà che portiate con voi anche la cuffia solo se volete usare le piscine per il nuoto, mentre nelle saune, nel bagno turco e nelle piscine termali NON è obbligatoria.

5. Acquistate il biglietto online per evitare le code

Altro consiglio spassionato: acquistate il biglietto per le terme online oppure chiedete alla reception del vostro hotel se offrono il servizio di prenotazione per l’accesso alle terme di Budapest.

Risparmierete tempo ed eviterete la fila.

Quali sono le terme più belle di Budapest?

Veniamo al dunque, cioè all’elenco delle terme più belle di Budapest.

Terme Széchenyi

Le Terme Széchenyi (o Bagni termali Széchenyi), in stile neogotico, sono fra le più grandi di Budapest e si trovano all’interno di un grande parco alle porte del centro città, il Parco Városliget.

Attive dagli inizi del 1900, sono da molti considerate le terme più belle di Budapest (anche se io ho preferito di gran lunga i Bagni Rudas, di cui vi parlerò più avanti).

Il punto di forza delle Terme Széchenyi sono delle enormi piscine all’aperto riscaldate in cui si ci si può rilassare in ogni stagione dell’anno, Inverno compreso, grazie all’acqua calda che le riempie.

Immaginate quanto potrebbe essere suggestivo e romantico poter fare un bagno caldo all’aperto durante l’inverno, ristorati dal tepore delle vasche esterne, magari circondati dalla neve. Un vero sogno!

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Széchenyi (Budapest)

Una curiosità: alle Terme Széchenyi potrete notare delle persone che giocano a scacchi immersi nell’acqua calda della piscina e questa è una cosa che fa sempre sorridere i turisti, ma che non scompone affatto gli ungheresi, dato che è stato predisposto uno spazio apposito con uno speciale supporto in marmo proprio per dedicarsi a questa attività.

Bagni termali Széchenyi sono molto famosi, non solo a Budapest e in Ungheria, ma in tutta l’Europa.

Il complesso termale comprende ben 21 vasche (esterne e coperte) e con un unico biglietto d’ingresso si può accedere a tutte le piscine e aree dedicate al benessere, come le sauna, i bagni di vapore e le attività fisiche come ginnastica o acquagym.

Il complesso termale dei Bagni Széchenyi comprende:

  • 11 piscine di acqua termale (coperte) con acqua a 28°C – 40°C
  • 1 piscina di raffreddamento (coperta) con acqua a 20°C
  • 1 piscina per immersione (coperta) con acqua a 18°C
  • 1 piscina lunga 50 metri (all’aperto) con acqua a 26°C – 28°C
  • 1 piscina di attività (all’aperto) con acqua a 30°C – 34°C
  • 1 piscina di acqua termale (all’aperto) con acqua a 38°C
  • 2 piscine per immersione (all’interno) con acqua a 18°C
  • 5 piscine riservate a riabilitazione e cure mediche di vario tipo

Lo stabilimento conserva ancora delle splendide piastrelle della celebre manifattura di porcellane Zsolnay, che decorano diversi ambienti delle terme, e una pittoresca cupola decorata con mosaici artistici realizzati da Miksa Róth seguendo i disegni di Vajda Zsigmond.

Sono, inoltre, presenti numerose statue di acclamati artisti ungheresi, come Géza Maróti, Ferenc Medgyessy, Dezső Lányi, György Vastaghe Bezerédi Gyula.

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Széchenyi (Budapest)

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Széchenyi (Budapest)

Terme Széchenyi: informazioni utili e consigli

Quali sono gli orari di apertura delle Terme Széchenyi?

Fatta eccezione per alcune festività, le Terme Széchenyi sono aperte tutti i giorni dalle 6:00 alle 22:00.

Come arrivare alle Terme Széchenyi?

Le Terme Széchenyi sono raggiungibili con il bus numero 72 (si scende alla fermata Széchenyi fürdő M) o con linea M1 della metropolitana (si scende alla fermata di Széchenyi fürdő).

Se nessuno di questi due mezzi fosse comodo da utilizzare partendo dal vostro hotel, prendete in considerazione, come fanno in molti a Budapest, di raggiungere le Terme Széchenyi con il taxi, dato che i costi non sono molto elevati.

Terme Széchenyi: come funziona l’ingresso e quanto costa?

All’ingresso dello stabilimento termale troverete una biglietteria dove acquistare il biglietto di ingresso.

I costi variano a seconda delle tipologia (biglietto solo mattina, biglietto pomeridiano, ingresso giornaliero, con uso cabina, con uso armadietto, con o senza affitto di asciugamano, ciabattine e costume da bagno, etc.).

In linea di massima, il biglietto di ingresso alle Terme Széchenyi vi costerà circa 16-18 Euro (tra i 4.900 e i 5.900 Fiorini ungheresi a seconda dei servizi richiesti).

Dopo aver acquistato il biglietto di ingresso in biglietteria, vi verrà consegnato un braccialetto elettronico con il quale supererete i tornelli posizionati all’ingresso delle terme e in alcune aree dello stabilimento.

Consigli utili per andare alle Terme Széchenyi e non avere problemi

Se ne avete la possibilità, in particolar modo durante il weekend, acquistate il biglietto di ingresso online oppure fatelo presso la reception del vostro hotel in modo da evitare le lunghe file che si formano in biglietteria negli orari di punta.

Portate con voi tutto l’occorrente: costume da bagno, ciabattine, asciugamano/accappatoio, cuffie (se volete nuotare) e così via. E’ vero che potete noleggiare presso le terme praticamente di tutto, ma ve lo sconsiglio per i prezzi elevati, per la lunga fila e la disorganizzazione della struttura in caso di affluenza massiccia. Noi abbiamo trovato davvero tantissima gente e, con il passare delle ore, erano finite le asciugamani e le ciabatte a noleggio, quindi non potevano più essere affittate dalle persone arrivare nel tardo pomeriggio.

Quando abbiamo deciso di andare alle Terme Széchenyi non sapevamo che, se non avevamo con noi ciabattine e asciugamano/accappatoio, avremmo dovuto fare una seconda fila, molto lunga, oltre a quella alla biglietteria all’ingresso. In pratica, se portate con voi tutto l’occorrente (costume da bagno, ciabattine e asciugamano/accappatoio), una volta che avrete superato la fila alla biglietteria all’ingresso sarete liberi di accedere alle terme. In caso contrario, quindi se dovete affittare costume da bagno, ciabattine e asciugamano/accappatoio, farete la fila alla biglietteria all’ingresso e, una volta entrati dentro, una seconda fila al banchetto per noleggiare ciò che vi occorre.

Noi abbiamo preso due asciugamani e due paia di ciabattine e abbiamo pagato, oltre al biglietto di ingresso, 2.000 Fiorini ungheresi per ogni asciugamano (con una cauzione di ulteriori 2.000 Fiorini ungheresi che viene restituita quando riconsegnerete l’asciugamano) e 3.000 Fiorini ungheresi per le ciabattine (che non dovete, però, riconsegnare ma restano vostre).

Se non amate i luoghi affollati, scegliete un altro stabilimento termale di Budapest. Nonostante le Terme Széchenyi siano davvero enormi, le persone che le frequentano sono davvero numerose, in particolar modo nei weekend e nei festivi.

Si possono scattare fotografie all’interno delle Terme Széchenyi? La risposta è si. Molti visitatori vogliono un ricordo della loro giornata alle terme. Sappiate che NON è vietato scattarsi un selfie o fare delle foto alle piscine e agli altri ambienti delle Terme Széchenyi. Ovviamente cercate di rispettare la privacy altrui, non scattate foto ad altre persone, soprattutto a chi manifesta fastidio nell’essere fotografato in costume da bagno in un momento di tranquillità. Seguendo i principi della buona educazione non avrete problemi.

Terme Gellért

Le Terme Gellért (o Bagni termali Gellért) sono un piccolo gioiello in stile Art Nouveau e sono una tappa fondamentale nel vostro itinerario alla scoperta delle terme di Budapest, in particolar modo se amate l’architettura e l’arte.

I primi documenti che parlando delle acque termali che ancora oggi alimentano i Bagni Gellért risalgono al XV secolo anche se le terme per come le conosciamo oggi sono quelle costruite insieme all’Hotel Gellért, aperto dal 1918.

Tra vasche idromassaggio, bagni di vapore, saune e piscine termali, vi troverete circondati da un tripudio di mosaici, statue, vetrate colorate, maioliche ed elementi architettonici tipici dell’Art Nouveau, che di certo vi meraviglieranno per la loro bellezza e raffinatezza.

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Gellért (Budapest)

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Gellért (Budapest)

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Gellért (Budapest)

Il complesso termale dei Bagni Gellért comprende:

  • Piscina per il nuoto con acqua a 27°C di 246 mq
  • Piscina termale con acqua a 36°C di 60 mq
  • Piscina a onde all’aperto (accessibile nella stagione estiva) con acqua a 26°C
  • Piscina termale all’aperto con acqua a 36°C di 94 mq
  • 8 piscine e vasche termali con acqua a 35°C-40°C

Le acque termali che alimentano i Bagni Gellért, in antichità considerate addirittura miracolose, sono oggi molto apprezzate per le loro eccezionali proprietà curative.  Perché, allora, non approfittarne durante il vostro viaggio a Budapest?

Terme Gellért: informazioni utili e consigli

Quali sono gli orari di apertura delle Terme Gellért?

Gli orari di apertura delle Terme Gellért sono i seguenti: tutti i giorni dalle 6:00 alle 20:00 con la vendita dei biglietti che viene chiusa 1 ora prima della chiusura dello stabilimento.

Gli ospiti devono uscire dalle vasche 15 minuti prima dell’orario di chiusura effettivo.

Come arrivare alle Terme Gellért?

Le Terme Gellért si trovano a Buda, vicino al Ponte della Libertà (Szabadság híd) e all’interno dell’omonimo Hotel Gellért, rispetto al quale, però, hanno un ingresso indipendente.

Per raggiungere le Terme Gellért potete utilizzare le linee 19, 41, 47, 49 e 56 del tram oppure le linee 7, 107, 109, 173 e 233E dell’autobus. La fermata per entrambi i mezzi è Szent Gellért tér.

Si possono raggiungere comodamente le Terme Gellért anche con la metropolitana, scendendo alla fermata Szent Gellért tér della Linea M4 che si trova proprio di fronte all’Hotel Gellért .

Terme Gellért: come funziona l’ingresso e quanto costa?

Il costo del biglietto di ingresso alle Terme Gellért è di circa 17-19 Euro (tra 5.600 Fiorini ungheresi e 6.200 Fiorini ungheresi a seconda del giorno della settimana e dei servizi richiesti). Alcuni trattamenti estetici e i massaggi prevedono il pagamento di un costo supplementare rispetto al biglietto d’ingresso.

In sede di acquisto del biglietto di ingresso vi verrà consegnato un braccialetto elettronico da scansionare per superare i tornelli di accesso alle Terme Gellért.

Vi consiglio di portare con voi un asciugamano e delle ciabattine, in modo da non dover rifare la fila per affittarle presso lo stabilimento. Se vi servisse, dopo essere entrati all’interno, vicino all’area dove si trovano le cabine per cambiarsi, troverete l’apposito banchetto per il noleggio di cuffia (solo se volete nuotare, per le terme non è necessaria), costume da bagno, accappatoio/asciugamano e ciabatte.

Il noleggio dell’asciugamano costa 1.000 Fiorini ungheresi (va lasciato un deposito cauzionale aggiuntivo di 2.000 Fiorini ungheresi che viene restituito al momento della restituzione degli asciugamani). Le ciabatte possono essere solo acquistate, non noleggiate, al costo di 2.000 Fiorini ungheresi (circa 6 Euro).

Consigli utili per andare alle Terme Gellért e non avere problemi

Il primo consiglio, che ripeto allo sfinimento perché, se io lo avessi saputo prima, avrei evitato lunghe file e spiacevoli attese sia per noleggiare che per restituire le asciugamani: portate con voi tutto l’occorrente, così da non perdere tempo al banchetto del noleggio.

Vi assicuro che la scarsa organizzazione che ho trovato alle terme di Budapest e il caos generale creato dalla grande affluenza di gente sono stati davvero motivi di frustrazione e stress. Fare la fila alla biglietteria all’ingresso, poi di nuovo al banchetto del noleggio asciugamani e ciabattine e, di nuovo, davanti alle cabine per cambiarsi è stato un incubo da cui non potevo scappare in nessun modo!

Prenotate l’ingresso alle terme in anticipo, in modo da velocizzare il vostro ingresso. Se volete fare dei massaggi o altri trattamenti termali, prenotate anche questi in anticipo. Nei giorni particolarmente affollati, rischiate di fare lunghe code e di non poter usufruire di tutti i servizi e dei trattamenti, se già prenotati da altri.

Un’altra cosa da sapere è la seguente. Avete presente l’instagrammatissima e famosa piscina delle Terme Gellért? Si, quella bella piscina perimetrata da un suggestivo colonnato su due livelli! Sicuramente l’avrete vista online (se scrivete “Terme Gellért” su Google e vi apparirà come primo risultato tra le immagini). Ebbene, quell’acqua azzurrissima, che sembra invitarvi ad un tuffo rigenerante… è FREDDA! Una brutta sorpresa per chi la immagina riempita con acqua termale calda.

In molti si domandano se si possono scattare fotografie all’interno delle Terme Gellért. In linea di massima, NON è vietato, quindi potete portare con voi lo smartphone o la macchina fotografica. Ovviamente il rischio che le vostre apparecchiature fotografiche si bagnino è concreto, quindi prestate la massima attenzione. Oppure, come ho fatto io, portate con voi la GoPro. Per non invadere la privacy degli altri ospiti delle Terme Gellért, rispettate le regole della buona educazione e non fotografate le altre persone.

Terme Rudas

Le Terme Rudas (o Bagni termali Rudas), secondo me tra le più belle di Budapest, furono costruite durante la dominazione turca della città ungherese.

Il cuore dello stabilimento termale è un bagno turco del XVI secolo che crea un’atmosfera a dir poco suggestiva, con una vasca termale centrale ottagonale coperta da una cupola emisferica del diametro di 10 metri sostenuta da 8 colonne.

La luce delicata che filtra dalle piccole finestre, il vapore che si alza dalla vasca, l’aspetto antico ed intimo degli ambienti danno vita ad un’atmosfera davvero unica e magica, che fa vivere ai visitatori un emozionante viaggio nel tempo all’epoca ottomana.

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Rudas (Budapest)

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Rudas (Budapest)

Oltre alla parte ottomana delle Terme Rudas, ancora visibile nella sua forma originale, vi sono anche aree più recenti e moderne. La struttura fu ampliata nel XIX secolo, acquisendo dettagli tipici del Neoclassico e del Liberty, e successivamente rimodernata nel XX secolo.

Degni di nota sono i decori e gli arredi d’epoca, come gli erogatori di acqua da bere in porcellana realizzati dalle manifatture Zsolnay.

Il complesso termale dei Bagni Rudas comprende:

  • Piscina panoramica con vista sul Danubio con acqua a 36°C
  • Piscina termale con acqua a 16°C
  • Piscina termale con acqua a 28°C
  • Piscina termale con acqua a 30°C
  • Piscina termale con acqua a 33°C
  • Piscina termale con acqua a 36°C
  • Piscina termale con acqua a 42°C
  • Piscina per il nuoto con acqua a 29°C di 278 mq
  • 2 Piscina con acqua calda non termale tra i 32°C e i 36°C di 42 mq e 34 mq
  • Piscina Juventus con acqua a 42°C
  • Piscina d’immersione con acqua a 11°C

Terme Rudas: informazioni utili e consigli

Quali sono gli orari di apertura delle Terme Rudas?

Gli orari di apertura delle Terme Rudas variano a seconda dell’area a cui volete accedere.

  • Area Wellness e Sauna World: accessibili tutti i giorni dalle 08:00 alle 22:00.
  • Piscina per il nuoto: aperta tutti i giorni dalle 06:00 alle 22:00.
  • Bagno turco: accessibili tutti i giorni dalle 06:00 alle 20:00, ma attenzione, perché le donne possono accedervi solo il Martedì mentre quest’area è a uso esclusivo degli uomini il Lunedì, il Mercoledì, il Giovedì e il Venerdì. Solo il Sabato e la Domenica l’accesso è misto.

In occasione delle aperture miste dei bagni di vapore (bagno turco) è, ovviamente, obbligatorio indossare il costume da bagno. Questo significa (ebbene, sì!) che il costume da bagno è un optional durante i giorni riservati a soli uomini o a sole donne. Se non vi sentite a vostro agio completamente nudi, potete utilizzare degli appositi teli/grembiulini che sia gli uomini che le donne utilizzano per coprirsi solo “davanti”.

Sono previste delle aperture notturne delle piscine termali il Venerdì e il Sabato dalle 22:00  alle 04:00.

Le Terme Rudas sono le uniche terme di Budapest aperte anche di notte settimanalmente. Durante le aperture notturne, il Sauna World non è accessibile e non è possibile usufruire del servizio di massaggi.

Le casse chiudono un’ora prima dell’orario di chiusura dello stabilimento.

Come arrivare alle Terme Rudas?

Le Terme Rudas si trovano a Buda, ai piedi della collina Gellért, in Döbrentei tér numero 9.

Potrete raggiungerle attraversando a piedi il Ponte Elisabetta (Erzsébet híd) da Pest.

Per arrivare alle Terme Rudas con i mezzi pubblici potete utilizzare le linee 7, 8E, 110 e 112 dell’autobus, le linee 17, 19, 41, 56 e 56A del tram e gli autobus notturni numero 907 e 973.

Terme Rudas: come funziona l’ingresso e quanto costa?

Superato l’ingresso, troverete subito la biglietteria dove acquistare il solo biglietto di ingresso alle Terme Rudas.

Noi abbiamo avuto un po’ di difficoltà a capire il funzionamento dei biglietti e dei prezzi, esposti proprio di fronte alla biglietteria. Nonostante le nostre domande, il personale è stato molto sgarbato e poco amichevole (forse non parlava bene Inglese).

Leggete con attenzione il cartello con l’elenco di tutti i biglietti e le combinazioni possibili: ci sono, per esempio, biglietti per l’accesso area termale (Thermal tickets), biglietti per l’uso delle piscine per il nuoto (Swimming pool tickets) e alcuni biglietti combinati (Thermal-Swimming pool-Wellness).

A seconda della tipologia del biglietto, dell’uso o meno di cabine e armadietti, del giorno della settimana e dell’orario, i prezzi possono variare tra i 2.000 Fiorini ungheresi e i 6.200 Fiorini ungheresi (7-20 Euro).

Insieme al biglietto di ingresso alle Terme Rudas vi verrà consegnato un braccialetto elettronico per entrare nel complesso e superare i vari tornelli posti all’ingresso delle varie aree. In base al biglietto acquistato, infatti, potrete accedere ad alcune o a tutte le aree dei Bagni Rudas.

E’ previsto il pagamento di un prezzo aggiuntivo per massaggi e trattamenti termali, oltre che per il noleggio di asciugamani (1.000 Fiorini ungheresi  con deposito cauzionale di 2.000 Fiorini ungheresi), accappatoi (2.500 Fiorini ungheresi  con deposito cauzionale di 5.000 Fiorini ungheresi ) e costumi da bagno per uomo o donna (1.500 Fiorini ungheresi  con deposito cauzionale di 1.500 Fiorini ungheresi.) I depositi cauzionali vi verranno restituiti quando riconsegnerete quanto preso a noleggio.

Consigli utili per andare alle Terme Rudas e non avere problemi

I bagni turchi a Budapest sono dei veri e propri monumenti risalenti all’epoca della dominazione ottomana. Se avete visitato la Turchia e usufruito dei bagni turchi forse vi aspetterete qualcosa di simile entrando nella parte ottomana delle Terme Rudas.

Quello delle Terme Rudas è un bagno turco medievale (XVI secolo). I bagni turchi medievali di Budapest non sono come quelli che trovate nella moderna Turchia. L’ambiente è caratterizzato da una vasca centrale piena di acqua calda, differenza fondamentale con i bagni turchi che troverete in Turchia, dove ci si posiziona sulla “pietra ombelicale” di marmo riscaldata.

Per accedere alla piscine per il nuoto è obbligatorio indossare una cuffia (se non l’avete, potete noleggiarla presso le terme stesse). La cuffia NON è, invece, necessaria per usare le piscine e le vasche termali.

Come vi ho già accennato, nei giorni per soli uomini e per sole donne, nell’area del bagno turco la maggior parte delle persone è senza costume da bagno o coperta dall’apposito telo/grembiule. Potete accedere a questa area con il costume da bagno, ma sappiate che non è molto comune come pratica.

Nei weekend, invece, quando c’è l’accesso misto, quindi uomini e donne insieme, è obbligatorio indossare il costume da bagno.

Mi era stato detto che all’interno delle Terme Rudas non era possibile fare foto. In realtà io ho portato con me la GoPro (ovviamente solo nelle aree wellness/piscina) e ho potuto scattare qualche fotografia senza problemi. Considerando che nell’area del bagno turco, nei giorni per soli uomini e sole donne si entra senza costume da bagno, in quella zona non è assolutamente possibile scattare fotografie, per ovvie ragioni.

Se volete recarvi alle Terme Rudas, come ho fatto, nel tardo pomeriggio o in serata, sappiate che l’area del bagno turco con la cupola ottomana chiude alle ore 20:00 quindi, se volete accedere anche ai bagni di vapore ricordatevi di tenere in considerazione questo orario. Inoltre, valutate che alle casse c’è sempre fila, cosa che vi potrebbe far perdere anche mezz’ora o un’ora a seconda dell’affluenza. Se arrivate tardi e non riuscite ad accedere al bagno turco, potete comunque acquistare il biglietto per l’Area Wellness e il Sauna World, che chiudono alle 22:00.

Come già consigliato per le altre terme di Budapest, portate con voi tutto l’occorrente (in particolar modo ciabattine e asciugamano) in modo da non perdere tempo a fare la fila per noleggiare ciò che vi serve.

Terme Lukács

Le Terme Lukács non sono tra le più visitate dai turisti, considerando che la maggior parte dei viaggiatori che arrivano a Budapest scelgono di andare alle Terme Széchenyi, alle Gellért o alle Rudas.

C’è, però, una buona ragione per scegliere le Terme Lukács: se avete acquistato la Budapest Card, l’ingresso è gratuito!

Se, invece, non avete la Budapest Card non preoccupatevi. Trattandosi di un luogo più frequentato dai locali rispetto alle terme più turistiche, i Bagni Lukács costano molto meno delle Terme Széchenyi o delle Terme Gellért.

Un altro punto di forza delle Terme Lukács è che sono senza dubbio meno affollate e caotiche delle più popolari Széchenyi o Gellért. Potete, quindi, optare per una visita ai Bagni Lukács se non vi piace la folla e cercate un po’ di tranquillità.

Il nome completo significa “Terme di San Luca” e sono uno dei centri termali storici di Budapest. Conosciute sin dal Medioevo, diventano un luogo molto apprezzato per le proprietà curative delle acque. Nel XII secolo accanto ai monasteri e ai luoghi di cura vennero costruiti i primi impianti termali curativi. Nel corso dei secoli le terme vennero ampliate fino a vivere il loro periodo d’oro dopo l’acquisto della struttura da parte di Fülöp Palotay nel 1884

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Lukács (Budapest)

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Lukács (Budapest)

Il complesso termale dei Bagni Lukács comprende:

  • Piscina con acqua a 26°C di 310 mq
  • Piscina con acqua a 24°C di 368 mq
  • Piscina all’aperto con acqua a 33-35°C di 220 mq
  • Piscine termali con acqua tra i 24°C e i 40°C
  • Piscina per riabilitazione motoria in acqua a 36°C
  • Piscina Kneipp
  • Sauna
  • Grotta di sale dell’Himalaya

Terme Lukács: informazioni utili e consigli

Quali sono gli orari di apertura delle Terme Lukács?

Terme Lukács sono aperte tutti i giorni dalle 6:00 alle 22:00.

Come arrivare alle Terme Lukács?

Le Terme Lukács si trovano a Buda, vicino all’Isola Margherita e al Ponte Margherita (Margit híd), in Frankel Leó út 25-29.

Per raggiungere le Terme Lukács con i mezzi pubblici potete utilizzare le linee 9 e 109 dell’autobus o le linee 4, 6, 17 e 19 del tram, scendendo alla fermata Margit híd.

Terme Lukács: come funziona l’ingresso e quanto costa?

L’ingresso alle Terme Lukács è GRATIS con la Budapest Card.

Per chi non ha la Budapest Card, a seconda dei servizi richiesti (armadietto, cabina, etc.) e del giorno della settimana (giorni feriali o festivi), i costi del biglietto di ingresso alle Terme Lukács vanno dai 2.200 Fiorini ungheresi ai 4.300 Fiorini ungheresi (7-13 Euro).

Una volta acquistato il biglietto all’ingresso, vi verrà consegnato un braccialetto elettronico che vi permetterà di superato, una volta scansionato, i tornelli di accesso alla struttura e di aprire e chiudere armadietti e cabine.

Come già detto per le altre terme di Budapest, se non avete portato con voi asciugamano, ciabattine e costume da bagno, potete noleggiarli presso le terme stesse.

Il noleggio dell’asciugamano costa 1.600 Fiorini ungheresi (con deposito cauzionale di ulteriori 2.000 Fiorini ungheresi), quello dell’accappatoio costa 1.500 Fiorini ungheresi (con deposito cauzionale di ulteriori 3.000 Fiorini ungheresi) e quello del costume da bagno costa 1.500 Fiorini ungheresi (con deposito cauzionale di ulteriori 1.500 Fiorini ungheresi). Il deposito cauzionale, che vi viene restituito al momento della riconsegna degli oggetti noleggiati, può essere pagato solo in contanti.

Le ciabatte non possono essere noleggiate ma acquistate al prezzo si 1.200 Fiorini ungheresi (3,50 Euro).

Consigli utili per andare alle Terme Rudas e non avere problemi

Se volete usufruire dell’armadietto (incluso anche nel biglietto gratuito con la Budapest Card) dovete recarvi nell’area apposito ed usare il braccialetto elettronico per aprirlo e chiuderlo: non ne avrete uno specifico assegnato ma potete usare uno degli armadietti liberi (indicati da un simbolo di colore verde). L’armadietto si aprirà e chiuderà esclusivamente con il vostro braccialetto elettronico, che va “passato” sul meccanico di apertura e chiusura.

Consiglio a chi vuole godere di un’atmosfera romantica e magica di recarsi alle Terme Lukács di pomeriggio o sera, quando nelle piscine vengono accese le luci colorate, che cambiano di continuo tonalità di colore, creando un effetto scenografico molto suggestivo nelle terme.

Attualmente sono presenti vasche e piscine con differenti temperature, alcune presentano una concentrazione di magnesio, idrocarburi e idrogeno e hanno una temperatura è più bassa, altre presentano una prevalenza di cloruro e zolfo e hanno una temperatura più alta. Informatevi sempre sulla composizione delle acque in cui vi immergete se avete problemi fisici o malattie (fatevi consigliare dal vostro medico di fiducia). Se, invece, state bene, provatele tutte senza problemi!

Nel 1937 è stata costruita nel giardino delle  Terme Lukács la cosiddetta Sala dell’acqua minerale, accessibile sia dalle terme che dalla strada. Qui potete bere dell’ottima acqua minerale molto apprezzata per i suoi effetti benefici nel trattamento di disturbi dello stomaco e dell’intestino. Considerando che l’acqua della sorgente che alimenta le Terme Lukács è considerata una delle acque terapeutiche migliori di Budapest, perché non approfittarne?

Terme Király

Visitando i Bagni Király si entra in una costruzione che risale al 1565: un bagno storico, di dimensione ridotta rispetto ad altre terme più famose e turistiche di Budapest.

Le Terme Király sono molto antiche, cionostante non sono alimentate da una sorgente termale diretta né mai lo sono state in passato. I Turchi costruirono queste terme lontano dalle sorgenti, è vero, ma dentro le mura del Castello di Budapest, in modo da proteggerle e garantirsi la possibilità di fare i bagni termali anche in caso di assedio. L’acqua viene condotta qui dalle sorgenti situate nei pressi dei Bagni Lukács

Nonostante mantengano molte parti originali antiche, i Bagni Király sono stati ampliati nel corso dei secoli e completamente ristrutturati nel 1950, per rimediare al danneggiamento di varie aree durante la Seconda guerra mondiale.

I Bagni Király sono i più antichi bagno termale di Budapest insieme alle Terme Rudas, con le quali condividono anche un’atmosfera che proietta i visitatori indietro nel tempo fino al Medioevo.

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Király (Budapest)

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Király (Budapest)

Meravigliosa è la cupola ottomana che sormonta una vasca termale ottagonale del XVI secolo.

Questo è uno dei bagni medievali ottomani di Budapest, costruiti dai Turchi attorno al XVI secolo. A differenza dei Bagni Rudas, però, i Bagni Király sono misti, cioè frequentati da uomini e donne contemporaneamente, e non ci sono, quindi, giornate per soli uomini e giornate per sole donne.

Il complesso termale delle Terme Király comprende:

  • Piscina termale con acqua a 36°C
  • Piscina termale con acqua a 32°C
  • Piscina termale con acqua a 40°C
  • Piscina con acqua a 26°C

E’ molto piacevole e suggestivo, in particolare in Inverno, fare il bagno nella grande tinozza all’aperto, posta nel cortile, riempita con acqua a 40°C.

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Király (Budapest)

Terme Király: informazioni utili e consigli

Quali sono gli orari di apertura delle Terme Király?

Le Terme Király sono aperte dal Lunedì alla Domenica dalle 9:00 alle 21:00.

L’ingresso alle Terme Király è vietato ai minori di 14 anni.

La cassa per acquistare i biglietti chiude alle 20:00.

Come arrivare alle Terme Király ?

Se vuoi puoi raggiungere le Terme Király con i mezzi pubblici, puoi utilizzare la linea 19 del tram o le linee 9 e 109 dell’autobus.

Terme Király: come funziona l’ingresso e quanto costa?

All’ingresso delle Terme Király troverete la biglietteria, con i vari prezzi esposti. Come di consueto, insieme al biglietto vi verrà consegnato un braccialetto elettronico che sblocca, al passaggio su un apposito sensore, i tornelli per entrare nelle terme.

Il costo del biglietto di ingresso varia a seconda della tipologia (biglietto studenti, biglietto senior, biglietto giornaliero o solo mattina, biglietto con cabina o con armadietto). Si va dai 1.900 Fiorini ungheresi del biglietto per studenti con uso armadietto ai 2.800 Fiorini ungheresi del biglietto giornaliero con uso cabina. Come vedrete, con prezzi tra i 6 Euro e i 9 Euro, queste terme sono tra le più economiche di Budapest.

Consigli utili per andare alle Terme Király e non avere problemi

Trattandosi di bagni termali misti, non è consentito usufruire delle piscine termali e dei bagni di vapore senza indossare il costume da bagno, che è sempre obbligatorio. La cuffia è, invece, obbligatoria solo per chi utilizza la piscina riservata al nuoto e non nelle piscine termali.

In molti, dopo averle visitate, lamentano una scarsa manutenzione e pulizia degli ambienti e delle piscine delle Terme Király. Ricordate che si tratta, comunque, di un complesso termale meno turistico rispetto agli altri già menzionati, frequentato in gran parte da locali e dove si respira un’atmosfera più autentica: qui potete vivere una giornata alle terme come dei veri Ungheresi.

Attenzione: presso le Terme Király si possono noleggiare asciugamani e tali ma NON le ciabatte, quindi portatele con voi se non volete camminare scalzi in giro per le terme.

Vi sconsiglio queste terme se vi spaventano i luoghi un po’ decadenti, dato che si tratta di un centro termale abbastanza vecchio come struttura e in molti, dopo averle visitate, rimangono insoddisfatti dalla pulizia delle aree comune e dalla mancanza di manutenzione della struttura più in generale.

Diciamo che il prezzo basso è adeguato al servizio reso, ma qui potrete vivere una giornata alle terme più autentica, che vi proietterà in un ambiente molto simile all’esperienza medievale dei bagni termali.

All’interno delle Terme Király NON si possono fare foto.

Terme Veli Bej

Le Terme Veli Bej (o Bagni termali Veli Bej) sono un’altra sede termale storica di Budapest.

Costruite all’epoca della dominazione ottomana e recentemente ristrutturate e modernizzate, comprendono due saune, un bagno turco, una vasca Kneipp, una vasca idromassaggio e diverse piscine termali.

L’acqua termale che alimenta la struttura ha un’alto contenuto di carbonato di calcio: sono riconosciute le sue eccezionali proprietà benefiche e curative, adatte in particolar modo a dare sollievo a chi soffre di problemi reumatici.

Il complesso che ospita i Bagni Veli Bej coniuga magistralmente gli ambienti delle antiche terme ottomane, l’edificio classicista dei Bagni Császár progettato da József Hild (architetto ungherese tra i maggiori esponenti dell’architettura neoclassica) e una area di nuova costruzione molto curata e moderna.

Le acque curative che alimentano i Bagni Veli Bej sono conosciute e utilizzate sin dall’epoca romana. Il bagno turco, originariamente chiamato Veli Bej, fu costruito nel XVI secolo su commissione del Pascià Sokollu Mehmed e ben presto si guadagnò la fama di bagno termale più bello di Budapest.

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Veli Bej (Budapest)

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Veli Bej (Budapest)

Superata l’occupazione ottomana, il bagno cambiò nome in Bagni Császár. Passò, successivamente, all’Ordine degli Ospedalieri, che lo utilizzò per la cura e la guarigione dei malati.

Dopo un periodo di decadimento e di chiusura della struttura, un attento lavoro di recupero di restauro ha portato nuovamente i Bagni Veli Bej all’apertura, con l’affiancamento di una struttura di tipo alberghiero.

La sezione che ospita il bagno turco tradizionale comprende 5 piscine:

  • una piscina centrale ottagonale con una temperatura dell’acqua di 36-38°C,
  • quattro ambienti con piscine più piccole riempite di acqua a diversa temperature dell’acqua.

Ci sono, inoltre, a disposizione degli ospiti:

  • due bagni di vapore con oli aromatici,
  • docce massaggianti,
  • una macchina per il ghiaccio,
  • sauna finlandese,
  • sauna a infrarossi,
  • vasca idromassaggio,
  • passeggiata Kneipp.

Terme Veli Bej: informazioni utili e consigli

Quali sono gli orari di apertura dei Bagni Veli Bej?

Gli orari di apertura dei Bagni Veli Bej sono i seguenti: dal Lunedì alla Domenica dalle 6:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 21:00.

I massaggi hanno orari differenti: dalle 9:00 alle 11:45 e dalle 15:30 alle 20:40. La loro fruizione è a pagamento.

Come arrivare ai Bagni Veli Bej?

I mezzi con cui si può raggiungere questa struttura termale sono il tram numero 4 o, partendo da Buda sud, il tram numero 17.

Bagni Veli Bej: come funziona l’ingresso e quanto costa?

I Bagni Császár (Veli Bej) si trovano nello stesso edificio dell’Hotel Császár Budapest.

Il biglietto di ingresso costa tra i 2.240 Fiorini ungheresi e i 2.800 Fiorini ungheresi (6,50-8,50 Euro) a seconda dell’orario di ingresso (mattina, pomeriggio, sera) e del giorno della settimana (feriali o festivi).

Presso la struttura potete noleggiare un asciugamano al costo di 500 Fiorini ungheresi (con deposito cauzionale aggiuntivo di 2.000 Fiorini ungheresi) o un telo da bagno turco (peştemal) con deposito cauzionale di 1.000 Fiorini ungheresi.

Consigli utili per andare ai Bagni Veli Bej e non avere problemi

Non è sicuramente tra le terme più belle di Budapest, ma è forse uno dei centri termali più rappresentativi del periodo ottomano. Le Terme Veli Bej sono molto particolari, uniche, e anche se si trovano nel centro di Budapest, non sono in molti a conoscerle e a frequentarle.

Gli ospiti sono per la maggior parte locali e i turisti che scelgono di andare ai Bagni Veli Bej piuttosto che alle ben più famose Terme Széchenyi o Terme Gellért lo fanno perché sono alla ricerca di un’esperienza diversa, più intima e meno caotica.

Essendo terme miste, aperte a uomini e donne, il costume da bagno è sempre obbligatorio.

Non sono ammessi i minori di 14 anni.

Considerate che questo stabilimento termale prevede un numero massimo di ospiti ammessi, di conseguenza potreste essere costretti ad attendere in fila il vostro turno di entrare.

Terme Dandár

Ecco l’ultimo suggerimento per orientarsi tra le terme più belle di Budapest: le Terme Dandár (Bagni termali Dandár).

Non sono tra le più turistiche di certo, ma se volete vivere l’esperienza di una giornata alle terme insieme ai locali questo piccolo bagno termale potrebbe fare al caso vostro.

Queste terme sono ospitate in un edificio che, all’esterno, può sembrare molto anonimo, con mattoni a vista e qualche dettaglio in stile Art déco. Si tratta, però, di un bagno termale risalente all’inizio del 1900.

Le architetture delle Terme Dandár sono opera di Ferenc K. Császár. Il bagno fu commissionato nel 1930 e rimaneggiato diverse volte nel corso dei secoli.

Durante la Seconda guerra mondiale le Terme Dandár subirono solo lievi danni, difatti venne riaperto al pubblico quasi immediatamente, dopo la fine del conflitto, nel 1945.

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Dandár (Budapest)

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Terme Dandár (Budapest)

I frequentatori abituali delle Terme Dandár sono perlopiù persone di Budapest o, comunque, Ungheresi.

Molti abitanti di Budapest si recano alle terme, anche grazie alle prescrizioni del sistema nazionale sanitario, che incentiva la cura attraverso i benefici delle acque termali. Questa struttura in particolare è orientata a pazienti che soffrono di artrite reumatoide, dolori muscolari o malattie legate alla pelle.

Il complesso termale delle Terme Dandár comprende:

  • Piscina termale con acqua a 20°C
  • Piscina termale con acqua a 38°C
  • Piscina termale con acqua a 36°C
  • Piscina termale all’aperto con acqua a 36°C
  • Piscina termale all’aperto con acqua a 38°C
  • Saune
  • Bagno turco
  • Dispenser di ghiaccio tritato
  • Solarium

Il reparto termale non è accessibile a bambini di età inferiore ai 14 anni.

Terme Dandár: informazioni utili e consigli

Quali sono gli orari di apertura delle Terme Dandár?

Le Terme Dandár sono aperte dal Lunedì al Venerdì dalle 6:00 alle 21:00, mentre il Sabato e la Domenica sono aperte dalle 8:00 alle 21:00.

Come arrivare alle Terme Dandár?

Le Terme Dandár si trovano un po’ dislocate rispetto al centro città, sul lato di Pest. Arrivare alle Terme Dandár con i mezzi pubblici è, però, molto facile: si raggiungono con le linee 2 e 24 del tram o con le linee 23 e 54 dell’autobus.

I Bagni Dandár si trovano in Dandár u. 7.

Terme Dandár: come funziona l’ingresso e quanto costa?

Come altre terme meno turistiche che ho citato, le Terme Dandár hanno il grande vantaggio di essere decisamente economiche.

Il biglietto terme+wellness costa, invece, 2.600 Fiorini ungheresi (8 Euro). Il biglietto normale per l’area termale con uso armadietto costa circa 2.000 Fiorini ungheresi (6 Euro) ma se avete poco tempo a disposizione e volete trascorrere solo un paio di ore alle terme, presso i Bagni Dandár potete optare per il biglietto da 2 ore per l’accesso all’area termale, al costo di 1.500 Fiorini ungheresi (4,5 Euro).

I massaggi sono a pagamento.

Consigli utili per andare alle Terme Dandár e non avere problemi

Le Terme Dandár si trovano nei pressi dello stabilimento Zwack, noto per la produzione dell’amaro ungherese più famoso in assoluto, l’Unicum. Potrebbe sembrare bizzarro ma spesso gli Ungheresi bevono alcolici quando visitano i bagni termali della città, difatti troverete l’Unicum e altre bevande alcoliche in vendita presso il bar delle Terme Dandár, se vi venisse voglia di farvi un “bicchierino”.

Anche se avete la possibilità di noleggiare asciugamani e teli presso la struttura, vi consiglio di portare con voi tutto l’occorrente in modo da risparmiare, sia asciugamano che ciabattine.

Il problema delle terme ungheresi meno turistiche (questo problema l’ho riscontrato anche alle Rudas, per esempio, ma in misura minore) è che non avendo grande affluenza da parte di stranieri, non prevedono la presenza alle casse o nelle terme di impiegati che parlino bene l’Inglese. Vi assicuro che non è affatto facile farsi capire, in caso di domande o problemi, da addetti che parlando solo ungherese. Questa è una delle problematiche dei bagni termali meno avvezzi ad accogliere i turisti stranieri.

Le Terme Dandár sono piccole, molto semplici, essenziali. Essendo frequentate da persone locali e, soprattutto, da adulti e anziani, vi si respira un’atmosfera molto tranquilla, c’è silenzio e tutti parlando a voce bassa per garantire il massimo relax agli altri ospiti. Dimenticate, quindi, gli affollatissimi Sparty notturni e la sensazione di essere all’acquapark tipica di alcune terme più famose tra i turisti (come le Széchenyi).

Terme Rác

Siamo giunti alla fine del nostro percorso alla scoperta delle terme più belle di Budapest, ma devo menzionare per forza anche i Bagni Rác, nonostante al momento siano CHIUSI e quindi inaccessibili, per una ragione molto semplice: sono bellissimi (cercate qualche foto online)!

La grande struttura di 8.000 metri quadrati, ha il suo fulcro storico nel bagno turco medievale

La parte più antica delle Terme Rác è, infatti, una scenografica cupola ottomana risalente al 1572.

Di straordinaria bellezza è, però, anche la parte aggiunta tra il 1865 e il 1870 da Miklós Ybl, l’architetto più importante dell’Ungheria e senza dubbio uno degli architetti più influenti e rispettati nella seconda metà del XIX secolo in Europa. Le Piscine imperiali, il Bagno Ybl, la seconda cupola in stile romantico e il Corridoio delle docce donano al contesto suggestioni regali che riportano al passato, all’epoca dell’Impero austro-ungarico

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Bagni Rác (Budapest)

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Bagni Rác (Budapest)

Le finestre e le porte delle Terme Rác sono ancora oggi quelle originali, mentre, purtroppo, una parte della struttura venne distrutta o danneggiata durante la Seconda guerra mondiale e restaurata successivamente.

I Bagni Rác si trovano sul lato di Buda, a breve distanza dalle Terme Rudas e dal Ponte Elisabetta (Erzsébet híd), all’indirizzo Hadnagy u. 8-10.

Andare alle terme: una tradizione ungherese lunga 2.000 anni

I primi a riconoscere e sfruttare i benefici e le proprietà curative delle acque termali ungheresi furono i Celti.

I Romani costruirono a Budapest i primi centri termali degni di tale nome e diedero vita a un rituale di benessere ancora molto sentito e praticato dalla popolazione ungherese, nonostante lo scorrere dei secoli. I resti di un antico bagno termale di epoca romana, in uso alle milizie dell’epoca, è ancora visibile in Piazza Florián.

La dominazione ottomana a Budapest consolidò la tradizione delle cure e dei bagni termali.

Ben tre degli stabilimenti termali più belli e conosciuti di Budapest risalgono al periodo di dominazione turco-ottomana a Budapest e, da allora ad oggi, sono rimasti fruibili alla popolazione senza soluzione di continuità. Sto parlando dei Bagni Rudas, dei Bagni Császár (o Bagni Veli Bej) e dei Bagni Király, che ancora mostrano la loro antica origine regalando ai visitatori cupole ottomane in pietra e vasche termali ottagonali abbracciate da colonnine arabeggianti.

Solo nella città di Budapest e negli immediati dintorni sono attualmente presenti 100 bagni termali e la tradizione ungherese di trascorrere del tempo alle terme, prendendosi cura del corpo e dello spirito, torna indietro di più di 2.000 anni.

Se state per visitare Budapest è praticamente un dovere, oltre che un piacere, organizzare una giornata alle terme o, almeno, trascorrere qualche ora di totale relax in uno degli stabilimenti termali più belli della città.

La scelta sulle strutture termali è ampia, come avrete capito, e probabilmente non vi basterà il tempo a disposizione per poterle visitare tutte.

In ogni caso una vacanza a Budapest deve prevedere almeno una visita (ma meglio di più) alle terme, per fuggire dalle preoccupazioni e dalla quotidianità almeno per qualche ora e per regalarsi dei momenti piacevoli e rilassanti, ritornando a casa ritemprati e rilassati.

Terme di Budapest: quali sono le più belle, quali scegliere e come raggiungerle?

Salvalo su Pinterest!

(Visited 96 times, 1 visits today)
Ti è piaciuto? Condividilo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.