in

Peschiera del Garda: cosa vedere in 1 giorno

Peschiera del Garda: cosa vedere in 1 giorno

PESCHIERA DEL GARDA: COSA VEDERE IN 1 GIORNO. Dove parcheggiare, attrazioni principali, monumenti da vedere e esperienze da fare a Peschiera del Garda e dintorni.

Tra i borghi da visitare sul versante veneto del Lago di Garda non può mancare Peschiera del Garda. Con i suoi vicoli labirintici e le casette a schiera dalle facciate colorate, Peschiera del Garda conserva il fascino antico dei borghi rivieraschi del Basso Garda. Il centro storico fortificato di Peschiera del Garda è una piccola meraviglia architettonica. Visitando Peschiera e passeggiando tra canali e vicoletti ti immergerai nelle atmosfere della “Dolce vita” sul Garda. Scopri con me tutte le cose da vedere a Peschiera del Garda e cosa fare nei dintorni.

Centro storico (Peschiera del Garda)
Centro storico (Peschiera del Garda)

Peschiera del Garda: dove si trova e come arrivare?

Il borgo di Peschiera del Garda (VR) si trova sulla sponda meridionale del Lago di Garda, tra Sirmione e Lazise. Trovandosi a breve distanza da Verona, Peschiera è la meta perfetta per una gita fuori porta sul Lago di Garda partendo dalla “città di Romeo e Giulietta”.

IN TRENO. Peschiera del Garda è uno dei due borghi del Lago di Garda raggiungibili in treno (l’altro è Desenzano del Garda). È possibile raggiungere Peschiera del Garda in treno sfruttando la linea ferroviaria Milano-Venezia che offre collegamenti con Milano, Venezia, Verona, Padova e Vicenza. Se vuoi arrivare a Peschiera in treno e parti da una di queste città, il viaggio sarà comodo e veloce e non avrai il problema di cercare parcheggio!

IN AUTO. Se vuoi raggiungere Peschiera del Garda in auto ti basterà percorrere l’autostrada A4 e uscire al casello di “Peschiera”, proseguendo poi in direzione del centro città.

Peschiera del Garda: breve storia

L’insediamento di Peschiera del Garda vanta antiche origini. Queste zone, già abitate in epoca preistorica, con i Romani si impongono come fulcro nodale nelle rotte commerciali tra Lago di Garda, Mincio e Po. In corrispondenza dell’odierna Peschiera del Garda viene costruito un oppidum. La posizione dell’insediamento romano è cruciale, trovandosi allo sbocco del Fiume Mincio, emissario del Lago di Garda e affluente del Po (che a sua volta sfocia nel mare Adriatico).

Dal Medioevo in poi la struttura urbanistica di Peschiera del Garda muta radicalmente, con la costruzione di imponenti fortificazioni con mura di cinta circondate dall’acqua. Il corso del Mincio viene deviato e vengono “creati” tre rami di uscita del fiume dal Lago di Garda, successivamente riuniti a sud del centro abitato. Questi ingegnosi lavori consentono l’edificazione di una fortezza praticamente inespugnabile, protetta dall’acqua che la circonda e da possenti mura di cinta.

Peschiera del Garda: dove parcheggiare?

Un parcheggio comodo e vicino al centro di Peschiera del Garda (accesso da Porta Verona) si trova in Via Generale Bonomi (o Lungo Mincio Generale Bonomi). Puoi prendere come riferimento il ristorante La Barcaccia: il parcheggio si trova dall’altro lato della carreggiata rispetto al ristorante.

POSIZIONE GOOGLE MAPS: QUI

Porta Verona e Porta Brescia

Per visitare il centro storico di Peschiera del Garda ancora oggi si usano i due accessi principali della città, Porta Verona e Porta Brescia.

Noi accediamo da Porta Verona, punto iniziale del nostro itinerario di 1 giorno a Peschiera del Garda. La Porta Verona è riconoscibile per la presenza del Leone di San Marco, simbolo della Serenissima. A breve distanza dall’accesso di Porta Verona troverai alcune delle attrazioni principali di Peschiera. Visiterai la Fortezza di Peschiera del Garda e i suoi bastioni dall’interno e lungo il cammino incontrerai la Caserma d’Artiglieria, il Ponte dei Voltoni, il Canale di Mezzo e la Piazza Ferdinando di Savoia.

Porta Verona (Peschiera del Garda)
Porta Verona (Peschiera del Garda)

Fortezza di Peschiera del Garda

La prima tappa di questo itinerario di 1 giorno a Peschiera del Garda non può che essere la Fortezza, simbolo del borgo e tra le più importanti fortificazioni lacustri d’Europa.

Nonostante fossero già presenti delle fortificazioni di epoca romana, la storia della Fortezza di Peschiera del Garda per come la conosciamo inizia attorno al XIII secolo sotto la dominazione scaligera. A questo periodo risale l’edificazione della cinta muraria medievale e della Rocca scaligera, successivamente ampliate e potenziate dalla Repubblica di Venezia. Quando nel XV secolo Peschiera passa sotto il controllo della Repubblica di Venezia, alla più antica fortificazione medievale scaligera si aggiungono e si sovrappongono porzioni di fortificazioni più moderne, progettate secondo i nuovi dettami dell’ingegneria militare e difensiva. La fortificazione pentagonale originaria si arricchisce di cinque bastioni (Guerini, San Marco, Contarana, Feltrin e Tognon). Vengono, inoltre, aperte nella cinta muraria due porte di accesso alla città, Porta Verona e Porta Brescia, poste in direzione delle due importanti città di cui portano il nome.

La Fortezza di Peschiera del Garda è uno straordinario esempio di fortificazione lacustre europea e fa parte di un più esteso complesso di opere ingegneristiche di difesa militare realizzate dalla Repubblica di Venezia tra XV e XVII secolo. Fra i vicoli dei bastioni troverai ristorantini dove assaggiare le specialità locali, negozietti in cui fare shopping, gelaterie e caffetterie dove fermarti per uno spuntino. L’atmosfera è serena e rilassante e gli scorci sul Lago di Garda ti lasceranno senza fiato.

La Fortezza di Peschiera del Garda, capolavoro architettonico e ingegneristico, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità UNESCO tra le “Opere di difesa veneziane tra XVI e XVII secolo”. La Serenissima aveva nel corso dei secoli operato un importante lavoro di fortificazione di aree strategiche sia nel cosiddetto “Stato da Terra” (domini veneziani nell’entroterra padano-veneto) che nello “Stato da Mar” (domini marittimi della Repubblica di Venezia). La città-fortezza di Peschiera del Garda si innesta in un più ampio e complesso sistema di fortificazioni a protezione della Repubblica di Venezia e dei territori controllati dalla Serenissima.

Fortezza e Bastioni (Peschiera del Garda)
Fortezza e Bastioni (Peschiera del Garda)

Bastioni di Peschiera del Garda

I Bastioni di Peschiera del Garda sono parte integrante delle opere difensive di epoca veneziana innalzate a protezione della strategica città gardesana, nodo di controllo sui commerci tra Lago di Garda, Mincio e Po.

Partendo da Porta Verona incontriamo quasi immediatamente il Bastione San Marco, in corrispondenza del quale si trova un bel punto panoramico accessibile seguendo l’apposito percorso.

Un secondo punto panoramico molto suggestivo si trova sul Bastione Querini: dall’alto del bastione potrai ammirare e fotografare il porto di Peschiera incorniciato da uno scenografico scorcio del Lago di Garda. Non dimenticare di fare tappa in Viale Cordigero per guardare il Bastione Querini dal basso e scattare l’emblematica fotografia del Canale di Mezzo visto dal ponticello adornato di fioriere. In lontananza si scorge il Ponte dei Voltoni, ai cui piedi ondeggiano pacatamente le imbarcazioni dei pescatori ormeggiate in schiera.

Se vuoi vedere tutti i cinque Bastioni di Peschiera del Garda, da Viale Cordigero potrai facilmente raggiungere anche il Bastione Tognon, il Bastione Cantarane e il Bastione Feltrin (il più antico tra i bastioni di Peschiera). Il centro storico di Peschiera del Garda è piccolo e piacevole da esplorare a piedi: ti basterà prendere come punti di riferimento Porta Verona e Porta Brescia, muovendoti all’interno della cinta muraria che protegge il cuore storico del borgo gardesano.

Bastione Querini (Peschiera del Garda)
Bastione Querini (Peschiera del Garda)

Parco Catullo

Riprendiamo il nostro itinerario di 1 giorno a Peschiera del Garda e scopriamo cosa c’è da vedere nel centro storico oltre alla Fortezza e ai Bastioni.

Il Parco Catullo è un parco pubblico situato nel cuore di Peschiera del Garda. Un tempo qui si coltivavano gli ortaggi necessari al sostentamento degli abitanti del borgo medievale racchiuso tra le mura di cinta della fortezza. Oggi qui si viene per trascorrere qualche ora tranquilla all’aria aperta, per fermarsi a riposare su una panchina e per ammirare la veduta dai punti panoramici affacciati sulle fortificazioni e sul lago. A pochi passi dal Parco Catullo puoi visitare anche la Palazzina Storica, la Caserma dell’Artiglieria e il Ponte dei Voltoni.

Caserma d’Artiglieria di Porta Verona

Tra le tappe da inserire assolutamente nell’itinerario di 1 giorno a Peschiera del Garda c’è la Caserma d’Artiglieria di Porta Verona, il grandioso arsenale fatto costruire nella Piazzaforte di Peschiera dal generale austriaco Josef Radetzky nel XIX secolo. Sulla facciata brillano i colori giallo e rosso, simboli il primo dell’artiglieria italiana e il secondo dell’artiglieria austriaca.

Caserma d’Artiglieria di Porta Verona (Peschiera del Garda)
Caserma d’Artiglieria di Porta Verona (Peschiera del Garda)

Palazzina Storica

Durante la passeggiata alla scoperta del borgo di Peschiera del Garda non puoi perdere la Palazzina Storica (o Palazzo del Comando di Piazzaforte), sede del Museo della Prima Guerra Mondiale. Costruita nel 1854, la Palazzina Storica è famosa per aver fatto da cornice agli eventi successivi alla Disfatta di Caporetto. Proprio a Peschiera del Garda avvenne l’incontro tra i rappresentanti di Italia, Gran Bretagna e Francia per decidere le azioni di controffensiva.

Ponte dei Voltoni

Il Ponte dei Voltoni è il simbolo di Peschiera del Garda. Affacciato sul Canale di Mezzo, corso d’acqua artificiale che divide i due isolotti che ospitano il borgo antico, il cinquecentesco Ponte dei Voltoni è un punto di osservazione privilegiato sulle fortificazioni e sul centro storico. Se vuoi scattare la classica fotografia di Peschiera del Garda che ritrae il Canale di Mezzo incorniciato da fioriere colme di gerani e file di barchette ormeggiate devi recarti proprio sul Ponte dei Voltoni.

Piazza Ferdinando di Savoia

Superato il Ponte dei Voltoni raggiungi Piazza Ferdinando di Savoia, principale piazza del borgo, ex Piazza d’armi della storica città fortificata di Peschiera del Garda. Qui un tempo avvenivano le esercitazioni e l’addestramento delle truppe.

In questa zona del centro storico si trovano diversi edifici militari. Sul lato meridionale della piazza si erge il Complesso della Rocca, rimaneggiato in diversi momenti storici dagli Scaligeri e dai Veneziani e impiegato sotto la Serenissima come Porto Arsenale. Con il completamento della piazza nel periodo di dominazione asburgica, il Porto Arsenale venne coperto al fine di permettere la costruzione dei palazzi ancora oggi presenti. Uno degli edifici più importanti che si affacciano sulla Piazza Ferdinando di Savoia è la Caserma XXX Maggio, utilizzata come ospedale militare e successivamente come caserma e carcere militare.

Chiesa di San Martino

Prima di allontanarti da Piazza Ferdinando di Savoia fai una tappa presso la Chiesa di San Martino, una delle chiese più antiche della diocesi di Verona. Probabilmente edificata sulle rovine di un antico tempo dedicato a Giove, l’originaria Chiesa di San Martino (XI secolo) venne abbattuta perché fatiscente. L’edificio attuale è ottocentesco. L’interno della chiesa è decorato con pregevoli affreschi novecenteschi di Severino Saoncella.

Nei pressi della Chiesa di San Martino sono stati rinvenuti resti di epoca romana risalenti al I secolo a.C. e riconducibili all’antico insediamento di Airilica.

Chiesa di San Martino (Peschiera del Garda)
Chiesa di San Martino (Peschiera del Garda)

Piazza San Marco

Tra le cose da vedere a Peschiera del Garda non può mancare Piazza San Marco, graziosa piazzetta all’interno della città fortificata gremita di negozietti e ristoranti e avvolta da un’atmosfera di altri tempi. Piazza San Marco è il luogo perfetto per fermarsi a bere un drink o mangiare qualcosa in una delle tante attività con tavoli all’aperto.

Canale di Mezzo

Con pochi passi da Piazza San Marco puoi raggiungere uno dei tanti affacci sul Canale di Mezzo per una veduta mozzafiato sul Padiglione degli Ufficiali (sulla riva opposta del canale).

Canale di Mezzo e Padiglione degli Ufficiali (Peschiera del Garda)
Canale di Mezzo e Padiglione degli Ufficiali (Peschiera del Garda)

Lungolago Mazzini

Per concludere in bellezza l’itinerario di visita a Peschiera del Garda non dimenticare di fare una passeggiata sul Lungolago Mazzini, che costeggia un affascinante tratto di Lago di Garda e ti permetterà di ammirare il paesaggio incantevole che fa da cornice al borgo fortificato di Peschiera.

Lungolago Mazzini (Peschiera del Garda)
Lungolago Mazzini (Peschiera del Garda)

Spiagge di Peschiera del Garda

Oltre che uno dei borghi più belli da vedere sul Lago di Garda, Peschiera del Garda è una rinomata località balneare e nella bella stagione le sue spiagge lacustri vengono prese d’assalto dai turisti (soprattutto nordeuropei) in cerca di sole e relax.

Le spiagge più frequentate di Peschiera del Garda sono la Spiaggia dei Cappuccini e la Spiaggia Pioppi, entrambe attrezzate con noleggio ombrelloni e lettini e servite da bar e punti ristoro. A chi viaggia in compagnia degli amici a quattro zampe farà piacere sapere che a Peschiera c’è una spiaggia per cani ben attrezzata, la Braccobaldo Beach, in località Fornaci.


Cosa fare nei dintorni di Peschiera del Garda

Santuario della Madonna del Frassino

Il Santuario della Madonna del Frassino, edificato nel XVI secolo, si trova a 2 chilometri dal centro di Peschiera del Garda. Oltre ad essere un monumento di importanza nazionale, il Santuario della Madonna del Frassino è ogni anno meta di pellegrinaggio per moltissimi fedeli. All’interno potrai ammirare le pregevoli opere di Paolo Farinati, Bertanza da Salò, Zeno da Verona e Muttoni il Giovane.

Ciclabile del Mincio

Per i più attivi e sportivi consiglio un giro in bicicletta lungo la pista ciclabile del fiume Mincio. La Ciclabile del Mincio, uno dei percorsi ciclabili più belli d’Italia, collega Peschiera del Garda a Mantova passando attraverso alcuni dei borghi più belli della Lombardia e del Veneto. Il percorso è lungo 50 chilometri e costeggia le sponde del Mincio. Tra le tappe più belle della pista ciclabile ci sono Borghetto sul Mincio, inserito nel circuito dei Borghi più belli d’Italia; Volta Mantovana, dove si trova Palazzo Gonzaga, residenza estiva del potente casato; Massimbona, borghetto famoso per i suoi antichi mulini del XIII-XIV secolo; il Parco delle Bertone, area protetta in cui convivono la foresta padana originaria e un bosco-giardino romantico dell’Ottocento.

Parchi divertimento

A breve distanza da Peschiera del Garda si trovano alcuni dei parchi divertimento più noti della zona del Garda. Da Peschiera puoi facilmente raggiungere Gardaland (biglietti salta-fila acquistabili QUI), il Caneva Aquapark e il Parco Natura Viva.

Tour in barca

In pochi rinunciano a fare un giro in barca per ammirare le fortificazioni di Peschiera del Garda dall’acqua. L’alternativa al giro in barca tra le fortificazioni è prendere parte a una mini-crociera di mezza giornata tra i borghi più belli della zona (biglietti QUI).

Sport e attività all’aria aperta

Sul Lago di Garda puoi cimentarti in sport acquatici e attività all’aria aperta divertenti e stimolanti. Se vuoi oziare, puoi prendere il sole e rilassarti sulle spiagge di Peschiera del Garda. Se ti piacciono le vacanze attive puoi nuotare nelle acque cristalline del Lago di Garda, noleggiare un pedalò o una barca a vela, organizzare un’uscita in canoa. Tanti anni fa a Peschiera del Garda ho anche appreso per la prima volta l’esistenza di uno sport acquatico molto in voga tra i turisti stranieri, il SUP (Stand-up paddle), che si pratica stando in piedi su una tavola simile a quella da surf remando come moderni “gondolieri”. Se vuoi provare qualcosa di nuovo, questa potrebbe essere un’idea originale.

Borghi da vedere vicino a Peschiera del Garda

Nelle vicinanze di Peschiera del Garda puoi visitare alcuni dei borghi più belli del Lago di Garda. Ti suggerisco i miei preferiti:

Lazise (VR)

A mio parere uno dei borghi più caratteristici del Garda, si trova sulla sponda orientale del lago ed è facilmente raggiungibile da Verona (30 minuti in auto). Puoi visitarlo in accoppiata con Bardolino nella stessa giornata. Cosa vedere a Lazise

Bardolino (VR)

Ridente centro turistico sul Lago di Garda, è situato a breve distanza da Verona ed è la meta perfetta per una gita fuori porta in giornata dalla “città di Romeo e Giulietta”. Cosa vedere a Bardolino

Sirmione (BS)

Borgo del versante bresciano del Garda, è famoso per la presenza di un castello sull’acqua di epoca scaligera unico nel suo genere e visitabile all’interno. È uno dei borghi del Lago di Garda più conosciuti e visitati dai turisti. Cosa vedere a Sirmione

Desenzano del Garda (BS)

Incastonato sulla sponda sud-occidentale del Benaco, è uno dei borghi più eleganti e turistici del Lago di Garda. Il suo porticciolo è un vero gioiellino e la veduta dal Castello di Desenzano è mozzafiato! Cosa vedere a Desenzano del Garda


Peschiera del Garda: cosa vedere in 1 giorno
Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

Per approfondire 22 cose da fare e vedere sul Lago di Garda: borghi, escursioni, luoghi insoliti e gite fuori porta

13 Comments

Leave a Reply
  1. sono stato ospite di amici alcuni giorni a Ferragosto 2014 a Peschiera e posso dire che a volte si gira il mondo e non si conoscono luoghi pieni di fascino a 100 km da casa. Questo è uno dei tanti in Italia. Marco Julian Rossi

  2. Il lago di Garda offre scenari stupendi, qui sono stati citati alcuni dei posti da non perdere, ma tutta la costa offre luoghi incantevoli. Visto che il lago si divide fra tre regioni (est Veneto, nord Trentino e ovest Lombardia,dico questo perchè scrivo in questo post i miei luoghi preferiti, anche se non fanno parte della “sezione ” Veneto).
    Uno dei paesi che mi piace molto è Garda, specialmente di sera. Da Garda ci spostiamo verso nord in direzione Malcesine, 5 km prima di arrivarci, si può fare una piccola sosta a Cassone, un bel paesino, dove c’è il fiume più corto del mondo, l’ Aril, solo 175 mt. Malcesine è un bellissimo borgo. Una visita al castello è doverosa. Da qui si può prendere la funivia che porta sul monte Baldo. Poi un’ altra località molto bella (e qui si entra in trentino) è Riva del Garda. Qui gli hotel a 4 e 5 stelle la fanno da “padrone”, ma tutto sommato si trovano anche altre soluzioni meno costose. A cinque minuti da Riva si trovano le “casate del varone”, dove la cascata d’acqua è dentro la montagna. Poi un altro paese che adoro è Limone, piccolo ma caratteristico.

    • Ciao Davide, grazie del tuo bel commento. Io purtroppo ho avuto solo pochi giorni per esplorare la zona del Lago di Garda. Non vedo l’ora di tornarci per ammirare tutti questi borghetti e queste meraviglie. 🙂 Seguirò i tuoi consigli di certo. Un abbraccio e grazie di essere passato su Luoghidavedere.it 😉

  3. Buon giorno, mi chiamo Zinaida, sono un rappresentante della scuola di surf di San Pietroburgo.
    Il gruppo della nostra scuola ha in programma di trascorrere qualche giorno sul Garda a fine settembre o inizio ottobre e provare il SUP.
    Non vediamo l’ora. 🙂
    Sorry for possible mistakes .
    I know English fluently, Italian with translator.

3 Pings & Trackbacks

  1. Pingback:

  2. Pingback:

  3. Pingback:

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.