in

Lazise: cosa vedere in 1 giorno sul Lago di Garda

LAZISE: COSA VEDERE IN 1 GIORNO. Lazise è uno dei borghi più belli da visitare sul Lago di Garda. Scopri come arrivare, dove parcheggiare, cosa vedere nel centro storico e cosa fare nei dintorni.

Lazise: dove si trova e come arrivare?

Lazise (VR) si trova sulla sponda orientale del Lago di Garda, in Veneto. Situato a breve distanza da Peschiera del Garda e Bardolino, Lazise è la meta ideale per una gita fuori porta sul Lago di Garda partendo da Verona. Puoi visitare Lazise in mezza giornata aggiungendo all’itinerario del giorno un secondo borgo situato nelle vicinanze. Io ho visitato Lazise e Bardolino nella stessa giornata senza problemi.

IN AUTO. Il centro storico di Lazise è facilmente raggiungibile in auto grazie alla vicinanza con Autostrada A4 (Serenissima) Milano-Venezia. La macchina è il mezzo più comodo per arrivare a Lazise, dato che il borgo non è servito da una stazione ferroviaria. L’uscita del casello più vicina a Lazise è “Peschiera” per chi arriva dalla A4. Per chi arriva da Nord seguendo la A22, invece, l’uscita più comoda per arrivare a Lazise è quella di “Affi”.

IN TRENO/AUTOBUS. Se vuoi raggiungere Lazise con i mezzi pubblici puoi prendere il treno fino a Peschiera del Garda sfruttando la linea ferroviaria Milano-Venezia (che passa anche da Verona). Da Peschiera del Garda devi prendere l’autobus fino a Lazise (circa 15 minuti di viaggio).

IN TRAGHETTO. Se ti trovi già sul Lago di Garda e vuoi raggiungere Lazise dagli altri borghi del Benaco puoi sfruttare le rotte via lago dei traghetti e dei battelli. Verifica tratte, orari e prezzi sul sito della Navigazione Laghi.

Lazise: dove parcheggiare?

L’area di parcheggio più comoda per visitare il centro storico di Lazise è il Parcheggio Marra, con accesso in Via Pra’ del Principe. Dal Parcheggio Marra in 2 minuti a piedi raggiungerai l’accesso al centro di Lazise attraverso la Porta del Lion.

POSIZIONE GOOGLE MAPS: QUI

Per cosa è famosa Lazise?

Lazise è una rinomata località turistica del Lago di Garda, famosa per il clima mite e i paesaggi lacustri suggestivi. Il borgo è incastonato sulle rive del Lago di Garda in una zona di alto valore paesaggistico, caratteristica che lo rende un perfetto luogo di villeggiatura estiva e primaverile. La presenza di sorgenti e di laghetti termali in località Colà e gli splendidi scenari collinari che circondano Lazise aggiungono fascino al paesino, considerato uno dei borghi più pittoreschi del Basso Garda orientale.

Come diversi altri borghi della zona, Lazise è famoso per la presenza di antiche fortificazioni sull’acqua, molto scenografiche da vedere e in ottimo stato di conservazione. Il centro storico è avvolto da un’atmosfera gradevole e serena ed è molto piacevole passeggiare tra i vicoli e sul lungolago di Lazise godendo delle splendide vedute sul Lago di Garda.

Lazise viene spesso definito “il primo Comune d’Italia”. Nel 983 d.C. con un atto imperiale siglato dall’Imperatore Ottone II al borgo di Lazise viene ufficialmente concessa la completa autonomia civica, sancendo il passaggio allo stato di primo “libero Comune” d’Italia.

Case colorate sul Porto vecchio (Lazise)
Case colorate sul Porto vecchio (Lazise)

Cosa vedere a Lazise in 1 giorno

    1. Porta del Lion
    2. Castello scaligero di Lazise
    3. Piazza Vittorio Emanuele II
    4. Porto vecchio
    5. Pieve Romanica di San Nicolò
    6. Belvedere di Narciso
    7. Dogana Veneta
    8. Chiesa dei Santi Zenone e Martino
    9. Porta San Zeno
    10. Lungolago Marconi
    11. Sirenetta del Lago di Garda
    12. Sirenetta del Lago di Garda

1. Porta del Lion

Il nostro itinerario di 1 giorno a Lazise inizia da Porta del Lion, una delle antiche porte di accesso al borgo medievale. La Porta del Lion prende il suo nome dalla scultura del Leone Marciano incassata nelle sue mura, rimando simbolico alla Repubblica di Venezia.

Lungo la possente cinta muraria eretta a protezione del borgo di Lazise si aprono ancora le tre porte storiche, Porta del Lion, Porta San Zeno e Porta Cansignorio (o Porta Nuova). Parcheggiando nell’area di posteggio da me suggerita (Parcheggio Marra), le porte più comode per visitare Lazise sono Porta del Lion e Porta San Zeno. Noi accediamo alla città fortificata di Lazise attraversando la Porta del Lion e subito ci immergiamo nelle avvolgenti atmosfere medievali del borghetto gardesano.

Porta del Lion (Lazise)
Porta del Lion (Lazise)

2. Castello scaligero di Lazise

Nella città-fortezza di Lazise sono ancora presenti e ben visibili le antiche fortificazioni medievali, tutte coeve e risalenti all’epoca tardo scaligera. Oltre alle mura di cinta e alle tre porte storiche, sono arrivate sino a noi ben 12 torri scudate, la Rocca scaligera e il Porto militare.

Il Castello scaligero di Lazise può essere datato tra il 1375 e il 1381, periodo in cui il borgo si trovava sotto il dominio della potente Signoria di Verona. Attualmente il Castello di Lazise è visibile solo dall’esterno in quanto è di proprietà privata. Ciononostante la roccaforte scaligera si impone sul panorama dominando il centro storico di Lazise dall’alto e caratterizzandone lo skyline.

Castello scaligero (Lazise)
Castello scaligero (Lazise)

3. Piazza Vittorio Emanuele II

Dopo aver ammirato il Castello scaligero di Lazise ci spostiamo verso il “cuore” del borgo. L’itinerario di visita al centro storico di Lazise ci conduce in uno dei luoghi più caratteristici che si possono visitare esplorando la zona del Lago di Garda, Piazza Vittorio Emanuele II, una vivace piazzetta circondata da bar, ristoranti e negozietti. Questo è uno dei punti più fotografati e instagrammati di Lazise.

In Piazza Vittorio Emanuele II si trova il Palazzo del Municipio di Lazise. Ciò che rende Piazza Vittorio Emanuele II particolarmente affascinante è la sua pavimentazione lastricata a scacchiera.

Le pavimentazioni del centro storico di Lazise sono una piccola meraviglia. Non limitarti ad osservare e fotografare l’iconico motivo a scacchi nella pavimentazione della piazza principale ma cammina sempre con lo sguardo rivolto verso il basso. Ti renderai conto che sia la passeggiata lungolago che le stradine del borgo sono state decorate con mattonelle posizionate in modo da dar vita a fantasiose e ipnotizzanti geometrie.

Piazza Vittorio Emanuele II (Lazise)
Piazza Vittorio Emanuele II (Lazise)

4. Porto vecchio

Da Piazza Vittorio Emanuele II in pochi minuti a piedi raggiungerai il Porto vecchio, uno dei luoghi-simbolo del centro storico di Lazise. Questo delizioso porticciolo, costellato di caffetterie e ristorantini, accoglie le variopinte imbarcazioni dei pescatori che qui vengono ormeggiate quando non sono in uso. Nella zona del Porto vecchio si trovano due degli edifici storici più importanti del centro di Lazise, la Pieve Romanica di San Nicolò e la Dogana veneta.

Porto vecchio (Lazise)
Porto vecchio (Lazise)

5. Pieve Romanica di San Nicolò

La Pieve romanica di San Nicolò, spesso chiamata semplicemente Chiesa di San Nicolò, risale al XII secolo ed è facilmente individuabile per l’alto campanile che domina il Porto vecchio. Questa chiesetta romanica è intitolata al Santo patrono di Lazise, San Nicolò, protettore dei marinai e dei pescatori.

6. Belvedere di Narciso

Restando sul Porto Vecchio di Lazise non dimenticare di fare tappa presso il Belvedere di Narciso, un bel punto panoramico dal quale potrai godere di una piacevole veduta panoramica sul porticciolo e sugli edifici che lo circondano. La terrazza panoramica è di facile accesso e si trova proprio al di sopra dell’Ufficio turistico di Lazise.

7. Dogana Veneta

Il Porto vecchio di Lazise è molto antico. Presente già nel X secolo, il porticciolo venne successivamente ampliato e la sua importanza divenne strategica grazie alla creazione della Dogana Veneta in epoca scaligera.

Riconoscibile per le merlature presenti nella parte alta dell’edificio, la Dogana Veneta (XIV secolo) è uno degli edifici storici più rappresentativi e simbolici del borgo di Lazise. Le ampie arcate che si aprono sull’edificio originariamente avevano lo scopo di permettere l’accesso alle imbarcazioni della flotta di Cangrande della Scala, Signore di Verona e impavido condottiero della dinastia scaligera.

Successivamente, sotto il dominio della Serenissima, l’utilizzo della Dogana veneta di Lazise cambiò più volte. La Dogana veneta venne trasformata in arsenale e utilizzata come presidio militare di difesa e di lotta contro la Signoria viscontea di Milano. Per un certo periodo venne impiegata come fabbrica di salnitro, ingrediente necessario per la produzione della polvere da sparo, anche se il ruolo principale fu quello di posto di controllo doganale e stoccaggio delle merci. Prima di poter entrare nel porto di Lazise le imbarcazioni erano costrette a transitare nella dogana attraverso le arcate, fermarsi e pagare un dazio. Con la caduta della Serenissima e la dismissione del presidio doganale, l’edificio della Dogana veneta venne trasformato in cotonificio e in Casa del Fascio durante l’epoca fascista.

Oggi la Dogana veneta di Lazise è una prestigiosa Dimora Storica che ospita eventi, cene di gala, congressi e convegni ed è una delle location per matrimoni e cerimonie più rinomate sul Lago di Garda.

Dogana veneta (Lazise)
Dogana veneta (Lazise)

8. Chiesa dei Santi Zenone e Martino

La tappa successiva di questo itinerario di 1 giorno a Lazise prosegue con la Chiesa dei Santi Zenone e Martino, databile al XII secolo. La chiesa parrocchiale del borgo, in stile neoclassico, è un piccolo capolavoro architettonico. All’interno è custodita la Pala di San Martino (1828) del Dusi e la Via Crucis (1831) del Testoni.

Chiesa dei Santi Zenone e Martino (Lazise)
Chiesa dei Santi Zenone e Martino (Lazise)

9. Porta San Zeno

Dalla Chiesa dei Santi Zenone e Martino con pochi passi puoi arrivare fino alla Porta San Zeno. La Porta San Zeno (o Porta superiore) un tempo era la principale via di accesso alla città murata di Lazise. Sulla porta campeggia il nome del borgo. La dedica a San Zeno, uno dei Patroni di Lazise, è richiamata dalla presenza di un mosaico sul lato sinistro dell’antica porta.

10. Lungolago Marconi

La visita a Lazise non può che concludersi con una passeggiata sul Lungolago Marconi. Questa panoramica passeggiata cittadina è affacciata su un tratto scenografico del Lago di Garda. Sul lungolago di Lazise puoi passeggiare in compagnia della dolce metà, sederti in riva al lago per ammirare il panorama, fermarti a mangiare un gelato o semplicemente goderti il sole e l’atmosfera vivace del borgo gardesano.

La pavimentazione del Lungolago Marconi si caratterizza per la sinuosa decorazione ispirata alle onde e al movimento dell’acqua del lago. Il lungolago di Lazise è uno dei più pittoreschi e romantici del Lago di Garda!

11. Sirenetta del Lago di Garda

Passeggiando sul Lungolago Marconi e arrivato in prossimità del Porto Nuovo noterai una scultura particolare. Anche Lazise ha la sua Sirenetta! Sulla passeggiata lungolago è stata posizionata la statua in bronzo di una ragazza che, sorretta da uno spruzzo d’acqua, esce dall’acqua del lago. A Lazise tutti la chiamano “Sirenetta del Lago” e non puoi perderla durante una visita al borghetto sul Benaco.

Sirenetta del Lago di Garda (Lazise)
Sirenetta del Lago di Garda (Lazise)

12. Spiagge più belle di Lazise

Lazise è una delle località balneari più belle sul Lago di Garda. Chi ama le spiagge lacustri non può non portare il costume da bagno e il telo da mare in occasione della visita a Lazise. Quale migliore occasione di una gita fuori porta sul Lago di Garda per trascorrere qualche ora in spiaggia e fare un tuffo rinfrescante.

Le spiagge più frequentate di Lazise sono la Spiaggia delle Rose e la Spiaggia Lazise. La Spiaggia delle Rose è una spiaggetta di ciottoli e ghiaia, comoda da raggiungere a piedi perché adiacente al centro storico, mentre la Spiaggia Lazise è una spiaggia di sabbia lunga 1 chilometro, attrezzata con bar/punti ristoro e servizio di noleggio pedalò e kayak.

Altre bellissime spiagge lacustri si trovano a Pacengo (frazione di Lazise) e sono la Spiaggia Porto Pacengo (erba e sabbia), la Spiaggia La Quercia (sabbia) e la Spiaggia La Bosca (sabbia).

Spiaggia cittadina (Lazise)
Spiaggia cittadina (Lazise)

Cosa fare nei dintorni di Lazise

Sport e attività all’aria aperta

Le cose da fare a Lazise non si limitano soltanto a visite culturali e passeggiate tra i monumenti della città murata. A Lazise puoi cimentarti in numerose attività all’aria aperta: sport acquatici, escursioni nella natura, gite in barca, uscite in bicicletta, e-bike e mountain bike.

Ville e residenze storiche

Il territorio che comprende Lazise e le sue frazioni è famoso per la presenza di numerose ville e dimore storiche. Tra le più belle ci sono diverse ville rinascimentali, in particolare Villa Moscardo e Villa Da Sacco a Colà e Villa De Beni a Pacengo.

Interessanti anche le ville romantiche ottocentesche come Villa Bernini, Villa Bottona e Villa La Pergolana a Lazise, Villa La Bagatta tra Lazise e Pacengo, Villa Alberti a Pacengo, Villa Fumanelli e Villa dei Cedri a Colà. Magnifici e raffinati esempi di architettura civile storica, le ville di Lazise sono per la maggior parte di proprietà privata ma possono essere ancora ammirate dall’esterno in tutta la loro magnificenza.

Borghi e città

Il grande vantaggio per chi visita Lazise è che negli immediati dintorni ci sono molte cose da vedere. A pochi minuti di auto da Lazise è possibile raggiungere e visitare alcuni dei borghi più belli della sponda meridionale del Lago di Garda, come Bardolino, Peschiera del Garda e Sirmione.

Se viaggi in auto, partendo da Lazise puoi raggiungere in circa mezz’ora Verona, una delle città d’arte più affascinanti d’Italia. Se ti fermi in zona per un paio di giorni o per un weekend lungo puoi visitare Verona e i borghi più belli del Basso Garda. Spostarsi con la macchina tra Verona e il Lago di Garda è molto comodo e veloce.

A circa 30 minuti in auto da Lazise c’è un borgo medievale costruito sull’acqua che sembra uscito da una fiaba. Sto parlando di Borghetto sul Mincio, un piccolo agglomerato di casette sull’acqua e antichi mulini circondato da canali e ruscelli. Borghetto sul Mincio è uno dei borghi sull’acqua più famosi d’Italia (insieme a Rasiglia, in Umbria).

Terme

Tappa imprescindibile di una perfetta visita a Lazise è il Parco Termale del Garda di Villa dei Cedri, in frazione Colà, facilmente raggiungibile in auto dal centro di Lazise. L’antica Villa dei Cedri (XVIII secolo) ospita un moderno centro benessere ricavato all’interno delle ex scuderie e foresterie della villa. Il centro benessere è attrezzato con piscine termali al coperto, stanza con cristalli di sale, saune finlandesi, biosauna, bagno turco e ambienti per cromoterapia e aromaterapia.

La maggior parte dei visitatori, però, si reca a Villa dei Cedri per accedere al parco termale all’aperto. Acquistando l’ingresso giornaliero oppure l’ingresso pomeridiano (più economico) si può accedere al parco secolare della villa che ospita enormi laghi e piscine termali all’aperto. L’entrata nel parco termale è inclusa nel prezzo per chi pernotta presso l’Hotel di Villa dei Cedri (consulta i prezzi QUI) .

Il Parco Termale del Garda di Villa dei Cedri sorge in corrispondenza di una sorgente termale naturale che alimenta piscine e laghetti in cui si può fare il bagno. Le benefiche proprietà dell’acqua termale che qui sgorga spontaneamente sono note da secoli e ancora oggi qui si viene per rilassarsi e dedicare qualche ora alla cura del corpo e della mente.

Parchi divertimento

Vicino a Lazise si trovano alcuni dei parchi divertimento più noti e frequentati del Lago di Garda. In auto in appena 10 minuti puoi raggiungere Gardaland (biglietti salta-fila QUI). Nelle vicinanze ci sono anche il Parco Natura Viva (15 minuti), Movieland Park (5 minuti) e il Caneva Aquapark (5 minuti).


Lazise: cosa vedere in 1 giorno sul Lago di Garda
Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

Per approfondire 22 cose da fare e vedere sul Lago di Garda: borghi, escursioni, luoghi insoliti e gite fuori porta

7 Comments

Leave a Reply
  1. Lazise è davvero molto carina…..ci sono stata un paio di anni fa, e l’ho trovata molto molto caratteristica. Per non parlare del parco termale di Colà di Lazise: fantastico! Sogno sempre di ritornarci. Più in generale tutti i borghi affacciati sul lago di Garda restano impressi nella mente e nel cuore dei viaggiatori. Almeno per me è stato così! In particolare per Sirmione: una piccola perla!

    • Lazise è molto caratteristica, soprattutto per i palazzi eleganti, il porto turistico e, più in generale, le strade lastricate con le pavimentazioni geometriche. Semplicemente stupende! Anche Sirmione e Peschiera del Garda meritano di essere visitati. Ma di borghi da vedere ce ne sono molti sul Lago di Garda. 😉

  2. Io amo Lazise, e tutta la zona attorno al lago di Garda. Vivo non lontano e Bardolino, Lazise e paeselli attorno, sono le mie mete domenicali.

  3. Concordo, il lago di Garda è stupendo, tutti i paesi che si affacciano sono stupendi, ma il mio preferito è Malcesine, senza nulla togliere agli altri, ma questo è “un borgo medioevale” incastonato nella “vivacità” dei paesi che circondano il lago.

2 Pings & Trackbacks

  1. Pingback:

  2. Pingback:

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.