Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Ti è piaciuto? Condividilo!

L’escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso è una delle esperienze da fare assolutamente in Piemonte se amate le passeggiate nella natura e i luoghi insoliti.

Mai sentito parlare degli Orridi di Uriezzo?

Se avete letto il racconto di precedenti escursioni su Luoghidavedere.it, di certo avrete apprezzato le gite all’Orrido di Bellano e all’Orrido di Nesso, entrambi sul Lago di Como.

L’escursione di cui vi parlo oggi ha come meta non uno, ma diversi “orridi”, appunto gli Orridi di Uriezzo.

Data la vicinanza degli Orridi di Uriezzo alle Marmitte dei Giganti di Maiesso, abbiamo aggiunto anche questa meta alla nostra passeggiata, che in tutto è durata circa 2 ore

Escursione: Orridi di Uriezzo e Marmitte dei Giganti

Durata: 2 ore ca. (andata e ritorno)
Lunghezza del percorso: 4 chilometri ca.
Difficoltà: facile, adatta anche ai bambini
Attrezzatura: scarpe da trekking

Il punto di partenza dell’escursione agli Orridi di Uriezzo è Premia. Appena fuori dal centro abitato di Premia, seguendo le apposite indicazioni, bisogna raggiungere in auto la parete di arrampicata “Balmafredda”, in frazione Crego.

A questo punto potete parcheggiare gratuitamente a bordo strada proprio sotto alla parete di arrampicata oppure proseguire ancora in macchina fino all’Oratorio di Santa Lucia.

Nei pressi dell’Oratorio di Santa Lucia c’è un piccolo parcheggio, anch’esso gratuito, ma non è detto che troviate posto.

Noi abbiamo parcheggiato nei pressi della parete di arrampicata e proseguito a piedi: in circa 20/30 minuti a piedi dalla parete “Balmafredda” si raggiunge l’ingresso all’Orrido Sud, quello principale.

Dopo aver attraversato l’Orrido Sud, si prosegue per un’altra ventina di minuti, seguendo le indicazioni fino al ponte di Maiesso e alle Marmitte dei Giganti lungo il corso del Fiume Toce.

Al ritorno, si ripercorre la medesima strada, ma nella direzione opposta.

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Piccolo parcheggio nei pressi dell’Oratorio di Santa Lucia a Premia

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Parete di arrampicata “Balmafredda” a Premia (Piemonte)

Cosa sono gli Orridi di Uriezzo?

Gli Orridi di Uriezzo sono delle profonde gole che si sviluppano con l’alternanza di enormi “stanze”, cioè cavità subcircolari scavate dall’acqua e dal ghiaccio nella roccia, collegate tra loro da passaggi stretti e tortuosi, di tipo meandrico.

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Cosa sono le Marmitte dei Giganti di Maiesso?

A breve distanza dagli Orridi di Uriezzo, dirigendosi verso il Fiume Toce, in località Maiesso, è possibile vedere un altro luogo naturale spettacolare, caratterizzato dalla presenza delle Marmitte dei Giganti.

Le Marmitte dei Giganti sono delle formazioni rocciose originate dall’erosione operata dallo scorrere vorticoso dell’acqua o dal ritiro di preesistenti ghiacciai. Le rocce, modellate dall’acqua e dai detriti che questa trasporta, presentano incavature semicircolari dall’aspetto morbido e sinuoso.

Il fiume scorre guidato dalle formazioni rocciose, creando in alcuni tratti rapide e cascatelle, mentre in altri tratti insenature dove la corrente è calma e l’acqua si ferma originando piccoli e grandi specchi d’acqua.

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Marmitte dei Giganti di Maiesso (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Marmitte dei Giganti di Maiesso (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Marmitte dei Giganti di Maiesso (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Marmitte dei Giganti di Maiesso (Piemonte)

Orridi di Uriezzo: quanti sono e dove si trovano?

Gli Orridi di Uriezzo si trovano in Valle Antigorio, la naturale prosecuzione della Val d’Ossola.

Siamo in una zona del Piemonte molto suggestiva dal punto di vista paesaggistico, ma vi assicuro che addentrandovi nel complesso sistema di gole che compongono gli Orridi di Uriezzo, resterete sorpresi e incantali dalla grandiosità della natura.

Orrido Sud

L’Orrido Sud è il più spettacolare. Gli abitanti del posto lo chiamano “Tomba d’Uriezzo” e si sviluppa in una gola lunga 200 metri circa, profonda tra i 20 e i 30 metri. In alcuni passaggi, dal fondo della gola non si riesce a vedere il cielo, caratteristica, questa, che rende il suo attraversamento davvero emozionante.

Il percorso per attraversare l’Orrido Sud non è particolarmente impegnativo. Nei tratti più impervi sono state posizionate delle passerelle e delle scale in metallo. Ad una delle estremità dell’Orrido Sud potrete vedere delle piccole cascate circondate dalla vegetazione: la presenza delle cascate rende la passeggiata ancor più affascinante.

Per raggiungere l’Orrido Sud basta seguire la strada che inizia proprio sotto alla parete “Balmafredda”. Superata una casetta in pietra, sulla sinistra troverete una scaletta di metallo che conduce sul fondo dell’Orrido Sud (vedi foto).

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Ingresso all’Orrido Sud, Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Orrido Nord-Est

Questo orrido è lungo 100 metri e profondo circa 10 metri. E’, quindi, più piccolo dell’Orrido Sud ma, comunque, molto scenografico.

Durante l’attraversamento noterete diversi passaggi molto stretti che conducono alle “stanze” più ampie e aperte verso il cielo.

Per trovare l’ingresso all’Orrido Nord-Est dovete svoltare sulla destra nei pressi della casetta in pietra (vedi foto) che abbiamo usato come punto di riferimento anche per raggiungere l’Orrido Sud. Basta seguire l’indicazione per “Altri Orridi”.

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

In prossimità di questa casa c’è l’incrocio per raggiungere l’Orrido Nord-Est

Orrido Ovest

Anche se è uno dei 3 orridi principali, l’Orrido Ovest è forse il meno interessante dal punto di vista paesaggistico. E’ composto da due tratti distinti e, come segnalato da appositi cartelli, è adatto solo a trekker esperti (in ogni caso non è adatto ai bambini, perché presenta dei passaggi difficili).

Orrido di Vallaccia

In zona è presente anche il cosiddetto Orrido di Vallaccia, situato appena sotto la Chiesa di Baceno. Questo orrido in particolare è di difficile accesso, soprattutto agli escursionisti non esperti, e si chiude con un salto sul Devero. Tra quelli menzionati è sicuramente il meno adatto ad una passeggiata per escursionisti con basso livello di preparazione.

Come si sono formati gli Orridi di Uriezzo?

Cosa sono gli Orridi di Uriezzo? E come si sono formati?

Per comprendere come abbia fatto la natura a dare vita a queste gole profonde e sinuose, bisogna tornare indietro nel tempo all’ultima glaciazione.

La Valle Antigorio, un tempo, ospitava il Ghiacciaio del Toce, una imponente e spessissima distesa di ghiaccio sul fondo della quale scorreva un articolato sistema di torrenti e corsi d’acqua.

Quando i ghiacci iniziarono a ritirarsi, con loro si spostarono anche i torrenti.

L’acqua per secoli ha modellato il paesaggio, scavando nella roccia e lasciando dietro di sé un dedalo di gole e fenditure spettacolari.

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso

Orridi di Uriezzo (Piemonte)

Di fronte a sculture naturali di tale fascino si stenta quasi a credere che siano state create da Madre Natura!

L’impatto dell’azione erosiva degli antichi torrenti è particolarmente evidente negli Orridi di Uriezzo, anche se è individuabile in tutta la Valle Antigorio.

La particolarità degli Orridi di Uriezzo, rispetto a formazioni similari presenti in altre zone d’Italia, è che i torrenti e i corsi d’acqua che secoli addietro scorrevano sul fondo delle gole e che hanno eroso la roccia plasmandone la forma, oggi non attraversano più i canyon, che sono, quindi, visitabili a piedi senza particolari impedimenti.

Escursione agli Orridi di Uriezzo: cosa indossare?

Per fare questa escursione, l’unica raccomandazione è indossare delle scarpe da trekking e abbigliamento comodo.

Il percorso all’interno degli Orridi di Uriezzo è facilitato da passerelle e scale di metallo nei punti più impervi, ma nella parte più estesa si cammina su roccia e terreno sassoso.

All’interno degli Orridi di Uriezzo c’è un elevato tasso di umidità, di conseguenza le rocce su cui si cammina diventano molto scivolose in alcuni tratti. Non è raro trovare sotto i propri piedi rigoli d’acqua e pozzanghere.

Trattandosi, inoltre, di un percorso che si svolge nel fondo di una gola delimitata da alte pareti di roccia, la luminosità è bassa e la visibilità è scarsa, soprattutto nei punti più stretti e nascosti delle gole. Va prestata sempre la massima attenzione per evitare infortuni o scivolate.

L’escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti di Maiesso è, comunque, di facile esecuzione e adatta a tutti, anche ai bambini.

Se vi è piaciuta l’escursione agli Orridi di Uriezzo e alle Marmitte dei Giganti, leggete anche:

(Visited 1.145 times, 1 visits today)
Ti è piaciuto? Condividilo!
2 Comments
  1. samir 6 mesi ago
  2. Jo 2 mesi ago

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.