in

Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle

Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle

La Valle dell’Orfento è uno dei luoghi più affascinanti della Majella. Se cercate idee per un’escursione facile in Abruzzo, vi consiglio il Sentiero delle Scalelle, adatto anche alle famiglie con bambini e ai trekker principianti.

Ecco tutto quello che dovete sapere per organizzare un’escursione alla scoperta della Valle dell’Orfento e dei suoi sentieri più belli.

Valle dell’Orfento: dove si trova?

La Valle dell’Orfento si trova in Abruzzo, in provincia di Pescara.

Siamo nel cuore del Parco Nazionale della Majella, in un contesto di notevole interesse naturalistico, geologico e speleologico.

La Valle dell’Orfento rappresenta un patrimonio di biodiversità di inestimabile valore, tra i più significativi in Europa. Per tale ragione qui negli anni ’70 è stato deciso di creare un’area protetta, con l’istituzione della Riserva naturale statale della Valle dell’Orfento.

Valle dell’Orfento: cosa vedere?

Le cose da fare e da vedere nella Valle dell’Orfento sono numerose.

La maggior parte dei visitatori che visitano la Valle dell’Orfento lo fa con l’obiettivo di dedicarsi a escursioni, trekking e passeggiate nella natura.

All’interno della Riserva della Valle dell’Orfento, infatti, sono presenti diversi sentieri escursionistici con vari livelli di difficoltà. Ve ne parlerò più avanti, consigliandovi anche alcuni sentieri di facile percorrenza, adatti, quindi, anche ai trekker principianti e alle famiglie con bambini.

Il canyon in cui scorre il Fiume Orfento e le sponde selvagge del corso d’acqua offrono alla vista scenari che sembrano usciti da un film di avventura ambientato nella giungla.

Se sarete abbastanza fortunati, durante la vostra passeggiata potrete avvistare la fauna locale. Tutti gli altri si consoleranno perdendosi nella rigogliosa e variegata vegetazione che costeggia il fiume. La Valle dell’Orfento è, difatti, un’area di grande interesse botanico, grazie alla ricca biodiversità floristica.

Tra le tante specie botaniche, qui cresce anche una rara specie di pianta carnivora endemica della Majella, la Pinguicola di Fiori (Pinguicula fiorii). Prestate attenzione a dove mettere i piedi quando camminate, soprattutto in prossimità di pareti di roccia con stillicidio, l’habitat ideale di questa pianta insettivora.

Un’altra ragione che spinge ogni anno molte persone a esplorare la Valle dell’Orfento è la possibilità di vedere alcuni degli eremi più belli d’Abruzzo, molti dei quali collegati alla figura del Papa-eremita Celestino V.

Tra quelli da non perdere assolutamente nella Valle dell’Orfento ci sono l’Eremo di San Giovanni all’Orfento e l’Eremo di Sant’Onofrio all’Orfento. Nei dintorni, invece, potete anche visitare l’Eremo di San Bartolomeo in Legio e l’ Eremo di Santo Spirito a Majella, entrambi nel comune di Roccamorice (PE).

Nei pressi del Centro Visita della Valle dell’Orfento, da cui si diramano i sentieri principali della riserva, potete anche visitare l’Area faunistica della Lontra, un importante centro di tutela e riproduzione della Lontra europea, una specie a rischio estinzione.

Tra le cose da fare in zona, infine, non posso non citare la visita a Caramanico Terme, uno dei borghi più belli del Parco Nazionale della Majella. Oltre a scoprire il borgo antico e i vicoletti del centro storico, a Caramanico Terme potete anche sottoporvi a trattamenti curativi o di bellezza presso il rinomato stabilimento termale “La Salute”.

Per approfondire Tutte le cose da fare e vedere a Caramanico Terme e nella Valle dell’Orfento

Come visitare la Valle dell’Orfento?

Per visitare la Valle dell’Orfento e fare un’escursione su uno dei numerosi sentieri di trekking che si trovano all’interno dell’area protetta potete prendere come punto di riferimento il borgo di Caramanico Terme.

Raggiungete Caramanico Terme e recatevi presso il Centro Visita della Valle dell’Orfento “Paolo Barrasso” (Via del Vivaio, 1). Qui dovete obbligatoriamente effettuare l’iscrizione al registro degli accessi e ottenere l’autorizzazione gratuita di accesso alla riserva.

Ottenuta l’autorizzazione ad entrare nella Riserva della Valle dell’Orfento, potete iniziare l’escursione sul sentiero che avete scelto.

Sentieri della Valle dell’Orfento: quale scegliere?

I sentieri della Valle dell’Orfento più belli e frequentati sono i seguenti.

1. Sentiero delle Scalelle (B6 – S)

Il sentiero più facile, adatto anche alle famiglie con bambini e agli escursionisti principianti. La durata è di circa 2 ore e lungo il sentiero vedrete bei panorami, cascate, canyon e tratti di fiume molto scenografici.

2. Anello Ponte del Vallone (B2 – S)

Un sentiero ad anello più lungo e faticoso delle Scalelle, ma altrettanto panoramico. Il tempo di percorrenza è di circa 3 ore per una lunghezza complessiva di 8 chilometri.

3. Anello del Ponte della Pietra fino all’Eremo di Sant’Onofrio all’Orfento (B2 – S – B6)

Un altro sentiero ad anello di difficoltà maggiore dei due sopracitati. E’ lungo 16 chilometri ed è consigliato agli escursionisti con un po’ di esperienza. L’escursione dura circa 6 ore e vi permetterà di raggiungere e visitare l’Eremo di Sant’Onofrio all’Orfento.

4. Sentiero per l’Eremo di San Giovanni all’Orfento da Decontra (B1 – S)

Il sentiero parte da Decontra di Caramanico e si addentra nella Valle dell’Orfento tra canyon rocciosi e fitti boschi. L’escursione dura complessivamente 8 ore e presenta una difficoltà maggiore degli altri sentieri, in particolar modo in alcuni tratti molto scoscesi ed esposti. Questo sentiero permette di raggiungere l’Eremo di San Giovanni all’Orfento ed è consigliato solo ad escursionisti esperti.

Quale sentiero scegliere? Molto dipende dalla vostra preparazione fisica, dal tempo che volete dedicare all’escursione e da cosa volete vedere lungo il cammino.

Noi abbiamo scelto di percorrere il Sentiero delle Scalelle, uno dei più facili della Valle dell’Orfento ma non per questo meno suggestivo degli altri. Al contrario, si tratta secondo me di uno dei sentieri escursionistici più belli in Abruzzo.

Il Sentiero delle Scalelle è adatto anche alle famiglie con bambini e ai trekker principianti, con la raccomandazione, ovviamente, di indossare calzature da trekking e abbigliamento adeguato e di prestare la massima cautela nelle zone più scoscese e nei tratti che costeggiano il fiume.

Sentiero delle Scalelle: sentiero facile nella Valle dell’Orfento

Difficoltà: E Escursionistico (Facile)
Durata: circa 2 ore (escluse soste)
Attrezzatura: scarpe e abbigliamento da trekking, zaino con acqua e cibo

Prima di incamminarci lungo il Sentiero delle Scalelle ci siamo recati presso il Centro Visita della Valle dell’Orfento “Paolo Barrasso” per richiedere l’autorizzazione gratuita di accesso alla riserva.

Vi verranno richiesti alcuni dati personali, il numero di persone che partecipano all’escursione e il sentiero che avete scelto di percorrere. La richiesta è di per sé rapida ma nei giorni di maggiore affluenza (mesi estivi, ponti, festivi) è possibile che dobbiate fare un po’ di fila.

Cosa fare e vedere a Caramanico Terme e dintorni - Gite fuori porta ed escursioni in Abruzzo
Centro Visita della Valle dell’Orfento (Caramanico Terme)
Cosa fare e vedere a Caramanico Terme e dintorni - Gite fuori porta ed escursioni in Abruzzo
Nido di rondini presso il Centro Visita della Valle dell’Orfento (Caramanico Terme)

Il Sentiero delle Scalelle parte proprio accanto al tholos, ricostruito nei pressi del Centro Visita della Valle dell’Orfento a scopo didattico.

I tholos sono antiche costruzioni in pietra a secco di tradizione agro-pastorale tipiche di questa zona dell’Abruzzo.

Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Tholos del Centro Visita della Valle dell’Orfento
Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Indicazioni per il Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)

Dal tholos, dovrete seguire le apposite indicazioni per “Scalelle” o “Sentiero delle Scalelle”. Percorrerete prima il sentiero B6 e, successivamente, il sentiero S fino al Ponte di Caramanico (segnavia bianco-rosso).

L’escursione si concluderà sulla S.S. 487 in corrispondenza del Ponte di Caramanico. Da qui potete raggiungere Caramanico Terme a piedi in circa 20 minuti seguendo la strada asfaltata (in alcuni tratti il marciapiede è assente) oppure ripercorrere il sentiero nel verso contrario, salvo diversa ordinanza della Forestale o del Comune di Caramanico.

Nel nostro caso, dal Ponte di Caramanico abbiamo potuto raggiungere il borgo sfruttando una comoda navetta (a pagamento con biglietto acquistabile presso il food truck parcheggiato nel piazzale limitrofo alla fermata) ma non so se questo servizio è attivo solo nei mesi di maggiore affluenza (noi abbiamo fatto l’escursione in Agosto).

Il tratto iniziale del sentiero B6 è molto scosceso e aperto su una profonda forra modellata dall’acqua del fiume nel corso dei secoli. Il paesaggio e il panorama vi lasceranno senza fiato.

Superata la balza panoramica, si scende velocemente verso il fondo del canyon grazie a delle ripide scalette scavate nella roccia alternate a tratti di sterrato. In questa parte del sentiero prestate molta attenzione, soprattutto se all’escursione partecipano dei bimbi.

Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Balza panoramica sul Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)

Superato il “Grottone”, uno dei luoghi-simbolo del Sentiero della Libertà (ve ne ho parlato più in dettaglio qui), continuerete a scendere verso il fiume, circondati da una fitta vegetazione che progressivamente muta adattandosi all’ambiente circostante.

L’ecosistema fluviale è molto complesso e ricco di biodiversità. Vi renderete conto, man mano che vi avvicinerete al letto del fiume, della comparsa della cosiddetta vegetazione ripariale, tipica delle zone limitrofe ai corsi d’acqua.

Le comunità vegetali idrofile che costeggiano il Fiume Orfento ricoprono un ruolo ecologico fondamentale: rallentano l’erosione del suolo, fungono da “filtro” naturale, offrono riparo e cibo a numerose specie di animali, regolano la temperatura dell’ambiente circostante, intrappolano i sedimenti riducendo la torbidità dell’acqua, favoriscono la biodiversità.

I boschi di faggi e roverelle coprono come un manto verde i rilievi che incorniciano la forra dell’Orfento. Ben rappresentata è anche la popolazione di felci (polipodio, lingua cervina, capelvenere). Periodicamente si assiste alle fioriture di orchidee, primule, campanule, anemoni, viole, ranuncoli, ma anche di biancospini e ginestre.

Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)
Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)
Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)

I boschi sono l’habitat ideale per cervi, caprioli, orsi e lupi. Molto variegata è anche la fauna aviaria: allocchi, sparvieri, merli acquaioli, falchi, cince, picchi verdi e rossi.

Nel Fiume Orfento è presente una piccola ma persistente popolazione selvatica di Lontra europea.

Giunti nel tratto di sentiero che costeggia il Fiume Orfento, vi sposterete su sterrato e rocce. Prestate attenzione in quanto, essendo l’ambiente circostante molto umido, non di rado il percorso è scivoloso.

Grazie a passerelle e ponticelli di legno, si procede con relativa facilità lungo tutta l’escursione.

Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)
Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)
Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)

Il canyon incombe sul fiume con le sue pareti di roccia altissime e imponenti.

La luce del sole riesce di tanto in tanto a filtrare tra il fitto fogliame creando giochi di luce e riverberi sull’acqua.

In alcuni punti, l’acqua cristallina dell’Orfento, colpita dai raggi del sole, assume una vivida colorazione turchese. Qualche passo più avanti, quasi per magia, sembra di trovarsi di fronte a un fiume d’oro o d’argento.

Cosa fare e vedere a Caramanico Terme e dintorni - Gite fuori porta ed escursioni in Abruzzo
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)
Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)
Cosa fare e vedere a Caramanico Terme e dintorni - Gite fuori porta ed escursioni in Abruzzo
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)
Cosa fare e vedere a Caramanico Terme e dintorni - Gite fuori porta ed escursioni in Abruzzo
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)

Dato l’approssimarsi dell’ora di pranzo, abbiamo avvistato un tranquillo posticino con vista sul fiume e abbiamo deciso di fare una sosta per mangiare: pranzetto a base di insalata di riso, frutta fresca e caffè.

Inutile specificare che, quando si decide di optare per il pranzo al sacco, bisogna avere sempre cura di non lasciare dietro di sé rifiuti o sporcizia. Portate sempre con voi nello zaino un sacchetto per raccogliere l’eventuale spazzatura, da smaltire una volta tornati a casa o presso le apposite aree per la raccolta differenziata messe a disposizione degli escursionisti.

Rifocillato lo stomaco e saziata la vista con le meraviglie che ci circondavano durante il pic-nic, ci siamo rimessi in cammino.

Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)
Cosa fare e vedere a Caramanico Terme e dintorni - Gite fuori porta ed escursioni in Abruzzo
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)
Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)

Arrivati in prossimità di una cascata artificiale, incorniciata da alte pareti di roccia e da fitta vegetazione, abbiamo proseguito lasciandoci alle spalle i resti di un antico canale utilizzato per alimentare un mulino non più in funzione.

Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)
Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Sentiero delle Scalelle (Valle dell’Orfento)

Superati altri ponticelli e passerelle di legno, ci siamo diretti verso il Ponte di Caramanico, incamminandoci lungo un tratto di sentiero in salita.

La parte finale del sentiero è abbastanza ripida ma non richiede particolare preparazione quindi, se vi sentite affaticati, vi basterà fermarvi di tanto in tanto.

Durante una delle soste fatte per riprendere fiato ho approfittato per fermarmi ad osservare il duro lavoro di alcuni buffi Scarabei stercorari, intenti nel trasportare delle strane “palline”, che non erano altro che… cacca di pecora.

Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Scarabeo stercorario (Valle dell’Orfento)
Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Tratto in salita verso il Ponte di Caramanico (Valle dell’Orfento)

Arrivati a questo punto dell’escursione, alzando gli occhi verso il cielo inizierete a vedere la sagoma del Ponte di Caramanico. Sotto al ponte, al riparo dai predatori e lontano da occhi indiscreti, nidificano i balestrucci, uccellini bianchi e neri della famiglia delle rondini.

Con la salita verso il Ponte di Caramanico e l’arrivo sulla S.S. 487 la nostra escursione si è conclusa.

Presso il food truck che vende porchetta, salsicce, patatine e altre sfizioserie, posteggiato nella piazzola all’imbocco del Ponte di Caramanico, abbiamo acquistato il biglietto per la navetta che ci ha riportato in pochi minuti nel centro di Caramanico Terme.

L’alternativa alla navetta è seguire la strada asfaltata per raggiungere Caramanico a piedi oppure percorrere il sentiero a ritroso fino al Centro Visita della Valle dell’Orfento.

Attenzione. Se volete fare questa escursione, dovete ottenere un’apposita autorizzazione. L’autorizzazione all’accesso alla Riserva della Valle dell’Orfento è completamente gratuita ed è obbligatoria. Potete richiederla in pochi minuti presso il Centro Visita della Valle dell’Orfento “Paolo Barrasso” a Caramanico Terme dopo esservi iscritti al registro degli ingressi alla riserva.


Valle dell’Orfento: escursione facile sul Sentiero delle Scalelle
Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

Written by Lucia D'Addezio

Viaggiatrice seriale, fotografa per passione e scrittrice compulsiva. Le cose che non mancano mai nella sua borsa sono: un fornito beauty case, la sua fedele macchina fotografica, carta e penna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.