in

Cosa fare e vedere in Abruzzo: gli itinerari di viaggio più belli e stimolanti

Lago di Barrea (Abruzzo)

Se stai pensando di trascorrere le vacanze in Abruzzo e vuoi qualche consiglio sulle cose più importanti da vedere sei nel posto (e nel post!) giusto.

L’Abruzzo è una regione eterogenea dal punto di vista territoriale: sulla costa troviamo spiagge di sabbia candida e mare cristallino; il primo entroterra collinare si sviluppa su clivi morbidi ricoperti di uliveti e vigneti; infine, una volta raggiunta la zona più interna, ad accoglierci ci sono montagne impervie e natura selvaggia.

In una terra ricca di storia, cultura e tradizioni come l’Abruzzo, le cose da fare e da visitare sono tante. Per fare in modo di non tralasciare nulla (o quasi) ho frazionato una ipotetica esperienza di viaggio in Abruzzo in 5 mini-itinerari in grado di presentare al visitatore la regione in tutte le sue “vesti”.

Iniziamo con due itinerari che “toccano” le località più belle del Parco Nazionale d’Abruzzo e dei suoi dintorni.

Itinerario: Parco Nazionale d’Abruzzo – Scanno

Il Parco Nazionale d’Abruzzo è indubbiamente una delle zone da non perdere durante un viaggio in Abruzzo: natura incontaminata, animali selvatici in libertà, panorami mozzafiato, borghi incantevoli e gustose proposte enogastronomiche fanno del Parco Nazionale d’Abruzzo una delle mete imperdibili della regione.

In Primavera ed Estate il Parco Nazionale d’Abruzzo si mostra nella sua bellezza più naturale e selvaggia, tra boschi verdissimi, splendide (ma non troppo calde) giornate di sole e prati fioriti che regalano all’olfatto dolci profumi.

Tappe irrinunciabili di un itinerario nel Parco Nazionale sono Barrea, Civitella Alfedena, Villetta Barrea, Opi e Pescasseroli. Lasciati incantare dal panorama sul Lago di Barrea che ha reso il paesino omonimo famoso in tutto il mondo!

Panorama sul Lago di Barrea (Abruzzo)
Panorama sul Lago di Barrea

Oltre a visitare i borghi più belli del Parco Nazionale d’Abruzzo, consiglio di organizzare una gita a Scanno, uno dei Borghi più belli d’Italia.

I vicoli in salita di Scanno
I vicoli in salita di Scanno

Scanno, borgo antico di notevole interesse storico e culturale, è celebre per l’uso di un particolare abito tradizionale ancora indossato nella quotidianità dalle donne scannesi più anziane. Ad Agosto le ragazze e le donne con indosso il costume tradizionale di Scanno invadono letteralmente i vicoli e le strade del borgo durante la rievocazione del corteo nuziale “Ju Catenacce”, che consiglio di vedere a chi si trova in zona in Estate.

Situato a una trentina di chilometri da Villetta Barrea, Scanno è raggiungibile attraversando il passo di montagna noto come Passo Godi, spot ideale per passeggiate ed escursioni nella natura ad alta quota.

Itinerario: Parco Nazionale d’Abruzzo – Valle del Giovenco – Celano – Alba Fucens

La seconda proposta di viaggio che ha come punto di partenza il Parco Nazionale d’Abruzzo è questo itinerario che abbina ai borghi e alla natura del Parco un mini-tour nella Valle del Giovenco che si spinge fino a Celano e Alba Fucens.

Dopo aver visitato Barrea, Civitella Alfedena, Villetta Barrea, Opi e Pescasseroli, si può, infatti, continuare l’esplorazione dell’entroterra abruzzese verso San Sebastiano dei Marsi, un grazioso borgo di montagna dove il tempo sembra essersi fermato, e Ortona dei Marsi, immediatamente riconoscibile per il Castello e la Torre di avvistamento che dominano la vallata sottostante.

ortona dei marsi valle del giovenco borghi da vedere abruzzo parco nazionale
Uno scorcio di Ortona dei Marsi

Da Ortona dei Marsi puoi raggiungere Celano e visitare il Castello Piccolomini, per poi proseguire in direzione Alba Fucens, ex-colonia romana e, oggi, sito archeologico di incalcolabile valore storico. Anche se ancora poco conosciuto a livello nazionale, il sito archeologico di Alba Fucens merita sicuramente una visita.

***

Dopo aver esplorato la zona del Parco Nazionale d’Abruzzo e i suoi immediati dintorni, possiamo passare ad altri itinerari decisamente stimolanti. Eccone alcuni che credo possano soddisfare le esigenze di un viaggiatore alla ricerca di luoghi affascinanti da visitare lontano dalle rotte del turismo di massa.

Itinerario: Santo Stefano di Sessanio – Rocca Calascio – Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga

Santo Stefano di Sessanio è uno dei borghi abruzzesi più belli e conosciuti in assoluto. Si trova in provincia dell’Aquila, a 1.251 metri di altitudine sulle lussureggianti montagne abruzzesi, e conta appena 120 abitanti. Il borgo fortificato di Santo Stefano di Sessanio, di origine medievale e interamente costruito in pietra calcarea bianca, offre alla vista scorci di rara bellezza e panorami impareggiabili.

Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di Sessanio
Rocca Calascio, il “castello di Ladyhawk” (Abruzzo)

A breve distanza da Santo Stefano di Sessanio si può visitare Rocca Calascio che, costruito a 1.460 metri di altitudine, è considerato uno dei castelli più elevati d’Europa. Rocca Calascio è noto anche per essere stato scelto come ambientazione per i film Ladyhawke (1985) e Il nome della rosa (1986).

L’itinerario può concludersi con una visita alle più belle località del Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga, nel cuore dell’Appennino abruzzese. Da non perdere Campli, Pietracamela, Farindola, Capestrano, Castelli, Castel del Monte e il Lago di Campotosto.

Itinerario: Sulmona – Pettorano sul Gizio

Tra le città più belle da visitare in Abruzzo, almeno secondo me, c’è Sulmona, la “patria del confetto” nonché luogo natale del poeta romano Ovidio.

Il centro storico di Sulmona (Abruzzo))
Il centro storico di Sulmona

Le cose da vedere a Sulmona, città dallo straordinario patrimonio artistico e culturale, sono numerose. Se la visiterai in Estate, non farti sfuggire gli eventi in programma per la tradizionale Giostra Cavalleresca di Sulmona (o, per meglio dire, le Giostre, dato che sono ben quattro: la Giostra Cavalleresca, la Giostra Cavalleresca d’Europa, la Giostra Cavalleresca dei Borghi più Belli d’Italia e la Cordesca).

A breve distanza da Sulmona si può visitare uno dei Borghi più belli d’Italia, Pettorano sul Gizio, che io ho trovato semplicemente sbalorditivo.

pettorano sul gizio cosa fare luoghi da vedere borghi piu belli abruzzo
Un portale antico a Pettorano sul Gizio

Lo consiglio vivamente, soprattutto se ti piacciono i borghi antichi dal tipico fascino abruzzese: le finestre e i balconi fioriti, le case in pietra, i portali in legno lavorati a mano, le signore anziane sedute sull’uscio a ricamare e il profumo delle prelibatezze locali che, dalle finestre aperte, ti raggiunge e ti fa tornare indietro con la memoria all’infanzia. A Pettorano sul Gizio si respira un’aria di passato romantica ed emozionante: bellissimo!

Itinerario: Chieti – Roccascalegna – Costa dei Trabocchi

In un elenco di consigli su cosa vedere e fare in Abruzzo non poteva mancare la zona costiera. Un bell’itinerario di viaggio nell’Abruzzo costiero potrebbe essere il seguente: si inizia da Chieti, una delle più belle città d’arte abruzzesi, si prosegue con una escursione a Roccascalegna e si conclude in bellezza con la “Costa dei Trabocchi”.

Ho già stilato un itinerario completo per visitare Chieti, sul quale puoi basare la tua esplorazione della città.

chieti cosa vedere itinerario abruzzo città arte
la cattedrale di San Giustino a Chieti

Da Chieti in circa mezz’ora puoi raggiungere il Castello di Roccascalegna, costruito, secondo l’ipotesi oggi più accreditata, dai Longobardi. Ai piedi del Castello, eretto su uno sperone di roccia proteso sul vuoto, si trova il piccolo borgo di Roccascalegna.

Dopo aver visitato Roccascalegna l’itinerario di viaggio può terminare sulla “Costa dei Trabocchi”. La bellezza naturalistica e paesaggistica di questo tratto litoraneo non è data solo dalla presenza dei Trabocchi (antiche macchine da pesca su palafitta tipiche di questo territorio) ma anche dalle spiagge incontaminate e dai caratteristici borghi situati nei dintorni. La “Costa dei Trabocchi” è unica nel suo genere e assolutamente da non perdere.

Se vuoi approfondire e scoprire altre cose da fare e vedere in Abruzzo ti consiglio di leggere anche:

Quali sono i borghi più belli da vedere in Abruzzo?

Le 5 cose assolutamente da vedere nel Parco Nazionale d’Abruzzo

Le 10 spiagge più belle dove andare al mare in Abruzzo

Località di mare in Abruzzo: le più belle per una vacanza in spiaggia

Written by Lucia D'Addezio

Viaggiatrice seriale, fotografa per passione e scrittrice compulsiva. Le cose che non mancano mai nella sua borsa sono: un fornito beauty case, la sua fedele macchina fotografica, carta e penna.

12 Comments

Leave a Reply
  1. L’Abruzzo è stupendo e offre tanti posti interessanti da vedere. Ma la cosa migliore di un viaggio in Abruzzo è il cibo delizioso e il vino che si può assaggiare.

  2. Bene gli itinerari. Se posso contribuire ad ancora meglio indirizzare chi vuol vedere l’Abruzzo, da mototurista invito a soffermarsi particolarmente su alcune altre località davvero meritevoli.
    Sopra Rocca Calascio, proseguire per Fonte Vetica e Campo Imperatore: panorama assolutamente unico ed inusuale, che ricorda scenari da Montagne Rocciose (e non solo perché vi furono girate diverse scene di “Trinità” con Terence Hill e Bud Spencer). Le Gole del Sagittario, da Villalago verso Anversa degli Abruzzi, sono meritevoli di un passaggio, con le loro curve e gallerie scavate nella roccia. Ancora: la Costa dei Trabocchi, da Ortona a Vasto lungo la SS16, è incantevole per la Costa scogliosa che nasconde decine di calette (finisce con lo spettacolare golfo di Vasto), ma anche per la vista che si gode sia dalle balconate dei paesini che la punteggiano, sia dall’antica abbazia di S. Giovanni in Venere, sia dal l’affascinante dell’Egeo D’Annunziano. Infine, spettacolare il tratto detto “la terrazza d’Abruzzo” che si percorre spostandosi da Fara S. Martino, dove si produce la famosa pasta De Cecco, verso Lama dei Peligni e Roccaraso, con la Grotta del Cavallone di D’Annunziana memoria. Spero sia utile a chi legge.

    • D’annunzio definì “terrazza d’abruzzo” il paese di Guardiagrele che vanta di una vista a 360gradi: dai giardini si vedono il gran sasso, la majella e il mare. Se tira vento si riescono a vedere anche le sagome delle isole tremiti!

  3. Si è tutto bello viaggiare, divertirsi e mangiare cose nuove illidiaco solo con le ” Ragazzi ma ci vogliono i soldi…cioè manca lavoro, l’economia e davvero a pezzi.
    Bene lasciamo stare e chi si può permettere di farlo vi auguro sempre una buona vacanza o visita intellettuale, CIAO.
    Annapaola The beest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.