Campo Imperatore: dove si trova, come arrivare e cosa vedere nel piccolo Tibet d’Abruzzo

Ti è piaciuto? Condividilo!

Campo Imperatore si trova in Abruzzo, nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Vi spiego come raggiungere Campo Imperatore in auto o funivia e cosa vedere nel “piccolo Tibet” d’Abruzzo.

Raggiungere Campo Imperatore e lasciare che la sua selvaggia bellezza, così fuori dall’ordinario, vi pervada dolcemente è senza dubbio una delle esperienze da fare almeno una volta nella vita.

Campo Imperatore: cos’è e dove si trova?

Campo Imperatore si trova in Abruzzo, in un angolo remoto e indomito del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

L’altopiano abbruzzese posto ai piedi del Corno Grande è soprannominato “piccolo Tibet” per la somiglianza paesaggistica con il plateau tibetano.

Perché si chiama Campo Imperatore?

Sembrerebbe sia stato Federico II di Svevia a dare all’altopiano abruzzese il nome di “Campo imperiale”, successivamente divenuto “Campo Imperatore”.

Le sinuose curve che caratterizzano il paesaggio di questo altopiano di origine tettonica sono il frutto di secoli di erosione.

Campo Imperatore è stato modellato dalle sapienti mani del tempo e, dove 15.000 anni fa sorgeva il ghiacciaio più esteso di tutto l’Appennino, oggi possiamo ammirare un’ipnotizzante alternanza di maestose cime, pendii minori e pianure alluvionali.

Il paesaggio offerto agli occhi del visitatore è eterogeneo (aspre vette, clivi rocciosi, ondulate colline, vallate erbose, cupi canyon) ma perfettamente equilibrato, quasi si trattasse di un mondo ideale dipinto su una tela dal pennello di un pittore visionario.

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Corno Grande da Campo Imperatore (Abruzzo)

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Altopiano di Campo Imperatore (Abruzzo)

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Altopiano di Campo Imperatore (Abruzzo)

L’atmosfera è irreale, onirica. L’orizzonte sembra espandersi all’infinito. Ad arrestarlo solo l’abbraccio delle catene muontuose che circondano l’altopiano.

Posto ad un’altitudine che va dai 1.500 ai 1.900 metri s.l.m., l’altopiano abruzzese si estende per circa 20 chilometri in lunghezza, con una larghezza che va dai 3 ai 7 chilometri ed una estensione totale di 75 chilometri quadrati.

Un silenzioso gigante, disteso a terra e assorto nell’ammirare le cime più belle di tutto l’Abruzzo: il Corno Grande (2.912 metri s.l.m.), il Monte Camicia (2.564 metri s.l.m.), il Monte Prena (2.561 metri s.l.m.), il Monte Aquila (2.498 metri s.l.m.), il Monte Portella (2.388 metri s.l.m.) e il Monte Scindarella (2.237 metri s.l.m.).

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Corno Grande da Campo Imperatore (Abruzzo)

Campo Imperatore: film western e non solo

L’impatto scenico dell’altopiano, da qualsiasi punto lo si guardi, è stupefacente.

Già la strada per raggiungerlo regala scorci e vedute ammalianti, tanto da spingere non di rado chi giunge a Campo Imperatore a fermarsi ai lati della carreggiata per scattare una fotografia o per lasciar correre per qualche minuto lo sguardo libero in questa sterminata prateria appenninica.

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Sulla SS17 bis in direzione Campo Imperatore (Abruzzo)

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Sulla SS17 bis in direzione Campo Imperatore (Abruzzo)

Visitando Campo Imperatore si ha la sensazione di trovarsi sul set di un film ambientato nel Far west e non è un caso se proprio qui sono state girate diverse scene di due pellicole cult dello spaghetti western, Lo chiamavano Trinità e …continuavano a chiamarlo Trinità, con Bud Spencer e Terence Hill.

I film girati a Campo Imperatore, nella zona del Gran Sasso e nei borghi limitrofi sono numerosi.

Film girati a Campo Imperatore (e dintorni)

  • Lo chiamavano Trinità (1970) con Bud Spencer eTerence Hill
  • …continuavano a chiamarlo Trinità (1971) con Bud Spencer eTerence Hill
  • Il Deserto dei Tartari (1796) con Vittorio Gassman
  • King David (1985) con Richard Gere
  • Ladyhawke (1985) con Michelle Pfeiffer e Rutger Hauer
  • Il Nome della Rosa (1986) con Sean Connery
  • The American (2010) con George Clooney
  • Così è la vita (1998) con Aldo, Giovanni e Giacomo
  • Il viaggio della sposa (1997) con Sergio Rubini e Giovanna Mezzogiorno:
  • L’orizzonte degli eventi (2005) con Valerio Mastandrea
  • Serafino (1968) con Adriano Celentano
  • Una pura formalità ( 1994) con Gérard Depardieu
  • La roccia incantata (1949) con Dina Sassoli e Mirko Ellis
  • Liberi (2003) con Elio Germano e Nicole Grimaudo
  • Il Generale dell’armata morta (1983) con con Marcello Mastroianni, Michel Piccoli e Sergio Castellitto
  • Amici miei – Atto II (1982) con Ugo Tognazzi e Philippe Noiret
  • Le stagioni del nostro amore (1966) con Enrico Maria Salerno, Anouk Aimée e Gastone Moschin
  • Keoma (1976) con Franco Nero
  • Yado – Red Sonja (1985) con Brigitte Nielsen e Arnold Schwarzenegger

Gli animali di Campo Imperatore

I floridi pascoli in quota di Campo Imperatore accolgono le mandrie di ovini e bovini che qui trascorrono il periodo dell’alpeggio estivo.

Ci troviamo nelle terre della Transumanza.

Questa erba e questi sentieri sono stati battuti dal calpestio ritmico di migliaia di zoccoli, accompagnati nei loro lunghi viaggi tra l’Abruzzo e la Puglia dai piedi stanchi dei pastori, che sorreggevano sulla schiena il peso di una vita di fatica e di povertà.

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Abbeveratoio per gli animali a Campo Imperatore (Abruzzo)

Ancora oggi pecore e mucche pascolano serenamente nei prati dell’altopiano di Campo Imperatore.

Accanto a loro i famosi cavalli selvaggi di Campo Imperatore, soggetti prediletti dei fotografi e protagonisti inconsapevoli di alcuni degli scatti più emblematici che ritraggono l’altopiano abruzzese (in realtà i cavalli non sono selvaggi ma vivono allo stato semibrado).

Tra i visitatori più frequenti di Campo Imperatore non ho ancora citato colui che incarna il simbolo dell’Abruzzo montano, il Pastore maremmano abruzzese, che sorveglia le greggi con innata dedizione e le protegge con coraggiosa fierezza dagli attacchi dei lupi.

A Campo Imperatore, però, non incontrerete solo animali domestici e d’allevamento.

Siamo in uno dei parchi nazionali più importanti d’Italia, paradiso della biodiversità e dimora di numerose specie di grandi mammiferi, quali camosci appenninici, cervi, lupi, caprioli, cinghiali, ma anche di uccelli, insetti, rettili e anfibi.

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Camoscio a Campo Imperatore (Abruzzo)

La prigionia di Mussolini a Campo Imperatore

Sapevate che Campo Imperatore ha avuto un delicatissimo ruolo durante la Seconda Guerra Mondiale?

Nel 1943, dopo l’armistizio di Cassibile, proprio a Campo Imperatore venne detenuto, in grande segretezza, Benito Mussolini per ordine di Pietro Badoglio.

Il Duce fu il protagonista di una storica missione militare nota come “Operazione Quercia”. Durante la missione una squadra di paracadutisti tedeschi liberò Mussolini dalla sua prigionia, incontrando una resistenza praticamente nulla da parte dei soldati italiani posti a guardia del luogo di detenzione del Duce sul Gran Sasso.

«Racconti di fughe e liberazioni, drammatiche, romantiche, talvolta fantastiche, si possono trovare nella storia, ad ogni epoca e per ogni popolo, ma la mia fuga dalla prigione del Gran Sasso anche oggi appare come la più audace, la più romantica di tutte e, nello stesso tempo, la più moderna come metodo e stile.» (Mussolini, Storia di un anno – 1944)

Come arrivare a Campo Imperatore?

Nonostante il piccolo Tibet d’Abruzzo si trovi in una zona montana abbastanza remota, si può arrivare a Campo Imperatore comodamente in auto o in moto.

La Strada Statale 17 bis attraversa l’altopiano di Campo Imperatore da parte a parte, consentendo ai visitatori di vivere un emozionante viaggio on the road tra le montagne abruzzesi.

Potete arrivare a Campo Imperatore in auto o in moto partendo da Assergi, Castel del Monte o Santo Stefano di Sessanio.

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Campo Imperatore (Abruzzo)

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Campo Imperatore (Abruzzo)

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Campo Imperatore (Abruzzo)

Attenzione. Durante l’Inverno o, comunque, in presenza di condizioni meteo avverse, l’accesso automobilistico può essere vietato. In Estate, invece, per accedere ad alcune aree di Campo Imperatore in auto può essere richiesto il pagamento di un ticket per il parcheggio, in modo da tenere sotto controllo il numero di visitatori, talvolta troppo numerosi nella bella stagione, e da limitare il problema della sosta selvaggia.

In tutte le stagioni dell’anno l’altopiano di Campo Imperatore è comodamente raggiungibile con la Funivia del Gran Sasso: la funivia parte da Fonte Cerreto e raggiunge l’Albergo Campo Imperatore.

L’uscita autostradale di riferimento per chi arriva con la A24 è Assergi.

Chi, invece, arriva con la A25 deve uscire a Popoli. Da Popoli bisogna seguire la Statale 17 per Barisciano e L’Aquila, da dove si prosegue fino ad Assergi.

Cosa fare e vedere a Campo Imperatore

Inutile specificare che Campo Imperatore è la meta ideale per dedicarsi a trekking ed escursioni in montagna.

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Escursionisti a Campo Imperatore (Abruzzo)

I sentieri sono numerosi e addatti a tutti i livelli di preparazione fisica: vi basterà scegliere l’escursione più adatta a voi.

C’è, però, molto altro da fare e vedere nella zona di Campo Imperatore.

Se volete partire alla scoperta delle meraviglie del piccolo Tibet d’Abruzzo, potrebbe tornarvi utile questo elenco di tutto ciò che potete fare e vedere a Campo Imperatore. Pronti a prendere appunti?

1. Mangiare gli arrosticini

Non potete visitare Campo Imperatore senza regalarvi un pranzetto a base di arrosticini, le famose rustelle abruzzesi, tipicissimi spiedini a base di carne di ovino.

Presso il Ristoro Mucciante e il Ristoro Giuliani di Campo Imperatore potete acquistare gli arrosticini crudi e cuocerli in autonomia usando le apposite griglie (dette in abruzzese canaline, canalette, fornacelle, foconi, etc.).

La brace vi verrà fornita direttamente dall’addetto del ristoro e potrete grigliare in comodità e in sicurezza i vostri arrosticini.

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Ristoro Mucciante – Campo Imperatore (Abruzzo)

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Ristoro Giuliani – Campo Imperatore (Abruzzo)

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Arrosticini a Campo Imperatore (Abruzzo)

Presso i ristori potete comprare anche salsicce e altra carne da grigliare, oltre agli ottimi formaggi locali da consumare in accompagnamento alla carne. Ci sono dei tavolini a disposizione dei clienti e parcheggi nelle vicinanze.

2. Prendere la Funivia del Gran Sasso d’Italia

La Funivia del Gran Sasso d’Italia collega Fonte Cerreto a Campo Imperatore ed è il mezzo ideale per raggiungere l’altopiano abruzzese e fare delle passeggiate tra le montagne oppure un pic-nic.

Il viaggio in funivia dura 7 minuti, con un dislivello di circa 1.000 metri e una pendenza media del 33%.

3. Salire sulla vetta del Gran Sasso d’Italia

Campo Imperatore è la destinazione perfetta per gli amanti della montagna e del trekking.

Se sognate di salire fin sulla vetta del Gran Sasso d’Italia, indossate le scarpe da trekking e partite verso un’avventura indimenticabile. Seguendo la cosiddetta “via normale” da Campo Imperatore potete salire sulla vetta occidentale del Corno Grande, a 2.912 metri s.l.m., in circa 3 ore (sola salita).

La “via normale” è l’ascesa meno impegnativa al Corno Grande, ma se siete dei trekker esperti sempre partendo da Campo Imperatore potete percorrere la “via delle creste ovest” oppure la “via direttissima”.

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Corno Grande da Campo Imperatore (Abruzzo)

Se non ve la sentite di arrivare sin sulla vetta, potete “limitarvi” (per così dire, perché la veduta è mozzafiato) a guardare il Corno Grande dal basso: un grandioso monumento di roccia che non potrà non ispirarvi un incontrollabile senso di riverenza.

4. Fare un’escursione con pic-nic a Fonte Vetica

Fonte Vetica si trova nell’area sudorientale di Campo Imperatore ed è caratterizzata dalla presenza dell’unica zona boschiva dell’altopiano.

Qui potete fare una passeggiata, riposarvi all’ombra oppure fare un pic-nic nell’apposita area attrezzata. Se volete, potete acquistare arrosticini e carne cruda per cimentarvi nelle grigliate fai-da-te, usando le apposite aree barbecue.

Oltre che per la presenza del rifugio omonimo, Rifugio Fonte Vetica, questa zona è nota per essere stata teatro della tragica morte del pastore Pupo Nunzio di Roio, oggi ricordata da una lapide e da una statua. Ve ne parlo più dettagliatamente nel punto successivo…

5. Vedere il monumento a Pupo Nunzio di Roio

Il 13 Ottobre del 1919 il pastore Pupo Nunzio di Roio venne sopreso da una tormenta di neve mentre, uscito in compagnia dei figli, si trovava in una zona molto esposta della piana di Campo Imperatore.

Tutti gli altri pastori di Campo Imperatore erano già partiti alla volta del Tavoliere delle Puglie. Pupo Nunzio di Roio e la sua famiglia non potevano, però, immaginare che l’Inverno si sarebbe abbattuto sulla piana di Campo Imperatore così violentemente già nel mese di Ottobre.

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Monumento a Pupo Nunzio di Roio – Campo Imperatore (Abruzzo)

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Monumento a Pupo Nunzio di Roio – Campo Imperatore (Abruzzo)

Pupo Nunzio di Roio e i suoi due figli si misero in cammino in direzione Calascio in un giorno apparentemente come tanti altri. La tempesta li colse di sorpresa, impedendo loro di proseguire il cammino ma anche di tornare indietro.

La moglie del pastore, che attendeva i suoi cari a Calascio invano ormai da ore, uscì per cercare il marito e i figlioletti, temendo il peggio.

Nessuno sopravvisse: Pupo Nunzio, i figli e la moglie morirono per congelamento insieme al fedele cane pastore e al loro gregge di cinquemila pecore.

L’artista Vicentino Michetti ha realizzato una scultura che ritrae la sfortunata famiglia e il loro cane. Il monumento a Pupo Nunzio di Roio racconta la triste storia del pastore e della sua famiglia, ricordando ai passanti quanto dura ed estrema sia la vita in queste impervie zone di montagna.

Il monumento di Fonte Vetica è una delle tappe imperdibili a Campo Imperatore.

6. Fare una passeggiata a cavallo

A Campo Imperatore potete fare delle bellissime passeggiate a cavallo alla scoperta di questo angolo selvaggio dell’Abruzzo.

C’è un piccolo maneggio vicino al Ristoro Giuliani, perfetto per famiglie con bambini e principianti.

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Maneggio a Campo Imperatore (Abruzzo)

Vi ricordo che intorno al massiccio del Gran Sasso si trova anche l’ippovia più lunga d’Italia (320 chilomteri).

L’Ippovia del Gran Sasso d’Italia tocca ben 3 province abruzzesi (Pescara, L’Aquila e Teramo) ed alcune delle località più belle del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, tra cui spicca Campo Imperatore.

7. Visitare il luogo di detenzione di Benito Mussolini

Come già vi ho accennato, nel 1943 Benito Mussolini venne detenuto a Campo Imperatore. A lui venne riservata una stanza all’interno dell’Albero Campo Imperatore.

Oggi la stanza del Duce, conservata con gli arredi originali del tempo, è stata trasformata in un piccolo museo che potete visitare (a pagamento).

8. Pernottare nell’ostello più alto d’Europa

Vi piacciono i soggiorni insoliti? In occasione della vostra visita a Campo Imperatore avete la possibilità di regalarvi un pernottamento certamente spartano ma unico nel suo genere.

All’Ostello Campo Imperatore “Lo Zio” potete vivere l’esperienza di pernottare a 2.115 metri s.l.m., nell’ostello più alto d’Europa.

Per visionare i prezzi e prenotare l’Ostello Campo Imperatore “Lo Zio”: CLICCATE QUI

9. Fare una visita alla Chiesa della Madonna della Neve

Una piccola chiesa dagli esterni modesti, quasi spogli, spunta tra le montagne, a breve distanza dall’Albergo Campo Imperatore.

Edificata nel 1934, dopo decenni di abbandono la Chiesa della Madonna della Neve è stata restaurata e consacrata in data 20 giugno 1993 da Giovanni Paolo II.

Papa Wojtyła era molto legato alle montagne abruzzesi, in particolare alla zona del Gran Sasso. Non di rado qui si recava per sciare oppure fare passeggiate in montagna (spesso in incognito) e proprio a lui è stata dedicata, con la deposizione di una croce di ferro, una cima della catena del Gran Sasso d’Italia (Cima Wojtyła o Cima Giovanni Paolo II).

10. Visitare il Giardino botanico alpino

Si tratta di un giardino botanico alpino ideato e realizzato da Vincenzo Rivera, docente di botanica a Roma nonché primo rettore dell’Università dell’Aquila.

Il Giardino botanico alpino “Vincenzo Rivera” nasce negli anni ’50 come luogo di studio della vegetazione d’alta quota e di tutela della biodiversità.

Date le alte quote e le condizioni climatiche estreme, l’ambiente che caratterizza la piana di Campo Imperatore è molto selettivo per la vegetazione. Visitando il Giardino botanico alpino “Vincenzo Rivera” scoprirete la stupefacente varietà botanica che caratterizza la piana di Campo Imperatore e le montagne circostanti.

Resterete sorpresi dalla bellezza delle fioriture insolite e inaspettate delle piante locali come la stella alpina, l’androsace abruzzese, la genziana, il genepì e l’adonide curvata!

Il Giardino botanico alpino “Vincenzo Rivera” si trova a breve distanza dall’Osservatorio Astronomico di Campo Imperatore e dalla Chiesa della Madonna della Neve. L’apertura al pubblico è purtroppo limitata alla stagione estiva ma, in caso di chiusura, potete rimediare prestando attenzione alla flora d’alta montagna che incontrerete sul vostro cammino durante una qualsiasi passeggiata sui sentieri di Campo Imperatore.

Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Fiori spontanei a Campo Imperatore (Abruzzo)

Ad ogni passo, i colori tenui dei fiori spontanei e il profumo della vegetazione d’altura attireranno la vostra attenzione, arricchendo la passeggiata di nuove, entusiasmanti scoperte.

11. Vedere l’Osservatorio Astronomico di Campo Imperatore

Una delle tappe irrinunciabili durante una gita fuori porta al piccolo Tibet d’Abruzzo è l’Osservatorio Astronomico di Campo Imperatore.

Posta a quota 2.150 metri s.l.m., la stazione osservativa di Campo Imperatore è di fatto il più alto osservatorio professionale d’Italia.

L’Osservatorio Astronomico di Campo Imperatore è visitabile previa prenotazione. Se interessati, trovate maggiori informazioni qui.

12. Sciare a Campo Imperatore o Prati di Tivo

La zona del Gran Sasso è molto nevosa e ciò la rende perfetta per la pratica dello sci.

Le località sciistiche più note e apprezzate sono Campo Imperatore (versante aquilano) e Prati di Tivo (versante teramano).

Se vi piace sciare, quindi, non esitate a visitare questa zona dell’Abruzzo in Inverno e non solo in Primavera/Estate.

13. Immergersi negli scenari mitici degli spaghetti western

Se, come me, siete cresciuti guardando i film di Bud Spencer e Terence Hill dovete fare una sosta nella zona di Campo Imperatore nota come Valle della Macina.

La formazione rocciosa della Valle della Macina fa da sfondo ad una delle scene cult del film …continuavano a chiamarlo Trinità (1971) di E.B. Clucher.

La scena vede prima Bud Spencer (nei panni di Bambino) e poco dopo Terence Hill (nei panni di Trinità) avvicinarsi ad un gruppo di malviventi accampati nel deserto e sottrargli una pentola piena di fumanti fagioli, appena cotti su un falò improvvisato.

Continuavano a chiamarlo Trinità con Bud Spencer e Terence Hill | Campo Imperatore (Abruzzo)

…continuavano a chiamarlo Trinità | Campo Imperatore (Abruzzo)

Continuavano a chiamarlo Trinità con Bud Spencer e Terence Hill | Campo Imperatore (Abruzzo)

…continuavano a chiamarlo Trinità | Campo Imperatore (Abruzzo)

Per vedere lo sperone roccioso dell’ormai mitica scena dei fagioli e i paesaggi che fanno da sfondo alle avventure di Trinità e Bambino vi basta lasciare la Strada Statale 17 bis e inoltrarvi per 5 minuti in un brecciaio della Valle della Macina (coordinate: 42°24’26.4″N 13°42’27.1″E).

In corrispondenza della Valle della Macina troverete un pannello esplicativo che indica l’accesso, con aneddoti e curiosità sul film …continuavano a chiamarlo Trinità che qui è stato girato.

Continuavano a chiamarlo Trinità con Bud Spencer e Terence Hill | Campo Imperatore (Abruzzo)

…continuavano a chiamarlo Trinità | Campo Imperatore (Abruzzo)

In diverse inquadrature del film è facile individuare le montagne che circondano Campo Imperatore.

Ogni anno sono numerosi gli appassionati che raggiungono l’altopiano abruzzese e si divertono a cercare le esatte location in cui sono state girate le scene di …continuavano a chiamarlo Trinità, uno degli spaghetti wester più amati in assoluto.

Sullo sfondo di una scena in particolare (quella in cui Trinità e Bambino si imbattono in una famiglia di umili contadini in difficoltà a causa di un problema con il loro carro) si vede chiaramente anche il Corno Grande del Gran Sasso.

Continuavano a chiamarlo Trinità con Bud Spencer e Terence Hill | Campo Imperatore (Abruzzo)

…continuavano a chiamarlo Trinità | Campo Imperatore (Abruzzo)

14. Fare un’escursione al Rifugio Duca degli Abruzzi

Una bella e non troppo impegnativa escursione da fare a Campo Imperatore è quella che conduce al Rifugio Duca degli Abruzzi, sulla cresta del Monte Portella.

Se state per visitare la zona del Gran Sasso d’Italia non potete davvero rinunciare ad un’uscita di trekking.

Partendo dall’Albergo Campo Imperatore potete raggiungere in poco meno di un’ora il Rifugio Duca degli Abruzzi e godere di una veduta panoramica mozzafiato su Corno Grande, Pizzo Cefalone, Campo Pericoli e tutta la piana di Campo Imperatore.

15. Esplorare i dintorni di Campo Imperatore

Se avete ancora un po’ di tempo a disposizione da dedicare a trekking, visite culturali e gite fuori porta, potete visitare un borgo nei dintorni di Campo Imperatore oppure vivere un’esperienza nuova all’aria aperta, come un’escursione in canoa o una giornata in un parco avventura.

Ecco alcuni consigli su cosa fare e vedere vicino a Campo Imperatore.

  • Rocca Calascio
  • Santo Stefano di Sessanio
  • Castel del Monte
  • Santuario di San Gabriele dell’Addolorata
  • Adventure Park Prati di Tivo
  • Castelli
  • Farindola
  • Ofena
  • Assergi
  • Bominaco
  • Capestrano
  • Castelvecchio Calvisio
  • Fiume Tirino (escursione in canoa)
  • Grotte di Stiffe

16. Assaggiare cibi e prodotti tipici

Il consiglio che chiude questo elenco di cose da fare e vedere a Campo Imperatore è dedicato agli amanti del buon cibo: non potete lasciare l’Abruzzo senza aver provato qualche prodotto tipico o specialità gastronomica locale!

I prodotti tipici da assaggiare nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga sono:

  • Arrosticini
  • Marcetto di Castel del Monte
  • Lenticchie di Santo Stefano di Sessanio
  • Genziana
  • Pecorino di Farindola

Cosa NON fare a Campo Imperatore

Chiudo questo articolo dedicato a Campo Imperatore con delle dovute raccomandazioni, che vale sempre la pena ricordare visto che, purtroppo, non sempre gli avventori della montagna sono rispettosi dei luoghi che visitano e consapevoli delle possibili conseguenze negative delle loro azioni.

Si tratta di regole di buon senso e civiltà che vanno sempre tenute a mente quando ci si reca in montagna, nelle aree protette e nei parchi nazionali.

Ecco le cose da NON fare quando visiterete l’altopiano di Campo Imperatore:

Disperdere rifiuti

Abbandonare spazzatura nella natura (buste di rifiuti, cartacce, mozziconi di sigarette, lattine, bottiglie di plastica e quant’altro) è un comportamento da incivili e non esistono scusanti. Vi trovate in un parco nazionale, tenetelo sempre a mente (anche se questa regola dovrebbe valere in tutti i luoghi!). Portate con voi un sacchetto per raccogliere tutti i vostri rifiuti, in modo da smaltirli correttamente non appena possibile. Nella malaugurata ipotesi di non trovare sul posto bidoni, cassonetti o aree destinate alla raccolta differenziata, portate i rifiuti a casa e smaltiteli come di consueto.

Accendere fuochi

Per fare grigliate e barbecue vanno utilizzate esclusivamente le aree attrezzate e controllate. Un incendio causato dall’imprudenza e dalla superficialità delle persone che non seguono le regole (come già avvenuto a Campo Imperatore, purtroppo) può causare danni ambientali irreparabili.

Raccogliere o danneggiare fiori e piante

Campo Imperatore è un’area naturale protetta. Non raccogliete i fiori che, per quanto belli, possono appartenere a specie rare e/o protette, e non danneggiate piante o alberi.

Disturbare gli animali

Se sarete abbastanza fortunati da incontrare sul vostro cammino degli animali, non disturbateli e siate rispettosi. Non date mai da mangiare agli animali selvatici, non inseguiteli per fotografarli o toccarli, abbassate la voce per non spaventarli. Tenere un comportamento educato e rispettoso vi permetterà di godere in sicurezza dell’incontro con un animale selvatico.


Campo Imperatore: cosa fare e vedere in Abruzzo

Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

Per approfondire:

32 escursioni e gite fuori porta da fare in Abruzzo almeno una volta nella vita

Borghi antichi in Abruzzo: quali visitare?

Visitare il Castello di Roccascalegna: dove si trova, come arrivare e cosa vedere

Escursione alle Cascate del Verde di Borrello: le più alte dell’Appennino

Escursione in Abruzzo: Alba Fucens e Santa Maria in Valle Porclaneta

Il Centro Visita Daini a Villetta Barrea (Parco Nazionale d’Abruzzo)

Grotte di Stiffe: dove si trovano, come arrivare e come visitarle

L’Eremo di Celestino V a Sulmona: come raggiungerlo e cosa vedere

Itinerario in Abruzzo sulla “Costa dei Trabocchi”: da San Vito a Punta Cavalluccio

La Camosciara: escursione di un giorno nel Parco Nazionale d’Abruzzo

Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di Sessanio

Borgo di Capestrano e Fiume Tirino: cosa fare e vedere

Sentiero del cuore di Scanno: escursione facile per vedere il lago a forma di cuore

Ti è piaciuto? Condividilo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.