in

Escursione facile al Pian delle Betulle: dall’Alpe Paglio a Larice Bruciato

Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato

Come arrivare e cosa fare al Pian delle Betulle: una passeggiata facile tra le montagne dell’Alta Valsassina, ideale per chi vuole fare un trekking adatto a tutti in Lombardia.

Se cercate idee per una passeggiata facile in montagna, alla scoperta di una delle zone della Lombardia più stimolanti dal punto di vista paesaggistico, vi consiglio senza indugio l’escursione che dall’Alpe Paglio conduce prima al Pian delle Betulle e, successivamente, a Larice Bruciato.

Volete un’anteprima di ciò che vi attenderà lungo il cammino? Eccovi accontentati!

Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Escursione al Pian delle Betulle (Lombardia)

Pian delle Betulle: dove si trova e come arrivare

Il Pian delle Betulle si trova in Lombardia, a Margno (LC), nell’Alta Valsassina.

L’alpeggio del Pian delle Betulle è incastonato tra le montagne del Lago di Como, a 1.501 metri di altitudine, ed è affacciato su un panorama mozzafiato.

Si tratta di una meta di montagna molto amata dalle famiglie con bambini e dagli appassionati di trekking per la bellezza dei paesaggi e per la possibilità di dedicarsi a escursioni e passeggiate nella natura adatte a tutti i livelli di preparazione.

Per arrivare al Pian delle Betulle avete 2 opzioni tra cui scegliere:

IN FUNIVIA. La funivia parte dal paese di Margno (LC) e raggiunge il Pian delle Betulle in 5 minuti. La funivia costa 12 Euro (andata e ritorno) oppure 7 Euro (solo andata o solo ritorno). Ci sono sconti per i bambini tra i 4 e i 12 anni, mentre i bambini sotto i 3 anni non pagano il biglietto (che va comunque richiesto in biglietteria).

A PIEDI. L’alternativa alla funivia è una passeggiata facile di circa 20-25 minuti che inizia all’Alpe Paglio, Casargo (LC), e arriva fino al Pian delle Betulle.

Cosa fare al Pian delle Betulle?

Una volta arrivati al Pian delle Betulle avrete numerose possibilità di intrattenimento: l’unico motivo di stress in questa piacevole giornata in mezzo alla natura sarà scegliere cosa fare tra le tante opzioni possibili.

Ecco alcune idee su cosa fare al Pian delle Betulle:

  • divertirvi in famiglia al parco avventura Jungle Raider Park;
  • vedere da vicino i cervi nel recinto dell’area faunistica situata lungo la strada tra l’Alpe Paglio e il Pian delle Betulle;
  • fare un pic-nic nei prati vicino alla chiesa e al laghetto;
  • assaggiare la cucina tipica locale in uno dei ristoranti e rifugi del Pian delle Betulle (Dove mangiare al Pian delle Betulle? LEGGI QUI);
  • acquistare formaggi locali direttamente in alpeggio;
  • noleggiare gli sci e imparare a sciare, se siete principianti;
  • noleggiare le ciaspole e fare un’escursione diversa dal solito tra le montagne imbiancate;
  • noleggiare biciclette e e-bike per regalarvi una entusiasmante pedalata in montagna;
  • fare trekking, escursioni e passeggiate: il Pian delle Betulle è il punto di partenza di numerosi sentieri (Sentieri di trekking al Pian delle Betulle: LEGGI QUI).

Escursione dall’Alpe Paglio a Larice Bruciato (Lares Brusaa)

Partenza: Parcheggio dell’Alpe Paglio (1.370 metri s.l.m.)
Arrivo: Larice Bruciato (1.708 metri s.l.m.)
Dislivello: circa 350 metri
Tempo di percorrenza: 1 ora e 30 (sola andata, soste escluse)
Difficoltà: Facile

Noi abbiamo deciso di NON salire in funivia al Pian delle Betulle ma di raggiungere il Pian delle Betulle a piedi dall’Alpe Paglio, godendo di una splendida giornata di sole di inizio autunno.

Dal Pian delle Betulle abbiamo poi imboccato il sentiero che arriva in località Larice Bruciato (Lares Brusaa), dove abbiamo fatto un pic-nic.

Dopo il pic-nic siamo tornati indietro sul sentiero dell’andata ma, volendo, da Larice Bruciato potete proseguire con il trekking.

Il sentiero che da Pian delle Betulle sale fino alla località Larice Bruciato prosegue verso il Rifugio Ombrega, il Rifugio Santa Rita e il Pizzo Tre Signori. Se avete voglia di dedicarvi a un trekking più lungo potete, eventualmente, scegliere di raggiungere una di queste 3 mete.

Noi ci siamo fermati a Larice Bruciato e da qui siamo ridiscesi, tornando al punto di partenza.

Il sentiero fino a Larice Bruciato è di facile percorrenza, adatto a tutti i livelli di preparazione e percorribile con i bambini senza particolari criticità.

Questo trekking NON è adatto ai passeggini: se i vostri bambini non sono abituati a camminare in montagna o si stancano facilmente, utilizzate lo zaino porta-bambino.

Per praticità dividerò il racconto della nostra escursione in 3 tappe:

  1. Dall’Alpe Paglio al Pian delle Betulle (20-25 minuti)
  2. Dal Pian delle Betulle all’Alpe Ortighera (20 minuti)
  3. Dall’Alpe Ortighera a Larice Bruciato (40 minuti)

1. Dall’Alpe Paglio al Pian delle Betulle

Se volete intraprendere questa facile e stupenda escursione al Pian delle Betulle, in particolar modo se fuori c’è una bella giornata di sole, vi consiglio di fare come noi e salire a piedi al Pian delle Betulle dall’Alpe Paglio.

Impostate come destinazione sul navigatore il parcheggio dell’Alpe Paglio, a Casargo (LC).

POSIZIONE GOOGLE MAPS: QUI

Il parcheggio dell’Alpe Paglio è abbastanza ampio ma è sempre meglio arrivare sul presto, per non rischiare di trovare tutti i posteggi occupati.

Il parcheggio è a pagamento (strisce blu): la tariffa giornaliera è di 3 Euro. Noi abbiamo optato per la tariffa giornaliera in modo da lasciare la macchina posteggiata tutto il giorno senza preoccupazioni.

Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Parcheggio dell’Alpe Paglio

Attenzione. Non dimenticate di pagare il parcheggio presso gli appositi parchimetri prima di iniziare l’escursione perché ci sono degli addetti che si occupano di verificare l’effettivo pagamento della tariffa dovuta attraverso la scannerizzazione della targa delle auto posteggiate (che va inserita durante la procedura di pagamento). Il rischio è una bella multa!

Nell’area parcheggio dell’Alpe Paglio si trova un piccolo chiosco dove potete fare colazione, magiare un pezzo di torta e fare una sosta-toilette (non so per voi, ma per noi è fondamentale prima di intraprendere ogni escursione!).

Proprio di fronte al chioschetto avvisterete con facilità il sentiero che dall’Alpe Paglio sale verso il Pian delle Betulle.

Il tempo di percorrenza di questo primo tratto di sentiero è di circa 20-25 minuti (soste escluse).

Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Sentiero Alpe Paglio – Pian delle Betulle (Lombardia)
Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Sentiero Alpe Paglio – Pian delle Betulle (Lombardia)

Lungo questo tratto di sentiero, che sale verso il Pian delle Betulle seguendo una vecchia mulattiera, incontrerete numerose sculture in legno nascoste tra gli alberi.

Le sculture ritraggono gli animali del bosco e la loro presenza è particolarmente gradita ai bambini, che possono divertirsi ad individuarle lungo il cammino, imparando a conoscere la fauna della zona con l’aiuto dei genitori.

Seppur in piccolo, questa parte di percorso ricorda un po’ il Sentiero dello Spirito del Bosco di Canzo.

Superato il recinto dell’area faunistica dei cervi e il parco avventura Jungle Raider Park sarete giunti al Pian delle Betulle.

Dopo essere passati sotto la seggiovia, ben presto avvisterete l’iconica chiesetta votiva dell’alpeggio e il laghetto posto ai suoi piedi.

La chiesa del Pian delle Betulle, a firma dell’architetto Mario Cereghini, è dedicata ai caduti del 5° reggimento degli Alpini (battaglione “Morbegno”).

Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Pian delle Betulle (Lombardia)

2. Dal Pian delle Betulle all’Alpe Ortighera

Dal Pian delle Betulle vi basterà seguire un comodo sentiero per raggiungere in circa 20 minuti l’Alpe Ortighera.

L’Alpe Ortighera è una zona d’alpeggio dove troverete un piccolo agglomerato di baite, qualche stalla per gli animali da pascolo, una cappelletta votiva dedicata a Sant’Antonio e diversi punti belvedere affacciati sul Lago di Como e sulle montagne.

C’è anche una casera dove è possibile acquistare burro e formaggio prodotti in loco.

La vista è a dir poco spettacolare e spazia dal Lago di Como alle montagne della Valsassina fino alle Alpi.

Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Alpe Ortighera (Lombardia)

La cartellonistica dei sentieri ci segnala che ci troviamo sui “pascoli della capra orobica” e ben presto facciamo la conoscenza con queste simpatiche bestiole dalle corna ritorte e dal pelo lungo e ondulato.

Da alcuni cespugli vediamo spuntare delle grandiose corna dalla forma appiattita e visibilmente piegate verso l’esterno. Che si tratta di capre lo capiamo immediatamente… ma nessuno di noi prima di allora aveva mai visto una capra orobica!

Ci fermiamo ad osservare il nutrito gregge per qualche minuto e scattiamo qualche fotografia. A nostra volta veniamo accuratamente scrutati dalle per nulla intimidite bestiole che, nel frattempo, avevano provveduto a conquistare una posizione dominante spostandosi nella parte alta della collinetta digradante che costeggiava il sentiero.

LA CAPRA OROBICA

La capra orobica è una razza tipica della Lombardia nord-orientale (Valsassina, Valtellina e Val Brembana). Se ne avete occasione trovandovi in zona, non lasciatevi sfuggire l’occasione di assaggiare o acquistare i rinomati formaggi caprini preparati con il latte di capra orobica.

Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Capra orobica, Alpe Ortighera (Lombardia)

3. Dall’Alpe Ortighera a Larice Bruciato

Dall’Alpe Ortighera abbiamo continuato a camminare semplicemente seguendo il sentiero in salita, fermandoci di tanto in tanto ad ammirare e fotografare il panorama e il bosco “infiammato” dai colori dell’Autunno.

In circa 40 minuti siamo giunti in località Larice Bruciato (Lares Brusaa in dialetto) senza particolare sforzo.

Ci siamo resi conto di essere arrivati a Larice Bruciato grazie al cartello che indicava, appunto, il nome e l’altitudine della località in questione (Larice Bruciato – 1.708 metri).

A breve distanza sono facilmente avvistabili dei tavolini attrezzati per i pic-nic e, su una piccola altura, una cappella votiva dedicata ai caduti della Seconda Guerra Mondiale.

Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Sentiero Alpe Ortighera – Larice Bruciato (Lombardia)
Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Larice Bruciato (Lombardia)
Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Larice Bruciato (Lombardia)

Approfittando della comoda area pic-nic, ci siamo fermati per una mezz’oretta in modo da rifocillare lo stomaco con il nostro pranzo al sacco.

In realtà ci aspettavamo di trovare un vero e proprio larice bruciato nel punto di arrivo dell’escursione e invece nulla… cerca di qua, cerca di là, del fantomatico larice carbonizzato dai fulmini che darebbe il nome a questa località neanche l’ombra.

Avevamo capito male noi? Avevamo frainteso qualche informazione sommaria letta sul web? Probabile!

Ci siamo comunque accontentati di aver trovato lo scheletro di un grosso albero morto proprio dietro alla collina che ospita la cappella votiva.

Con grande entusiasmo per aver trovato il “larice bruciato”, ne abbiamo approfittato per scattare qualche foto-ricordo dell’impresa del giorno. Reinhold Messner scansati proprio!

La nostra personalissima vetta è stata raggiunta con poca fatica ma grande soddisfazione: che panorama che si gode da lassù!

Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Larice Bruciato (Lombardia)
Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Larice Bruciato (Lombardia)
Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Larice Bruciato (Lombardia)

Nelle giornate terse la veduta abbraccia le Grigne, il Legnone, il Pizzo Tre Signori e il Resegone.

Noi, purtroppo, abbiamo trovato foschia in cima, di conseguenza la veduta ne ha un po’ risentito, ma la tavolozza di colori dell’Autunno ci ha regalato uno spettacolo altrettanto emozionante!

Il Pian delle Betulle, come potete vedere nelle fotografie scattate durante l’escursione, è uno dei luoghi più spettacolari dove vedere il foliage in Lombardia.

Se avete ancora voglia di camminare, volendo da Larice Bruciato potete:

  • proseguire lungo i sentieri che da Larice Bruciato permettono di raggiungere il Rifugio Ombrega, il Rifugio Santa Rita o il Pizzo Tre Signori.
  • tornare al punto di partenza salendo al Cimone di Margno (l’inizio del sentiero si trova vicino ai tavoli da pic-nic di Larice Bruciato), dal quale scenderete poi verso il Pian delle Betulle lungo la pista da sci.

Da Larice Bruciato noi abbiamo deciso di ripercorrere a ritroso il sentiero dell’andata.

Siamo così tornati al Pian delle Betulle dove ci siamo regalati una meritata sosta-merenda a base di torta fatta in casa e succo di frutta presso il Barettino del Decio.

Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Pian delle Betulle (Lombardia)

Dove mangiare al Pian delle Betulle?

Se non volete portare con voi il pranzo al sacco per fare il pic-nic, al Pian delle Betulle potete pranzare presso l’Albergo Ristorante Baitock, il Barettino del Decio o il Bar Pizzeria Ristorante La Libellula.

Noi abbiamo deciso di fare un pic-nic perché non ci siamo fermati al Pian delle Betulle ma abbiamo proseguito verso Larice Bruciato, dove non sono presenti rifugi o punti ristoro.

Se volete, quindi, intraprendere l’escursione dal Pian delle Betulle a Larice Bruciato, vi consiglio di portare un panino e abbondante acqua, in particolar modo nelle giornate più calde.

Dove dormire al Pian delle Betulle?

Cercate una struttura dove pernottare al Pian delle Betulle? Ve ne consiglio 3, perfette per vostra vacanza in montagna.

Sentieri di trekking al Pian delle Betulle

Se volete organizzare un’escursione dal Pian delle Betulle, vi segnalo che non c’è solo il sentiero di trekking che sale verso Larice Bruciato (quello percorso da noi e che vedete nelle foto in questo post).

Numerosi sentieri collegano il Pian delle Betulle ai paesi, agli alpeggi e ai rifugi circostanti.

Questo lo rende la destinazione ideale da visitare per dedicarsi a escursioni e passeggiate in montagna, sia facili che più impegnative.

Ecco un elenco di alcuni dei luoghi raggiungibili seguendo i sentieri del Pian delle Betulle:

  • Alpe Ortighera e Alpe Oro (20 minuti)
  • Alpe Grasso e Alpe Piazza (30 minuti)
  • Larice Bruciato – Lares Brusaa (1 ora)
  • Cimone di Margno (1 ora)
  • Crandola o Margno (1 ora e mezza)
  • Rifugio Ombrega (1 ora e 40 minuti)
  • Val Biandino (2 ore e mezza)
  • Rifugio Santa Rita (3 ore e 30 minuti)

Cercate altre idee per una gita fuori porta in Lombardia? Date un’occhiata a questi consigli di viaggio.

Passeggiate ed escursioni facili in Lombardia: 43 idee per una gita nella natura

40 gite fuori porta e luoghi da vedere vicino a Milano


Escursione facile al Pian delle Betulle: dall'Alpe Paglio a Larice Bruciato
Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

Written by Lucia D'Addezio

Viaggiatrice seriale, fotografa per passione e scrittrice compulsiva. Le cose che non mancano mai nella sua borsa sono: un fornito beauty case, la sua fedele macchina fotografica, carta e penna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.