in

Cosa vedere a Desenzano del Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni

Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni

Desenzano del Garda è uno dei borghi più belli da vedere sul Lago di Garda: ecco cosa vedere a Desenzano in 1 giorno, dove parcheggiare, quali sono le spiagge più belle e cosa fare nei dintorni.

Insieme a Sirmione, Desenzano è la meta prediletta dei turisti italiani e stranieri che vogliono trascorrere le vacanze sul Garda, il lago più grande d’Italia, godendo della bellezza del paesaggio e trascorrendo le giornate nelle spiagge attrezzate, immaginando quasi di essere in riva al mare.

Il grazioso borgo di Desenzano del Garda si trova in provincia di Brescia, nella zona meridionale del Lago di Garda. Famoso per il suo centro storico pittoresco, per l’antico castello che domina dall’alto l’abitato e per il colorato porticciolo bagnato dalle acque del Garda, Desenzano è una località che si presta sia a gite di un giorno che a vacanze più lunghe.

Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Porto vecchio, Desenzano del Garda (Lombardia)

Le cose da fare e vedere a Desenzano del Garda sono numerose e spaziano dalle bellezze naturalistiche alle attrazioni storico-culturali.

Se siete in procinto di visitare il paesino gardesano, vi sarà di certo utile questo elenco delle cose da non perdere a Desenzano, con tanti consigli su cosa fare e vedere in centro e nei dintorni.

Dove parcheggiare a Desenzano del Garda?

Noi abbiamo parcheggiato a ridosso del centro storico, nel Parcheggio Maratona.

Il parcheggio è a pagamento (2 euro all’ora) ma trovandosi proprio sul Lungolago di Desenzano del Garda è comodissimo per visitare a piedi il centro.

POSIZIONE GOOGLE MAPS: QUI

Se non volete stressarvi a cercare parcheggio, sappiate che Desenzano del Garda è comodamente raggiungibile in treno.

La stazione (fermata “Desenzano del Garda – Sirmione”) si trova a 5 minuti a piedi dal centro di Desenzano. Dalla stazione di Desenzano del Garda, inoltre, potete anche prendere l’autobus per raggiungere Sirmione.


Cosa vedere a Desenzano del Garda in 1 giorno

1. Porto vecchio
2. Palazzo Todeschini
3. Piazza Giuseppe Malvezzi
4. Duomo di Desenzano del Garda
5. Castello di Desenzano del Garda
6. Piazza Matteotti
7. Museo Civico Archeologico Giovanni Rambotti
8. Lungolago di Desenzano del Garda
9. Villa Romana di Desenzano del Garda

Il borgo di Desenzano del Garda non è grandissimo e noi lo abbiamo esplorato facilmente a piedi, senza troppi sforzi.

Ecco un itinerario veloce e completo per visitare Desenzano del Garda senza perdere nulla.

1. Porto vecchio

La prima tappa dell’itinerario a Desenzano del Garda è il Porto vecchio, con le tradizionali barche colorate ormeggiate e le file di ristorantini e negozi tipici.

Presente già in epoca più remote, il Porto vecchio di Desenzano del Garda assunse un ruolo nodale sotto la Repubblica di Venezia. E’ senza dubbio il luogo più rappresentativo di Desenzano del Garda, famoso per i dettagli architettonici in stile veneziano dei palazzi che fanno da cornice alla darsena.

Storicamente era utilizzato per lo smistamento di merci e derrate alimentari e, in particolare, il porto era il centro nevralgico del commercio di cereali. I cereali arrivavano qui via lago, venivano depositati nei magazzini posti sotto il porticato e successivamente smerciati nel limitrofo mercato di Piazza Malvezzi.

Uno dei punti di interesse più fotografati e ammirati del Porto vecchio di Desenzano del Garda è il ponticello in stile veneziano che chiude la darsena: in questo punto, prima del ponticello odierno, c’era un ponte levatoio medievale successivamente sostituito dal bel ponte alla veneziana.

Il porticciolo è decisamente suggestivo di giorno ma al tramonto e di sera, illuminato dalle luci dei lampioni e degli edifici circostanti che si riflettono sull’acqua, viene pervaso da un’atmosfera magica.

Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Porto vecchio, Desenzano del Garda (Lombardia)
Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Porto vecchio, Desenzano del Garda (Lombardia)
Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Porto vecchio, Desenzano del Garda (Lombardia)

2. Palazzo Todeschini

Sul Porto vecchio di Desenzano è affacciato uno degli edifici storici più belli di Desenzano, Palazzo Todeschini.

Resterete certamente impressionati dalla solenne facciata con le distintive 15 arcate realizzate in pietra di Malcesine bugnata.

Non lasciatevi, però, travolgere dalle emozioni di una così bella veduta!

Rivolgete lo sguardo verso l’ultima colonna della facciata: qui, sotto il porticato, è ancora visibile la cinquecentesca “pietra dei disoccupati”, sulla quale erano costretti a salire i condannati per fallimento ma che veniva anche utilizzata dai banditori comunali per leggere ad alta voce nuove disposizioni o avvisi per la popolazione.

Palazzo Todeschini venne costruito nel 1580 da Giulio Todeschini, architetto bresciano a cui l’edificio deve il suo nome. Casa comunale e Municipio fino agli anni ’70, oggi Palazzo Todeschini è sede di convegni ed eventi. Il palazzo ospita al piano terra una sala espositiva dove vengono organizzate mostre temporanee. Le sale interne prendono il nome dai diversi venti che soffiano sul Lago di Garda.

All’interno del Palazzo si trova anche la Galleria Civica Giovan Battista Bosio, noto pittore bresciano in attività agli inizi del Novecento molto legato a Desenzano del Garda.

Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Palazzo Todeschini (sulla sinistra) e Porto vecchio, Desenzano del Garda (Lombardia)

3. Piazza Giuseppe Malvezzi

Dal Porto vecchio ci spostiamo con pochi passi nella piazza più importante di Desenzano, Piazza Giuseppe Malvezzi.

L’elegante piazza venne realizzata nel ‘500 su progetto dell’architetto Giulio Todeschini.

Oggi la piazza è il cuore pulsante della città e proprio da questo raffinato salotto cittadino si diramano le viuzze del centro storico. Piazza Malvezzi è, quindi, un ottimo punto di partenza per una passeggiata tra i vicoletti della parte antica di Desenzano del Garda.

Sulla piazza fermatevi qualche minuto a osservare il signorile Palazzo del Provveditore (oggi trasformato in struttura ricettiva), e il poco distante Monumento dedicato ad Angela Merici, eretto 1782. Sant’ Angela Merici è la Patrona di Desenzano del Garda.

Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Piazza Giuseppe Malvezzi, Desenzano del Garda (Lombardia)
Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Piazza Giuseppe Malvezzi, Desenzano del Garda (Lombardia)

4. Duomo di Desenzano

A pochi passi da Piazza Malvezzi svetta il Duomo della città in tutta la sua elegante grandiosità.

Costruito tra il 1586 e il 1611 su progetto di Giulio Todeschini, il Duomo di Desenzano del Garda è consacrato a Santa Maria Maddalena. Il Duomo, con facciata in stile barocco e 3 navate interne decorate in stile tardo-rinascimentale, si configura come il luogo di culto più importante di Desenzano del Garda.

Il Duomo ospita pregevoli opere di uno dei più importanti pittori veneti del 1600, Andrea Celesti, tra cui: la Maddalena Penitente, la Resurrezione, La Cena a Casa di Simone il Feriseo, oltre ad un ciclo pittorico di notevole impatto emotivo incentrato sulla vita di Santa Maria Maddalena.

All’interno della Cappella del Santissimo Sacramento potrete vedere l’Ultima Cena dipinta nel 1738 da Giambattista Tiepolo. L’Ultima Cena del Tiepolo è un piccolo capolavoro che in pochi sanno essere conservato nel Duomo di Desenzano. Non perdete, quindi, l’occasione per vedere quest’opera straordinaria dal vivo durante il vostro itinerario a Desenzano del Garda.

Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Duomo, Desenzano del Garda (Lombardia)
Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Duomo, Desenzano del Garda (Lombardia)

5. Castello di Desenzano del Garda

Torniamo rapidamente in Piazza Malvezzi, dove imbocchiamo Via Castello, una strada in salita che ci conduce in pochi minuti a piedi alla tappa successiva di questo itinerario alla scoperta di Desenzano del Garda, il Castello di Desenzano.

L’inizio di Via Castello è a prima vista un po’ nascosto: si trova, infatti, nella strettoia creata dalle pareti esterne di due palazzi affiancati, sotto ad un porticato.

Man mano che ci avviciniamo al Castello, ci rendiamo conto di essere circondati da deliziose abitazioni color pastello e scenografiche stradine in salita. Passeggiando per la città vecchia di Desenzano vi sembrerà di trovarvi all’interno di una cartolina. Inutile specificare che questa zona del borgo vi donerà innumerevoli spunti fotografici.

Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Centro storico, Desenzano del Garda (Lombardia)
Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Centro storico, Desenzano del Garda (Lombardia)
Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Centro storico, Desenzano del Garda (Lombardia)

Il Castello di Desenzano, forse costruito su un precedente castrum romano, aveva la funzione di avamposto di difesa contro gli attacchi esterni e di riparo per la popolazione in caso di invasioni.

Edificato nel XI secolo, il Castello di Desenzano venne fortificato ed ampliato nel XV secolo allo scopo di meglio ospitare la guarnigione militare.

Durante il periodo di massimo splendore, le mura del castello racchiudevano e proteggevano 120 abitazioni, oltre ad una chiesetta intitolata a Sant’Ambrogio. Dal 1882 fino al 1943 venne anche utilizzato come caserma. All’interno del Castello di Desenzano vengono allestite mostre e organizzati eventi culturali.

Potrete visitare le quattro torri ed i resti del ponte levatoio. Percorrendo il camminamento di ronda e entrando nel mastio di ingresso del castello avrete la possibilità di godere di una vista mozzafiato su Desenzano e sul Lago di Garda.

Dalla zona del castello potete anche scattare delle fotografie panoramiche di quella che è considerata essere una delle vedute più belle in assoluto sul Garda.

Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Castello, Desenzano del Garda (Lombardia)
Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Castello, Desenzano del Garda (Lombardia)

6. Piazza Matteotti

Scendendo dal castello verso il lago, abbiamo approfittato per esplorare i suggestivi vicoletti che caratterizzano la parte alta di Desenzano, ritrovandoci in Piazza Matteotti.

In questa piazzetta vivace e colorata si trova il lussuoso Hotel Mayer & Splendid, uno degli hotel storici di Desenzano, attivo dalla prima metà dell’Ottocento. L’hotel, nel corso degli anni, ha ospitato numerosi personaggi illustri come Vittorio Emanuele II, Francesco I, Napoleone III, Lord Byron, Giosuè Carducci e Giacomo Puccini.

Al centro di Piazza Matteotti è stato anche collocato il Monumento ai valorosi Aviatori del Reparto Alta Velocità.

Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Monumento ai valorosi Aviatori del Reparto Alta Velocità, Desenzano del Garda (Lombardia)

7. Museo Civico Archeologico Giovanni Rambotti

In 5 minuti a piedi da Piazza Matteotti si raggiunge la tappa successiva di questo itinerario a Desenzano del Garda. Se amate la storia e l’archeologia, il Museo Archeologico di Desenzano è una tappa obbligata.

Inaugurato nel 1990, il Museo Civico Archeologico è intitolato a Giovanni Rambotti, il primo sindaco del Comune che si interessò agli scavi archeologici in località Polada, nel territorio del Comune di Lonato di Garda. A questo sito deve il nome la cultura di Polada (2200-1600 a.C.), una cultura dell’Età del Bronzo riferibile all’Italia settentrionale.

Il museo custodisce numerosi reperti risalenti proprio all’Età del Bronzo e rinvenuti sulle rive meridionali del Benaco, tra cui vasi, frammenti di travi e piatti che si sono conservati perché erano immersi nel fango del lago.

Nel museo potrete vedere, inoltre, reperti che mostrano l’evoluzione avvenuta in ambito agricolo attraverso l’impiego di nuovi strumenti e nuove tecnologie.

Il Museo Civico Archeologico Giovanni Rambotti conserva l’aratro più antico del mondo, risalente all’Età del Bronzo (2000 a.C.), ma anche sassi che venivano usati per schiacciare il grano, piccole falci di pietra e, ancora, lavorazioni artigianali di selci, ossa, corni.

Un intero piano è, infine, dedicato alle palafitte, con reperti estratti nell’importante sito palafitticolo del Lavagnone e in altre località sulle sponde del Lago di Garda e dei bacini inframorenici caratterizzate dalla presenza di antichi abitati palafitticoli.

8. Lungolago di Desenzano del Garda

Dal Museo torniamo sul Lungolago di Desenzano del Garda per una piacevole passeggiata con vista sul Benaco.

Superate alcune aree-gioco per bambini, le zone di attracco dei battelli e il Porto nuovo di Desenzano, decidiamo di raggiungere il Faro che vedevamo in lontananza.

Il Faro di Desenzano venne eretto con la funzione di segnalare l’imboccatura del nuovo e più moderno porto alle imbarcazioni. I vecchi e meno sicuri fanali a petrolio che illuminavano la zona del porto nell’Ottocento vennero dismessi.

CURIOSITA’

Negli archivi comunali esiste una lettera datata 1882 in cui il Sindaco di Desenzano richiama ufficialmente uno degli addetti impiegati dal Comune per l’accensione dei fanali: l’indisciplinato “fanalista” viene rimproverato perché, a causa del vizio del bere, in diverse occasioni non aveva rispettato gli orari corretti di accensione delle luci del porto.

Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Faro, Desenzano del Garda (Lombardia)
Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Porto, Desenzano del Garda (Lombardia)

Sul Lungolago di Desenzano si trovano anche:

  • il Monumento al generale Achille Papa, firmato dal celebre architetto Giancarlo Maroni (famoso per aver progettato il Vittoriale di D’Annunzio a Gardone Riviera);
  • il Monumento ai caduti di tutte le guerre, opera del geniale Arnaldo Pomodoro;
  • il Monumento ai martiri della Resistenza dell’artista bresciano Mario Gatti.
Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Monumento ai martiri della Resistenza, Desenzano del Garda (Lombardia)
Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Teatro Alberti, Desenzano del Garda (Lombardia)
Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Lungolago, Desenzano del Garda (Lombardia)

9. Villa Romana di Desenzano del Garda

A 5 minuti a piedi dal Faro di Desenzano del Garda potrete vedere dal vivo un magnifico esempio di grande villa tardoantica, la più importante tra quelle presenti nel Nord Italia secondo gli archeologi.

La Villa Romana di Desenzano del Garda venne scoperta nel 1921, anno a partire dal quale, durante varie fasi di scavo, vennero alla luce dei mosaici durante le operazioni di sterro per un’abitazione.

La Villa Romana di Desenzano del Garda risalirebbe al I secolo a.C. e avrebbe attraversato diverse fasi edilizie fino alla metà del IV secolo a.C. (ciò che è visibile oggi risale a questo secolo).

Un tempo la villa si affacciava direttamente sull’acqua, sulla fiorente sponda meridionale del Benaco, mentre oggi dista diverse decine di metri dal lago.

Si pensa che il proprietario della villa fosse Flavius Magnus Decentius, il fratello dell’Imperatore Magnenzio, da cui si dice derivi il nome “Desenzano” (esiste, però, anche una diversa interpretazione secondo la quale la denominazione “Desenzano” sarebbe riferibile alla parola “discesa”, considerato che il borgo si estende lungo il declivio collinare).

Capolavoro della villa sono i preziosi mosaici policromi che coprono un’area di ben 240 metri quadrati, realizzazioni di straordinaria fattura che raffigurano scene di amorini atti a vendemmiare, scene di corse con le bighe e, ancora, satiri, menadi, allegorie ed animali selvatici. I reperti più significativi rinvenuti durante le campagne di scavo nella villa sono esposti nell’Antiquarium situato all’interno del sito archeologico.

Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Villa romana, Desenzano del Garda (Lombardia)

Spiagge più belle di Desenzano del Garda

Come in molti altri borghi affacciati sul Lago di Garda, anche a Desenzano ci sono diverse spiagge attrezzate e lidi dotati di tutti i servizi ma anche tratti di spiaggia libera.

Le spiagge sono adagiate su affascinanti tratti di riva del lago, circondati dalla vegetazione. In corrispondenza delle spiaggette sono stati predisposti chioschetti, bar e punti ristoro. In alcune spiagge vi sono anche attività legate agli sport acquatici, noleggio imbarcazioni e pedalò, piccoli ristoranti e così via.

Ecco un elenco delle spiagge più belle di Desenzano del Garda.

Spiaggia Desenzanino

La più frequentata e amata dagli abitanti del posto, soprattutto per la vicinanza con il centro città (2 chilometri). E’ una spiaggia di ciottoli, sia libera che attrezzata, con possibilità di noleggio lettini, sdraio e ombrelloni. Si trova proprio di fronte all’Hotel Villa Rosa.

Margy Beach (ex Spiaggia Feltrinelli)

La spiaggia di ciottoli è dotata di docce e servizio noleggio ombrelloni e sdrai. Il parcheggio a pagamento è nelle immediate vicinanze (Via Vighenzi e Via Gramsci). La spiaggia è vicinissima al centro di Desenzano, proprio di fronte all’Hotel Riviera, sul lungolago Cesare Battisti poco dopo la diga foranea e il Faro.

Spiaggia di Rivoltella

Questa spiaggetta di ciottoli non è a Desenzano ma a Rivoltella, a 10 minuti di auto dal centro. La spiaggia è dotata di numerosi servizi (bagni, docce, cabine, bar, ristorante, noleggio barche, noleggio sdraio e ombrelloni, campo di beach volley) ed è inserita in un contesto paesaggistico molto affascinante. E’ l’ideale anche per aperitivi al tramonto e serali.

Spiaggia d’Oro (Golden Beach)

Altra spiaggetta di ciottoli sita a Rivoltella, a 10 minuti da Desenzano. I servizi disponibili in spiaggia sono numerosi (bagni, docce, cabine, noleggio ombrelloni e sdraio, bar, ristorante e molto altro). C’è anche una ampia area verde, con gazebo e tavolini per sorseggiare un drink e rilassarsi di fronte al lago. Di sera la spiaggia organizza serate con musica, dj set e divertimento fino a tardi. La Spiaggia d’Oro è una spiaggia pet-friendly, quindi sono ammessi gli amici a quattro zampe.


Cosa vedere vicino a Desenzano del Garda

Se avete qualche giorno a disposizione e non si tratta di una visita toccata e fuga, divertitevi a scoprire i dintorni di Desenzano del Garda e le bellezze del Basso Garda.

Ecco un elenco delle esperienze imperdibili e dei luoghi da vedere vicino a Desenzano.

Rocca di Manerba

La Rocca di Manerba è visitabile parcheggiando l’auto a pochi metri dalla cima dell’altura che accoglie i resti di un’antica fortificazione medievale.

Se volete fare una passeggiata nel verde e ammirare una delle più belle vedute dall’alto sul Lago di Garda, visitate senza indugio la Rocca di Manerba.

Distanza da Desenzano del Garda: meno di 30 minuti in auto.

Parco Giardino Sigurtà

Il Parco Giardino Sigurtà di Valeggio sul Mincio (Verona) è una delle mete più amate per una gita fuori porta primaverile o estiva. Esteso su 60 ettari, è uno dei giardini più belli d’Italia, assolutamente da non perdere se vi trovate in zona.

Immensi roseti, orticelli con piante officinali, alberi secolari, laghetti con piante acquatiche, distese di ninfee e fiori di loto, un castello, un labirinto di siepi, un cimitero dei cani, un eremo e una fattoria didattica: questo e molto altro vi aspetta al Parco Giardino Sigurtà.

Distanza da Desenzano del Garda: 30 minuti in auto.

Torre di San Martino della Battaglia

Costruita all’incirca nel 1880, la Torre di San Martino della Battaglia ricorda la battaglia di San Martino del 24 giugno 1859, che proprio qui fu combattuta e che sancì la fine della Seconda guerra di indipendenza. La battaglia vide schierati da una parte l’esercito austriaco e dell’altra quello franco-piemontese.

La Torre ha un’altezza di ben 64 metri e al suo interno sono presenti diverse statue che raffigurano gli eroi del Risorgimento e dell’Unità d’Italia. Ogni sala è dedicata ad un diverso evento del Risorgimento e la Torre è decorata con affreschi che ripercorrono le fasi salienti di questo delicato periodo storico.

La Torre di San Martino della Battaglia ospita anche un Museo con armi e oggetti d’epoca, utilizzati durante i combattimenti. All’interno della Cappella sono presenti le ossa dei caduti e, nel parco annesso, è possibile osservare la ricostruzione della battaglia combattuta.

Attraverso una scala a spirale, avrete la possibilità di accedere alla terrazza che vi regalerà una visuale mozzafiato.

Distanza da Desenzano del Garda: 15 minuti in auto.

Casa di Sant’Angela alle “Grezze” di Desenzano

In località “Le Grezze”, a Desenzano, è possibile visitare la casa d’infanzia di Sant’Angela Merici, patrona di Desenzano del Garda.

Angela nacque nel 1474 da una famiglia molto umile e da giovanissima decise di entrare tra le Terziarie Francescane.

La sua visione prese forma nelle campagne, dove Angela sin da molto giovane si dedicò ad una vita semplice, di preghiera e carità. Proprio durante il periodo trascorso alle Grezze sbocciò la sua vocazione religiosa e maturò la sua chiamata spirituale.

La Casa di Sant’Angela si trova al civico numero 5 di Via Grezze, appena fuori dal centro di Desenzano.

Distanza da Desenzano del Garda: 5 minuti in auto.

Oasi di San Francesco del Garda

L’Oasi di San Francesco del Garda è un’area umida protetta di circa 10 ettari di estensione. Per preservare questo luogo di alto valore naturalistico, è stato deciso di rendere accessibile alla visita solo una parte del parco.

Una passeggiata nell’Oasi di San Francesco del Garda è lo spunto ideale per godere di attimi di tranquillità circondati dalla natura incontaminata. La visita si svolge con un volontario dell’Associazione Airone Rosso, un’associazione di volontariato che organizza anche eventi a tema all’interno dell’Oasi. Lo scopo è quello di guidare il visitatore e permettergli di scoprire le meraviglie dell’area protetta.

All’interno dell’Oasi sono presenti oltre 100 specie di uccelli, che potrete divertirvi ad avvistare grazie ai punti di osservazione predisposti e ai binocoli forniti dai volontari. Nell’Oasi vivono anche tante specie di rettili, anfibi, insetti e mammiferi. Gli abitanti più “amichevoli” dell’Oasi sono gli scoiattoli, ma è facile avvistare anche ricci e rane.

L’Oasi di San Francesco del Garda è aperta da metà Maggio a metà Settembre durante i fine settimana.

Distanza da Desenzano del Garda: 10 minuti in auto.

Borghi del Basso Garda

Desenzano del Garda è la base ideale per un itinerario alla scoperta dei borghi più belli del Basso Garda.

Da Desenzano potete spostarvi sia in auto che in traghetto e visitare i paesini più suggestivi dei dintorni, come Sirmione, Peschiera del Garda, Lazise, Bardolino e San Felice del Benaco, tutti raggiungibili in comodità data la vicinanza con Desenzano.

In auto sono facilmente raggiungibili da Desenzano anche Salò e Gardone Riviera, dove si trova il Vittoriale degli Italiani di D’Annunzio.

Se non volete limitarvi al Basso Garda ma regalarvi una visita a tutto tondo del Lago di Garda, sfruttando i collegamenti via lago potete spostarvi più a Nord, verso Limone sul Garda, Riva del Garda e Malcesine.

A Malcesine c’è la possibilità di salire in funivia sul Monte Baldo per una veduta mozzafiato sul Benaco: gita consigliatissima!


Eventi da non perdere a Desenzano sul Garda

Presepe galleggiante nel Porto Vecchio: nel periodo natalizio viene allestito un particolare presepe galleggiante sull’acqua calma del porticciolo antico di Desenzano sul Garda, illuminato a festa dalle luci di natale.

Coppa Cobram del Garda: a Desenzano sul Garda si tiene ogni anno una gara ciclistica “amatoriale e demenziale a velocità moderata” ispirata alla ormai epica Coppa Cobram del film Fantozzi Contro Tutti. Guarda la galleria fotografica della Coppa Cobram del Garda


Cosa vedere a Desenzano sul Garda: parcheggi, itinerario, spiagge e dintorni
Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

Per approfondire:

22 cose da fare e vedere sul Lago di Garda: borghi, escursioni, luoghi insoliti e gite fuori porta

Cosa vedere a Sirmione in 1 giorno: guida completa con itinerario

Written by Lucia D'Addezio

Viaggiatrice seriale, fotografa per passione e scrittrice compulsiva. Le cose che non mancano mai nella sua borsa sono: un fornito beauty case, la sua fedele macchina fotografica, carta e penna.

One Comment

Leave a Reply

One Ping

  1. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.