Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Ti è piaciuto? Condividilo!

Guida completa per visitare la Cascata delle Marmore con itinerario, sentieri, orari, prezzi, informazioni pratiche e consigli utili per vedere una delle cascate più belle d’Italia.

Dove si trova la Cascata delle Marmore? Come raggiungerla? Come organizzare un’escursione per vedere tutti i salti della cascata? Da quale punto si vede il panorama più bello? E’ meglio partire dal Belvedere superiore o dal Belvedere inferiore? E’ un’escursione adatta a tutti? Quale sentiero scegliere?

In questo post vi racconto la mia escursione alla Cascata delle Marmore e risponderò a tutte le domande più frequenti su come organizzare la visita alla cascata e quali sono i sentieri più belli da percorrere.

Cascata delle Marmore: dove si trova?

La Cascata delle Marmore si trova in Umbria, a pochi chilometri da Terni.

Situata all’interno di un grande parco naturale, provvisto di sentieri e percorsi dedicati agli amanti della natura e del trekking, la Cascata delle Marmore è una delle cascate più alte d’Europa, con un dislivello complessivo di ben 165 metri, suddiviso in tre salti di diversa misura e portata.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Cascata delle Marmore (Umbria)

La Cascata delle Marmore nasce dall’incontro del Fiume Velino con il Fiume nera. Il Fiume Velino defluisce dal Lago di Piediluco e, proprio in prossimità della frazione di Marmore (Terni), compie un salto d’acqua molto scenografico per tuffarsi nella sottostante Gola del Nera.

La Cascata delle Marmore è senza dubbio una delle tappe obbligate durante un viaggio in Umbria.

E’ una delle cascate più belle d’Italia e vederla dal vivo vi lascerà senza fiato.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Cascata delle Marmore (Umbria)

La Cascata delle Marmore si trova a circa 7,5 chilometri da Terni e fa parte del Parco fluviale del Nera, un’area  protetta di notevole valore naturalistico che si estende su circa 2.000 ettari.

Siamo nel tratto conclusivo della Valnerina, un’affascinante vallata nata dall’erosione operata del Fiume Nera. Qui, nel punto in cui il Fiume Velino precipita nel Nera, si trova una delle cascate più spettacolari d’Italia: tre salti mozzafiato e tutt’intorno una natura selvaggia che sembra custodire antichi segreti.

L’acqua della cascata viene sfruttata per la produzione di energia elettrica nella vicina centrale idroelettrica di Galleto, uno degli impianti più importanti dell’Appennino e il quinto d’Italia. Per questa ragione non sempre la Cascata delle Marmore si presenta con il salto a pieno regime, dato che in orari specifici il corso dell’acqua viene deviato per produrre energia elettrica.

Cascata delle Marmore: orari di apertura e rilascio dell’acqua

Una cosa importante che dovete tenere in considerazione prima di visitare la Cascata delle Marmore è che si tratta di una cascata a flusso controllato.

Cosa significa? Che la portata dell’acqua che alimenta la cascata non è sempre a pieno regime. Il salto della cascata, quindi, a seconda degli orari di rilascio dell’acqua (che variano a seconda del giorno della settimana e della stagione dell’anno) può essere più o meno “pieno” e spettacolare.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Belvedere superiore – Cascata delle Marmore

Per vedere la Cascata delle Marmore con il salto a pieno regime consultate la tabella con gli orari e i giorni di rilascio dell’acqua (qui).

Negli orari di non rilascio la Cascata delle Marmore è comunque molto bella, ma la portata d’acqua del salto è minore rispetto al momento del rilascio.

L’orario di rilascio dell’acqua viene preceduto da un segnale acustico: dopo il segnale acustico il flusso d’acqua della cascata aumenta gradualmente fino a raggiungere la portata massima in pochi minuti.

Prima di visitare il Parco della Cascata delle Marmore non dimenticate di consultare sia i giorni e gli orari di apertura del parco e dei sentieri che gli orari del rilascio dell’acqua.

Cascata delle Marmore: come arrivare?

La Cascata delle Marmore si trova al centro d’Italia ed è, dunque, raggiungibile senza grandi difficoltà dall’intera penisola sia in auto che in treno o bus.

Il Parco della Cascata delle Marmore è ben collegato alla città di Terni, che vi consiglio di prendere come riferimento per raggiungere i due punti di osservazione principali: Belvedere superiore e Belvedere inferiore.

Per scegliere la strada da percorrere per raggiungere la Cascata delle Marmore dovete innanzitutto decidere se accedere alla zona turistico-escursionistica dal Belvedere superiore oppure dal Belvedere inferiore.

BELVEDERE SUPERIORE. Informazioni per il navigatore: Vocabolo Cascata, 30, Marmore – Terni

BELVEDERE INFERIORE. Informazioni per il navigatore: Piazzale Felice Fatati, 1, Collestatte Piano – Terni

Troverete parcheggio, biglietteria e servizi turistici in entrambi i punti di accesso.

Come arrivare in auto

Dall’autostrada A1 (Milano – Napoli), uscite al casello di Orte e proseguite per Terni, prendendo l’uscita Terni Est. Seguite le indicazioni per la Valnerina. Arrivati nei pressi di Terni, dovete decidere se dirigervi verso il Belvedere superiore (SS 79 in direzione Rieti, fino alla frazione di Marmore) o verso il Belvedere inferiore (SS 209 Valnerina in direzione Visso – Norcia – Cascia). Entrambi gli accessi alla Cascata delle Marmore sono ben segnalati.

Dall’autostrada A14 (Bologna – Taranto), proseguite sulla E45 Cesena-Orte in direzione Terni, per poi svoltare verso Terni Est e proseguire verso la Valnerina. Arrivati nei pressi di Terni, dovete decidere se dirigervi verso il Belvedere superiore (SS 79 in direzione Rieti, fino alla frazione di Marmore) o verso il Belvedere inferiore (SS 209 Valnerina in direzione Visso – Norcia – Cascia). Entrambi gli accessi alla Cascata delle Marmore sono ben segnalati.

Dall’Autostrada A24 (Roma-L’Aquila-Teramo), uscite al casello della Valle del Salto e seguite le indicazioni per Rieti. Da Rieti seguite la Superstrada per Terni fino a raggiungere la frazione di Marmore. Da Marmore vi basterà seguire le indicazioni per il Belvedere superiore della cascata. In alternativa, potete proseguire fino a raggiungere il Belvedere inferiore.

Come arrivare in treno e autobus

Chi viaggia in treno può scendere a Terni e utilizzare un autobus per raggiungere la Cascata delle Marmore sfruttando la linea dedicata del bus urbano (Umbria mobilità) o, in alternativa, potete prendere un taxi.

Come arrivare in aereo

Gli aeroporti più vicini a Terni sono invece quello di Fiumicino (Roma) e Sant’Egidio (Perugia), collegati alla città umbra con autobus e treni.

Come vestirsi per l’escursione alla Cascata delle Marmore?

Raccomando di indossare scarpe da trekking antiscivolo e abbigliamento comodo.

Fondamentale è anche indossare un k-way perché in alcuni punti del sentiero subirete una vera e propria “doccia” a causa degli spruzzi d’acqua causati dal flusso impetuoso del fiume e dalla caduta violenta dell’acqua dall’alto verso il fiume sottostante.

Se non avete un k-way o non lo avete portato con voi, presso la biglietteria potete acquistare un poncho impermeabile da indossare nei tratti più vicini all’acqua.

Non parlo di qualche schizzo ma di una vera e propria tempesta d’acqua, in particolare sul Balcone degli innamorati (SENTIERO 1) e nel tratto finale del SENTIERO 2: entrerete asciutti e ne uscirete fuori bagnati fradici.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Belvedere Torquato Secci – Cascata delle Marmore

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Sentiero 2 – Cascata delle Marmore

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Balcone degli Innamorati – Cascata delle Marmore

Nonostante il poncho impermeabile, a fine escursione noi eravamo bagnati dai capelli fino ai piedi ma è stato divertentissimo e, aggiungo, una delle parti indimenticabili di questa escursione.

Se viaggiate con dei bambini piccoli al seguito ricordatevi di portare con voi un cambio di abiti, in modo da evitare colpi di freddo, e di far indossare loro giacca impermeabile con cappuccio e scarpe da trekking impermeabili e antiscivolo.

Cascata delle Marmore: orari e prezzi

Come ho già detto, per vedere la Cascata delle Marmore dovete innanzitutto recarvi presso una delle biglietterie del parco.

L’accesso al Parco della Cascata delle Marmore è a pagamento: potete acquistare i biglietti online sul sito ufficiale o, in alternativa, direttamente in biglietteria una volta arrivati (noi abbiamo fatto così).

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Biglietteria del Belvedere superiore – Cascata delle Marmore

Esistono diverse fasce di prezzo, suddivise in base alla tipologia di visitatore.

Il biglietto intero costa 10 Euro, mentre i bambini dai 5 ai 9 anni pagano 7 Euro. I bambini al di sotto dei 7 anni entrano gratis e ci sono anche degli sconti per le famiglie numerose. Vi sono, infine, sconti speciali per comitive, associazioni e gruppi di studenti.

Per informazioni aggiornate sul prezzo dei biglietti per la Cascata delle Marmore consultate il sito ufficiale. Raccomando in particolar modo a coloro che prevedono di pernottare in zona di consultare l’elenco delle strutture ricettive convenzionate: molti hotel hanno delle convezioni attive con la Cascata delle Marmore e potrete ottenere uno sconto notevole sul biglietto d’ingresso.

  • Biglietto intero (da 10 anni in su): € 10,00
  • Biglietto ridotto (da 5 a 9 anni): € 7,00
  • Biglietto over 70: € 8,00
  • Biglietto per gruppi superiori a 15 persone (1 gratis ogni 15): € 7,50
  • Tariffa famiglia di almeno 5 persone con 3 figli tra 5 e 9: i figli pagano € 5,00
  • Possessori di Umbria green card: € 6,00
  • Hotel e tour operator convenzionati: € 6,00
  • Area camper (sosta 24h): € 15,00

Escursione alla Cascata delle Marmore: cosa vedere e quali sentieri percorrere?

La visita all’area turistico-escursionistica della Cascata delle Marmore e la percorrenza dei sentieri può avvenire in due modalità/direzioni.

  1. La prima opzione è partire dal Belvedere inferiore e percorrere i sentieri in salita per raggiungere il Belvedere superiore.
  2. La seconda opzione è iniziare la vostra escursione dal Belvedere superiore e seguire i sentieri fino a raggiungere il Belvedere inferiore (noi abbiamo fatto così).

In corrispondenza di entrambi i punti di accesso (Belvedere inferiore e Belvedere superiore) troverete parcheggi, biglietteria, servizi igienici, aree gioco e pic-nic, bar e punti ristoro, negozi di souvenir. Devo dire che ho trovato un’ottima organizzazione sotto il punto di vista dei servizi offerti in entrambi i punti di accesso.

Il pagamento del biglietto di ingresso all’area turistico-escursionistica vi consentirà di fare il doppio accesso, nel medesimo giorno, al Belvedere inferiore e al Belvedere superiore della Cascata delle Marmore.

Potete scegliere di iniziare la vostra escursione presso il Belvedere superiore o quello inferiore, cambia davvero poco, soprattutto perché io vi consiglio vivamente di non fermarvi solo in un punto di osservazione ma di percorrere i sentieri e raggiungere tutte le tappe principali e i punti panoramici all’interno del Parco della Cascata delle Marmore.

SENTIERO 1 – Cascata delle Marmore

Tempo di percorrenza: 30 in discesa, 45 minuti in salita
Lunghezza del percorso: 850 metri
Difficoltà: medio-facile
Attrezzatura: scarpe da trekking, giacca impermeabile

Noi abbiamo deciso di iniziare l’escursione dal SENTIERO 1 che parte dal Belvedere superiore, punto panoramico sopraelevato con vista mozzafiato sul primo salto della Cascata delle Marmore.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Belvedere superiore – Cascata delle Marmore

Il SENTIERO 1, in parte su sterrato e in parte a scalette, è noto anche come “Antico passaggio” in quanto era l’antico sentiero usato dagli abitanti del luogo per spostarsi tra la piccola frazione di Marmore e la zona a valle.

Partendo dal Belvedere superiore, il SENTIERO 1 è interamente in discesa, quindi non particolarmente impegnativo: io stessa ho visto famiglie con bambini piccoli e persone non troppo allenate percorrerlo. Non lo consiglio, però, a chi si affatica con facilità, agli anziani non allenati e a chi ha problemi motori o di deambulazione, perché è un po’ impervio, il fondo è sconnesso ed è abbastanza ripido.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Sentiero 1 – Cascata delle Marmore

Se, arrivati alla fine del SENTIERO 1 non volete ripercorrerlo a ritroso per tornare alla macchina, potete usufruire del servizio navetta che collega il Belvedere superiore con quello inferiore.

Percorrendo per intero il SENTIERO 1 si scende verso il Belvedere inferiore, situato a valle della cascata, in corrispondenza di un altro punto panoramico suggestivo dal quale si vedono tutti e 3 i salti d’acqua.

Lungo il SENTIERO 1 troverete anche delle deviazioni verso sentieri minori (SENTIERO 2 e SENTIERO 3), più brevi e non troppo impegnativi, che vi consiglio di seguire per arrivare a punti panoramici meno affollati ma altrettanto affascinanti.

TAPPA 1. Belvedere superiore e Specola di Pio VI

La prima tappa del SENTIERO 1, che parte dal Belvedere superiore, è uno dei punti panoramici più belli in assoluto sulla Cascata delle Marmore.

La cosiddetta “Specola di Pio VI“, una sorta di loggiato panoramico simile ad una torretta, venne fatta costruire da Papa Pio VI all’estremità del Belvedere superiore, in un punto sopraelevato aperto sul primo, spettacolare salto della Cascata delle Marmore.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Specola di Pio VI – Cascata delle Marmore

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Specola di Pio VI – Cascata delle Marmore

Da qui, oltre a poter ammirare la cascata in tutta la sua prorompente bellezza selvaggia, potrete perdervi nel panorama.

Boschi lussureggianti, di un verde brillante che sembra quasi irreale, abbracciano il primo, vertiginoso salto d’acqua della Cascata delle Marmore e creano una cornice perfetta per l’arcobaleno che spesso si origina nella nuvola di goccioline che si alza dall’acqua.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Arcobaleno dal Belvedere superiore – Cascata delle Marmore

TAPPA 2. Tunnel e Balcone degli Innamorati

Scendendo ancora lungo il SENTIERO 1, tra ripide scalette e tratti scoscesi in sterrato, arriviamo in prossimità di una delle attrazioni principali del Parco della Cascata delle Marmore, cioè il Balcone degli Innamorati.

Il nome potrebbe ingannare dato che questo punto panoramico non è affatto adatto alle sdolcinatezze, alle smancerie e alle foto romantiche di coppia e vi spiego anche il perché.

Per raggiungere il Balcone degli Innamorati si devia leggermente dal SENTIERO 1 e si percorre un buio tunnel scavato nella roccia, lungo qualche metro, alla cui fine si intravede una fioca luce e al contempo si sente un rimbombante rumore di acqua. Vi sembra un luogo romantico? Non credo. Ma aspettate di arrivare alla fine del tunnel per avere la certezza di non voler portare la vostra dolce metà in vena di romanticismo in questo balcone panoramico…

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Tunnel degli Innamorati – Cascata delle Marmore

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Balcone degli Innamorati – Cascata delle Marmore

Alla fine del buio e umidissimo tunnel noterete immediatamente una corposa massa d’acqua che arriva dall’alto e inonda per intero tutta la balconata.

Uscendo sulla balconata verrete immediatamente colpiti da una “secchiata” d’acqua proveniente dalla soprastante Cascata delle Marmore. Romanticismo a profusione!

Scherzi a parte, uscire sul Balcone degli Innamorati è stata una delle parti più divertenti dell’escursione alla Cascata delle Marmore.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Balcone degli Innamorati – Cascata delle Marmore

Non lasciatevi intimorire o frenare dalla “doccia” assicurata ma godetevi il momento e, così come vi siete bagnati, vi asciugherete nel corso della passeggiata con l’aiuto propizio di una bella giornata di sole.

Leggenda del Velo da sposa

In realtà il nome del Balcone degli Innamorati non deriverebbe dal romanticismo del luogo (già da me sconfessato). Sarebbe, invece, collegato alla leggenda del “Velo della sposa” che ha per protagonista San Valentino, santo patrono degli innamorati e primo vescovo di Terni (III sec. d.C.).

Non dimenticate che la Cascata delle Marmore si trova nei pressi di Terni, città di San Valentino. Secondo la tradizione, per avere conferma della purezza di Nerina, messa in dubbio dal suo fidanzato, Valentino si recò sulla rupe con in mano il bastone pastorale e colpì con forza la roccia per tre volte. In quel punto la rupe si aprì e iniziò a fuoriuscire dalla terra un potente getto d’acqua a forma di velo da sposa, simbolo della virtù incorrotta della ragazza.

TAPPA 3. Centro didattico, laghetto e giardino botanico

Lasciatoci alle spalle il Balcone degli Innamorati, con i capelli e i vestiti grondanti di acqua, ci siamo incamminati nuovamente lungo il SENTIERO 1 fino a raggiungere il Centro didattico, dove potrete vedere anche un bel laghetto con i pesci (Laghetto della Biodiversità) e un piccolo giardino botanico.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Centro didattico – Cascata delle Marmore

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Sentiero 2 (inizio) – Cascata delle Marmore

Da questo punto si diramano degli altri sentieri minori, non troppo impegnativi e di breve percorrenza, particolarmente adatti a chi non è troppo allenato e alle famiglie con bambini.

SENTIERO 2 – Cascata delle Marmore

Tempo di percorrenza: 20 minuti
Lunghezza del percorso: circa 300 metri (ad anello)
Difficoltà: facile
Attrezzatura: scarpe da trekking, giacca impermeabile

Il SENTIERO 2 del Parco della Cascata delle Marmore è secondo me imperdibile, se non altro perché vi condurrà in pochi minuti di cammino a un punto panoramico posto proprio ai piedi del secondo salto della cascata.

Noto anche come “Anello della Ninfa”, il SENTIERO 2 è una passeggiata facile lungo un percorso ad anello di appena 300 metri. Non fate i pigri e imboccatelo: non ve ne pentirete!

Dal Centro didattico vi basterà seguire le indicazioni verso il SENTIERO 2.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Sentiero 2 – Cascata delle Marmore

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Sentiero 2 – Cascata delle Marmore

Dopo aver camminato circondati da un paesaggio naturale incantevole, attraversato angoli meravigliosi di bosco fittissimo e superato ponticelli e passaggi a picco su pittoreschi tratti di fiume, arriverete al punto panoramico.

Giunti ai piedi del secondo salto della Cascata delle Marmore non resisterete ad avvicinarvi al fiume salendo sulle piattaforme di osservazione apposite. Alcune strategiche piattaforme, scalinate e staccionate di legno rendono l’avvicinamento alla cascata sicuro sia per gli adulti che per i più piccoli.

Nel punto panoramico del SENTIERO 2 ci siamo regalati la seconda “doccia” della giornata!

Non sarà certo un po’ d’acqua a spaventarci e a tenerci lontano da questo spettacolo senza eguali! La seconda doccia è stata accompagnata dal secondo arcobaleno della giornata: la Cascata delle Marmore ci ha regalato vedute e panorami indimenticabili!

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Arcobaleno lungo il Sentiero 2 – Cascata delle Marmore

Il SENTIERO 2 è ad anello quindi, dopo averlo percorso per interno, tornerete nei pressi del Centro didattico.

Da qui potrete successivamente incamminarvi lungo il SENTIERO 3, molto breve e di facile percorrenza, ma decisamente meritevole di essere percorso.

SENTIERO 3 – Cascata delle Marmore

Tempo di percorrenza: 15 minuti
Lunghezza del percorso: 150 metri
Difficoltà: facile
Attrezzatura: scarpe da trekking, giacca impermeabile

Il SENTIERO 3, anche noto come “Incontro delle acque”, è il percorso che, dal Centro didattico, vi condurrà nei meandri del boschetto che circonda il Fiume Nera.

Tra canyon scavati nella roccia, affacci sul fiume di sorprendente bellezza e passaggi sospesi sull’acqua (ponticelli e scalette), il SENTIERO 3 vi permetterà di raggiungere un punto panoramico dal quale potrete ammirare la confluenza dei fiumi Velino e Nera.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Sentiero 3 – Cascata delle Marmore

Lungo il tragitto, guardando il fiume, non di rado vedrete passare i gommoni usati dagli appassionati di rafting per “cavalcare” le grosse rapide che caratterizzano questo tratto del Nera.

La corrente d’acqua diventa più impetuosa e dinamica per la presenza di rocce emergenti e per l’aumento della pendenza del letto del fiume: la condizione ideale per dilettarsi con il rafting.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Rafting – Cascata delle Marmore

Il rafting è una delle attività sportive fluviali più praticate nel tratto di fiume situato al di sotto della Cascata delle Marmore. Nella zona della Cascata delle Marmore si praticano anche torrentismo, canyoning, canoa, kayak, hydrospeed e river walking (diurno e notturno).

Se cercate un po’ di adrenalina, questo è il posto giusto per voi! Tutti gli altri, me compresa, possono limitarsi ad assistere come spettatori alle discese dei gommoni che sfidano la forza delle rapide del Nera.

In zona, grazie al lavoro erosivo dell’acqua, nel corso dei decenni si sono formati anche cunicoli sotterranei e grotte con stalattiti e stalagmiti. Tra le attività a cui potete prendere parte c’è anche la speleologia: alcune grotte sono visitabili anche da principianti, ovviamente accompagnati da una guida speleologica esperta.

Ma torniamo alla nostra escursione… Lasciato il SENTIERO 3 ci dirigiamo verso Piazzale Byron e il Belvedere inferiore.

PIAZZALE BYRON E BELVEDERE INFERIORE – Cascata delle Marmore

Dopo aver percorso i sentieri 1, 2 e 3, siamo giunti ai piedi dell’imponente Cascata delle Marmore, dove si trovano il Belvedere inferiore e Piazzale Byron.

Piazzale Byron è intitolato a uno dei visitatori illustri della Cascata delle Marmore, George Gordon Byron.

Lord Byron, tra i più influenti poeti romantici inglesi, durante il suo Grand Tour in Italia visitò l’Umbria e restò particolarmente impressionato dalla bellezza di tre luoghi-simbolo della regione, il Lago Trasimeno, le Fonti del Clitunno e, appunto, la Cascata delle Marmore.

Byron vide dal vivo la cascata nel 1817 e la descrisse come “orribilmente bella” nel IV canto del poema Childe Harold’s Pilgrimage.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Piazzale Byron – Cascata delle Marmore

La visita di Lord Byron alla Cascata delle Marmore è celebrata da un’opera d’arte collocata nel piazzale che porta il suo nome: il mantello che Byron era solito indossare è stato scolpito come fosse appoggiato su una panca in acciaio; accanto al mantello c’è un libro aperto proprio sulle pagine della poesia dedicata alla cascata umbra.

LXIX

Rimbombo di acque! Dalla scoscesa altura il Velino
fende il baratro consunto dai flutti. Caduta di acque!
Veloce come la luce, la lampeggiante massa
spumeggia, scuotendo l’abisso. Inferno di acque! là
dove queste urlano e sibilano e ribollono nell’eterna
tortura; mentre il sudore della loro immane agonia,
spremuto da questo loro Flegetonte, abbraccia
le nere rocce che circondano l’abisso,
disposte con dispietato orrore,

LXIX
e sale in spuma verso il cielo, per ricaderne in un
incessante scroscio, che, con la sua inesausta nube
di mite pioggia, reca un eterno aprile al terreno
attorno, rendendolo tutto uno smeraldo: – quanto
profondo è l’abisso! E come di roccia in roccia
il gigantesco Elemento balza con delirante salto,
abbattendo le rupi che, consunte e squarciate
dai suoi feroci passi, concedono in abissi
uno spaventoso sfogo

LXXI
alla poderosa colonna d’acqua che continua a fluire
e sembra piuttosto la sorgente di un giovane mare,
divelto dal grembo di montagne dalle doglie
di un nuovo mondo, che non soltanto la fonte di fiumi
che scorrono fluenti in numerosi meandri attraverso
la valle! Volgiti indietro! Vedi, dove esso si avanza
simile ad una Eternità, quasi che dovesse spazzar via
tutto ciò che trova sul suo cammino, affascinando
l’occhio col Terrore – impareggiabile cateratta,

LXXII
orribilmente bella! ma sul margine, da una parte
all’altra, sotto lo scintillante mattino, posa un’iride
tra gli infernali gorghi, simile alla Speranza presso
un letto di morte, e, inconsunta nelle sue fisse tinte,
mentre tutto là attorno è dilaniato dalle acque
infuriate, innalza serenamente i suoi fulgidi colori
con tutti i loro raggi intatti, e sembra, tra l’orrore
della scena, l’Amore che sorveglia la Follia
con immutabile aspetto.

(dal IV canto di Childe Harold’s Pilgrimage di George Gordon Byron)

Dal Belvedere inferiore della Cascata delle Marmore godrete di una veduta dal fascino impareggiabile.

La massa d’acqua, straordinariamente imponente e fragorosa nelle ore di rilascio, si staglia di fronte ai vostri occhi in tutta la sua maestosità, permettendovi di vedere tutti e 3 i salti d’acqua.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Piazzale Byron e Belvedere inferiore – Cascata delle Marmore

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Belvedere inferiore – Cascata delle Marmore

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Belvedere inferiore – Cascata delle Marmore

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Belvedere inferiore – Cascata delle Marmore

Da Piazzale Byron seguite le indicazioni verso il Belvedere Torquato Secci, altro punto di osservazione di notevole bellezza.

Si trova sotto a un piccolo porticato i cui archi in muratura fanno da cornice perfetta ai 3 salti d’acqua della cascata circondati dal verde.

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Belvedere Torquato Secci – Cascata delle Marmore

Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Belvedere Torquato Secci – Cascata delle Marmore

A questo punto l’escursione potrebbe anche terminare. Se avete ancora un po’ di tempo a disposizione e forza nelle gambe, c’è un ultimo punto panoramico che vale la pena raggiungere. Pronti?

SENTIERO 4 – Cascata delle Marmore

Tempo di percorrenza: 35 minuti (andata e ritorno)
Lunghezza del percorso: 500 metri
Difficoltà: facile
Attrezzatura: scarpe da trekking, giacca impermeabile

Il SENTIERO 4, anche noto come “La Maestosità”, ha una particolarità: arrivati al belvedere omonimo (Belvedere Pennarossa superiore) potrete vedere tutti e 3 i salti della Cascata delle Marmore da una prospettiva frontale e sopraelevata. Una vero e proprio quadro in movimento davanti ai vostri occhi!

L’accesso a questo sentiero si trova dall’altra parte della strada rispetto al Belvedere inferiore.

Salendo lungo il SENTIERO 4 (in salita con fondo in parte a gradini e in parte sterrato) si arriva a due bei punti sopraelevati sul Monte Pennarossa.

Sia dal Belvedere Pennarossa inferiore che dal Belvedere Pennarossa superiore avrete una visuale completa sulla Cascata delle Marmore, frontale e con tutti e 3 i salti ben visibili.

Fate un piccolo sforzo, anche se siamo alla fine dell’escursione, perchè ne vale davvero la pena.

In particolare consiglio la percorrenza del SENTIERO 4 sino al punto panoramico finale agli appassionati di fotografia. Devo comunque ammettere che praticamente tutti i punti panoramici offrono ai fotografi scorci meritevoli di essere immortalati.

Cose importanti da sapere prima di visitare la Cascata delle Marmore

ORARI DI APERTURA E RILASCIO DELL’ACQUA

Come già accennato precedentemente, prima di organizzare la vostra escursione alla Cascata delle Marmore consultate gli orari di apertura dell’area turistico-escursionistica e, soprattutto, gli orari di rilascio dell’acqua. CONSULTA GLI ORARI QUI

Per riuscire a vedere la Cascata delle Marmore con i salti a pieno regime è fondamentale trovarsi presso uno dei punti panoramici durante il rilascio dell’acqua.

ABBIGLIAMENTO CONSIGLIATO

Nonostante alcuni dei sentieri non siano di difficile percorrenza, consiglio caldamente di indossare scarpe da trekking antiscivolo e giacca impermeabile.

In alcuni tratti dei sentieri l’acqua del fiume e della cascata bagnano frequentemente il terreno e i camminamenti, rendendo il fondo scivoloso.

Non è difficile (anzi è quasi certo) essere colpiti dagli spruzzi d’acqua della cascata quindi, con elevata probabilità, vi bagnerete se non indossate una giacca impermeabile. Presso la biglietteria, in caso di necessità, potete acquistare dei poncho impermeabili al costo di 1 Euro (noi abbiamo fatto così).

FAMIGLIE CON BAMBINI IN PASSEGGINO

Per le famiglie con bambini piccoli in passeggino è consigliabile partire dal Belvedere inferiore (asfaltato) e muoversi da lì sino al Belvedere Secci e/o verso il Centro didattico.

Partendo, invece, dal Belvedere superiore in passeggino potete percorrere agevolmente solo il SENTIERO 5.

I restanti percorsi non sono adatti al passeggino: è necessario uno zaino porta-bambino.

PERSONE POCO ALLENATE/ANZIANI

Come già detto precedentemente, NON consiglio a chi si affatica con facilità e alle persone con problemi di deambulazione di percorrere il SENTIERO 1, che collega il Belvedere superiore e i Belvedere inferiore, essendo questo in notevole pendenza.

Per godere di una bella visuale sulla Cascata delle Marmore senza fare sforzi eccessivi, accedete dal Belvedere inferiore e recatevi prima al Belvedere Secci e successivamente percorrete il SENTIERO 2 e il SENTIERO 3 . Questi ultimi partono dal Centro didattico: sono entrambi brevi, con poco dislivello e di bassa difficoltà di percorrenza.

NAVETTA BELVEDERE SUPERIORE-INFERIORE

Per coloro che vogliono spostarsi tra il Belvedere superiore e il Belvedere inferiore senza fare troppa fatica è disponibile un servizio navetta (a pagamento).

Il costo del biglietto del bus navetta non è compreso nel biglietto di ingresso all’area turistico-escursionistica della Cascata delle Marmore e dovrà essere acquistato a parte. La navetta è gratuita per i bambini da 0 a 5 anni.

Il bus navetta vi permetterà di spostarvi agevolmente tra i due punti di accesso al Parco della Cascata delle Marmore. Purtroppo la navetta NON è sempre attiva: consultate gli orari e i giorni di attivazione del servizio navetta sul sito ufficiale della Cascata delle Marmore.

SENTIERI 5 e 6

Oltre ai sentieri da me percorsi (SENTIERI 1, 2, 3 e 4), di cui vi ho parlato nel racconto della mia visita alla Cascata delle Marmore, nell’area turistico-escursionistica si trovano altri due sentieri (SENTIERO 5 e SENTIERO 6).

Il SENTIERO 5 (“La rupe e l’uomo”) parte dal Belvedere superiore e permette di fare una passeggiata quasi interamente pianeggiante per vedere il panorama sull’area del Parco Fluviale del Nera. Non lo consiglio a chi è interessato a vedere la Cascata delle Marmore.

Il SENTIERO 6 (“I lecci sapienti”) può essere imboccato sia dal Belvedere inferiore che dal Belvedere superiore ma è abbastanza lungo (1 ora in salita e 45 minuti in discesa) e, soprattutto, impegnativo. Non è assolutamente consigliato alle persone poco allenate, alle famiglie con bambini, ai soggetti con problemi di deambulazione o con patologie cardiache o respiratorie. Il SENTIERO 6 non permette di vedere i salti della Cascata, quindi ve lo sconsiglio se questo è il vostro intento primario.

Cascata delle Marmore: GUARDA IL VIDEO DELL’ESCURSIONE


Cascata delle Marmore: dove si trova, sentieri più belli e come organizzare l’escursione

Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

Ti è piaciuto? Condividilo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.