in

Visitare Pisa in 1 giorno: le 5 cose da fare e vedere assolutamente in città

Visitare Pisa in 1 giorno: le 5 cose da fare e vedere assolutamente in città
Piazza dei Miracoli (Pisa)

Gli errori sono necessari, utili come il pane, e spesso anche belli: per esempio la torre di Pisa. (Gianni Rodari)

Pisa, la città di Galileo Galilei e della “Torre pendente”, è la meta ideale per un viaggio alla scoperta delle meraviglie artistiche e culturali della nostra Penisola. Se vuoi visitare Pisa in un giorno, non fare le cose di fretta e concentrati sulle attrazioni più importanti: ecco le 5 cose assolutamente da vedere in città.  

Pisa, nonostante le sue modeste dimensioni, ha avuto un ruolo centrale nella Storia italiana in diverse epoche, in particolare quando, da Repubblica Marinara, insieme ad Amalfi, Genova e Venezia dominava le rotte commerciali nel Mediterraneo.

Il fascino di Pisa è innegabile: la città è piacevole da visitare in tutte le stagioni dell’anno. Se vuoi vedere con i tuoi occhi la Torre Pendente e le altre attrazioni turistiche della città toscana, pianifica la tua gita e parti alla volta di Pisa.

Le 5 cose assolutamente da non perdere a Pisa

Qualsiasi sia la ragione che ti porta a Pisa, se è la tua prima visita in città ci sono almeno 5 cose che devi assolutamente vedere.

1. La Torre di Pisa

La prima cosa da fare a Pisa è quasi inevitabile: vedere e fotografare la celebre “Torre pendente”.

La Torre di Pisa è il monumento-simbolo della città toscana. Edificata fra il XII e il XIV secolo, la Torre di Pisa è il campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta, anche se è separato dall’edificio principale.

Visitare Pisa in 1 giorno: le 5 cose da fare e vedere assolutamente in città
Torre di Pisa (Pisa)
Visitare Pisa in 1 giorno: le 5 cose da fare e vedere assolutamente in città
Torre di Pisa (Pisa)

La Torre di Pisa è “pendente” a causa di un lento ma progressivo cedimento del terreno sottostante. Come fa la Torre di Pisa a restare in piedi nonostante tutto? La spiegazione è semplice: la verticale che passa per il baricentro della struttura cade all’interno della base di appoggio della Torre. Un vero “miracolo” della Fisica! Anche se l’architetto che l’ha progetta e costruita si chiamava Diotisalvi, l’intercessione divina non ha nulla a che vedere con il mancato crollo della Torre di Pisa

2. Piazza dei Miracoli

Una volta ammirata la Torre di Pisa è giunto il momento di volgere lo sguardo alle meraviglie che la circondano.

La cosiddetta “Piazza dei Miracoli”, ribattezzata così da Gabriele d’Annunzio, è qualcosa di difficilmente descrivibile a parole.

Visitare Pisa in 1 giorno: le 5 cose da fare e vedere assolutamente in città
Piazza dei Miracoli (Pisa)
Visitare Pisa in 1 giorno: le 5 cose da fare e vedere assolutamente in città
Piazza dei Miracoli (Pisa)

Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO sin dal 1987, la Piazza dei Miracoli di Pisa comprende, oltre alla Torre pendente, il Duomo di Santa Maria Assunta, il Battistero di San Giovanni e il Camposanto Monumentale.

Non ti capiterà molte volte nella vita di poter contemplare una piazza di così rara bellezza, quindi non avere fretta. Goditi questo momento di unico, intimo e delicato piacere.

Visitare Pisa in 1 giorno: le 5 cose da fare e vedere assolutamente in città
Piazza dei Miracoli (Pisa)
Visitare Pisa in 1 giorno: le 5 cose da fare e vedere assolutamente in città
Piazza dei Miracoli (Pisa)

Passeggia tra i monumenti, siediti a terra e osserva ciò che si apre davanti ai tuoi occhi, guarda il Battistero, la Torre e il Duomo da ogni prospettiva possibile.

Perché no, mescolati alla folla di turisti e scatta anche tu una foto in prospettiva nella quale “sorreggi” o “tieni in mano” la Torre di Pisa. E’ un rito di passaggio, una moderna tradizione, un modo scherzoso di fare turismo, tornando bambini e lasciandosi alle spalle (almeno per un attimo) problemi e preoccupazioni. Confesso, l’ho fatto anch’io!

Visitare Pisa in 1 giorno: le 5 cose da fare e vedere assolutamente in città
Guide turistiche (Pisa)

3. Piazza dei Cavalieri

Piazza dei Cavalieri, seconda in fama e bellezza solo a quella dei Miracoli, era il cuore pulsante della vita comunale nella Pisa antica.

Qui, nella Torre della Muda (successivamente soprannominata “Torre della Fame”), fu imprigionato il conte Ugolino della Gherardesca e ai suoi carcerieri fu dato ordine di gettare la chiave della cella nell’Arno.

La leggenda (narrata anche da Dante nel XXXIII canto dell’Inferno) vuole che il conte, condannato a morire di stenti insieme a figli e nipoti, sopraffatto dalla fame si cibò della carne della sua progenie. Il verso della Divina Commedia, “Più che ‘l dolor poté il digiuno”, riferito alla triste fine di Ugolino della Gherardesca può essere, però, interpretato in due modi: o come un’accusa di cannibalismo oppure, all’opposto, come l’asserzione che la causa della morte del conte fu il prolungato digiuno e non il dolore per la perdita dei figli.

Visitare Pisa in 1 giorno: le 5 cose da fare e vedere assolutamente in cittàVisitare Pisa in 1 giorno: le 5 cose da fare e vedere assolutamente in città
Torre della Muda (Pisa)

La Torre della Fame è oggi inglobata nel Palazzo dell’Orologio (si può notare parte dell’antica Torre vicino alla quadrifora). Sulla Piazza dei Cavalieri si affacciano anche il Palazzo della Carovana e la Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri.

Visitare Pisa in 1 giorno: le 5 cose da fare e vedere assolutamente in città
Palazzo della Carovana detto anche Palazzo dei Cavalieri (Pisa)

4. Borgo Stretto e le altre due “torri pendenti” di Pisa

Borgo Stretto è uno dei quartieri più suggestivi di Pisa. Amato sia dai turisti che dai Pisani, Borgo Stretto è una tappa dovuta durante un itinerario a Pisa.

Dopo aver passeggiato per tra i vicoli affascinanti di Borgo Stretto, prima di spostarvi sui Lungarni e proseguire il vostro itinerario a Pisa, fate una breve tappa in Via Santa Maria, ad appena 5 minuti a piedi. Via Santa Maria nasconde le una delle altre due “torri pendenti” di Pisa, il campanile della Chiesa di San Nicola, inclinato di circa 2,5 gradi.

Se volete vedere anche la terza “torre pendente” di Pisa, andate in Via Michele degli Scalzi, dove si trova la Chiesa di San Michele degli Scalzi, il cui campanile risulta essere inclinato di ben 5 gradi.

5. I Lungarni

Dopo Borgo Stretto prosegui verso Piazza Garibaldi e, poi, verso il Ponte di Mezzo. A questo punto hai raggiunto i Lungarni di Pisa, spettacolari di giorno, ma soprattutto al tramonto.

Il più bello è il Lungarno Mediceo, costeggiato dalle elegantissime dimore delle Signorie pisane d’un tempo, come Palazzo dei Medici e Palazzo Toscanelli, ma anche da altri pezzi di storia della città, come la Chiesa di San Matteo in Soarta, che oggi ospita un interessante museo.

Sul Lungarno Gambacorti, poi, c’è l’incantevole Chiesa di Santa Maria della Spina, anch’essa meritevole di una visita.

Visitare Pisa in 1 giorno: le 5 cose da fare e vedere assolutamente in città
Chiesa di Santa Maria della Spina (Pisa)

NB: Se hai già visitato la città, puoi tornarci in occasione della Luminara di San Ranieri (16 Giugno di ogni anno), quando Pisa viene illuminata da centinaia di luci e la notte si accende di colori caldi e atmosfere romantiche.

Extra: Tuttomondo di Keith Haring

Un ultimo consiglio di viaggio per chi vuole visitare un luogo insolito a Pisa.

Sapevate che sulla parete esterna della canonica della Chiesa di Sant’Antonio Abate a Pisa il celebre artista Keith Haring ha realizzato un enorme murales?

Visitare Pisa in 1 giorno: le 5 cose da fare e vedere assolutamente in città
Tuttomondo di Keith Haring (Pisa)

Il murales di Keith Haring a Pisa ha una dimensione di 10×18 metri ed è intitolato Tuttomondo.

L’artista ha dichiarato che Tuttomondo è “uno dei progetti più importanti che io abbia mai fatto”.

Written by Lucia D'Addezio

Viaggiatrice seriale, fotografa per passione e scrittrice compulsiva. Le cose che non mancano mai nella sua borsa sono: un fornito beauty case, la sua fedele macchina fotografica, carta e penna.

20 Comments

Leave a Reply
  1. Che bella Pisa! Il suo ricordo si mescola a quello degli anni di studio passati piegata sui libri proprio al mitico dipartimento di Storia della Arti al San Matteo! Al camposanto monumentale è imperdibile l’affresco del “Trionfo della Morte” medievale di Buffalmacco… E poi dal lungarno, tornando verso la stazione centrale (se si giunge in città in treno) val la pena fermarsi ad osservare l’opera di Keith Harring! 🙂
    Bravissima poi per la citazione delle altre 2 torri pendenti: una chicca da intenditori! Il prof. di storia dell’arte medievale avrebbe apprezzato. 🙂

    • Eh sì, ho dimenticato di citare il Murales di Keith Haring! Chiedo venia. Ce l’avevo in mente e poi è svanito tra i meandri dei miei pensieri. Grazie di avermelo ricordato.

  2. Grazie per le “dritte”. Nelle prossime settimane farò una visita giornaliera a Pisa , visto che è la prima volta che la visito, mi “affido” a questi consigli, poi posterò il giudizio.. Cmq già in partenza credo sia positivo, visto che in un giorno non si può pretendere di visitare una città.

    • Ciao Davide, non preoccuparti: in un giorno puoi fare una bella passeggiata per la città e vedere le cose principali (la torre e piazza dei miracoli, piazza dei cavalieri, i lungarni, etc.) lasciando il resto per una visita successiva. Vedrai che Pisa ti piacerà molto. Un saluto e buon viaggio.

    • Di niente. Ti auguro una piacevole passeggiata per Pisa. Poi fammi sapere cosa hai visitato e se ti è piaciuta. Un saluto 🙂

  3. Ciao Lucia, ieri sono stato a Pisa,bellissima giornata. Ho seguito i tuoi consigli e devo dire che sono stati ottimi. Come avevo già detto, in un giorno… che poi partendo da Padova sono quasi 6 ore di auto (andata e ritorno) non potevo pretendere altro, ma quelle poche ore che avevamo, le abbiamo sfruttate tutte!! Bellissima!! La salita alla torre.. Stupenda!! Anche lungo gli argini dell’ Arno è stato bello, come la piazza dei Cavalieri. Sicuramente ci ritornerò per visitare il resto della città.

    • Sono felice che ti sia piaciuta. Pisa è splendida. Comunque anche Padova non scherza. Ho in programma di visitarla prestissimo… Se hai qualche dritta sono tutta orecchie.

      • Le cose da visitare a Padova principalmente sono: la Cappella degli Scrovegni, dipinta da Giotto, la Basilica del Santo, il Prato della Valle, il palazzo della ragione, l’ orto botanico che è il più antico del mondo. Se poi la tua visita non è solo di un giorno, ti potrei consigliare anche una capatina sui colli euganei, più precisamente ad Arquà Petrarca, non dista molto in auto (una mezzoretta per arrivarci) ma è un bel borgo medievale al centro dei colli, e per ultimo ti consiglio anche la Riviera del Brenta (anche se qui entriamo nella provincia di Venezia, ma anche qui in mezzora ci arrivi tranquillamente) dove lungo il Naviglio del Brenta sono presenti le bellissime ville venete, di cui la più visitata si trova a Stra ed è la Villa Pisani. Magari anche una gita con il “Burchiello”,che effettua una piccola “crociera” tra Padova e Venezia facendo visitare queste ville.

        • Fantastico! Conto di andarci a metà Ottobre. Ti aggiornerò e farò tesoro dei tuoi consigli. Grazie mille 🙂

  4. Sarò a Pisa in ottobre e approfitterò dei tuoi consigli. In effetti la città è comunemente immaginata come la piazza dei miracoli e niente più. Ma ogni viaggio, seppur piccolo, è pur sempre un momento di scoperta. Per questo l’idea di andare a scovare anche altro…mi piace!

  5. Spero di riuscire a ricevere una risposta. Secondo voi, per fare delle belle foto in piazza dei miracoli (tra cui quella a sorreggere la torre…), è meglio andarci di mattina presto verso le 9 e quindi credo evitare un po’ di folla o il sole è posizionato meglio dopo le 5 del pomeriggio? Grazie

    • Ciao Flavio, soprattutto ad Agosto la piazza è quasi sempre affollata. Di mattina presto c’è meno gente, ovvio, ma non aspettarti la piazza vuota. Comunque in molti salgono in piedi su dei piccoli piloni, che permettono di scattare delle foto da una visuale più alta e più “libera”.

2 Pings & Trackbacks

  1. Pingback:

  2. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.