in

Copenaghen in 1 giorno: itinerario veloce in 12 tappe

Itinerario completo per visitare Copenaghen in 1 giorno. Organizzare un itinerario a Copenaghen in 12 tappe: cose da vedere e consigli utili.

Copenaghen è una delle città più belle del Nord Europa. Nonostante le dimensioni modeste (non supera il milione e mezzo di abitanti), a Copenaghen le attrazioni turistiche da vedere e le cose da fare non mancano. Le buone ragioni per visitare la Capitale danese sono numerose ma cercherò di sintetizzarle in questo elenco delle 12 cose più importanti da vedere a Copenaghen.

La mia personale lista delle cose da non perdere a Copenaghen può fornirti uno spunto per pianificare una visita di base alla Capitale danese, in particolar modo se hai poco tempo a disposizione. Sei pronto per partire alla volta di Copenaghen? Allora lasciati ispirare dalle sue meraviglie… Ecco le 12 cose assolutamente da non perdere a Copenaghen secondo me.

12 COSE DA VEDERE A COPENAGHEN

  1. Nyhavn
  2. Statua della Sirenetta
  3. Kastellet
  4. Fontana di Gefion
  5. Palazzo Reale di Amalienborg
  6. Marmorkirken
  7. Opera House di Copenaghen
  8. Strøget
  9. Rundetårn (Torre rotonda)
  10. Castello di Rosenborg
  11. Ny Carlsberg Glyptotek
  12. Tivoli Gardens

1. Nyhavn

Cosa vedere a Copenaghen? Appare quasi scontato ma, soprattutto se questa è la tua prima visita alla città, l’itinerario a Copenaghen non può che partire dal Nyhavn. Il Nyhavn (che in Danese significhi “porto nuovo”) è il porticciolo antico di Copenaghen nonché uno dei simboli della città insieme all’iconica statua della Sirenetta.

2. Statua della Sirenetta

La Statua della Sirenetta è l’emblema di Copenaghen. Non potrai, quindi, raccontare di aver visitato davvero la Capitale danese senza averla vista. La Sirenetta si trova all’ingresso del porto di Copenaghen (non il Nyhavn ma il porto attuale), alla fine del percorso pedonale Langelinie. Puoi raggiungere la Sirenetta con una passeggiata di pochi minuti partendo dal Nyhavn.

La statua, commissionata nel 1909 da Carl Jacobsen (figlio del fondatore della Carlsberg), è ispirata alla famosa fiaba di Hans Christian Andersen, “La Sirenetta” (Den lille Havfrue in Danese).

La Sirenetta - Copenaghen: 15 cose da vedere
La Sirenetta, Copenaghen (Danimarca)

3. Kastellet

Una volta raggiunta la Sirenetta, consiglio una deviazione all’interno del parco fortificato noto come Kastellet. La cittadella militare fortificata presenta un fossato a forma di stella che ne protegge l’interno. Qui si trovano diversi edifici, ex-capannoni militari, un mulino a vento e ben cinque bastioni: Kongens, Dronningens, Grevens, Prinsessens e Prinsens. Notevoli anche le chiese, fra cui spicca la Chiesa anglicana di St. Alban del XIX secolo.

Copenaghen in 1 giorno: itinerario veloce in 12 tappe
Kastellet, Copenaghen (Danimarca)

4. Fontana di Gefion

Proprio di fronte alla Chiesa di St. Alban troverai una fontana molto particolare. La Fontana di Gefion (Gefionspringvandet) è un monumento allegorico che rappresenta la nascita di Sjælland, l’isola danese che ospita Copenaghen (Selandia in Italiano).

Copenaghen in 1 giorno: itinerario veloce in 12 tappe
Fontana di Gefion, Copenaghen (Danimarca)

5. Palazzo Reale di Amalienborg

Tornando verso il centro di Copenaghen facciamo sosta presso il Palazzo di Amalienborg, la residenza ufficiale dei Reali danesi. Il complesso consta di quattro palazzi rococò che fanno da perimetro ad una piazza di forma ottagonale. Al centro della piazza è posizionato il monumento equestre di Re Frederik V.

Ogni giorno alle 12:00 nella piazza di Amalienborg si tiene il cambio della guardia. Le guardie reali in alta uniforme offrono uno spettacolo imperdibile, che ha le sue radici in secoli lontani.

Una curiosità: quando la Regina o il Re di Danimarca si trovano all’interno del Palazzo reale, la bandiera danese sventola dal pennone posto su Palazzo Schack (parte del complesso di Amalienborg).

Copenaghen in 1 giorno: itinerario veloce in 12 tappe
Cambio della Guardia ad Amalienborg, Copenaghen (Danimarca)

Leggi altre curiosità sulla Capitale danese 10 cose che (forse) non sapevi su Copenaghen

6. Marmorkirken

Da Amalienborg si intravede una cupola stranamente familiare per noi Italiani… Si tratta della cupola della Marmorkirken, liberamente ispirata nell’architettura alla Basilica di San Pietro in Vaticano. Progettata nel 1740 dall’architetto Nicolai Eigtved, ufficialmente si chiama Frederiks Kirke ma tutti la conoscono come “Chiesa di Marmo”. Trovandosi a pochi passi da Amalienborg è una tappa imperdibile dell’itinerario a Copenaghen!

Copenaghen in 1 giorno: itinerario veloce in 12 tappe
Cupola della Marmorkirken, Copenaghen (Danimarca)

7. Opera House di Copenaghen

Dall’altro lato del canale rispetto ad Amalienborg, per la precisione sull’isolotto di Holmen, si trova il Teatro dell’Opera di Copenaghen, affascinante soprattutto di sera, quando le luci si riflettono sull’acqua.

L’avanguardistico progetto dell’Opera House di Copenaghen porta la firma del prestigioso studio di architettura e design scandivano Henning Larsen. Tra i mentori dell’archietto Henning Larsen, tra i più in vista della Danimarca, figurano Arne Jacobsen e Jørn Utzon, quest’ultimo noto per aver progettato il Teatro dell’Opera di Sidney.

Copenaghen in 1 giorno: itinerario veloce in 12 tappe
Opera House, Copenaghen (Danimarca)

8. Strøget

Impronunciabile per i non-Danesi, Strøget è una delle vie più caratteristiche di Copenaghen. Si tratta di una delle arterie viarie del centro città ed è nota ai più per essere la via pedonale più lunga d’Europa.

Alle due estremità di Strøget si trovano le due piazze principali di Copenaghen: da un lato Kongens Nytorv (vicino al Nyhavn) e dall’altra Rådhuspladsen (Piazza del Municipio). Strøget attraversa una delle piazze più belle e frequentate di Copenaghen, Amagertorv, dove non puoi non fare una sosta.

Copenaghen in 1 giorno: itinerario veloce in 12 tappe
Amagertorv, piazza lungo la strada pedonale Strøget, Copenaghen (Danimarca)

9. Rundetårn (Torre rotonda)

Prima di dirigerti verso Rådhuspladsen, però, fai un detour alla ricerca della Rundetårn (o Torre rotonda), un edificio spettacolare, che offre una veduta a 360° sulla città a tutti coloro che riescono a percorrere i 209 metri di rampa a spirale che conducono sulla sua sommità.

La Rundetårn è il più antico osservatorio astronomico ancora funzionante d’Europa. Da non perdere se visiti la città come turista, la Torre rotonda è sia un monumento storico che un osservatorio di altissima eccellenza, proprio come doveva essere nell’intento di Christian IV, che la fece costruire nel 1642.

Copenaghen in 1 giorno: itinerario veloce in 12 tappe
Torre rotonda, Copenaghen (Danimarca)

10. Castello di Rosenborg

Il Castello di Rosenborg, uno dei castelli più belli della Danimmarca, è una tappa irrinunciabile durante un itinerario di 1 giorno a Copenaghen. Il castello è immerso in un parco pubblico accessibile gratuitamente.

Rosenborg Slot, in raffinato stile rinascimentale, ospita una stanza molto famosa, il cosiddetto “Gabinetto degli specchi”, che deve il suo nome alle particolari superfici riflettenti con cui è decorato. L’ingresso al palazzo è a pagamento mentre l’accesso al parco è libero e gratuito.

Copenaghen in 1 giorno: itinerario veloce in 12 tappe
Castello di Rosenborg, Copenaghen (Danimarca)

11. Ny Carlsberg Glyptotek

Una piccola sosta presso la Rådhuspladsen per ammirare il bel Palazzo del Municipio e siamo di nuovo pronti per esplorare la città. È arrivato il momento di dirigersi verso la Ny Carlsberg Glyptotek, in assoluto il mio museo preferito a Copenaghen.

Un sorprendente giardino coperto da una cupola di vetro, pieno di vegetazione esotica, palme, fontane e panchine, ti accoglie quando entri nella Ny Carlsberg Glyptotek. Il museo, aperto per volere di Carl Jacobsen (1842-1914) (sì, il patrón della birra Carlsberg!) custodisce più di 10.000 opere d’arte tra sculture e quadri.

Tra i capolavori più preziosi vanno citate le opere di Paul Gauguin, Vincent van Gogh, Paul Cézanne, Jean-François Millet, Henri de Toulouse-Lautrec, i lavori degli Impressionisti e le sculture di Auguste Rodin.

Per approfondire Visitare la Ny Carlsberg Glyptotek di Copenaghen

12. Tivoli Gardens

Vuoi chiudere la serata in bellezza il tuo itinerario a Copenaghen? Per i più piccoli (ma anche per i loro accompagnatori adulti) c’è un’altra tappa irrinunciabile: il parco divertimenti dei Giardini Tivoli, in attività dal 1843 e tutt’oggi una delle attrazioni turistiche più visitate a Copenaghen.

Io adoro i Tivoli Gardens e ti consiglio di visitarli anche solo per fare una passeggiata. Il parco prevede due tipi di biglietto d’ingresso: uno è solo per entrare nel parco e l’altro per accedere alle giostre. All’interno dei Tivoli Gardens ci sono anche ristorantini, bistro e chioschetti dove cenare, se la fame inizia a farsi sentire.

Per approfondire Visitare i Giardini Tivoli a Natale


Copenaghen in 1 giorno: itinerario veloce in 12 tappe
Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

Questo itinerario di 1 giorno a Copenaghen si conclude qui ma se cerchi altre dritte di viaggio su Copenaghen e sulla Danimarca ti consiglio di visitare la sezione del blog dedicata alle COSE DA VEDERE A COPENAGHEN e la sezione dedicata a COSA FARE E VEDERE IN DANIMARCA. Potrebbero anche interessarti questi post:

Copenaghen: 15 cose da vedere e 3 gite fuori porta imperdibili

Visitare Copenaghen in 3 giorni: itinerario completo

Visitare Copenaghen in 4 giorni nel periodo natalizio

Cosa vedere a Roskilde: gita fuori porta da Copenaghen

10 cose che (forse) non sapevi su Copenaghen

11 Comments

Leave a Reply
  1. Non mettere Christiania nella lista delle attrazioni da vedere a Copenaghen mi sembra abbastanza superficiale come cosa per chi, si suppone, per scrivere questo articolo ci sia stato.

    • Ciao Marco, innanzitutto grazie di essere passato su Luoghidavedere.it. 🙂 Certo che sono stata a Christiania (se hai letto anche gli altri post del blog dedicati a Copenaghen avrai visto che l’ho consigliata più di una volta).

      Questo itinerario è per ovvie ragioni “superficiale” (anche se questo termine non mi piace affatto e potrebbe risultare anche piuttosto offensivo, ma spero di aver inteso male il tuo commento). Non si può pretendere di visitare Copenaghen in 1 giorno e vedere tutto. No? Come specificato nel post questo è un itinerario per una visita di base alla città. Quando scrivo un itinerario, l’obiettivo è rendere la visita ad una città “sintetica” ma soddisfacente, e questo presuppone che qualcosa venga tagliato fuori.

      Io ho vissuto in Danimarca e ho avuto modo di visitare Copenaghen più volte, pertanto è ovvio che quello che sono riuscita a vedere io nel corso di numerose visite spalmate su un lasso di tempo lungo non è quello che può vedere un turista che si reca in città per 1 giorno o 2. Ho accompagnato in giro diversi amici venuti a trovarmi a Copenaghen e questo itinerario non solo è fattibile (e non stressante), ma secondo me sintetizza bene le bellezze di Copenaghen che si possono vedere in circa una giornata.

      Se, ovviamente, pensi che manchi qualcosa, sono felice che tu possa dire la tua e magari dare consigli in un commento sulle altre cose da non perdere a Copenaghen. In aggiunta a ciò, il blog è aperto al contributo dei lettori. Se vuoi scrivere un tuo personale itinerario per visitare Copenaghen, scrivimi una e-mail: ogni contributo è più che ben accetto. Un caro saluto.

  2. Sono stata a Copenaghen da piccolina ma la ricordo come una città bellissima e mi piacerebbe tantissimo tornarci e portare con me il mio consorte…per ora per motivi di lavoro non posso permettermi di organizzare un vacanza lunga quindi penso proprio la nostra sarà una vacanza mordi e fuggi, magari di un weekend soltanto. Per adesso… ahahah 😀

  3. Ciao Lucia, volevo chiederti se ho un giorno e mezzo per visitare la città cosa mi consigli di aggiungere nella mezza giornata? a me ispirava Christiania. Visto che a me piace camminare mi consigli di fare comunque la Copenaghen card?
    Grazie, Chiara

    • Ciao Chiara, Christiania è molto caratteristica. L’unica cosa a cui devi stare molto attenta è che in alcune zone di Christiania non si possono assolutamente scattare foto (Pusher street e dintorni). Ci sono delle indicazioni, basta fare un po’ di attenzione. Dal centro di Copenaghen puoi raggiungerla a piedi, se ti piace camminare. Quando sono andata io a Christiania, l’ho raggiunta a piedi, così da poter anche vedere qualche scorcio nuovo lungo il tragitto. Se hai tempo, visita anche il museo, è piccolo ma interessante. E’ proprio vicino all’ingresso. A me Christiania è piaciuta ma per apprezzarla al meglio, bisogna conoscerne un po’ la storia. La consiglio. 🙂

One Ping

  1. Pingback:

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.