in

13 cose da vedere ad Aarhus in Danimarca

COSA VEDERE AD AARHUS (DANIMARCA). Le 13 cose più importanti da vedere ad Aarhus, una delle città più antiche della Danimarca.

Se stai per visitare la Danimarca devi per forza aggiungere Aarhus tra le tappe del tuo itinerario alla scoperta delle più belle città danesi. Aarhus è la città più importante dello Jutland e la seconda città più popolosa della Danimarca dopo Copenaghen. Facilmente raggiungibile in auto e in treno dalle principali località della Danimarca, la città di Aarhus è servita da due aeroporti, l’omonimo Aeroporto di Aarhus, a 40 chilometri dal centro, e l’Aeroporto di Billund, a circa 95 chilometri ma ottimamente collegato con la città.

Affacciata sul Kattegat, lo stretto che separa la Danimarca dalla Svezia, Aarhus vanta una posizione geografica privilegiata che le ha permesso nei secoli di conquistarsi un ruolo di primo piano come città commerciale e portuale più strategica del Paese.

Aarhus è una delle città più antiche della Danimarca e il suo centro storico ancora si presenta con il tipico aspetto delle città medievali danesi. Se vuoi vivere l’esperienza di “entrare” letteralmente all’interno di una fiaba nordica ti basterà visitare Aarhus e perderti tra le sue stradine. Oltre a passeggiare tra vicoletti acciottolati, file di casette colorate e antichi edifici a graticcio, però, esplorando Aarhus scoprirai anche un volto diverso della città, dove storia e modernità si incontrano e convivono perfettamente.

Da storica città mercantile medievale, Aarhus nel corso dei secoli si è trasformata ed evoluta. Oggi qui si trova uno degli Atenei più prestigiosi e all’avanguardia della Danimarca, l’Università di Aarhus. Molti quartieri della città sono stati riqualificati e riconvertiti in ottica moderna, con la costruzione di complessi abitativi ed edifici pubblici che sono diventati magistrali esempi del più raffinato design architettonico scandinavo.

Insomma, le buone ragioni per inserire Aarhus tra le tappe del tuo itinerario in Danimarca sono numerose. In questo pratico itinerario vediamo insieme cosa fare e cosa vedere ad Aarhus in un giorno.

1. Den Gamle By

Una delle attrazioni turistiche principali di Aarhus è Den Gamle By (“La città vecchia”). Una parte del centro storico di Aarhus ospita un vero e proprio museo a cielo aperto, la ricostruzione di un villaggio danese d’altri tempi, con più di 70 edifici risalenti al XVII-XIX secolo. Visitando Den Gamle By si può ancora passeggiare tra le stradine dell’antico villaggio tra case a graticcio, fattorie con tetti di paglia e negozietti storici. L’atmosfera è resa ancor più realistica dalla presenza di figuranti in costume, animali da cortile e carrozze trainate da cavalli.

2. Giardino Botanico

A breve distanza da Den Gamle By si trova il Giardino Botanico di Aarhus (Botanisk Have), luogo perfetto dove trascorrere qualche ora all’aria aperta. L’ingresso al Giardino Botanico di Aarhus è gratuito e qui potrai regalarti una stimolante passeggiata nel verde, tra alberi secolari, vialetti, laghetti e serre colme di innumerevoli specie vegetali provenienti da tutto il mondo. Da vedere nella zona del Giardino Botanico c’è anche un antico mulino che domina la città da una collinetta.

Giardino Botanico e mulino, Aarhus (Danimarca)
Giardino Botanico e mulino, Aarhus (Danimarca)

3. Møllestien

Tra le cose da vedere ad Aarhus non può mancare la strada più bella della città, Møllestien. Si tratta di una antica e pittoresca stradina con la pavimentazione in ciottoli, delimitata ai lati dalle tipiche casette color pastello che avrai visto in ogni cartolina e fotografia della Danimarca. Møllestien è una delle strade più fotografata della città e senza dubbio uno dei luoghi più instagrammati di Aarhus.

Møllestien, Aarhus (Danimarca)
Møllestien, Aarhus (Danimarca)

4. Cattedrale di Aarhus

La Cattedrale di Aarhus (Aarhus Domkirke) è intitolata a San Clemente ed è l’edificio religioso più importante della città. Risalente al XII secolo, è in stile gotico e si caratterizza per la presenza di una slanciata torre campanaria con un appuntito tetto di colore verde. I suoi 96 metri di altezza hanno valso alla Cattedrale di Aarhus il titolo di chiesa più alta della Danimarca.

5. Pustervig Torv e Quartiere latino

È giunto il momento di visitare l’Aarhus Latinerkvarteret, uno dei luoghi più caratteristici della città. Il nome di questa zona di Aarhus, “Quartiere latino”, deriva dalla sua somiglianza con l’omonimo quartiere di Parigi. Il Quartiere latino di Aarhus è il cuore storico della città e qui si trovano ancora abitazioni risalenti al XVI secolo.

Il Latinerkvarteret si estende tra Kloster Torv e Nørre Allé. La strada più lunga e vivace del quartiere è Mejlgade, costellata di attività commerciali e variopinte casette. Irrinunciabile è la sosta in Pustervig Torv, deliziosa piazzetta dal tipico fascino nordico posta praticamente al centro del quartiere. Dopo aver passeggiato tra colorate casette a schiera, edifici a graticcio o in mattoncini e stradine acciottolate, approfitta per fermarti a bere un caffè o mangiare qualcosa in uno dei tanti ristorantini o locali tipici del Quartiere latino di Aaarhus. Questa è una zona molto apprezzata per la presenza di caffetterie, bar, ristoranti ma anche negozietti e piccole botteghe.

6. Åboulevarden

Un’altra zona da non perdere durante la visita ad Aarhus è Åboulevarden, area pedonale lungo il fiume molto frequentata dagli abitanti della città per la presenza di caffetterie, ristoranti e locali della movida. Qui i turisti amano recarsi per immergersi nell’Aarhus più autentica e local. Åboulevarden è anche la zona ideale per trascorrere l’ora dell’aperitivo e la serata grazie alla presenza dei più noti locali e club della vita notturna di Aarhus. Di giorno è, comunque, molto piacevole esplorare a piedi Åboulevarden e ammirare le idilliache vedute della città sull’acqua.

7. Casa della Musica di Aarhus

Un itinerario alla scoperta di Aarhus non può dirsi completo senza aver visto la Casa della Musica (Musikhuset Aarhus). Questa sala da concerto di straordinario impatto visivo sia di giorno, illuminata dai raggi del sole, che di notte, con le luci che si rispecchiano nell’acqua, è uno dei progetti più importanti dello studio di architettura Kjær&Richter.

La Casa della Musica di Aarhus è un capolavoro dell’architettura danese del XX secolo. Inaugurata nel 1982, la Musikhuset di Aarhus può ospitare più di 3.600 persone ed è uno degli auditorium più grandi del Nord Europa. Se non hai molto tempo per visitare Aarhus puoi limitarti a guardare l’edificio dall’esterno, apprezzandone il particolare design, ma se ne hai l’occasione approfitta della visita ad Aarhus per prendere parte a uno degli spettacoli o concerti che vi si tengono durante tutto l’anno (il calendario è consultabile sul sito della Musikhuset).

8. ARoS Aarhus Kunstmuseum

Una delle cose da vedere ad Aarhus assolutamente è il suo museo più grande e importante, l’ARoS Aarhus Kunstmuseum. La principale attrazione del museo è l’installazione “Your Rainbow Panorama” di Olafur Eliasson. Si tratta di una passerella panoramica lunga 150 metri e percorribile dai visitatori del museo: attraverso le variopinte vetrate della passerella si possono guardare la città e il panorama da una prospettiva insolita e suggestiva.

Con i suoi 10 piani e 20.700 metri quadrati di aree espositive, l’ARoS Aarhus Kunstmuseum è uno dei musei d’arte più grandi non solo della Danimarca ma del Nord Europa. L’opera più nota della vasta e variegata collezione dell’ARoS Aarhus Kunstmuseum è “Boy” di Ron Meuk.

9. Isbjerget

Nei pressi del porto di Aarhus c’è l’Aarhus Ø, uno dei quartieri più in fermento della città sotto il profilo artistico e architettonico. L’edificio-simbolo di Aarhus Ø è l’Isbjerget (o “Iceberg”), un complesso residenziale dal design avanguardistico. Aguzzi tetti spioventi, pareti color bianco brillante, balconcini bianchi e blu, vetrate che brillano sotto i raggi del sole: l’aspetto dell’edificio ricorda quello di un enorme iceberg galleggiante formato da più blocchi di ghiaccio. Se ti resta qualche ora e vuoi vedere una delle zone di Aarhus più stimolanti dal punto di vista architettonico non rinunciare a fare un giro nel quartiere di Aarhus Ø per vedere l’Isbjerget.

10. Dokk 1

Un altro edificio molto rappresentativo del fervore architettonico e artistico della Aarhus moderna e contemporanea è il Dokk 1, un centro polifunzionale che comprende una biblioteca pubblica, una caffetteria, sale studio, sale per riunioni e conferenze, aree di gioco creativo per bambini e famiglie, una terrazza panoramica, un parcheggio e altri servizi per i cittadini. L’architettura del Dokk 1 è senza dubbio interessante e vale la pena visitare il Dokk 1 per ammirarne il design innovativo. Una curiosità: all’interno del Dokk 1 di Aarhus si trova una speciale campana tubolare (Gongen i Dokk1) che viene fatta suonare quando nasce un bambino presso l’Aarhus Universitetshospital.

11. Museo Ovartaci

Vuoi un consiglio su cosa vedere ad Aaarhus se ti piacciono i luoghi insoliti? Visita il Museo Ovartaci, uno spazio museale in cui convivono storia e arte.

Il museo ripercorre la storia dell’Ospedale Psichiatrico Risskov dalla sua apertura nel 1852 fino alla dismissione nel 2018. Al percorso storico del museo si aggiunge una interessante prospettiva artistica sulla malattia mentale grazie all’esposizione delle opere d’arte prodotte dai pazienti che risiedettero nell’ospedale per essere sottoposti a trattamenti psichiatrici di vario genere ed entità. All’interno del Museo Ovartaci sono esposti strumenti medici, macchinari, oggetti quotidiani, documenti, fotografie d’epoca e una vasta collezione di opere d’arte realizzate dai pazienti affetti da patologie mentali.

La collezione di opere d’arte dei pazienti dell’ospedale ha il suo climax nell’opera dell’artista Ovartaci, al secolo Louis Marcussen. Ovartaci, internato nell’Ospedale Psichiatrico Risskov per 56 anni in seguito alla diagnosi di schizofrenia, è oggi considerato uno degli artisti danesi più influenti del XX secolo. Il Museo Ovartaci a lui dedicato è incentrato sulla storia della psichiatria e sull’evoluzione del trattamento della malattia mentale nel corso dei secoli.

12. Palazzo di Marselisborg

Cosa vedere nei dintorni di Aarhus? Tappa praticamente obbligatoria vicino ad Aarhus è il Palazzo di Marselisborg con l’adiacente parco pubblico. Il palazzo risale all’inizio del XX secolo e fa parte delle proprietà della Famiglia Reale Danese. Quando i membri della Famiglia Reale non risiedono all’interno dell’edificio, sono aperti al pubblico sia i giardini del Palazzo di Marselisborg che il roseto della Regina con 350 varietà di rose.

Palazzo di Marselisborg, Aarhus (Danimarca)
Palazzo di Marselisborg, Aarhus (Danimarca)

13. Moesgaard Museet

A Højbjerg, nelle immediate vicinanze di Aarhus, puoi visitare un interessante museo dedicato ad Archeologia e Antropologia. Al suo interno è esposto il corpo mummificato dell’Uomo di Grauballe (290 a.C.), rinvenuto sul fondo di una torbiera nei pressi del villaggio di Grauballe, nello Jutland. L’Uomo di Grauballe è la mummia di palude meglio conservata al mondo: i capelli e le unghie sono ancora presenti e gli archeologi sono stati addirittura in grado di rilevare le impronte digitali dell’uomo.

Il Moesgaard Museum è esso stesso un’opera d’arte. L’edificio che accoglie il museo e le sue collezioni è stato progettato dallo studio di architettura danese Henning Larsen Architects ed è un innovativo esempio di architettura integrata nel paesaggio. Immerso nel verde, il Moesgaard Museet è dotato di un enorme tetto spiovente rivestito di erba, muschio, fiori e piante, sul quale i visitatori possono camminare godendo di una piacevole veduta sul mare e sulla natura circostante.

Moesgaard Museet, Højbjerg (Danimarca)
Moesgaard Museet, Højbjerg (Danimarca)

Dove dormire ad Aarhus?

Se stai cercando un hotel ad Aarhus che sia comodo per visitare il centro e che abbia un buon rapporto qualità-prezzo, ecco alcuni consigli.

  • Per chi vuole un soggiorno ad Aarhus speciale e romantico non posso che consigliare un hotel unico nel suo genere, Villa Provence.
  • Se preferisci hotel più tradizionali, ti suggerisco di scegliere i più centrali e conosciuti di Aarhus, come il Radisson RED Aarhus o l’Hotel Oasia Aarhus City.

Cosa vedere ad Aarhus (Danimarca)
Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

Per approfondire:

Copenaghen: 15 cose da vedere a 3 gite fuori porta

19 cose da vedere ad Aalborg in Danimarca

12 cose da vedere a Fredericia in Danimarca

19 cose da vedere a Odense in Danimarca

Città più belle da visitare in Danimarca

Cosa fare e vedere in Danimarca: consigli di viaggio e itinerari

3 Comments

Leave a Reply

3 Pings & Trackbacks

  1. Pingback:

  2. Pingback:

  3. Pingback:

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.