in

3 luoghi segreti nel Sud di Tenerife: Alcalá, Playa de Abama ed El Puertito

Cosa vedere nel Sud di Tenerife: El Puertito, Playa de Abama, Piscine naturali di Alcalá

COSA VEDERE NEL SUD DI TENERIFE. Vi consiglio 3 luoghi segreti da vedere sulla Costa Sud di Tenerife in una giornata partendo da Costa Adeje.

Cosa vedere nel Sud di Tenerife? Se volete scoprire una Tenerife più autentica e meno turistica, è giunto il momento di lasciarsi alle spalle le spiagge affollate e i grattacieli di Costa Adeje, salire in auto ed esplorare il tratto di Costa Sud tra Alcalá ed El Puertito. Vediamo insieme perché visitare questa zona del Sud di Tenerife e cosa c’è da fare e vedere.

Partendo di mattina presto da Costa Adeje, noi abbiamo iniziato la giornata di esplorazione da Alcalá, spostandoci poi a Playa de Abama e, infine, a El Puertito. Queste località sono molto vicine tra loro, facilmente raggiungibili in auto e ben collegate con la zona di Costa Adeje e Los Cristianos. A mio parere sono 3 tappe imperdibili sulla Costa Sud di Tenerife e non potete non aggiungerle al vostro itinerario sull’isola. Se non lo avete ancora letto, date un’occhiata anche al mio Itinerario di 10 giorni a Tenerife (con MAPPA).

1. Piscine naturali di Alcalá

POSIZIONE GOOGLE MAPS: QUI

Alcalá è una località costiera della Costa Sud di Tenerife. La zona di Alcalá è famosa perché qui si può pernottare in uno degli hotel più belli e lussuosi di Tenerife Sud (RedLevel at Gran Meliá Palacio de Isora) ma anche per la presenza di diverse piscine naturali in cui è possibile fare il bagno liberamente.

La ragione principale che ci ha spinto a visitare Alcalá è proprio la presenza delle piscine naturali omonime, tra i charcos più belli di Tenerife.

Come raggiungere le Piscine naturali di Alcalá? Per raggiungere le Piscine naturali di Alcalá basta recarsi in zona Playa La Jaquita, un tratto di costa caratterizzato dalla presenza di piccole spiagge nere di sabbia e ciottoli e di diverse piscine naturali che si aprono nella roccia vulcanica. Per chi arriva in auto, è possibile parcheggiare a bordo strada nei pressi del RedLevel at Gran Meliá Palacio de Isora e da qui scendere a piedi verso la spiaggia in pochi minuti. Lungo la costa troverete diverse spiaggette vulcaniche libere dove fermarvi a prendere il sole o fare il bagno. Una passeggiata collega le spiagge alla zona delle piscine naturali.

I Charcos de La Jaquita sono tra le piscine naturali più famose di Tenerife. Non è difficile trovare i charcos anche perché la maggior parte delle persone che giungono sin qui lo fanno per vivere l’esperienza di fare il bagno nelle piscine naturali. Le Piscine naturali di Alcalá, a seconda dell’orario e delle maree, possono essere più o meno piene di acqua, dato che sono alimentate naturalmente dall’acqua dell’oceano.

Mentre l’oceano gorgoglia e si agita in lontananza, all’interno delle Piscine naturali di Alcalá l’acqua è quasi ferma e di qualche grado più calda rispetto al mare aperto. L’accesso ai Charcos de La Jaquita è facilitato dalla presenza di passerelle, scalette metalliche e camminamenti. Dei bracci artificiali chiudono le zone più esposte delle vasche naturali, proteggendo i bagnanti dalle onde che vi si infrangono di tanto in tanto contro.

Fare il bagno nei charcos è un’esperienza imperdibile a Tenerife. L’acqua è cristallina tanto che è impossibile non vedere i pesciolini di colore scuro che nuotano sotto il pelo d’acqua. Sulle rocce vulcaniche nerissime che incorniciano le piscine naturali si rincorrono all’impazzata granchi piccoli e grandi, alcuni rossi, altri neri, altri dipinti da sfumature bluastre. Gli uccelli marini prendono il sole appoggiati sulle rocce, quasi incuranti della presenza umana. L’atmosfera è calma e il silenzio è interrotto solamente dal rumore delle folate di vento e del moto ondoso che spinge l’acqua prima dentro e poi fuori dai charcos.

Noi abbiamo trovato un posticino tranquillo sulle rocce attorno ai charcos dove stendere il nostro telo. Dopo esserci goduti una nuotata nelle Piscine naturali di Alcalá e qualche piacevole ora distesi al sole siamo tornati all’auto, pronti per la prossima tappa del giorno, Playa de Abama.

Cosa vedere nel Sud di Tenerife: Piscine naturali di Alcalá
Piscine naturali di Alcalá (Tenerife)

2. Playa de Abama

POSIZIONE GOOGLE MAPS: QUI

Playa de Abama (anche nota come Abama Beach) è una delle spiagge più belle di Tenerife. Incastonata tra scogliere rocciose a picco sull’oceano e incorniciata da distese di bananeti, Playa de Abama è una delle cose da vedere assolutamente se state esplorando la Costa Sud di Tenerife.

Playa de Abama si trova ai piedi del The Ritz-Carlton Tenerife Abama, uno degli hotel di lusso più famosi di Tenerife Sud. La caletta può sembrare remota e difficile da raggiungere ma in realtà non è così.

Come arrivare a Playa de Abama? Vi basterà raggiungere il The Ritz-Carlton Tenerife Abama, nei pressi del quale potete parcheggiare la macchina, e proseguire a piedi in direzione della spiaggia. Giunti in prossimità di un belvedere affacciato proprio su Playa de Abama avete due opzioni per scendere verso la caletta: prendere l’ascensore oppure scendere a piedi lungo una ripida ma abbastanza comoda scalinata a zig-zag. Noi siamo scesi a piedi lungo la scalinata indossando le ciabattine infradito e non abbiamo avuto problemi. La salita è leggermente più faticosa della discesa, soprattutto se fa molto caldo, ma non ci sono particolari difficoltà nel raggiungere la spiaggia.

Non allarmatevi se vedete le navette del Ritz-Carlton Tenerife Abama fare avanti e indietro dall’hotel alla spiaggia e se vi sembrerà di dover attraversare a piedi la proprietà privata dell’hotel di lusso. Playa de Abama è una spiaggia pubblica e a libero accesso. È una spiaggia molto ben attrezzata, con bar, docce, servizi igienici e servizio di noleggio di ombrelloni e sdraio. In alternativa al lido attrezzato c’è la spiaggia libera. A Tenerife non abbiamo avuto alcun problema nell’evitare i lidi a pagamento dato che praticamente ogni spiaggia dell’isola è accessibile liberamente. Noi abbiamo fatto solo spiaggia libera a Tenerife, senza mai pagare ombrelloni e lettini.

Playa de Abama è una spiaggetta di sabbia chiara, lunga appena un centinaio di metri e protetta alle estremità da scenografiche pareti di roccia. La sabbia della spiaggia è di colore giallo-dorato: quando vedete questa tipologia di sabbia a Tenerife sappiate che si tratta di spiagge artificiali! Le spiagge autentiche e selvagge di Tenerife hanno la sabbia nera o i ciottoli perché sono vulcaniche. È comunque una spiaggia molto suggestiva, bella da vivere e da fotografare. Anche a Playa de Abama abbiamo fatto il bagno e ci siamo rilassati al sole. Ci è piaciuta molto, soprattutto per il paesaggio da cartolina.

Cosa vedere a Tenerife in 10 giorni itinerario in auto con MAPPA
Playa Abama (Tenerife)

3. El Puertito

POSIZIONE GOOGLE MAPS: QUI

Dopo aver visto Playa de Abama abbiamo raggiunto in auto l’ultima tappa di giornata, El Puertito. El Puertito è un borghetto costiero famoso per la sua anima hippie e bohémien. Non è un caso se tutta la zona intorno al villaggio di El Puertito è una destinazione molto amata dai surfisti e dai viaggiatori on the road che si spostano in camper, van e furgoncini di ogni genere.

Come arrivare a El Puertito? Arrivare a El Puertito in auto è facile: dalla TF-1 si esce in direzione Playa San Juan e Armeñime. Si percorre, poi, una stradina con curve e tornanti fino a raggiungere l’Ermita de la Virgen del Carmen. La remota chiesetta è circondata da una specie di “accampamento” di viaggiatori e pseudo-residenti, in sostanza un’accozzaglia di casupole costruite alla meno peggio, van e furgoni dei viaggiatori on the road e vecchie roulotte ormai consumate dal tempo. Ve l’ho detto che la vita a El Puertito è “alternativa”! Potete parcheggiare l’auto a bordo strada proprio a ridosso del villaggio e scendere verso la spiaggia di El Puertito a piedi.

La fama di El Puertito, uno dei villaggi più pittoreschi della Costa Sud di Tenerife, ne ha fatto uno dei luoghi più instagrammati di tutta l’isola. Una volta giunti in riva al mare noterete una lunga striscia di sabbia scura sulla quale affaccia un piccolo agglomerato di casette bianche che ricorda vagamente i borghi della Grecia.

La Spiaggia di El Puertito è molto apprezzata sia dai turisti che dai locali e lo scenario naturale è senza dubbio suggestivo. Potete andare a El Puertito per vedere il borghetto e scattare qualche foto al panorama ma anche per trascorrere una giornata in spiaggia, fare il bagno e dedicarvi a sport acquatici (in particolare kayak ed escursioni in barca).

A mio parere El Puertito è una meta assolutamente da vedere nel Sud di Tenerife. Attenzione, però, se volete andare a El Puertito perché avete sentito dire in giro che qui si possono vedere le tartarughe. In passato le tartarughe vivevano nella baia ma non è più così! La colonia di tartarughe marine che un tempo abitava a El Puertito e che ogni giorno allietava frotte di turisti con la quotidiana comparsa nei pressi della riva è stata spostata in una zona più sicura in seguito alla morte di alcuni esemplari in circostanze sospette. Ciò non significa che sia impossibile vedere le tartarughe marine a El Puertito o in altre località limitrofe, solo che non è facile come un tempo, quando la colonia frequentava assiduamente la baia. Se volete vedere le tartarughe a Tenerife ci sono altre possibilità. Considerate che in molte zone della Costa Sud di Tenerife è molto facile avvistare le tartarughe marine e i cetacei semplicemente affittando una piccola barca a noleggio senza patente o prendendo parte a un’escursione in barca, in catamarano o in kayak.

Cosa vedere a Tenerife in 10 giorni itinerario in auto con MAPPA
El Puertito (Tenerife)

Per altri consigli di viaggio sull’isola dell’eterna primavera non dimenticate di leggere il mio Itinerario di 10 giorni a Tenerife (con MAPPA) e visitare la sezione TENERIFE. Per approfondire, date un’occhiata anche a:

Cosa vedere a Masca (Tenerife) | GUIDA COMPLETA

Punta de Teno: come arrivare e cosa vedere nel punto più occidentale di Tenerife

Cosa vedere a Garachico: 13 luoghi da non perdere

Avvistamento cetacei a Tenerife: dove e quando vedere balene e delfini a Tenerife

Cosa vedere a Santa Cruz de Tenerife e Playa de Las Teresitas

Cosa fare nel sud di Tenerife: Costa Adeje, Playa de las Américas e Los Cristianos

10 cose da fare e vedere assolutamente a Tenerife

Cosa mangiare a Tenerife: 26 piatti tipici e specialità delle Canarie


 

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.