in

Cosa vedere a Puerto de la Cruz: itinerario con MAPPA

Cosa vedere a Puerto de la Cruz (Tenerife) | Itinerario con mappa

COSA VEDERE A PUERTO DE LA CRUZ. Le 17 cose più importanti da vedere a Puerto de la Cruz: itinerario completo con MAPPA.

Puerto de la Cruz è una delle città più belle da vedere a Tenerife. Nata come villaggio di pescatori sulla costa settentrionale dell’isola, con il passare del tempo la città di Puerto de la Cruz è diventata una delle località del Nord di Tenerife più attrattive per i turisti.

Puerto de la Cruz: breve storia della città

La lenta ma inarrestabile trasformazione di Puerto de la Cruz da borgo marinaro che viveva di pesca a rinomata città turistica prende avvio nel XVII secolo, epoca di grande fermento economico e di rilevanti cambiamenti sociali. A Puerto de la Cruz si stabilisce e acquisisce potere una élite di commercianti e imprenditori mercantili provenienti da Francia, Inghilterra, Spagna e Portogallo e la città viene profondamente cambiata da questa spinta cosmopolita.

Nel 1706 una devastante eruzione vulcanica mette in ginocchio la vicina Garachico, distruggendo lo strategico porto cittadino e danneggiando gravemente gli edifici del centro abitato. Dal XIX secolo in avanti Puerto de la Cruz vive un periodo di smisurata crescita economica, imponendosi come uno dei porti commerciali più importanti dell’isola di Tenerife. Lo sviluppo economico e l’incremento demografico vanno di pari passo con la crescita del numero di turisti stranieri in città. Già nel XIX secolo si registra la presenza di turisti provenienti da altri Paesi europei, in particolar modo dall’Inghilterra, ma è a partire dalla seconda metà del XX secolo che il turismo di massa cambia il volto di Puerto de la Cruz.

Oggi Puerto de la Cruz è una delle località di Tenerife più frequentate dal turismo internazionale grazie alla presenza di hotel di lusso, resort, grandi residence e servizi di ogni sorta pensati specificamente per i turisti.

Puerto de la Cruz: dove parcheggiare

Puerto de la Cruz è una delle città più belle da vedere durante un viaggio on the road a Tenerife. Non potevamo, perciò, non includerla nel nostro itinerario di 10 giorni a Tenerife. Pernottando nel Residence Acapulco a Costa Adeje, nel Sud dell’isola, noi abbiamo raggiunto Puerto de la Cruz usando l’auto a noleggio.

Per raggiungere Puerto de la Cruz partendo dal Sud di Tenerife impiegherete circa 1 ora e mezza in auto. Per ottimizzare l’itinerario di viaggio vi suggerisco di programmare alcune tappe intermedie lungo il tragitto. Qui trovate alcuni consigli: Cosa vedere nel Nord-Ovest di Tenerife.

Se arrivate in macchina, il posto migliore dove parcheggiare a Puerto de la Cruz è il Parcheggio Explanada del Muelle ( POSIZIONE GOOGLE MAPS: QUI). Il parcheggio è sul lungomare, a pochi passi da Plaza del Charco.

MAPPA: itinerario a Puerto de la Cruz

17 cose da vedere a Puerto de la Cruz

Il nostro itinerario a Puerto de la Cruz inizia in Plaza del Charco, cuore della città. Da questa grande piazza-giardino potete facilmente raggiungere a piedi tutte le principali attrazioni turistiche di Puerto de la Cruz. Vediamo insieme quali sono le 17 cose da vedere assolutamente durante una visita a Puerto de la Cruz.

  1. Plaza del Charco
  2. Playa del Muelle
  3. Casa de la Real Aduana
  4. Iglesia de Nuestra Señora de la Peña de Francia
  5. Punta del Viento
  6. Piscine naturali di San Telmo
  7. Paseo de San Telmo e Eremo di San Telmo
  8. Lago Martiánez
  9. Avenida de Cristobal Colón
  10. Playa de Martiánez
  11. Scalinata di Agatha Christie
  12. Mirador de La Paz
  13. Jardín Botánico de Puerto de la Cruz
  14. Playa El Bollullo
  15. La Ranilla e Calle Mequinez
  16. Playa Jardín
  17. Loro Parque

1. Plaza del Charco

Un tempo fulcro delle attività commerciali della città, Plaza del Charco è oggi un elegante “salotto” cittadino dove gli abitanti e i turisti si recano per incontrarsi con gli amici, prendere un caffè, fare un aperitivo o uscire a mangiare qualcosa. Da Plaza del Charco potrete raggiungere a piedi la maggior parte delle attrazioni turistiche di Puerto de la Cruz.

Plaza del Charco e i suoi immediati dintorni sono il luogo ideale per sedersi in un bar con tavolini all’aperto e assaggiare una specialità di Tenerife, lo Zaperoco. Lo Zaperoco, caffè tipico delle Canarie, è conosciuto nel resto dell’isola di Tenerife con il nome di Barraquito. Cosa altro mangiare a Tenerife? Ecco un elenco di 26 specialità e piatti tipici di Tenerife e delle Canarie.

2. Playa del Muelle

Questa piccola caletta di ciottoli neri sorge in pieno centro città. La riconoscerete facilmente per la presenza del Monumento a la Pescadora, uno dei simboli di Puerto de la Cruz. La scultura ritrae una donna canaria che cammina trasportando del pescato fresco in un secchio tenuto con la mano destra e in una grande cesta portata sulla testa.

Prima di diventare una rinomata località turistica, Puerto de la Cruz era un piccolo villaggio di pescatori in cui la pesca rappresentava una fondamentale attività economica. Il monumento celebra questo passato e ricorda ai passanti che in corrispondenza della Playa del Muelle si trovava l’antico porto cittadino.

Playa del Muelle, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Playa del Muelle, Puerto de la Cruz (Tenerife)

3. Casa de la Real Aduana

A pochi passi dalla Playa del Muelle potrete vedere la Casa de la Real Aduana (XVII secolo), antica dogana commerciale legata all’attività mercantile che aveva il suo fulcro nel vicino porto, l‘Edificio El Muelle, decorato con antichi balconcini in legno intagliato, e la Batteria di Santa Barbara (Batería de Santa Barbara), che ancora ospita cannoni del XVII-XIX secolo.

Edificio El Muelle, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Edificio El Muelle, Puerto de la Cruz (Tenerife)

4. Iglesia de Nuestra Señora de la Peña de Francia

Camminiamo ancora un po’ per i vicoli di Puerto de la Cruz e raggiungiamo velocemente la Iglesia de Nuestra Señora de la Peña de Francia (XVII secolo), principale chiesa cittadina. La chiesa si caratterizza per uno stile misto con elementi barocchi e neoclassici. Al suo interno è custodita la statua della Virgen del Carmen de Puerto de la Cruz, oggetto di culto e venerazione da parte degli abitanti di Puerto de la Cruz.

Iglesia de Nuestra Señora de la Peña de Francia, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Iglesia de Nuestra Señora de la Peña de Francia, Puerto de la Cruz (Tenerife)

5. Punta del Viento

Facciamo una breve sosta in corrispondenza del Mirador de la Punta del Viento, bel punto panoramico affacciato sull’oceano. Il nome tradisce la sua caratteristica principale, cioè essere esposto a raffiche di vento molto forti. Se indossate un cappello fate attenzione perché potrebbe volare via. Alla Punta del Viento io stessa ho rischiato di perdere il secondo cappello dopo la prima “vittima” persa sul Teide.

Veduta da Punta del Viento, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Veduta da Punta del Viento, Puerto de la Cruz (Tenerife)

6. Piscine naturali di San Telmo

Le Piscine naturali di San Telmo sono dei Charcos accessibili gratuitamente. Le vasche scavate nella roccia vulcanica dalle forze della natura sono visibili solo con la bassa marea. Se le condizioni delle maree e dell’oceano lo consentono, nelle Piscine naturali di San Telmo si può fare il bagno liberamente.

Se vi piacciono i Charcos e volete vivere l’esperienza di nuotare nelle piscine naturali più belle di Tenerife vi suggerisco di visitare un luogo che mi ha lasciata letteralmente incantata. Sto parlando delle Piscine naturali di Alcalá, nel Sud di Tenerife, facilmente raggiungibili in auto dalle principali località turistiche della zona (Costa Adeje, Playa de las Américas, Los Cristianos).

Piscine naturali di San Telmo, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Piscine naturali di San Telmo, Puerto de la Cruz (Tenerife)

7. Paseo de San Telmo e Eremo di San Telmo

Dal belvedere della Punta del Viento basta fare appena qualche passo per ritrovarsi sul Paseo de San Telmo, passeggiata pedonale brulicante di turisti. Seguendo la passeggiata lungomare, superando una miriade di negozi di souvenir, ristoranti affollati e localini di ogni genere, arriverete di fronte a una chiesetta dall’aspetto antico, l’Ermita de San Telmo.

L’Eremo di San Telmo attuale risale alla fine del XVIII secolo anche se in questo luogo sorgeva una chiesa precedente, edificata dalla comunità locale di pescatori nella prima metà del XVII secolo. Incorniciata da palme e aiuole fiorite, l’Ermita de San Telmo con le sue pareti bianche si staglia sullo sfondo blu dell’Oceano Atlantico. Dietro alla cappella c’è una bella zona belvedere aperta sul mare.

Ermita de San Telmo, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Ermita de San Telmo, Puerto de la Cruz (Tenerife)

8. Lago Martiánez

Proseguiamo con l’itinerario di visita a Puerto de la Cruz raggiungendo uno dei luoghi-simbolo della città canaria, il Lago Martiánez. Il nome potrebbe ingannare… ma il Lago Martiánez non è un vero lago. Si tratta di un enorme complesso di piscine e giardini progettato dall’architetto canario César Manrique. Il complesso del Lago Martiánez è pensato come una laguna artificiale di vasche e piscine di acqua salata. Particolarmente famosa è la grande piscina con al centro una fontana simile a un vulcano dalla quale “erutta” un potentissimo getto d’acqua che regala agli astanti un divertente spettacolo.

Quando l’oceano è agitato e fare il bagno lungo la costa vulcanica è tutt’altro che rilassante potete andare al Lago Martiánez e godervi qualche ora di tranquillità. Il complesso di piscine è attrezzato con zone solarium, ombrelloni, lettini e tutto il necessario per rilassarsi in coppia, con gli amici o con tutta la famiglia. L’ingresso è a pagamento ma ne vale senza dubbio la pena!

Lago Martiánez, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Lago Martiánez, Puerto de la Cruz (Tenerife)

9. Avenida de Cristobal Colón

La zona pedonale che costeggia il Lago Martiánez è la più turistica di Puerto de la Cruz. Qui si trovano ristorantini di ogni genere, bar, caffetterie, chioschi, lunghi viali con palme e un curatissimo verde pubblico. Ovviamente non possono mancare neanche gli hotel di lusso e gli appartamenti turistici. Percorrete Avenida de Cristobal Colón e esplorate a piedi anche le stradine che la incrociano per immergervi nella più autentica e vivace atmosfera di Puerto de la Cruz.

Av. de Cristobal Colón, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Av. de Cristobal Colón, Puerto de la Cruz (Tenerife)

10. Playa de Martiánez

Playa de Martiánez si trova a breve distanza a piedi dal Lago Martiánez ed è una delle spiagge più note e frequentate di Puerto de la Cruz. Questa grande spiaggia di ciottoli e sabbia nera è il luogo ideale per regalarsi una nuotata rinfrescante nell’oceano.

Data la sua buona ma non eccessiva esposizione ai venti, Playa de Martiánez è una spiaggia che si presta bene per cimentarsi con il surf. Chi vuole provare questa esperienza ma non ha la propria attrezzatura può noleggiare tutto il necessario direttamente in loco e prenotare lezioni di surf per adulti, ragazzi e bambini.

Playa de Martiánez, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Playa de Martiánez, Puerto de la Cruz (Tenerife)

11. Scalinata di Agatha Christie

A Puerto de la Cruz c’è una scalinata speciale, dedicata alla scrittrice di romanzi gialli più famosa del mondo, Agatha Christie. Sì, proprio lei, la “mamma” di Hercule Poirot e Miss Marple. Potete vedere la Scalinata dipinta dedicata ad Agatha Christie in Calle San Amaro. Questo è uno dei luoghi più fotografati e instagrammati di Puerto de la Cruz.

Scalinata di Agatha Christie, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Scalinata di Agatha Christie, Puerto de la Cruz (Tenerife)

12. Mirador de La Paz

Nella lista delle cose da vedere a Puerto de la Cruz non posso non inserire uno dei punti panoramici più famosi della città canaria. Raggiungete il Mirador de La Paz, punto panoramico privilegiato per godere di una veduta di eccezionale bellezza. La vista dal Mirador de La Paz abbraccia l’affascinante tratto di costa che ospita il Lago Martiánez e Playa de Martiánez e si apre verso l’orizzonte dove regna il blu profondo dell’Oceano Atlantico.

Mirador de La Paz, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Mirador de La Paz, Puerto de la Cruz (Tenerife)

13. Jardín Botánico de Puerto de la Cruz

L’Orto Botanico di Puerto de la Cruz è un “giardino dell’Eden” nel cuore della città. Creato su commissione di Re Carlos III alla fine del XVIII secolo, oggi si estende su una superficie di 20.000 metri quadrati. Un tempo Puerto de la Cruz faceva parte del municipio di La Orotava e per questa ragione il nome ufficiale del parco è “Jardín de Aclimatación de La Orotava”. A Puerto de la Cruz, però tutti lo chiamano semplicemente “Jardín Botánico” e con questo nome lo trovate su Google Maps.

In origine l’Orto Botanico di Puerto de la Cruz serviva per permettere l’acclimatamento delle piante tropicali e subtropicali prelevate in Asia e nelle Americhe prima del loro trasferimento in Spagna e nel Continente europeo. Data l’eccezionale ricchezza botanica, ben presto si decise di preservare il giardino. Oggi l’Orto Botanico di Puerto de la Cruz accoglie più di 3.000 specie vegetali provenienti da tutto il mondo e ogni anno viene visitato da 400.000 visitatori. All’interno del giardino potrete vedere ben 150 specie diverse di palme!

Orto botanico, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Orto botanico, Puerto de la Cruz (Tenerife)

14. Playa El Bollullo

La tappa successiva dell’itinerario a Puerto de la Cruz può essere facilmente raggiunta a piedi dal centro ma si tratta di una passeggiata abbastanza lunga (35-40 minuti).

L’inizio del sentiero è indicato su Google Maps come “Camino a la Playa El Bollullo”. Si cammina sotto il sole, tra i bananeti, fino a raggiungere il Restaurante Bollullo Beach, adiacente alla Playa El Bollullo. Volendo si può proseguire fino a Playa Los Patos e Playa del Ancón. Playa El Bollullo è una delle spiagge nere più famose di Tenerife.

Playa El Bollullo, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Playa El Bollullo, Puerto de la Cruz (Tenerife)

15. La Ranilla e Calle Mequinez

Torniamo verso Plaza del Charco, punto iniziale del nostro itinerario a Puerto de la Cruz, e ci spostiamo dall’altra parte della città per scoprire il quartiere La Ranilla e Calle Mequinez. Il quartiere La Ranilla è una meta che non dovete perdere se amate la Street Art. Qui si trovano i murales artistici più belli di Puerto de la Cruz.

In zona si trova anche Calle Mequinez, famosa per le caratteristiche case con le facciate colorate. Calle Mequinez è la strada più fotografata di Puerto de la Cruz.

Calle Mequinez, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Calle Mequinez, Puerto de la Cruz (Tenerife)

16. Playa Jardín

Proseguiamo con la tappa successiva dell’itinerario, Playa Jardín, una delle cose da vedere assolutamente a Puerto de la Cruz. Il complesso di Playa Jardín è stato progettato da César Manrique, architetto e artista che ha firmato anche il progetto del Lago Martiánez.

Playa Jardín è una vera e propria “spiaggia-giardino” che ingloba diverse spiagge, Playa del Castillo, Playa Chica, Playa Maria Jiménez e Playa de Punta Brava. Questo tratto di costa è incorniciato da giardini con piante tropicali e servito da una comoda passeggiata pedonale abbellita da palme. Ci sono tratti di spiaggia libera e stabilimenti balneari attrezzati. Troverete numerosi servizi come noleggio ombrelloni e lettini, docce, servizi igienici e parcheggio. Si possono praticare i principali sport acquatici e la zona è ricca di chioschi, bar e ristoranti.

Playa Jardín, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Playa Jardín, Puerto de la Cruz (Tenerife)

17. Loro Parque

Il Loro Parque (letteralmente “Parco dei Pappagalli”), è il parco zoologico più famoso di Tenerife e una delle attrazioni turistiche principali dell’isola. Moltissimi viaggiatori, soprattutto famiglie con bambini e ragazzi, arrivano a Puerto de la Cruz esclusivamente per visitare il Loro Parque. Il Loro Parque fa un vanto delle sue attività di divulgazione in ambito zoologico e ambientale ed è impegnato in campagne di protezione delle specie a rischio e di sensibilizzazione sulla crisi ambientale globale.

All’interno del Loro Parque potrete camminare all’interno di una vera giungla e osservare da vicino numerose specie vegetali e animali. Questo vero e proprio santuario per gli animali ospita più di 400 specie faunistiche tra uccelli, felini, grandi scimmie, cetacei e altri animali marini. Gli “abitanti” del Loro Parque più amati dai visitatori sono i pappagalli ma si possono vedere da vicino anche delfini, orche, lemuri, scimmie, leoni, capibara, tartarughe, alligatori, squali, fenicotteri, tigri, ippopotami e serpenti. Il tunnel subacqueo che attraversa la parte di acquario dove nuotano gli squali è uno dei punti salienti del percorso all’interno del Loro Parque.

Se volete visitare il Loro Parque vi consiglio di prenotare il biglietto online in modo da non rischiare di dover fare fila alle casse. I biglietti per il Loro Parque possono essere acquistati QUI.

Loro Parque, Puerto de la Cruz (Tenerife)
Loro Parque, Puerto de la Cruz (Tenerife)

Per altri consigli di viaggio sull’isola dell’eterna primavera leggete il mio Itinerario di 10 giorni a Tenerife (con MAPPA) e visitate la sezione TENERIFE. Per approfondire, leggete anche:

Cosa vedere a Garachico: 13 luoghi da non perdere

Cosa vedere a Masca (Tenerife) | GUIDA COMPLETA

Punta de Teno: come arrivare e cosa vedere nel punto più occidentale di Tenerife

Cosa vedere a Santa Cruz de Tenerife e Playa de Las Teresitas

Avvistamento cetacei a Tenerife: dove e quando vedere balene e delfini a Tenerife

Cosa fare nel sud di Tenerife: Costa Adeje, Playa de las Américas e Los Cristianos

10 cose da fare e vedere assolutamente a Tenerife

Cosa mangiare a Tenerife: 26 piatti tipici e specialità delle Canarie

Cosa vedere a Puerto de la Cruz (Tenerife) | Itinerario con mappa
Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

 

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.