in

Itinerario per visitare Oporto in 1 giorno

Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo

Oporto è una delle tappe imperdibili durante un viaggio in Portogallo. Segui il mio itinerario passo passo per visitare Oporto in 1 giorno senza perdere niente (o quasi).

Oporto è la seconda città per estensione del Portogallo dopo la Capitale, Lisbona. Si trova nel nord-est del Paese e, grazie al suo aeroporto, è raggiungibile dall’Italia con comodi voli di linea diretti.

Il centro storico di Oporto è un luogo pittoresco e ricco di tesori architettonici. Per tale ragione la cosiddetta Ribeira di Oporto e altri monumenti del centro storico della città sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Dalla Ribeira si può godere di una vista mozzafiato sull’Oceano Atlantico e su Vila Nova de Gaia, caratteristico paesino rivierasco da cui la città di Oporto è separata dalle acque dei fiume Douro.

Come forse già saprai, Oporto è famosa nel mondo per la produzione del vino Porto. Il vino Porto ha rappresentato per secoli la ricchezza della città portoghese e ancora oggi è considerato una delle eccellenze del territorio.

Ai turisti in visita ad Oporto capiterà sicuramente di veder navigare sulle acque del Douro delle barche dall’aspetto bizzarro. Il barco rabelo è una imbarcazione tradizionale della zona dell’Alto Douro usata per trasportare il vino da Oporto a Vila Nova de Gaia.

Il barco rabelo è uno dei simboli della città portoghese nonché un’attrazione turistica: alcune di queste imbarcazioni sono utilizzate per fare delle crociere fluviali sul Douro mentre altre restano attraccate nei pressi della Ribeira per la gioia dei turisti e dei fotografi.

Ma prima di arrivare alla Ribeira di Oporto c’è molto da vedere in città. Ecco il mio itinerario per visitare Oporto in 1 giorno. Si inizia dalla Torre dos Clérigos

  1. Torre dos Clérigos
    » Casa Oriental
    » Livraria Lello & Irmão
  2. Estação de São Bento
  3. Capela das Almas
    » Majestic Café
    » A Pérola Do Bolhão
  4. Igreja de Santo Ildefonso
  5. Sé do Porto
  6. Ribeira
  7. Casa do Infante
  8. Igreja de São Francisco
  9. Palácio da Bolsa
  10. Ponte D. Luís I
  11. Crociera sul fiume Douro
  12. Caves Vinho do Porto Croft (Vila Nova de Gaia)
  13. Serra do Pilar (Vila Nova de Gaia)

1. Torre dos Clérigos

La Torre dos Clérigos appartiene alla chiesa omonima e fu costruita tra il 1754 e il 1763 su progetto di Nicolau Nasoni. E’ uno dei monumenti-simbolo di Oporto e dal 1910 è stata dichiarata Monumento Nacional del Portogallo. La torre si sviluppa su sei piani ed è alta ben 75 metri. All’epoca della sua costruzione, la Torre dos Clérigos vantava il primato di edificio più alto di tutto il Paese. Per godere di una spettacolare veduta di Oporto dall’alto puoi salire fino alla cima della torre, percorrendo una scala a chiocciola composta da 240 gradini.

Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo
La Torre dos Clérigos a Oporto
Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo
Panorama dalla Torre dos Clérigos di Oporto

» CASA ORIENTAL. Nei pressi della Torre dos Clérigos puoi visitare altri due luoghi iconici della città. Il primo è la Casa Oriental, un emporio storico che nel lontano 1910 iniziò a vendere in Portogallo prodotti provenienti dalle colonie portoghesi in Asia, Africa e Sudamerica. Attualmente presso la Casa Oriental è possibile acquistare tante specialità e prodotti tipici portoghesi. Se sei indeciso su cosa acquistare punta sul bacalhau, cioè il baccalà: quello della Casa Oriental è famoso in tutta Oporto.

» LIVRARIA LELLO & IRMÃO. Il secondo luogo da non perdere a due passi dalla Torre dos Clérigos è la Livraria Lello & Irmão (in Rua das Carmelitas, 144). Nel progetto di Francisco Xavier Esteves spicca la commistione di stile gotico, neogotico portoghese e liberty che crea un netto distacco tra la biblioteca e gli edifici circostanti. La Livraria Lello & Irmão, scelta come location per girare alcune scene emblematiche del film Harry Potter, è considerata una delle biblioteche più belle del mondo.

2. Estação de São Bento

Dalla Torre dos Clérigos dirigiti verso l’Estação de São Bento, in Praça de Almeida Garrett. L’architettura della stazione è fortemente influenzata dal gusto francese ma allo stesso tempo mantiene tratti distintamente portoghesi, tocco dell’architetto José Marques da Silva. L’Estação de São Bento è famosa per i suoi enormi pannelli di azulejos, che rappresentano soggetti storici e coprono una superficie totale di 551 metri quadrati.

3. Capela das Almas

Restando in tema di spettacolari azulejos artistici consiglio di fare tappa presso la Capela da Almas (o Capela de Santa Catarina). L’edificio risale al XVIII secolo ma il rivestimento in azulejos è successivo. I pannelli di azulejos che ricoprono la Capela da Almas si estendono su 360 metri quadrati. Risalenti al 1929, gli azulejos raccontano la storia di San Francesco d’Assisi e di Santa Caterina.

Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo
Gli splendidi azulejos della Capela das Almas

Camminando per raggiungere la Capela das Almas incontrerai sulla tua strada il Majestic Café e A Pérola Do Bolhão, presso i quali ti suggerisco di fare una piccola sosta.

» MAJESTIC CAFÉ. Aperto nel 1921 con il nome di “Elite”, il Majestic Café è una delle attrazioni che anima l’affollata Rua Santa Caterina. Le meravigliose decorazioni Art Nouveau volute dall’architetto João Queiroz richiamano il glamour e l’eleganza della Belle Époque. Il Majestic Café è un luogo imperdibile a Oporto: è probabilmente il caffè storico più bello e famoso della città.

» A PÉROLA DO BOLHÃO. A Pérola do Bolhão è, invece, un antico emporio che, dal lontano 1917, vende primizie e specialità regionali, dai formaggi d’alpeggio alla frutta secca, dal vino pregiato ai salumi locali. Anche qui, accanto alle delizie in mostra sugli scaffali, è l’Art Nouveau a fare da protagonista. L’ingresso è ricoperto da azulejos : ai lati della porta d’ingresso, due figure di donne con in mano una pianta di tè e una di caffè. Non si tarderà a notare la corrispondenza con l’insegna dell’emporio: proprio sopra la donna con in mano la pianta di tè campeggia la scritta “Chá” (tè in Portoghese); dall’altro lato, allo stesso modo, è stata posta la scritta “Café” (caffè in Portoghese).

4. Igreja de Santo Ildefonso

La prossima tappa del nostro itinerario a Oporto è la Igreja de Santo Ildefonso, risalente al 1932. A ricoprirne la facciata un profluvio di azulejos firmati da Jorge Colaço. Le storie dipinte a mano sulle piastrelle in ceramica sono tratte dalla vita di San Ildefonso. La chiesa, riconoscibile per i suoi due alti campanili, è uno dei monumenti più importanti del centro storico di Oporto (UNESCO).

5. Sé do Porto

Ancora una chiesa sul nostro cammino tra le bellezze storico-artistiche di Oporto. Raggiungi la Sé do Porto, la cattedrale della città. L’impianto di chiesa-fortezza (XII secolo) riporta indietro ad un passato fatto di guerre e frequenti incursioni nemiche. Attualmente è ancora riconoscibile la struttura originale in stile romanico, purtroppo rimaneggiata nel XVII e nel XVIII secolo.

6. Ribeira

Dalla Sé do Porto recati presso la Ribeira. Sei finalmente arrivato nel quartiere più caratteristico di Oporto, dichiarato per la sua struttura urbanistica e per le sue architetture originali Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Su una impervia collinetta si snodano ripidi vicoletti acciottolati, strade strette e un intrico di abitazioni dalle alte, variopinte facciate a strapiombo sulla riva del Douro.

Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo
Le caratteristiche casette colorate della Ribeira di Oporto
Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo
Barco rabelo attraccato presso la Ribeira di Oporto

La veduta sull’Oceano Atlantico e su Vila Nova de Gaia è mozzafiato. Proprio nei pressi della Ribeira sono anche attraccati i barcos rabelos, imbarcazioni tradizionali utilizzate per il trasporto del vino Porto.

7. Casa do Infante

Nella zona della Ribeira puoi visitare la Casa do Infante (o Casa da Rua da Alfândega Velha). Si tratta della casa dove si dice sia nato l’Infante D. Henrique, la figura più importante nella storia delle conquiste portoghesi nel mondo e dei cosiddetti descobrimentos delle flotte lusitane. La Casa do Infante è uno degli edifici più antichi di Oporto e oggi è adibito a casa-museo.

Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo
Casa do Infante
Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo
Casa do Infante

8. Igreja de São Francisco

A breve distanza si trova la Igreja de São Francisco, edificio religioso in stile gotico del XIV secolo. Edificata come parte del complesso conventuale francescano, la Igreja de São Francisco conserva uno dei più pregiati esempi talha dourada di epoca barocca di tutto il Portogallo: si tratta di una tecnica scultorea in cui il legno é scolpito e successivamente rivestito d’oro. La tecnica della talha dourada è una delle espressioni artistiche più originali e caratteristiche del Portogallo insieme all’azulejos.

9. Palácio da Bolsa

Fai una sosta presso il Palácio da Bolsa (Palazzo della Borsa), un edificio del XIX secolo che presenta un originale mix di stili architettonici, dal neoclassico ottocentesco al neopalladiano inglese, fino alle influenze della più elegante architettura toscana.

10. Ponte D. Luís I

Dal Palácio da Bolsa puoi tornare verso Cais da Ribeira e da lì dirigerti verso il Ponte D. Luís I. Dalla Ribeira puoi fermarti ad osservare il tutta la sua maestosità il Douro e il Ponte D. Luís I, uno dei tanti ponti che attraversa il fiume.

porto oporto cosa vedere fare visitare portogallo consigli di viaggio travel blog blogger
Ponte Dom Luís I
Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo
Veduta dal Ponte Dom Luís I

Il ponte, progetto dello stesso Gustave Eiffel che ideò la celebre torre parigina, è disposto su due piani e può essere percorso sia in automobile che a piedi. Ti consiglio di fare una passeggiata sul Ponte D. Luís I per ammirare il panorama e scattare delle suggestive foto alla Ribeira e al fiume Douro.

11. Crociera sul fiume Douro

L’alternativa alla passeggiata sul Ponte D. Luís I è una crociera sul Douro. Guardare Oporto e Vila Nova de Gaia dall’acqua ti offrirà una prospettiva nuova ed esaltante: consiglio una crociera sul Douro, sia essa in traghetto o su un barco rabelo, a chi ama la Fotografia e a chi, ormai stanco di camminare per la città, vuole concedersi qualche momento di relax.

Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo
Crociera sul Douro
Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo
Crociera sul Douro
Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo
Panorama di Oporto

12. Caves Vinho do Porto Croft

Immancabile durante un viaggio ad Oporto è la visita ad una delle tante cantine dove viene prodotto il famoso vino Porto. La visita guidata ti permetterà di scoprire dove e come il vino Porto viene prodotto, ma anche di vedere da vicino le cantine dove il vino viene fatto invecchiare. Io ho visitato una tra le cantine più antiche della Valle del Douro, le Caves Vinho do Porto Croft, a Vila Nova de Gaia, attiva dal 1678.

Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo
Caves Vinho do Porto Croft a Vila Nova de Gaia
Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo
Degustazione di vino presso le Caves Vinho do Porto Croft

13. Serra do Pilar (Vila Nova de Gaia)

Se hai deciso di visitare le Caves Vinho do Porto Croft, dato che ti trovi a Vila Nova de Gaia puoi concludere la giornata visitando il Mosteiro da Serra do Pilar, uno dei monumenti citati dall’UNESCO per la nomina di Oporto al titolo di Patrimonio dell’Umanità. Il Mosteiro da Serra do Pilar presenta un corpo centrale circolare, che ospita una chiesetta, ed un chiostro, anch’esso di forma circolare, unico in Portogallo. Una curiosità: la chiesa è ispirata a quella di Santa Maria della Rotonda a Roma, cioè il celebre Pantheon. Il monastero, durante l’assedio di Oporto del 1832, venne trasformato in un bastione fortificato e ancora oggi ospita il Reggimento d’artiglieria della Serra do Pilar.

Cosa vedere a Oporto in 1 giorno: itinerario completo
Veduta dal Mosteiro da Serra do Pilar di Vila Nova de Gaia

Dal Mosteiro da Serra do Pilar si può godere di un panorama mozzafiato su Oporto e sul fiume Douro.

Vuoi altri consigli su cosa fare e vedere a Oporto, in Portogallo? Leggi anche:

Ti è piaciuto? Condividilo!

Lucia D'Addezio

Written by Lucia D'Addezio

Viaggiatrice seriale, fotografa per passione e scrittrice compulsiva. Le cose che non mancano mai nella sua borsa sono: un fornito beauty case, la sua fedele macchina fotografica, carta e penna.

22 Comments

Leave a Reply
  1. Come sempre fantastica….ma gli spostamenti fa un monumento all’altro li dobbiamo fare a piedi, o possiamo farli in auto?

    • L’itinerario, ovviamente, vi fornisce dei suggerimenti che poi andrebbero adattati alle vostre esigenze. 😉 Io, per esempio, sono una grande camminatrice e quando visito città nuove non mi stanco a camminare, coprendo spesso lunghe distanze. Non so voi a che ora volete iniziare il vostro giro turistico nè se avete problemi (o meno) a camminare molto. Un consiglio che posso darvi quando arrivate all’aeroporto di Oporto è di andare al centro informazioni turistiche e farvi subito dare una cartina. Disegnate sulla cartina l’itinerario e capirete subito se per voi è fattibile. Al massimo rimuovete qualche tappa “secondaria” o magari saltate la visita alle cantine o la crociera sul Douro. Insomma, personalizzate l’itinerario e poi fatemi sapere se siete riusciti a vedere tutto quello che vi interessava. 🙂 Per le distanze a piedi tra un’attrazione e l’altra potete anche usare Google Maps che è comodissimo in questi casi. 🙂 Aggiornatemi se avete bisogno di altro. Un saluto

      • Grazie Lucia..gia fatto con google e fattibile….noi arriviamo alle 8.30 a porto, poi noleggiamo la macchina, meglio ritiriamo l’auto e inizio vacanza…

      • ciao volevo sapere se tutto il giro che viene pubblicato è faticoso oppure no e inoltre volevo sapere come è la vita a oporto sotto il punto di vista del costo grazie

        • Ciao Stefano, il tour indicato può essere fatto tranquillamente in un giorno seguendo l’itinerario. I costi nelle zone turistiche di Oporto (quelle comprese nell’itinerario) sono paragonabili a quelli delle città italiane. Un saluto

  2. Ciao Lucia, ormai manca poco, solo 7 giorni…mi servirebbero altre due drittte..la prima, sai dove poter parcheggiare a pagamento a Porto vicino a Torre dos Clerigos? La seconda, mi puoi dare un sito o un numero telefonico con il quale ci possiamo informare sui prezzi e gli orari di una crociera sul Douro?
    Grazie…

    • Ciao, allora la crociera (una delle tante) la potete trovare qui. Parte dalla Ribeira e costa 12,50€ per gli adulti. I bambini fino a 12 anni salgono gratis sul battello. Per il parcheggio proprio non so aiutarvi. 🙁

    • C’è tutto nella sezione contatti del link che ti ho allegato nel commento precedente.

      Portodouro Viagens e Turismo Unipessoal, Lda.
      Praceta D. Nuno Álvares Pereira, nº 20 – 3º sala CN
      4450- 218 Matosinhos
      Portugal

      Tel: (+351) 229 389 933
      (+351) 229 389 944
      Tlm: (+351) 914 384 479
      Fax: (+351) 229 389 945

      E-mail: [email protected]

  3. Solo pochi parlano della scultura “She Changes” a Porto, vicino alla Spiaggia di Matosinhos, la più famosa e visitata spiaggia di Porto. Si tratta di una delle più importanti sculture di grandi dimensioni negli ultimi anni in Europa. E’ bella e imponente, in una zona bellissima.
    Nelle vicinanze si trova il famoso caffè-bar “Black Coffee” dove si può mangiare il piatto tradizionale di Porto (la Francesinha) con una splendida vista sulla scultura. Provato e approvato.

  4. Ciao Lucia!
    Innanzitutto complimenti per il blog è fatto benissimo ed è molto utile ai viggiatori.
    Vorrei solo farti una domanda; se si arriva in aeroporto e si intende stare in citta un solo giorno come consigli di muoversi? basta prendere un mezzo raggiongere il centro e poi ci si può spostare tranquillamente a piedi? Oppure hai altri suggerimenti?
    Attendo i tuoi consigli, grazie mille!
    Serena

    • Ciao Serena,
      grazie mille. Io quando ho visitato Oporto, una volta raggiunto il centro città mi sono spostata esclusivamente a piedi, fatta eccezione per la Crociera sul Douro e per la Serra do Pilar, che ho raggiunto in autobus. La metropolitana collega l’aeroporto di Oporto al centro, quindi non dovresti avere problemi negli spostamenti. 🙂 Buon viaggio in Portogallo!

    • Ciao Nadia, questo è un itinerario abbastanza “intenso” e pieno, perché io cammino molto quando visito una città nuova. Per ovviare al tuo problema ti consiglio di ridurre le tappe l’itinerario e fare la crociera sul Douro, che ti permetterà di vedere i luoghi più belli della città (almeno quelli affacciati sul fiume) senza dover camminare troppo. Aggiungi le tappe più vicine al centro storico e goditi la città senza avere fretta. È molto bella e sono sicura che anche senza vedere tutte le mie tappe ti piacerà!

  5. Ciao Lucia, ottimi suggerimenti. Posso chiederti però come fare ad arrivare in centro dalla stazione ferroviaria di Porto Campanha? Ci arriverò partendo da Lisbona ed avevo in mente di fare come te un bel giro a piedi. Puoi aiutarmi? Grazie.

    • Ciao Titti, dalla stazione dei treni di Campanhã ti basterà seguire le indicazioni per trovare la stazione della metropolitana, con la quale potrai raggiungere il centro di Oporto. Ci arriverai in 3 minuti a piedi. È comodo e veloce! 😉

2 Pings & Trackbacks

  1. Pingback:

  2. Pingback:

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cosa fare e vedere nel Parco Nazionale d'Abruzzo

Inverno nel Parco Nazionale d’Abruzzo

Come organizzare un blogtour di merda per Travel blogger

Come organizzare con successo un blogtour di merda