Itinerario per visitare Bordeaux e consigli su cosa vedere nei dintorni

Ti è piaciuto? Condividilo!

Un itinerario per visitare Bordeaux, con tanti consigli su cosa fare in città e cosa vedere nei dintorni, tra vigneti, borghi e paesaggi dal fascino unico.

Capitale della Nuova Aquitania e più in generale, per estensione, del Sud-Ovest della Francia (a braccetto con Tolosa, s’intende), Bordeaux è ancora oggi una delle città francesi meno battute, e quindi più sottovalutate, dal turismo di massa. Il che, va da sé, non è che un vantaggio per coloro che alle masse preferiscono un viaggiare diverso, fatto di ritmi più lenti.

Una città a misura d’uomo, collocata in un contesto naturalistico che offre una miriade di spunti: il corso della Garonna che modella paesaggi pittoreschi, l’Oceano Atlantico a pochi chilometri di distanza con le sue coste sabbiose, le deliziose campagne della Francia con i borghi medievali e i castelli spesso trasformati in cantine per produrre i vini più buoni del mondo.

Con questo racconto di viaggio voglio dunque parlarti non solo della città di Bordeaux, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, ma anche dei suoi splendidi dintorni. Partiamo?

Il centro di Bordeaux

Una visita al centro storico di Bordeaux può cominciare da Place des Quinconces, una delle spianate più grandi d’Europa. Qui trova posto il grande Monumento ai Girondini, il simbolo dello spirito indomito degli abitanti della regione.

Muovendoci verso sud, dopo pochi passi si incrociano due tra gli edifici-simbolo della città: l’Opéra National, che nello stile si ispira all’Opéra Garnier di Parigi, e il Grand Hotel di Bordeaux, un edificio elegante che con la sua mole separa i viali principali del centro.

Itinerario per visitare Bordeaux e consigli su cosa vedere nei dintorni

Opera di Bordeaux (Francia)

Tra questi meritano una visita Cours de l’Intendance, un largo viale ricco di boutique prestigiose, e la lunghissima Rue Sainte-Catherine, completamente pedonalizzata.

Itinerario per visitare Bordeaux e consigli su cosa vedere nei dintorni

Viali di Bordeaux (Francia)

Proseguiamo la visita al centro di Bordeaux recandoci in Place de la Bourse, simbolo di Bordeaux nel mondo: una gigantesca piazza in stile medioevale che si affaccia sulla Garonna con il suo profilo austero ed elegante.

Itinerario per visitare Bordeaux e consigli su cosa vedere nei dintorni

Place de la Bourse a Bordeaux (Francia)

Bordeaux è una città dall’architettura particolarmente monumentale, ma che sa anche stupire con uno spirito più leggero.

Ecco allora che, proprio di fronte a Place de la Bourse, nell’area ciclo-pedonale che dà sul fiume, si trova il celebre Miroir d’Eau, uno spiazzo che si allaga in precisi intervalli di tempo grazie a piccole fontanelle che escono dal pavimento.

L’effetto è bellissimo e questo luogo è particolarmente amato dagli appassionati di Fotografia. D’estate piccoli e grandi ne approfittano per trovare un po’ di refrigerio.

Proseguendo sul lungo fiume sempre in direzione sud, ci si imbatte in una delle splendide porte antiche che ornano gli accessi al centro storico di Bordeaux: Porte Cailhau, in questo caso. Poco dopo, giriamo a destra in Cours d’Alsace-et-Lorraine, poco prima del Pont de Pierre, il più antico della città ancora esistente.

Itinerario per visitare Bordeaux e consigli su cosa vedere nei dintorni

Porte Cailhau a Bordeaux (Francia)

L’itinerario nel centro di Bordeaux non è ancora finito! Procedendo sul corso ,dopo poche centinaia di metri, giungeremo al complesso gotico della cattedrale Saint-André de Bordeaux e della Tour Pey Berland.

Bordeaux e il vino

Simbolo della Bordeaux contemporanea, ma più spostata rispetto al centro storico, è La Cité du Vin, facilmente riconoscibile in virtù dell’avveniristica forma che richiama un decanter.

Molto più di un semplice museo, la Cité è un enorme parco tematico che si sviluppa su una estesa superficie e attorno a dieci piani in cui la storia e le qualità del vino vengono decantate con dovizia di particolari e volontà di divertire i visitatori.

Tutta Bordeaux, del resto, è fondata sul vino, il prodotto per antonomasia della zona.

Dal centralissimo ufficio del turismo, situato quasi di fronte all’Opera, è possibile acquistare i biglietti per i tour nelle cantine di Bordeaux che ogni giorno portano in luoghi diversi, dalla parte sud a quella del Medoc, dal Sauternes alla rinomata zona di Saint-Émilion.

Itinerario per visitare Bordeaux e consigli su cosa vedere nei dintorni

Vigneti di Saint-Émilion (Francia)

Difficile resistere alla tentazione di prendervi parte, cosa peraltro consigliatissima, non solo in quanto gli assaggi – ovviamente – conditi dalle spiegazioni dei padroni di casa meritano già il prezzo del biglietto, ma anche perché i vigneti sono pressoché sempre ospitati all’interno di castelli davvero meravigliosi.

Di fronte all’ufficio del turismo c’è poi la Maison du Vin, un luogo elegante e prestigioso dove assaggiare i migliori vini della zona di Bordeaux, magari accompagnati da piatti tipici di qualità.

I mercati di Bordeaux

Come altre città francesi (si pensi, ad esempio, a Nantes), anche Bordeaux ospita degli caratteristici mercati, al coperto o all’aperto.

Volete visitare i mercati più pittoreschi di Bordeaux? Io ne parlo al plurale perché ce ne sono vari che meriterebbero una sosta. Ne citerò tre, scelti per la loro posizione e importanza.

1. Centre Commercial Les Grands Hommes

Il primo in verità non è propriamente un mercato coperto: si tratta del Centre Commercial Les Grands Hommes, che è in effetti un centro commerciale a tutti gli effetti con il supermercato al piano terra e le botteghe, i caffé e i negozi tutto attorno e sopra. È però notevole l’aspetto del luogo, un grande cerchio al quale confluiscono (o dal quale partono, a seconda dei punti di vista) ben sei viali del centro.

Itinerario per visitare Bordeaux e consigli su cosa vedere nei dintorni

Marché des Grands Hommes Bordeaux (Francia)

2. Marché des Capucins

Quando si parla di mercati coperti a Bordeaux, però, il principe è il celebre Marché des Capucins. Il più grande, il più antico, il più completo: qui si possono trovare tutti i bottegai che si vuole, dai boulangers ai chocolatiers, dai fleuristes ai poissonniers, con la possibilità di mangiare ottimo cibo locale. Un mercato in cui si respira un’atmosfera d’altri tempi, di quelli che nelle città francesi (e non solo) si possono ancora solo di rado incontrare.

3. Marché aux Puces

Per chi è a caccia di oggetti antichi e pezzi introvabili, consigliamo invece il Marché aux Puces (“mercato delle pulci”) che si tiene solitamente nel weekend in Place Saint Michel, di fronte all’omonima chiesa. Anche in questo caso è impossibile non restare indifferenti al fascino che sa tanto di altre epoche.

I dintorni di Bordeaux

Parlare in poche righe delle zone che circondano la città di Bordeaux è ovviamente riduttivo, ma ci proveremo.

Dune de Pylat

Il luogo più celebre e visitato è senza dubbio la Dune de Pylat, la duna più alta d’Europa (oltre 100 metri!).

Itinerario per visitare Bordeaux e consigli su cosa vedere nei dintorni

Dune du Pylat (Francia)

Circondata da un lato da una magnifica foresta e dall’altro dall’Oceano Atlantico, ovunque ci si giri si gode di una vista spettacolare. I pendii scoscesi sono interamente sabbiosi, il che scongiura qualsiasi tipo di rischio e pericolo, sia quando si sale che quando si scende.

Per raggiungere la Dune de Pylat con mezzi pubblici è sufficiente prendere il treno diretto ad Arcachon (altra località decisamente graziosa sulla Costa atlantica) dalla Gare St. Jean di Bordeaux e poi, una volta giunti in paese (la fermata è il capolinea), approfittare della navetta che, dopo svariate tappe, giunge alla Duna.

L’accesso a quest’ultima è gratuito: un motivo in più per andare a vedere la Dune de Pylat.

Saint-Émilion

Sul versante opposto, verso est, si apre la zona della Dordogna con le sue dolci colline modellate dal corso della Garonna.

Il centro più noto e turistico è indubbiamente quello di Saint-Émilion, piccolo centro protetto dall’UNESCO, circondato dai migliori vigneti della zona e sovrastato dalla grande chiesa monolitica che rappresenta anche il nucleo più antico del paese.

Itinerario per visitare Bordeaux e consigli su cosa vedere nei dintorni

Saint-Émilion (Francia)

Itinerario per visitare Bordeaux e consigli su cosa vedere nei dintorni

Chiesa monolitica di Saint-Émilion (Francia)

Mangiare e gustare vini sui plateatici che si aprono sulle piazzette è un’esperienza da provare.

Bergerac

Poco più in là si trova Bergerac, località nota soprattutto per il suo Cyrano e meritevole di una visita per una passeggiata tra le sue graziose stradine medievali.

Blaye e Angoulême

Meritano una menzione anche le località di Blaye e Angoulême, quest’ultima celebre anche per via del Festival del fumetto che ogni anno ne anima le vie.

(Visited 6.925 times, 9 visits today)
Ti è piaciuto? Condividilo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.