10 consigli e trucchi per viaggiare in Europa e in Italia spendendo poco

Ti è piaciuto? Condividilo!

Volete viaggiare senza spendere troppo? Ecco 10 consigli utili e trucchi da conoscere per viaggiare in Europa spendendo poco.

Grazie a queste dritte potrete risparmiare molti soldi e ridurre drasticamente il costo dei vostri viaggi.

Come risparmiare quando si viaggia?

10 consigli e trucchi per viaggiare in Europa e in Italia spendendo poco

Non dovete per forza fare rinunce durante i viaggi perchè non avete un budget elevato, sprecare soldi nelle “trappole per turisti” e spendere cifre da capogiro per acquistare voli, prenotare hotel e pagare pranzi e cene al ristorante.

Vi basterà seguire questi 10 consigli per risparmiare sul costo dei vostri viaggi.

1. Scegliete mete meno inflazionate e viaggiate in bassa stagione

So che può sembrare un consiglio banale e scontato ma vi assicuro che scegliere una meta meno inflazionata rispetto alle classiche capitali europee super-turistiche oppure optare per un periodo diverso dall’alta stagione può farvi risparmiare notevolmente.

Per viaggiare in Europa senza spendere cifre elevate basta scegliere il periodo giusto. Il mese di Novembre è il più conveniente in assoluto per l’acquisto di voli in Europa, con un risparmio medio del 24%. Anche i mesi di Febbraio e Maggio sono periodi ottimali e molto economici per organizzare un city break nelle capitali europee perché i voli costano tra il 16% e il 20% in meno rispetto al resto dell’anno.

Al contrario, nei mesi di Agosto e Dicembre, quando la domanda aumenta a causa delle vacanze, i prezzi dei voli costano fino a un 38% in più.

Ad esempio, adattandomi a periodi non strettamente di alta stagione, sono riuscita ad acquistare 3 biglietti aerei Ryanair per Bruxelles Charleroi a 61,14 Euro A/R (20,38 Euro a persona) per un weekend lungo a inizio Giugno. Scegliendo come periodo del mio viaggio l’inizio di Novembre, ho trovato 2 biglietti Wizzair per Budapest a 137 Euro A/R (68,50 Euro a persona, compreso Priority Boarding). A Marzo, invece, sono riuscita a prenotare un viaggetto a Barcellona acquistando 3 biglietti Ryanair a 171 Euro A/R (57 Euro a persona, compreso Priority Boarding).

2. Siate flessibili sulle date e sugli orari dei voli

Strettamente collegata al primo consiglio è la mia seconda dritta: se potete, quando acquistate i biglietti aerei per il prossimo viaggio che avete in programma, cercate di essere il più possibile flessibili sugli orari e sulle date dei voli.

Spesso scegliendo di viaggiare negli orari meno “comodi”, cioè di mattina presto oppure di sera tardi, riuscirete a trovare dei prezzi molto convenienti.

Lo stesso vale per le date in cui desiderate viaggiare: più sarete flessibili, più risparmierete.

I giorni della settimana in cui i voli costano meno sono il Martedì e il Mercoledì, seguono il Lunedì e il Giovedì, mentre sono da evitare il Venerdì, il Sabato e la Domenica, quando le tariffe salgono esponenzialmente

Se proprio non avete la possibilità scegliere date differenti per il vostro viaggio in Europa, prenotate il prima possibile. Per chi ha delle date già fissate per la partenza, l’unica “salvezza” è prenotare con largo anticipo per risparmiare sul costo del volo.

3. Sfruttate i comparatori di prezzo per risparmiare

Se volete cogliere al volo delle offerte a tempo limitato o, semplicemente, comparare i prezzi di varie compagnie aeree e tratte per scegliere l’opzione più conveniente, potete sfruttare uno dei tanti comparatori di prezzo disponibili in rete.

I comparatori di prezzo sono ormai una realtà consolidata e sono di norma molto affidabili e pratici da usare. Non limitatevi, però, a confrontare il costo della medesima tratta tra diverse compagnie aeree.

Fatevi furbi! Non è sempre detto che il mezzo più conveniente per raggiungere la vostra meta in Europa sia l’aereo! Perché non optare per un treno o un autobus?

Per confrontare i costi di treni, aerei e autobus per viaggiare in Italia e in Europa potete, ad esempio, utilizzare Omio.

Inserite la città di partenza e quella di destinazione, il numero di viaggiatori, la data del viaggio ed eventuali carte fedeltà di cui siete in possesso: et voilà, otterrete tutte le opzioni di viaggio disponibili con relativo prezzo. A questo punto vi basterà scegliere la soluzione più conveniente economicamente in relazione al budget che avete a disposizione.

4. Confrontate varie opzioni di viaggio prima di prenotare un volo

E’ una cosa a cui molti viaggiatori non pensano ma molto spesso confrontare varie opzioni di viaggio prima di scegliere quella definitiva può farvi risparmiare molti soldi.

Ad esempio, volare verso la destinazione da voi prescelta da un altro aeroporto rispetto a quello che avevate scelto come prima opzione potrebbe essere meno costoso. Date sempre un’occhiata, quindi, anche alle offerte degli aeroporti situati nelle vicinanze della vostra città.

Ricordatevi di controllare se atterrare in un aeroporto e ripartire da un aeroporto diverso della medesima città o sito nelle vicinanze sia più conveniente che prenotare il volo di andata e quello di ritorno dallo stesso aeroporto. Credetemi, capita molto spesso!

Verificate, infine, se acquistando il volo di andata con una compagnia aerea e il volo di ritorno con un’altra (o viceversa) sia più economico che acquistare i biglietti andata e ritorno con la medesima compagnia.

Allo stesso modo, se trovate un’offerta low-cost solo per il volo di andata ma prezzi da capogiro per il volo di ritorno, ricordatevi di controllare se usando un mezzo di trasporto alternativo all’aereo potete raggiungere la medesima destinazione un prezzo più abbordabile.

5. Viaggiate leggeri e portate con voi solo il bagaglio a mano

Se avete un budget limitato ma non volete rinunciare a girare l’Europa, il modo migliore per abbattere la spesa del viaggio è lasciare a casa tutto ciò che non è indispensabile.

Viaggiate leggeri e optate per il bagaglio a mano, evitando di pagare supplementi o costi aggiuntivi sul bagaglio da stiva.

6. Optate per un pernottamento low-cost (o addirittura gratis)

Non parlo solo dei classici ostelli, che con poche decine di Euro a notte permettono di abbattere drasticamente il costo del soggiorno in molte città europee (anche quelle notoriamente molto costose).

Ci sono, infatti, tante altre possibilità di risparmio sul costo del pernottamento. Qualche esempio? Dormire in aeroporto, provare il Couch surfing, rendersi disponibile come House Sitter e così via. Ne ho parlato più dettagliatamente nel post Viaggiare (quasi) gratis è possibile: ecco come risparmiare sul costo delle vacanze, che vi consiglio di leggere per approfondire l’argomento.

7. Prenotate un hotel in cui i bambini non pagano

Se viaggiate con bambini al seguito, le spese spesso aumentano a dismisura. Questa è una delle ragioni che spinge chi ha messo su famiglia a ridurre al minimo il numero dei viaggi, in particolare all’estero.

Se non volete proprio rinunciare a un viaggetto in famiglia, però, potete abbattere il costo delle vacanze scegliendo di pernottare in un hotel in cui i bambini non pagano o, comunque, in strutture che prevedono offerte speciali per i “piccoli di casa”.

In Italia e in Europa ci sono tantissimi Family hotel che offrono tariffe agevolate e servizi pensati per le famiglie con bambini, tra cui pernottamenti gratuiti per i bimbi e i ragazzi al di sotto della maggiore età. Qui trovate un elenco dei migliori Family hotel in Italia e nel mondo, se state cercando qualche spunto per la prenotazione delle prossime vacanze in famiglia.

8. Portate con voi del cibo o puntate sullo Street food

Una delle esperienze più interessanti e soddisfacenti da fare in viaggio è assaggiare le migliori pietanze tipiche della città che si sta visitando.

Mangiare al ristorante, però, in particolar modo nelle città più turistiche, può essere molto, molto costoso. Piuttosto che spendere soldi tra colazioni al bar e pranzi e cene al ristorante, puntate sullo Street food che, di norma, è più economico e, allo stesso tempo, altrettanto sfizioso e appagante. In questo modo non rinuncerete ad assaggiare i cibi tipici del posto ma risparmierete.

Durante i nostri viaggi a Copenaghen, Barcellona, Londra e Budapest, tanto per citare alcuni esempi, lo Street food è stato parte integrante dei pasti: oltre a risparmiare, abbiamo mangiato pietanze e specialità amatissime dalla gente del posto!

Se non volete spendere troppo sul cibo quando viaggiate, un’altra buona abitudine è portare con voi in valigia degli alimenti, preferibilmente confezionati e a lunga conservazione. Biscotti, patatine, merendine, pane in cassetta, affettati o formaggi sono solo alcuni dei cibi che potete mettere in valigia per un pasto d’emergenza low-cost.

E’ bene sapere che, se viaggiate all’interno dell’Unione Europea non ci sono restrizioni per il trasporto di alimenti in aereo. Potete, quindi, portare con voi del cibo senza incorrere in problemi. È anche possibile volare trasportando prodotti di origine animale (carne e latticini) perché in tutti i Paesi dell’UE vigono le medesime norme sanitarie. Prestate solo attenzione alla presenza di liquidi negli alimenti: per il trasporto dei liquidi esistono delle normative apposite, che dovete consultare e seguire alla lettera.

Se avete scelto di pernottare in un appartamento oppure in un ostello dotato di cucina, potete risparmiare molti soldi facendo spesa nei supermercati della città che state visitando e cucinando le pietanze che mangerete a pranzo e a cena.

9. No al taxi, sì a mezzi pubblici e passeggiate

Sarà che a me piace camminare, quindi non lo faccio per una ragione strettamente legata al risparmio, ma spostarmi a piedi e perdermi tra vicoli, piazze e quartieri della città che sto visitando è un’attività a cui non rinuncio quasi mai, qualsiasi siano le condizioni meteo e qualsiasi siano le distanze da percorrere.

Se non volete spendere troppo sugli spostamenti, optate il più possibile per le passeggiate. Oltre a risparmiare soldi, spostandovi a piedi scoprirete luoghi che difficilmente potrete vedere viaggiando in metropolitana o in autobus.

Da evitare il più possibile sono gli spostamenti in taxi, di norma molto costosi (salvo rarissime eccezioni). Se proprio non avete alternative o non avete voglia di camminare, la scelta più economica sono i mezzi pubblici, quindi tram, autobus e metropolitana.

10. Andate nei ristoranti e nei quartieri frequentati dai locali

Chiudo questo elenco di trucchi e consigli per risparmiare viaggiando in Italia e in Europa con una dritta apparentemente banale ma utilissima ai fini del risparmio di soldi. Evitate come la peste le zone della città troppo turistiche, i negozi di souvenir pieni di chincaglierie che nulla hanno di artigianale o tipico, i ristoranti e i bar posizionati nei pressi di piazze, monumenti o vedute molto famose. Frequentare questi luoghi equivale a raddoppiare come minimo la spesa del viaggio.

Acquistare un oggetto da portare a casa come ricordo di viaggio, consumare un pasto in un ristorante rinomato, pernottare in un hotel molto centrale oppure bere un caffè seduti ai tavolini con vista su un monumento o un panorama iconico può riservarvi delle bruttissime sorprese una volta ricevuto il conto da pagare!

Per non incappare nelle classiche “trappole per turisti” comportatevi come la gente del posto e recatevi i luoghi frequentati dai locali. A Venezia, per esempio, mangiate nei bacari, osterie tipiche molto amate dai Veneziani. A Londra prendete una pinta di birra e assaggiate i piatti tipici inglesi nei piccoli pub storici di quartiere. A Palermo fate una passeggiata tra le bancarelle e i chioschetti di Street food dei mercati rionali. In Spagna fate vostro il rito preferito dalla gente del luogo e imparate a padroneggiare l’arte dell’ir de tapas o tapear. Insomma, non comportatevi da turisti ma prendete spunto dalle abitudini dai locali e vedrete quanti soldi risparmierete durante i vostri viaggi!

Grazie a questi semplici ma utili consigli, potrete viaggiare per l’Europa senza spendere troppo, magari risparmiando soldi per il vostro viaggio successivo!

Ti è piaciuto? Condividilo!
No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.