in ,

Valle Verzasca: la verità (che non vi piacerà) sulle “Maldive di Milano”

Come raggiungere la Valle Verzasca e cosa vedere | Maldive di Milano: la verità che non vi piacerà

Dove si trovano le “Maldive di Milano”? Esistono davvero? Di che luogo si tratta? Ecco tutta la verità (che non vi piacerà) sul caso mediatico scatenato dal Vlogger Capedit.

Un video ripreso da Repubblica, nei giorni scorsi, ha creato non poco clamore sulle presunte “Maldive di Milano”, un luogo edenico, dall’acqua cristallina, presumibilmente situato ad un’ora da Milano.

Quanti di voi si sono lasciati ammaliare da un’ipotesi così allettante?

Mi dispiace deludervi ma quelle che sono state ribatezzate enfaticamente “Maldive di Milano” sono, in realtà, qualcosa di ben diverso dal tipico paradiso tropicale caratterizzato da spiagge candide, ciuffi di palme, atolli incontaminati e acque turchine.

Facciamo insieme un po’ di chiarezza.

“Maldive di Milano”: esistono davvero?

Le “Maldive di Milano” non esistono.

In compenso, i luoghi che avete ammirato nel video incriminato sono reali: si tratta di una valle del Canton Ticino (Svizzera), nota soprattutto localmente e tra gli appassionati di escursioni e trekking.

Siamo nella Valle Verzasca.

L’acqua non è quella salmastra del mare delle Maldive ma la dolce e gelida acqua del Fiume Verzasca, incanalata da uno spettacolare canyon.

Tuttavia, proprio come alle Maldive, non mancano strabilianti doni della natura che contribuiscono a comporre un quadro di impressionante bellezza, che comprende acque di un azzurro sorprendentemente vivace, trampolini naturali di roccia, cascate scroscianti e vegetazione rigogliosa.

GUARDA IL VIDEO: VALLE VERZASCA

Come raggiungere la Valle Verzasca?

Mi dispiace per i Milanesi, ma la Valle Verzasca NON si trova ad un’ora di macchina dal capoluogo lombardo.

La distanza da Milano è, in realtà, di 125 chilometri.

Per raggiungere la Valle Verzasca occorrono, quindi, circa 2 ore.

Parcheggiare in Valle Verzasca

Una volta arrivati in Valle Verzasca, si presenta agli automobilisti un piccolo problema, che può aumentare di proporzioni nei giorni in cui l’affluenza turistica è massiva.

La Valle Verzasca, per sua conformazione, non offre grandi spazi adatti ad ospitare un numero elevato di automobili parcheggiate.

Si tratta di un tranquillo e relativamente isolato luogo di montagna, attraversato dal fiume omonimo.

Le aree disponibili per i parcheggi sono limitate e, spesso, già occupate: trovare parcheggio in Valle Verzasca potrebbe essere complicato, in particolar modo nei giorni festivi e nei weekend.

Pericoli in Valle Verzasca

La Valle Verzasca è gremita di cartelli che invitano i bagnanti e gli escursionisti alla prudenza e una ragione c’è…

Molti visitatori si lasciano distrarre dalla bellezza del paesaggio, sottovalutando i pericoli tipicamente associati ai luoghi di montagna.

Solo tra il 1995 e il 2000 nella Valle Verzasca sono stati registrati 35 decessi per cause associate all’imprudenza (tuffi spericolati, annegamenti, perdite di equilibrio e cadute nel canyon).

Deve prestare particolare attenzione chi decide di recarsi in Valle Verzasca con bambini al seguito.

Anche adulti inesperti o poco allenati potrebbero non essere esenti da pericolosi incidenti: stà al buon senso di ognuno tenere un comportamento adeguato mentre ci si trova nei pressi delle vasche naturali, delle pareti del canyon e delle rocce.

Come raggiungere la Valle Verzasca e cosa vedere | Maldive di Milano: la verità che non vi piacerà
Valle Verzasca (Canton Ticino – Svizzera)
Come raggiungere la Valle Verzasca e cosa vedere | Maldive di Milano: la verità che non vi piacerà
Valle Verzasca (Canton Ticino – Svizzera)

Bagni e tuffi nelle piscine naturali della Valle Verzasca

La Valle Verzasca è particolarmente apprezzata per la possibilità di fare tuffi dalle rocce che costeggiano il fiume. E’ una meta amata dai cliff divers e dai nuotatori in generale.

Esistono tratti del fiume più adatti di altri a questo tipo di attività. Uno dei più famosi è il cosiddetto Ponte dei Salti, a Lavertezzo, lanciandosi dal quale i tuffatori più abili amano esibirsi nelle più svariate evoluzioni.

Anche se siete in gruppo, non sentitevi in dovere di dimostrare il vostro coraggio tuffandovi dal ponte o dalle rocce senza avere cognizione della pericolosità della prova a cui vi sottoponete.

Mi è personalmente capitato di assistere ad un tuffo che è culminato nella lussazione di una spalla e vi assicuro che quello che ho potuto leggere negli occhi del malcapitato, tra un grido di dolore e una disperata richiesta di aiuto, non era orgoglio ma pentimento.

Misuratevi in queste prove solo se siete assolutamente certi delle vostre abilità e capacità fisiche.

Come raggiungere la Valle Verzasca e cosa vedere | Maldive di Milano: la verità che non vi piacerà
Valle Verzasca (Canton Ticino – Svizzera)
Come raggiungere la Valle Verzasca e cosa vedere | Maldive di Milano: la verità che non vi piacerà
Valle Verzasca (Canton Ticino – Svizzera)

Non vi trovate alle Maldive, ma nel cuore delle montagne svizzere, e quello in cui state facendo il bagno non è un mare calmo e placido ma un fiume montano dall’acqua gelida e circondato da rocce.

In Valle Verzasca un incauto bagno nell’acqua ghiacciata o un tuffo azzardato dalle rocce possono velocemente trasformarsi in una tragedia se non si è abili nuotatori o tuffatori esperti.

Visitare la Valle Verzasca: come arrivare e cosa vedere

Con le suddette premesse, mi sento di consigliare caldamente una visita all’incantevole Valle Verzasca. Lasciate, però, a casa le false aspettative dettate da enfatiche frasi ad effetto e da video acchiappa-click.

Solo così potrete apprezzare in pieno un paesaggio unico al mondo e che, per questa ragione, non necessita della fatua pubblicità offerta da un azzardato paragone con le Maldive o dall’evocazione di idilliaci luoghi esotici.

Se non sapete resistere al richiamo dell’esotico o alla fascinazione per atolli tropicali da cartolina, esistono centinaia di altre mete di viaggio che potete prendere in considerazione (tra le quali, appunto, le vere Maldive!).

Come raggiungere la Valle Verzasca e cosa vedere | Maldive di Milano: la verità che non vi piacerà
Valle Verzasca (Canton Ticino – Svizzera)

A chi fosse interessato a visitare la Valle Verzasca, consiglio la lettura del mio itinerario, che trovate qui di seguito e che contiene tutte le informazioni del caso e utili consigli.

INFORMAZIONI UTILI PER VISITARE LA VALLE VERZASCA: come arrivare, cosa vedere e cosa fare

Written by Lucia D'Addezio

Viaggiatrice seriale, fotografa per passione e scrittrice compulsiva. Le cose che non mancano mai nella sua borsa sono: un fornito beauty case, la sua fedele macchina fotografica, carta e penna.

17 Comments

Leave a Reply
  1. Sottoscrivo ogni parola. Ne parlavo proprio anch’io ieri sul mio blog. Ho vissuto in Ticino per alcuni anni e ho frequentato spessissimo la Val Verzasca, senza mai prenderla sotto-gamba.

    • Purtroppo il “polverone” alzato dal video sulle “Maldive di Milano” ha creato un po’ di confusione. Io lavoro in Ticino e qui non sono affatto contenti che uno dei luoghi più belli (e tranquilli) della Svizzera sia stato “venduto” al pubblico di massa come una meta situata “vicino a Milano” e simile ad un paradiso tropicale. Mi stupisco di Repubblica! Mi domando che senso abbia fare questo tipo di pubblicità (non positiva da diversi punti di vista) alla Valle Verzasca. La Valle Verzasca è un luogo di pace e tranquillità, nel cuore della natura selvaggia svizzera, non una meta adatta al “turismo mordi e fuggi” o al “turismo d’invasione”. È un vero peccato non valorizzare la valle, ma “svenderla” al turismo di massa. Inoltre in molti sottovalutano i pericoli della valle e del fiume, pur di fare qualche tuffo con la gopro in mano. Che amarezza!

      • Sono di nuovo d’accordo con te. Ciò che mi sorprende – e non è un caso sporadico ma una tendenza che vedo molto diffusa – è la volontà di postare e condividere contenuti sempre più soprendenti senza che siano verificati o senza che nessuno si chieda se sarà vero quel che raccontano.

  2. Salve le volevo chiedere se nella gita giornaliera che vorrei fare nella valle verzasca, posso portare con me i miei due cani (loro sono molto equilibrati ed educati, io sono educatore cinofilo). Poi alla dogana ci vuole il passaporto sempre x loro e la vaccinazione dell’antirabbia? Consigli di fare l’autostrada o la strada normale?

    • Ciao Davide,
      non ci sono divieti in merito, puoi portarli nella Valle Verzasca, ma ti consiglio di informarti bene sulle normative per introdurre cani in Svizzera. Io consiglio l’autostrada, senza dubbio. Ti ricordo, però, che per viaggiare sulle autostrade svizzere va acquistata la vignetta (non ci sono caselli, si paga una volta la vignetta adesiva e si può circolare senza costi aggiuntivi su tutte le autostrade). Un caro saluto

  3. Ciao sto scrivendo una tesi sul turismo responsabile con annessa critica al turismo di massa, vorrei citare questo tuo articolo è un problema?? 🙂

    • Gentile Arianna, certo che puoi citarlo, anzi, mi farebbe molto piacere.
      Scrivimi una e-mail attraverso la sezione “Contatti”. Mi farebbe molto piacere che mi tenessi aggiornata sulla tesi, per citarla a mia volta una volta pubblicata.

      Un caro saluto,
      Lucia

  4. Quello che mi fa più paura sono le orde di cittadini milanesi, non ne capiscono nulla di natura ma sono pronti ad usufruirne come in piazza del duomo, da veri fighetti del “I love nature”.

  5. Ti ringrazio per le belle parole che hai usato. Hai centrato giustamente tutti i punti di questa questione. Non vivo più in Svizzera ma é la mia patria e quando ho saputo del video e di quell’ accapparrarsi arrogantemente la paternità di un luogo ai più sconosciuto… sono rimasta inorridita. Grazie ancora, spero ti leggano in molti.

    • Ciao Rita, grazie per il tuo commento. Quando un’amica innamorata della Svizzera mi consigliò di visitare la Valle Verzasca me la descrisse, più o meno, con queste parole “è uno dei luoghi naturali più belli che io abbia mai visto in tutta la mia vita, c’è una natura meravigliosa e una pace assoluta”. Bene, dopo il famoso (o famigerato) video delle “Maldive di Milano”, quel luogo idilliaco è stato trasformato in una specie di circo ed è stato preso d’assalto da tantissima gente ignorante e maleducata, non di certo in grado di CAPIRE E APPREZZARE DAVVERO la bellezza della Valle Verzasca. Sai in quanti mi hanno chiesto se si poteva arrivare in macchina, scendere al Ponte dei Salti, fare le foto e tornarsene a casa?! Tantissimi! Lo scopo era quello di scattare qualche foto da mettere su Instagram o Facebook, tanto per dire di esserci stati, magari lasciando dietro di sé immondizia e sporcizia. La Valle Verzasca lasciamola a chi sa apprezzarla realmente, rispettare il luogo e viverlo in maniera civile. Che bisogno c’è di raccontare che è vicinissima a Milano e che sembra di essere alle Maldive? Sono bugie, nulla più.

      • Ti dirò… la Val Verzasca è bella e particolare andando ancora più su fino a Sonogno (quante mangiate di mirtilli e lamponi!) ma secondo me ci sono luoghi, specialmente sui fiumi, ancora più belli.

        • Ho fatto escursioni in molti luoghi belli della Svizzera, anche la Vallemaggia è spettacolare, anche se diversa sotto molti aspetti. Non saprei dire se ci sono posti e fiumi più belli o meno belli, ognuno di essi ha una sua bellezza. Se hai consigli, io sono pronta ad accoglierli: con la bella stagione quasi ogni weekend faccio un’escursione o una gita e sono sempre pronta a vedere posti nuovi. 🙂

  6. Grazie mille, cercavo informazioni su come visitare la Val Verzasca e ho trovato il tuo racconto di viaggio. È davvero perfetto. Ho letto anche sulle Maldive di Milano e le bugie di quel video. Ti ringrazio davvero tanto.

One Ping

  1. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.