Henri Cartier-Bresson in mostra alla Villa Reale di Monza fino al 26 Febbraio


Uno dei più grandi maestri della Fotografia moderna, Henri Cartier-Bresson, sarà in mostra con una selezione di 140 scatti alla Villa Reale di Monza dal 20 Ottobre 2016 al 26 Febbraio 2017.

Quale miglior occasione per visitare la splendida Villa Reale di Monza della mostra di Henri Cartier-Bresson. Un percorso artistico articolato, quello del fotografo francese, sintetizzato in 140 scatti che ripercorrono la sua vita, i suoi viaggi per il mondo, le sue esperienze personali. Considerato il padre del fotogiornalismo, Henri Cartier-Bresson attraverso i suoi scatti ha raccontato un secolo.

Calpestando le pavimentazioni riccamente decorate del Secondo Piano Nobile della Villa Reale di Monza, percorriamo parallelamente periodi storici lontanissimi tra loro.

Accanto alle prostitute di Città del Messico ritratte da Cartier-Bresson troviamo la vasca da bagno e la toilette del Principe di Napoli, abilmente nascoste dietro le ante di un armadio.

Mentre ci fermiamo qualche minuto ad osservare i ritratti di Ezra Pound, Henri Matisse e Truman Capote, scorgiamo fuori dalla finestra, quasi con sorpresa, il parco della Reggia di Monza brulicante di vita.

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Di stanza in stanza, man mano che ci addentriamo nell’universo in bianco e nero di Henri Cartier-Bresson, veniamo sedotti dai colori brillanti degli affreschi sui soffitti.

Henri Cartier-Bresson non è soltanto uno dei più grandi fotografi del XX secolo ma è anche, e soprattutto, il filosofo dell’immortalità dell’attimo.

“Ho capito all’improvviso che la fotografia poteva fissare l’eternità in un attimo.” (Henri Cartier-Bresson)

La mostra alla Villa Reale di Monza raccoglie alcuni tra gli scatti più famosi e significativi della carriera del fotografo francese. I periodi che hanno segnato la produzione fotografica di Cartier-Bresson sono tre:

  • 1926-1935: è un periodo fortemente influenzato dalle esperienze dei primi grandi viaggi in Spagna, Italia, Germania, Polonia e Messico e dalla vicinanza al Surrealismo;
  • 1936 -1946: sono anni più maturi, caratterizzati dall’acquisizione di una maggiore consapevolezza e dalla nascita dell’impegno politico. Sullo sfondo della Seconda guerra mondiale, Henri Cartier-Bresson lavora come fotografo in zone di conflitto e vive anche l’esperienza di prigioniero di guerra e fuggiasco, nonché di combattente nella Resistenza;
  • 1947-1970: insieme a Robert Capa, David Seymour, George Rodger e William Vandivert, Henri Cartier-Bresson fonda la celebre Magnum Photos, una delle agenzie fotografiche più importanti del mondo.

L’esperienza in campo fotografico di Henri Cartier-Bresson si intreccia e si avviluppa, creando nodi inestricabili, alla sua vita privata, alle sue esperienze personali. Cartier-Bresson è “l’occhio del secolo“, come è stato soprannominato.

Il suo punto di vista puntuale, rigoroso, attento e arguto, trasposto su pellicola fotografica, rappresenta una delle più penetranti e coinvolgenti rappresentazioni della realtà del XX secolo.

“La macchina fotografica è per me un blocco di schizzi, lo strumento dell’intuito e della spontaneità. […] Fotografare è trattenere il respiro quando le nostre facoltà convergono per captare la realtà fugace; a questo punto l’immagine catturata diviene una grande gioia fisica e intellettuale. Fotografare è riconoscere nello stesso istante e in una frazione di secondo un evento e il rigoroso assetto delle forme percepite con lo sguardo che esprimono e significano tale evento. È porre sulla stessa linea di mira la mente, gli occhi e il cuore. È un modo di vivere.” (Henri Cartier-Bresson)

Mostra fotografica di Henri Cartier-Bresson a Monza

“Henri Cartier-Bresson. Fotografo.”

20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017

Villa Reale di Monza (Secondo Piano Nobile)

Orari di apertura

  • Dal Martedì alla Domenica: ore 10:00 – 19:00
  • Venerdì: ore 10:00 – 22:00
  • Lunedì chiuso

La biglietteria chiude un’ora prima della chiusura della mostra.

Costo del biglietto d’ingresso

  • Biglietto intero: 12 Euro
  • Biglietto ridotto: 10 Euro

Il biglietto di ingresso alla mostra di Henri Cartier-Bresson comprende la visita al Secondo Piano Nobile della Villa Reale di Monza nonché l’accesso al piano Belvedere. Il biglietto dà diritto all’audioguida gratuita con la realtà aumentata, che prevede l’utilizzo di cuffie e occhialini con tecnologia ArtGlass®.

Se si acquista, invece, il biglietto cumulativo, si potranno visitare anche gli Appartamenti Reali (oltre alla mostra fotografica di Cartier-Bresson, agli Appartamenti del Secondo Piano Nobile e al Belvedere). Questa tipologia di biglietto costa di più: 19 Euro per il biglietto cumulativo normale e 16 Euro per quello ridotto.

L’accesso al parco della Reggia di Monza (consigliatissimo) è gratuito.

Si può parcheggiare la macchina nell’adiacente parcheggio di Viale Cavriga – Parco di Monza. L’area di sosta è a pagamento.

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

Henri Cartier-Bresson in mostra a Monza | Villa reale

(Visited 36 times, 1 visits today)

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *