Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di Sessanio


La parte settentrionale dell’Abruzzo compresa nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga è una zona particolarmente ricca di cose da fare e da vedere. Per coniugare escursioni nella natura e visite ad alcuni dei borghi abruzzesi più belli, ti consiglio un itinerario tra Rocca Calascio, Calascio e Santo Stefano di Sessanio.

L’itinerario può essere completato tranquillamente in una giornata. Io mi sono spostata in auto, attraversando delle aree paesaggistiche davvero affascinanti e percorrendo delle strade panoramiche (in particolare quella per raggiungere Calascio) a dir poco mozzafiato. Ci sono, in alternativa, dei sentieri in montagna che consentono, una volta arrivati a Calascio in macchina, di raggiungere Santo Stefano di Sessanio a piedi. Per gli appassionati di passeggiate nella natura questa potrebbe essere certamente una escursione da prendere in considerazione.

Ma veniamo al mio itinerario:

  1. Escursione a Rocca Calascio
  2. Borgo di Rocca Calascio (abbandonato) e Calascio
  3. Santo Stefano di Sessanio

1. Rocca Calascio: il “castello di Ladyhawk”

La prima tappa dell’itinerario è Rocca Calascio, soprannominata il “castello di Ladyhawk” perché qui sono state girate alcune scene del famoso film del 1985 con Michelle Pfeiffer, Rutger Hauer e Matthew Broderick.

Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di Sessanio

Rocca Calascio, il “castello di Ladyhawk” (Abruzzo)

La fortificazione, situata su un crinale roccioso a 1.460 metri, è uno dei castelli più elevati d’Europa.

All’arrivo sulla sommità del crinale dove svetta Rocca Calascio, ancor prima del castello ti darà il benvenuto la graziosa chiesetta della Santa Maria della Pietà, costruita nel ‘500 come ringraziamento per l’intervento mariano che contribuì, secondo la credenza popolare, alla sconfitta di una pericolosa banda di briganti.

L’edificazione di Rocca Calascio viene fatta risalire all‘anno 1000 anche se la prima testimonianza certa dell’esistenza della fortificazione è un documento del 1380. In origine era presente solo la torre di guardia quadrangolare. Nel XIV e XV secolo Rocca Calascio assunse il suo aspetto attuale, con i quattro torrioni a pianta circolare posti a protezione della più interna torre quadrangolare.

Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di Sessanio

La chiesetta della Madonna della Pietà (Abruzzo)

Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di Sessanio

Rocca Calascio, il “castello di Ladyhawk” (Abruzzo)

Una volta arrivato in cima, potrai godere dello spettacolo naturale offerto dalla catena del Gran Sasso, dalla valle del Tirino e dall’altopiano di Navelli. Una vera meraviglia della natura!

Come raggiungere Rocca Calascio?

Imposta sul navigatore la destinazione “Calascio”, il borgo situato ai piedi della Rocca. Quando raggiungerai Calascio, parcheggia l’auto e imbocca la strada asfaltata segnalata da un apposito cartello turistico (indicazione per Rocca Calascio).

Dovrai camminare per circa 3 chilometri lungo la strada asfaltata, fino a raggiungere un fontanile. In alcuni periodi dell’anno la suddetta strada asfaltata, che conduce proprio ai piedi del castello, è accessibile anche alle automobili, ma non in alta stagione.

Arrivato al fontanile non ti resta che imboccare il sentiero sterrato indicato dall’apposita segnaletica e seguirlo fino al castello. Una sola precisazione: la segnaletica specifica una durata del percorso fino a Rocca Calascio di 20 minuti mentre ce ne vogliono quasi il doppio per raggiungere il castello, come notato non solo dalla sottoscritta ma anche dagli altri escursionisti che si sono lanciati con me nell’impresa.

Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di Sessanio

La segnaletica per raggiungere Rocca Calascio

Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di Sessanio

Veduta da Rocca Calascio: un vecchio stazzo e, all’orizzonte, la catena del Gran Sasso

Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di SessanioI più giovani non possono ricordarlo ma Rocca Calascio appariva sul diffusissimo francobollo da 50 Lire prima dell’avvento del nuovo conio.

E’ probabile, quindi, che anche chi non hai mai visitato Rocca Calascio abbia acquisito una certa familiarità con la silhouette del castello, magari senza saperlo.

Oltre che in Ladyhawk, Rocca Calascio appare in altre pellicole famose come Il Nome della Rosa con Sean Connery, Il Viaggio della Sposa di Sergio Rubini e The American con George Clooney.

2. Calascio: il borgo medievale ai piedi della Rocca

Ai piedi del castello di Rocca Calascio, a circa 1.450 metri di altitudine, si trova l’antico borgo di Rocca Calascio, oggi disabitato. Il borgo fu abbandonato dagli abitanti, che si sono gradualmente spostati più a valle in cerca di condizioni di vita più agevoli.

Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di Sessanio

Il borgo di Calascio sovrastato da Rocca Calascio (Abruzzo)

A 1.210 metri, infatti, si trova il paesino di Calascio, di origine medievale. Vale certamente la pena visitarne il centro storico, dallo stile tipico dei borghi montani abruzzesi edificati in quest’area nel Medioevo.

Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di Sessanio

Architetture medievali a Calascio (Abruzzo)

Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di Sessanio

Il borgo di Calascio (Abruzzo)

Per raggiungere Calascio basta seguire prima un sentiero e poi la strada asfaltata che dal castello di Rocca Calascio scendono fino al piccolo centro abitato.

3. Santo Stefano di Sessanio: un assaggio di Firenze tra le montagne dell’Abruzzo

Da Calascio riprendi l’auto e raggiungi il borgo di Santo Stefano di Sessanio, situato a 5 chilometri di distanza (10 minuti in macchina).

Santo Stefano di Sessanio è uno dei Borghi più belli d’Italia. Interamente costruito in pietra calcarea bianca (ingrigita dal tempo), il borgo presenta un’armonia decorativa e architettonica unica nel contesto abruzzese.

Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di Sessanio

Relax a Santo Stefano di Sessanio (Abruzzo)

A Santo Stefano di Sessanio l’impronta della dominazione dei Medici è palpabile, non solo per la presenza dello stemma della Signoria fiorentina sull’antica porta d’ingresso al borgo ma anche nelle architetture urbane, nelle decorazioni dei portali e delle finestre, e ancora nelle bifore, nei balconcini e nei loggiati.

Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di Sessanio

Un vicolo a Santo Stefano di Sessanio (Abruzzo)

Itinerario: Rocca Calascio, borgo di Calascio e Santo Stefano di Sessanio

Uno scorcio di Santo Stefano di Sessanio (Abruzzo)

Un borgo unico nel suo genere, tra i più belli in Abruzzo, con il quale ho concluso questo bell’itinerario di un giorno nel versante aquilano del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

(Visited 7.198 times, 1 visits today)
3 Comments
  1. gianni ricciardi 2 anni ago
    • Lucia D'Addezio Lucia D'Addezio 2 anni ago
  2. Sara 2 anni ago

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *