Itinerario per visitare Milano in 1 giorno a piedi


Vuoi visitare Milano in 1 giorno a piedi? Segui questo itinerario completo per scoprire i monumenti e le attrazioni più importanti della città lombarda.

Un itinerario a Milano non può prescindere da alcuni luoghi-simbolo della citta: il Duomo, la Galleria Vittorio Emanuele II, la Scala, i Navigli.

Visitare Milano, però, significa anche immergersi nell’atmosfera unica che si respira in città, tra boutique d’alta moda e caffè storici, tra monumenti antichi e quartieri moderni, tra musei prestigiosi e luoghi della movida.

Milano vanta un inestimabile patrimonio storico, artistico e architettonico. E’, però, anche una città famosa in altri campi: è la Capitale italiana della Moda, è un polo industriale, è il centro nevralgico dell’economia italiana, ha dato i natali a importanti personalità della Letteratura, della Politica e della Scienza.

Non a caso Milano è una delle città italiane più note sia tra i nostri connazionali che tra i turisti stranieri. Se anche tu stai organizzando una gita in Lombardia, prendi spunto da questo itinerario per visitare Milano in 1 giorno.

Ecco le tappe dell’itinerario in dettaglio:

  1. Piazza del Duomo
  2. Duomo di Milano
  3. Galleria Vittorio Emanuele II
  4. Teatro alla Scala
  5. Via Montenapoleone
  6. Castello Sforzesco
  7. Chiesa di Santa Maria delle Grazie (Cenacolo di Da Vinci)
  8. Cimitero Monumentale
  9. I Navigli

Il nostro itinerario per visitare Milano a piedi in 1 giorno non può che iniziare da Piazza del Duomo. Scarpe comode ai piedi, diamo il via alla nostra esplorazione della città…

1. Piazza del Duomo

Piazza del Duomo è il simbolo di Milano.

Di forma rettangolare e con una superficie di 17mila metri quadrati, Piazza del Duomo è il fulcro della vita sociale, turistica e economica milanese.

L’assetto attuale della piazza è il frutto di trasformazioni ottocentesche, quindi relativamente recenti.

All’epoca si decise di procedere alla ristrutturazione di un’area urbana abitata, demolendo alcuni isolati e creando un collegamento con la vicina Piazza della Scala, sempre considerando il Duomo come centro ideale del progetto.

Oggi quella dove si affaccia il Duomo di Milano è una delle piazze più grandi e suggestive d’Italia.

Fanno da perimetro alla piazza alcuni importanti edifici, in particolare il celebre Duomo (con la sua “Madunina“) e, di rimpetto, Palazzo Carminati.

Sempre su Piazza del Duomo si apre l’ingresso monumentale alla Galleria Vittorio Emanuele II. Vittorio Emanuele è anche ricordato dal monumento equestre posto al centro della piazza.

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

La “Madunina”

Ai due lati di Piazza del Duomo si fronteggiano, in modo simmetrico, i Portici Meridionali e i Portici settentrionali. Piazza del Duomo è collegata a Piazza della Scala tramite la Galleria Vittorio Emanuele II.

2. Duomo di Milano

Il monumentale Duomo di Milano non tarderà a farsi notare quando raggiungerai Piazza del Duomo.

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

Il Duomo di Milano

Il Duomo di Milano è a dir poco imponente: si tratta della terza chiesa cattolica del mondo per grandezza, superata solo dalla Basilica di San Pietro in Vaticano e dalla Cattedrale di Siviglia.

Il Duomo, simbolo per eccellenza di Milano, è la prima cosa che cerchi quando ti alzi al mattino e l’ultima su cui lo sguardo si posa la sera. Si dice che il Duomo di Milano venga solo dopo San Pietro in Vaticano. Non riesco a capire come possa essere secondo a qualsiasi altra opera eseguita dalla mano dell’uomo. (Mark Twain)

Fermati ad ammirare il Duomo dall’esterno per qualche minuto. L’edificazione di questa mastodontica costruzione, la più importante in stile gotico d’Italia, iniziò nel 1386 e si protrasse fino al Novecento. Per tale ragione molti furono gli architetti che vi lavorarono e altrettanti gli stili che influenzarono l’estetica del Duomo.

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

Interni del Duomo di Milano

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

Le splendide vetrate colorate del Duomo

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

Interni del Duomo di Milano

Il Duomo di Milano può essere visitato all’interno ma non dimenticarti di cercare sul lato sinistro la biglietteria per l’accesso alle terrazze superiori. Da qui potrai godere di una veduta insolita del Duomo e della sua “Madunina” (la bella statua dorata della Vergine Maria). Vale la pena pagare il costo del biglietto, se non altro per il panorama mozzafiato che si può ammirare dalle terrazze.

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

Il Duomo di Milano e la sua “Madunina”

3. Galleria Vittorio Emanuele II

Dopo aver visitato il Duomo è giunto il momento di recarsi in un altro luogo-simbolo di Milano, la Galleria Vittorio Emanuele II, accessibile dalla porta monumentale posta proprio su Piazza del Duomo.

La Galleria è un percorso coperto a forma di croce che collega Piazza del Duomo a Piazza della Scala.

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

Galleria Vittorio Emanuele II a Milano

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

Il famoso toro della Galleria Vittorio Emanuele II

Quando ti troverai al centro della Galleria Vittorio Emanuele II, in prossimità del mosaico sulla pavimentazione che ritrae un toro, non potrai esimerti dall’espletare un simpatico rito: puntando il tallone sulle “palle” del toro dovrai girare tre volte su te stesso ad occhi chiusi. Pare porti fortuna!

4. Teatro alla Scala

In nostro itinerario per visitare Milano a piedi in 1 giorno prosegue verso Piazza della Scala.

Il nome ci suggerisce che qui troveremo uno dei teatri più celebri del mondo, il Teatro alla Scala.

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

Teatro alla Scala

Il Teatro alla Scala fu edificato nel 1776 per volere dell’Imperatrice Maria Teresa d’Austria nel luogo dove sorgeva il vecchio Teatro Ducale.

La Scala fu inaugurata nel 1778 con l’Europa riconosciuta, un’opera lirica firmata da Antonio Salieri.

La Scala di Milano deve il suo nome alla Chiesa di Santa Maria alla Scala, demolita nel XVIII secolo per far spazio proprio al teatro.

5. Via Montenapoleone

Da Piazza della Scala prosegui lungo Via Manzoni e raggiungi Via Montenapoleone, una delle strade più famose di Milano, in particolar modo tra gli amanti di griffe costose, boutique eleganti e haute couture.

6. Castello Sforzesco

E’ arrivato il momento di concedersi un po’ di relax. Raggiungi il Castello Sforzesco. Se ne hai voglia, visita uno dei musei ospitati nel castello. Se, invece, sei stanco di camminare, fai una sosta nel Parco Sempione e riposati su una panchina.

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

Castello Sforzesco a Milano

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

Castello Sforzesco a Milano

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

Castello Sforzesco a Milano

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

Castello Sforzesco a Milano

Anche qui le cose da vedere non mancano. Sul versante orientale del parco si trova l’Arena Civica. All’interno, invece, alcune tappe irrinunciabili sono il romantico Ponte delle Sirenette, il monumento equestre a Napoleone Bonaparte III e l’opera i Bagni misteriosi di Giorgio De Chirico.

Da non perdere è anche il gioco prospettico tra il Castello Sforzesco e l’Arco della Pace.

7. Chiesa di Santa Maria delle Grazie e Cenacolo di Leonardo Da Vinci

Gli appassionati di Arte non perderanno l’occasione di vedere dal vivo il Cenacolo vinciano. L’Ultima Cena di Leonardo Da Vinci è considerata una delle opere d’arte più importanti di tutti i tempi. L’affresco si trova nel refettorio del convento domenicano di Santa Maria delle Grazie.

Gesù è al centro della scena nell’atto di annunciare il tradimento di uno degli Apostoli: “uno di voi mi tradirà”. All’udire le parole di Cristo, fulcro immobile della scena, gli Apostoli, disposti a gruppi di tre, iniziano a domandarsi chi sarà il traditore. Leonardo si concentra nell’analisi dei moti d’animo che scuotono gli Apostoli dopo l’annuncio di Gesù. Sono proprio le violente emozioni degli Apostoli, in contrasto con l’atteggiamento imperturbabile di Cristo, a drammatizzare la scena.

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

La Chiesa di Santa Maria delle Grazie a Milano custodisce il Cenacolo di Da Vinci

La Chiesa di Santa Maria delle Grazie e il limitrofo convento sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

8. Cimitero Monumentale

L’itinerario a Milano sta per concludersi. Facciamo un ultimo sforzo e raggiungiamo il Cimitero Monumentale della città. Qui, passeggiando tra le tombe e i mausolei, possiamo intraprendere un vero e proprio viaggio nella Storia dell’Arte e dell’Architettura, osservando come, nel corso dei secoli, gli stili e le correnti abbiano influenzato anche l’edificazione di tombe e monumenti funebri. Si tratta di un vero e proprio museo a cielo aperto!

Una visita al Cimitero Monumentale è allo stesso tempo anche un viaggio nella vita socio-politica di Milano. Essere sepolti nel Cimitero Monumentale in passato era prova del raggiungimento di uno status sociale, politico o economico elevato. Un vero onore per i membri delle famiglie più influenti della città, come i Bocconi.

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

Tomba della Famiglia Bocconi nel Cimitero Monumentale di Milano

Accanto ai meno noti, nel Cimitero Monumentale di Milano sono sepolte importanti personalità del mondo dell’Arte, della Letteratura, della Storia, della Scienza, della Musica e della Politica.

Tra i “famosi” che riposano nel Cimitero Monumentale di Milano vanno citati: Alessandro Manzoni, Arturo Toscanini, Giorgio Gaber, Francesco Hayez, Salvatore Quasimodo, Enzo Jannacci e Walter Chiari.

9. I Navigli

Per chiudere il nostro itinerario a piedi a Milano non potevamo che fare tappa nel quartiere dei Navigli, una zona della darsena di Milano.

I Navigli sono molto frequentati sia di giorno che di sera. L’ultima Domenica di ogni mese ospitano il Mercato dell’antiquariato. Accanto alle gallerie d’arte, ai quartieri residenziali e alle botteghe artigiane che animano i Navigli di giorno, si trovano localini, bar e ristoranti che fanno del quartiere uno dei luoghi più vivaci della movida milanese.

Il luogo ideale per un aperitivo o un drink serale!

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

I Navigli milanesi di sera

Cosa vedere a Milano: itinerario veloce

La zona dei Navigli è una delle migliori per un drink serale o un aperitivo

Foto di Chiara Bazzurri

(Visited 24.531 times, 16 visits today)
5 Comments
  1. Michela 2 anni ago
  2. Choku 10 mesi ago
  3. Mirko 6 mesi ago

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *