Itinerario a Roma: 1 giorno o 1 weekend tra i luoghi più romantici della Capitale


Itinerario romantico a Roma: cosa visitare con il partner

Roma è la meta ideale per una vacanza di coppia all’insegna di coccole, romanticismo e relax. Se vuoi stupire la tua “dolce metà” regalandogli un viaggio nella Capitale, non accontentarti dei soliti itinerari romantici o di una banale cena a lume di candela.

Per immergerti nella Roma più romantica e seducente non affidarti a scelte troppo convenzionali, perché rischi di cadere nella banalità. Il mio consiglio è di pianificare il tuo itinerario romantico a Roma in maniera “classica” con l’aggiunta, però, di qualche tappa originale, che faccia da ciliegina sulla torta alla tua fuga d’amore.

Mi spiego meglio: via libera alla passeggiata notturna sotto il Colosseo, al “lucchetto d’amore” affisso sul Ponte Milvio o alle coccole lungo il “vialetto degli innamorati” dello Zodiaco, l’importante è non dimenticare di aggiungere anche un tocco personale al tuo itinerario di coppia a Roma.

Un viaggio romantico e low-cost a Roma con la tua “dolce metà”

Regalare al partner una vacanza di coppia a Roma senza spendere cifre esagerate è possibile. Il primo passo per pianificare un viaggio low-cost nella Capitale è trovare un Hotel o un B&B che sia bello, possibilmente centrale e non troppo costoso.

Con un po’ di furbizia (e di pazienza!), riuscirai a cavartela senza spendere grosse cifre: mettiti alla ricerca tra le offerte online (per gli Hotel a Roma, ad esempio, prova a dare un’occhiata alle proposte di Expedia,) e affidati alle compagnie aree low-cost per il volo. Se scegli di raggiungere Roma in treno, non farti scappare le tante offerte speciali che Trenitalia mette a disposizione dei viaggiatori.

Prenotando con un largo anticipo, le spese, sia per l’alloggio che per gli spostamenti, possono ridursi davvero al minimo indispensabile. Dai un’occhiata anche ai miei consigli per una visita a Roma completa e low-budget.

Itinerario a Roma ad alto tasso di romanticismo

Roma ha in serbo tante sorprese per le coppie che sono alla ricerca di atmosfere romantiche e intimità. Non può, ovviamente, mancare una passeggiata diurna tra i monumenti più belli di Roma (Colosseo, Fori Imperiali, Altare della Patria, Piazza di Spagna, Pantheon e Piazza Navona), con sosta obbligata presso la Fontana di Trevi. Qui potrai condividere con il partner il lancio di rito della monetina nella vasca della fontana, magari esprimendo un desiderio.

Se ti piace l’idea di “suggellare” la storia con la tua “dolce metà” con un gesto eclatante, raggiungi Ponte Milvio, acquista un lucchetto, scrivici sopra le vostre iniziali e, dopo averlo chiuso, prometti amore eterno al partner gettando le chiavi nel Tevere. Sarà anche banale, ma è un gesto d’effetto!

Nel pomeriggio prosegui il tuo itinerario romantico a Roma seguendo il Lungotevere Vaticano fino a raggiungere il pittoresco Castel Sant’Angelo: man mano che si avvicina il tramonto, il lungotevere e il castello si illuminano, rendendo l’atmosfera ancor più sdolcinata.

Non possono mancare, infine, altre due tappe “classiche” di ogni itinerario romantico a Roma che si rispetti.

La prima è Villa Borghese e, in particolare, la romanticissima Terrazza del Pincio, splendida di al tramonto, e il Giardino del Lago (presso il laghetto gli innamorati possono affittare una barca e scambiarsi coccole e baci lontani da tutto e da tutti).

La seconda meta ad alto tasso di romanticismo è lo Zodiaco: sul “vialetto degli innamorati” (il nome non è casuale!) potrai ammirare in “dolce compagnia” uno dei panorami più belli di Roma.

Viaggio romantico a Roma: 3 assi nella manica con cui stupire il partner

Ma torniamo ai luoghi della Capitale dove abbandonarsi alle smancerie e al romanticismo. Uno dei più suggestivi si trova in cima al colle Aventino, dove sorge la Villa del Priorato dei Cavalieri di Malta. E no, la “magia” di questo luogo non è dovuta alla bellezza mozzafiato della location, ma ad un piccolo “foro” da cui ammirare il panorama sottostante. Infatti, attraverso il buco della serratura del cancello del Priorato si riesce a vedere la Cupola di San Pietro, incorniciata dalle siepi del Giardino degli Aranci: ti sembrerà di ammirare un altro mondo, racchiuso dentro una piccola sfera.

Il “Cupolone” è il protagonista anche di un altro “sortilegio”, con cui potrai incantare la tua “dolce metà”, preferibilmente di sera. Passeggiando per Via Niccolò Piccolomini potrai godere di una vista unica sulla cupola di San Pietro che, illuminata, è già di per sé molto bella, ma che acquista un fascino ancora maggiore grazie a un particolare effetto ottico, dovuto alla disposizione degli edifici e alla prospettiva di osservazione. Infatti, avvicinandoti all’edificio, questo sembrerà allontanarsi, mentre indietreggiando, lo vedrai ingrandirsi magicamente, come se tendesse ad avvicinarsi.

Nessun effetto ottico ma un’eguale dose di mistero aleggia su quella che a Roma è conosciuta come la “Porta Magica”. Si tratta di una porta recante l’incisione di una formula alchemica (ancora irrisolta), che dovrebbe trasformare il piombo in oro. A prescindere dal fatto che uno creda o meno alla leggenda, si tratta comunque di un luogo molto suggestivo. La “Porta Magica”, protetta da due statue del Dio Bes, è incastonata nel muro dei giardini di Piazza Vittorio ed è quel che resta dell’antica dimora del marchese Palombara, una figura tanto intrigante quanto oscura, proprio come la testimonianza che ci ha lasciato.

(Visited 1.678 times, 2 visits today)
10 Comments
  1. karine 3 anni ago
  2. viviana 3 anni ago
    • Lucia D'Addezio Lucia D'Addezio 3 anni ago
  3. Giovanna 3 anni ago
  4. Simona La Corte 3 anni ago
  5. marcella sicca 3 anni ago
  6. Chiara 3 anni ago
  7. anna santese 3 anni ago
  8. brigida 3 anni ago
  9. nik 2 anni ago

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *