Visitare Corciano, uno dei Borghi più belli d’Italia e dell’Umbria


Uno dei borghi più belli da visitare in Umbria è senz’altro Corciano. Arroccato su un colle panoramico, Corciano nasconde vicoli storici dal fascino antico, graziose case in mattoncini, scorci incantevoli e vedute dall’alto sul più tipico e ammaliante paesaggio collinare umbro.

Esplorando Corciano ci si immerge completamente nelle sue peculiarità architettoniche, tutte squisitamente medievali, e si svelano i frammenti di storie, tradizioni e culture che da sempre accompagnano la quotidianità nei piccoli borghi antichi.

Non si può rimanere impassibili di fronte all’apparire sereno e all’intimo silenzio del borgo di Corciano, uno dei Borghi più belli d’Italia. E se ciò non bastasse a stimolare la tua voglia di viaggiare, sarà sufficiente ricordare che a Corciano sono presenti importanti monumenti e opere d’arte di pregio.

Cosa vedere a Corciano: monumenti, palazzi storici e opere d’arte

Corciano è un borgo perfettamente conservato nella sua struttura medievale. Sebbene le radici di questo borgo affondino in epoche etrusche e romane (numerosi sono i reperti archeologici risalenti a questi periodi), Corciano deve il suo aspetto attuale alla costruzione del castello e all’insediamento umano ad esso collegato (Castrum de Corciano) risalente all’anno 1000 circa.

Le attrazioni turistiche di Corciano sono in gran parte racchiuse nel suo centro storico fortificato. Partiamo dalle porte di accesso al borgo: ce ne sono due, Porta Santa Maria (a Sud) e Porta San Francesco (a Nord), perfettamente inserite nelle possenti mura di cinta (XIII-XIV secolo) che un tempo proteggevano il castello dalle aggressioni esterne.

Sorpassata la monumentale Porta Santa Maria, riconoscibile per il suo massiccio Torrione e per la gabbia sospesa riservata ai condannati a morte nel Medioevo, ci si ritrova in pieno centro storico, un dedalo di vicoli, scalinate e ripide salite. Tutt’intorno case in pietra calcarea e travertino, balconi fioriti, ripide scalinate lastricate e vicoli sormontati da archi.

Porta Santa Maria, via d'accesso principale al centro storico di Corciano

Porta Santa Maria, accesso principale al centro storico di Corciano

Torrione di Porta Santa Maria, simbolo del borgo

Torrione di Porta Santa Maria, simbolo del borgo

Una tappa fondamentale di ogni itinerario a Corciano è la Chiesa di Santa Maria Assunta (XIII secolo) che custodisce due veri capolavori: l’Assunta del Perugino datata 1513 e il Gonfalone del 1472 opera di Benedetto Bonfigli.

Il campanile della chiesa di Santa Maria a Corciano

Il campanile della Chiesa di Santa Maria Assunta a Corciano

La Chiesa di Santa Maria a Corciano

La Chiesa di Santa Maria Assunta a Corciano

Da vedere ci sono anche la Chiesa di San Cristoforo (1537), che ospita il Museo di Arte Sacra, e il Museo della Casa Contadina, dove potrai documentarti sulle tradizioni del borgo e sulla vita a Corciano nel passato più prossimo. Nel Museo della Casa Contadina c’è una rigorosa ricostruzione di una tipica abitazione corcianese del periodo preindustriale, con oggetti, utensili e mobili autentici dell’epoca.

Il Museo della Casa Contadina a Corciano

Il Museo della Casa Contadina a Corciano

Per tornare più indietro nel tempo, alle epoche dei primi insediamenti umani a Corciano, invece, ci si può recare al Museo Paleontologico, ospitato presso il Palazzo Municipale, che espone importanti testimonianze e reperti di età romana ed etrusca.

Il Palazzo Municipale di Corciano (XVI secolo) fu dimora dei Duchi Della Corgna e al suo interno, nella Sala del Consiglio, si possono ammirare splendide decorazioni del Zuccari.

La passeggiata a Corciano culmina con l’arrivo presso la Torre comunale (XIII secolo), che si erge sulla sommità del colle, nel cuore del paese, e dalla quale si snodano tutti i vicoli e le stradine.

Antica porta medievale nelle mura di Corciano

Antica porta medievale nelle mura di Corciano

Vicoli medievali a Corciano

Vicoli medievali a Corciano

Vicoli medievali a Corciano

Vicoli medievali a Corciano

Tra le cose da visitare a Corciano ci sono anche il Palazzo del Capitano del Popolo e il Palazzo dei Priori e della Mercanzia. Passando da Piazza Coragino è consigliabile soffermarsi ad osservare il pozzo del XVI secolo su cui è lo stemma comunale.

Pozzo e Museo della Casa Contadina a Corciano

Un antico pozzo del XVI secolo a Corciano

Il consiglio finale per concludere l’esplorazione di Corciano in bellezza è una passeggiata sul viale alberato panoramico noto come “sentiero dei mandorli”. Il viale si imbocca appena fuori le mura, in corrispondenza di Porta San Francesco e, seguendo la forma circolare delle fortificazioni, permette di cingere il borgo in un percorso davvero suggestivo, affacciato su un bel panorama bucolico.

Il sentiero dei mandorli a Corciano

Il sentiero dei mandorli a Corciano

Il sentiero dei mandorli a Corciano

Il sentiero dei mandorli a Corciano

Corciano si trova a breve distanza da Perugia e la visita al borgo può essere facilmente combinata con un viaggio nel capoluogo umbro. Lo consiglio vivamente!

Vicoli medievali a Corciano

Vicoli medievali a Corciano

Dettagli di una casa a Corciano

Dettagli di una casa a Corciano

(Visited 5.417 times, 3 visits today)
2 Comments
  1. Gianmarco Raina 3 anni ago
  2. Federico 3 anni ago

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *