Una visita ad Arrone, grazioso borgo vicino a Terni e alle Cascate delle Marmore


Arrone è un paesino della provincia di Terni che consiglio di visitare a chi è di passaggio in zona. A breve distanza da Piediluco e dalle Cascate delle Marmore, Arrone è la meta ideale per una gita fuoriporta in Umbria.

Oltre ad essere uno dei Borghi più belli d’Italia, Arrone è parte del Parco Fluviale del Nera, un’area protetta di notevole interesse naturalistico. Ma queste sono solo alcune delle buone ragioni per visitare Arrone.

Una passeggiata per il borgo mi ha permesso di scoprire un luogo sorprendente, col suo andirivieni di vicoletti e salite, di finestre fiorite e archi in pietra, il tutto racchiuso all’interno di antiche mura di cinta dalle quali lo sguuardo si protende verso un panorama mozzafiato.

Cosa fare e vedere ad Arrone, uno dei Borghi più belli d’Italia

La fondazione del borgo di Arrone risale al IX-X secolo quando la famiglia nobile degli Arroni decise di stanziarsi nella Valnerina. Gli Arroni scelsero diverse postazioni strategiche sui promontori della valle e qui edificarono dei castelli, tra i quali non solo quello di Arrone, ma anche Casteldilago, Papigno e altre fortificazioni.

Arrone ancora oggi conserva la sua originaria struttura medievale, con un possente sistema di mura, fortificazioni e torri di avvistamento, costruito con lo scopo di proteggere il castello dagli attacchi esterni. Il castello di Arrone si trovava, infatti, sulla strada di collegamento tra Rieti e Spoleto, in una posizione, all’epoca, di notevole importanza logistica.

L’antico castello degli Arroni si è trasformato con il passare del tempo in un grazioso borgo, tra i più belli e caratteristici della Valnerina. Il centro storico, interamente racchiuso all’interno di mura e fortificazioni medievali, custodisce un “piccolo mondo antico” fatto di strettissimi vicoli lastricati, rapidi avvicendamenti di discese e salite, case con le pareti in pietra e i fiori alle finestre, torri di avvistamento e antiche porte d’accesso che collegano il nucleo del borgo medievale con il mondo esterno.

Il mio itinerario ad Arrone è iniziato da Porta di San Giovanni, antico ingresso del castello e oggi accesso preferenziale al quartiere più antico del paese. Porta San Giovanni, che si apre nelle maestose mura di cinta in pietra, è un bell’esempio di portale di ispirazione gotica con arco a sesto acuto. Lungo le mura che circondano il centro storico si stagliano anche quattro torri cilindriche risalenti al XII secolo.

Arrone: uno dei borghi più belli d'Italia e dell'Umbria

Porta San Giovanni e le mura di cinta di Arrone (Umbria)

Nel cuore del borgo è facile notare il Campanile civico, di epoca medievale: si riconosce per la forma peculiare a sei arcate, con quattro campane. Altro punto di riferimento visibile dal basso mentre si cammina tra i vicoletti di Arrone, è la Torre a base quadrata di epoca longobarda. La Torre di Arrone è alta 17 metri e sulla sommità accoglie un ulivo selvatico secolare, nato spontaneamente all’epoca dell’edificazione.

Arrone: uno dei borghi più belli d'Italia e dell'Umbria

Il Campanile civico di Arrone (Umbria)

Arrone: uno dei borghi più belli d'Italia e dell'Umbria

Veduta dal basso di Arrone (Umbria)

Tra le cose da non perdere ad Arrone devo citarne una che mi ha lasciato letteralmente stupefatta. Sto parlando della chiesetta gotica di San Giovanni, i cui interni sono decorati con mirabili affreschi quattrocenteschi. Gli affreschi, che rappresentano i più importanti Santi cristiani, sono stati dipinti su richiesta degli Arroni come ex voto per grazia ricevuta e per protezione da malattie e avvenimenti nefasti.

Arrone: uno dei borghi più belli d'Italia e dell'Umbria

Interni della Chiesa di San Giovanni, Arrone (Umbria)

Arrone: uno dei borghi più belli d'Italia e dell'Umbria

Affreschi nella Chiesa di San Giovanni, Arrone (Umbria)

Sotto una bella copertura a travatura di legno, le pareti affrescate della chiesa di San Giovanni si stagliano, coloratissime, di fronte agli occhi incantati dei visitatori. Lungo il perimetro delle pareti corre un sedile in pietra che gira “abbraccia” la chiesa, in contrasto cromatico con la pavimentazione in cotto.

Arrone: uno dei borghi più belli d'Italia e dell'Umbria

Affreschi nella Chiesa di San Giovanni, Arrone (Umbria)

Arrone: uno dei borghi più belli d'Italia e dell'Umbria

La volta affrescata della Chiesa di San Giovanni, Arrone (Umbria)

Il fulcro della chiesa è l’abside pentagonale sormontato da una volta a crociera interamente affrescata. Una vera meraviglia!

Arrone fa parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia. Il paesino è stato anche insignito del titolo di Città dell’Olio, grazie alla tradizionale coltivazione dell’ulivo che regala un prodotto d’eccellenza, apprezzato in tutto il territorio nazionale.

Arrone: uno dei borghi più belli d'Italia e dell'Umbria

Vicoli e case medievali ad Arrone (Umbria)

Arrone: uno dei borghi più belli d'Italia e dell'Umbria

Vicoli e case medievali ad Arrone (Umbria)

Arrone: uno dei borghi più belli d'Italia e dell'Umbria

Vicoli e case medievali ad Arrone (Umbria)

Arrone: uno dei borghi più belli d'Italia e dell'Umbria

Vicoli e case medievali ad Arrone (Umbria)

Arrone: uno dei borghi più belli d'Italia e dell'Umbria

Vicoli e case medievali ad Arrone (Umbria)

(Visited 5.046 times, 1 visits today)
3 Comments
  1. freya76 2 anni ago
    • Lucia D'Addezio Lucia D'Addezio 2 anni ago
  2. Laura 7 mesi ago

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *