11 luoghi insoliti e alternativi da visitare in Umbria


Avete già visto le città più conosciute dell’Umbria e i borghi più belli della regione? Se volete visitare l’Umbria insolita e alternativa, vi segnalo 11 luoghi particolari e meno conosciuti.

In questo itinerario alternativo in Umbria, scopriremo posti unici e insoliti, dalla cripta delle mummie di Ferentillo alla Scarzuola di Tomaso Buzzi, dal Teatro più piccolo del mondo alla Calamita Cosmica.

Pronti a partire per addentrarci nei misteri e nelle soprese che l’Umbria nasconde nei suoi angoli più remoti e nelle zone meno frequentate delle sue città più belle?

Luoghi alternativi e insoliti in Umbria: cosa vedere?

1. La Scarzuola di Tomaso Buzzi

La Scarzuola non ha bisogno di presentazioni: è senza alcun dubbio uno dei luoghi insoliti dell’Umbria che amo di più. La “città ideale” (purtroppo incompiuta) dell’architetto Tomaso Buzzi si trova nei boschi di Montegiove, nel comune di Montegabbione.

Il percorso all’interno della città buzziana è fisico, morale ed esoterico: il suo creatore l’ha, infatti, pensata e realizzata come un giardino ermetico-iniziatico. Assolutamente imperdibile se vi piacciono i luoghi alternativi e misteriosi!

Su Luoghidavedere.it ho raccontato il mio viaggio nella città buzziana e ho raccolto tutte le informazioni a riguardo:

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

La Scarzuola (Montegabbione, Terni)

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

La Scarzuola (Montegabbione, Terni)

 

2. La Calamita Cosmica a Foligno

Nella Chiesa della Santissima Trinità in Annunziata, nel centro storico di Foligno, si trova un’opera monumentale del controverso artista Gino De Dominicis.

Non sono in molti a sapere che la “Calamita Cosmica“, la creatura colossale dalle fattezze antropomorfe ma con il becco di uccello, è ospitata all’interno di questa anonima chiesetta di Foligno.

Se volete approfondire, rimando al post dedicato a quest’opera grandiosa, terrificante e affascinante allo stesso tempo:

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

Calamita Cosmica (Foligno)

 

3. La cripta delle mummie di Ferentillo

In provincia di Terni, nell’Umbria meridionale, si trova Ferentillo, un piccolo comune che nasconde un inaspettato segreto. Nella cripta della Chiesa di Santo Stefano (XV secolo) sono stati ritrovati i corpi mummificati di diversi abitanti del borgo e di alcuni stranieri.

Attualmente la cripta è visitabile pagando un biglietto di 3,50 Euro: entrerete in un mondo sotterraneo fatto di mummie, teschi, ossa e storie avvincenti di vita e di morte. 

Qui trovate maggiori informazioni sulle cosiddette “Mummie di Ferentillo“:

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

Cripta delle Mummie di Ferentillo (Terni)

 

4. Il Teatro più piccolo del mondo a Montecastello di Vibio

Mai sentito parlare di Monte Castello di Vibio? E’ un grazioso borgo umbro a pochi chilometri da Todi.

Oltre ad essere uno dei Borghi più belli d’Italia, Monte Castello di Vibio nasconde una sopresa: qui si trova il Teatro più piccolo del mondo.

Scopriamolo insieme in questo itinerario:

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

Monte Castello di Vibio (Perugia)

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

Teatro della Concordia a Monte Castello di Vibio (Perugia)


 

5. Il Tempietto templare di Perugia

Se siete appassionati di misteri e leggende sui Cavalieri templari, a Perugia troverete un luogo che vi sorprenderà per la sua delicata bellezza e l’atmosfera oscura ed enigmatica che qui si respira.

Sto parlando del Tempio di Sant’Angelo (per i Perugini il “tempietto“), una chiesa paleocristiana che evoca leggende e vicende reali collegate ai Templari.

Se volete visitare il capoluogo umbro in maniera insolita, vi consiglio un itinerario a Perugia sulle tracce dei Cavalieri templari.

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

Tempio di Sant’Angelo (Perugia)

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

Tempio di Sant’Angelo (Perugia)

 

6. L’ex-ferrovia Spoleto-Norcia

Tra le attività insolite da poter provare in Umbria ce n’è una che appassionerà tutti coloro che amano camminare e e fare trekking all’aria aperta.

Conoscete la vecchia ferrovia Spoleto-Norcia? La ferrovia Spoleto-Norcia, inaugurata nel 1926 e rimasta in attività fino al 1968, fu successivamente dismessa ed oggi è percorribile a piedi o in bicicletta, in un continuo alternarsi di viadotti, gallerie e tratti panoramici.

L’ex-ferrovia Spoleto-Norcia è una ferrovia alpina, soprannominata, per le sue caratteristiche, il “Gottardo dell’Umbria“.

Per maggiori dettagli e itinerari, rimando al post sulla mia giornata di trekking sul tracciato della vecchia ferrovia Spoleto-Norcia.

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

Ex-ferrovia Spoleto-Norcia

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

Santa Anatolia di Narco, sulla tratta della ex-ferrovia Spoleto-Norcia


 

7. Le Fonti del Clitunno e il tempio UNESCO

Le Fonti del Clitunno si trovano lungo l’antica via Flaminia, fra Spoleto e Foligno, nel comune di Campello sul Clitunno. Questo parco naturalistico recintato, è un piccolo Eden abitato da cigni, anatre e altri animali acquatici. Esteso su circa 10.000 metri quadrati, custodisce al suo interno le sorgenti del fiume Clitunno.

Le Fonti del Clitunno sono note sin dall’antichità per la rigenerante bellezza e per il potere catartico e rasserenante del luogo sull’animo del visitatore.

A breve distanza a piedi si trova anche un antico tempietto (Patrimonio dell’Umanità UNESCO insieme ad altre testimonianze architettoniche, pittoriche e scultoree dell’arte longobarda in Italia) che conserva al suo interno le più antiche pitture cristiane dell’Umbria.

Se volete visitare le Fonti del Clitunno e il tempio palecristiano (UNESCO) leggete anche:

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

Fonti del Clitunno a Campello sul Clitunno (Perugia)


 

8. Brufa e le sue sculture en plein air

Ad una ventina di minuti in macchina da Perugia c’è un borgo dove si respira e si vive arte: sto parlando di Brufa.

Qui nel 1987 è stata posizionata la prima di una lunga serie di opere d’arte e sculture en plein air, all’interno di un progetto di valorizzazione del territorio culminato con la creazione della cosiddetta “Strada del Vino e dell’Arte“.

In questo post potete leggere il racconto della mia visita a Brufa e vedere qualche foto delle opere d’arte presenti:

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

Brufa (Perugia)


 

9. Il pozzo di San Patrizio a Orvieto

Il Pozzo di San Patrizio, progettato da Antonio da Sangallo il Giovane, è una delle cose da non perdere durante una visita ad Orvieto.

Il pozzo di Orvieto, profondo 54 metri e dal diametro di 13 metri, fu costruito per volere di Papa Clemente VII tra il 1527 e il 1537. Il Pontefice, scampato al “Sacco di Roma“, aveva trovato rifugio ad Orvieto e decise di avviare i lavori del pozzo per tutelarsi in caso di assedio o attacco.

Il Pozzo di San Patrizio ad oggi è visitabile pagando un biglietto d’ingresso di 5 Euro.

Se pensate di visitare Orvieto, ecco il mio itinerario di 1 giorno nella cittadina umbra:

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

Pozzo di San Patrizio (Orvieto)

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

Pozzo di San Patrizio (Orvieto)


 

10. Il Santuario della Madonna dei Bagni

Il Santuario della Madonna dei Bagni si trova a breve distanza da Deruta e Perugia. Questo piccolo edificio religioso cela una particolarità: centinaia di mattonelle in ceramica decorata a mano sono state applicate alle pareti della chiesetta come ex-voto per le grazie ricevute.

La chiesetta è quasi interamente ricoperta di mattonelle in ceramica, alcune delle quali antichissime. Vi ho incuriosito? Date un’occhiata al post dedicato a questo luogo insolito e suggestivo:

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

Santuario della Madonna dei Bagni (Perugia)


 

11. Castelluccio di Norcia e la “Fioritura”

Se avete già visitato i luoghi più conosciuti dell’Umbria e cercate uno spunto per una gita alternativa, il posto che non potete perdere è Castelluccio di Norcia, il “Tetto dei Sibillini”.

Il periodo dell’anno migliore (e più spettacolare) per visitare Castelluccio di Norcia è quello della cosiddetta “Fioritura“, che fa “esplodere” di colori la piana sottostante. La “Fioritura” avviene fra la fine di Maggio e i le prime settimane di Luglio (cambia di anno in anno, a seconda delle condizioni climatiche): si tratta di uno spettacolo naturale senza eguali in Italia!

Se vi interessa vedere al “Fioritura” di Castelluccio di Norcia, rimando al racconto della mia visita a questi luoghi incantati:

Luoghi insoliti e alternativi da vedere in Umbria

Fioritura di Castelluccio di Norcia (Perugia)

(Visited 8.192 times, 11 visits today)
2 Comments
  1. Giulio Gargiullo 4 mesi ago
  2. BarbaraB 2 mesi ago

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: All rights reserved - © Luoghidavedere.it