Cosa vedere a Passignano, uno dei borghi più belli sul Lago Trasimeno


Una delle mete turistiche umbre più note è Passignano sul Trasimeno, che sorge sulle placide rive del Lago omonimo. Passignano sul Trasimeno è un borgo caratteristico, dove si respira un’atmosfera di serenità e pace.

Passignano sul Trasimeno, nel corso dei secoli, si è trasformato da avamposto bellico a strategico intermediario commerciale tra Umbria e Toscana, fino a diventare un vivace borgo fortificato tra i più belli da visitare in Umbria nella zona del Lago Trasimeno.

Sono stata a Passignano diverse volte, in diverse stagioni, e devo ammettere che questo paesello, il cui riflesso ondeggia morbido nelle acque del Lago Trasimeno, ha sempre il suo fascino. Se visiterai Passignano sul Trasimeno, ricorda di prendere il traghetto fino all’Isola Maggiore, una delle tre isole naturali del Lago. Una gità “alternativa”, ancor più divertente se condivisa con i bambini.

Tutte le cose da fare e vedere a Passignano sul Trasimeno, in Umbria

Il Lago Trasimeno è una meta imperdibile per chi visita l’Umbria. Passignano sul Trasimeno sorge proprio sulle rive del Lago, anche se il suo centro storico si inerpica su un’altura dove, tra vicoletti suggestivi, antiche case in pietra e scorci panoramici, svetta la Rocca Medievale.

Se sei diretto a Passignano sul Trasimeno, dopo una rigenerante passeggiata lungolago non puoi non visitare il centro storico, raggiungendo la Rocca che, dall’alto, domina il borgo. L’antica fortificazione è ben conservata e da qui si gode di una splendida veduta panoramica sul Lago Trasimeno e sulle sue isole.

Tra le cose da visitare a Passignano c’è il Museo delle Barche, ospitato all’interno della Rocca Medievale, dove sono conservate imbarcazioni antiche tipiche delle acque interne italiane.

Meritano una visita anche la Chiesa di San Cristoforo (IX secolo) e la Madonna dell’Oliveto, una Chiesa del XVI secolo. Non dimenticare di fare tappa presso il Santuario di Maria Santissima dei Miracoli (XV secolo), che ospita l’incantevole Madonna del Rosario di Bernardo di Girolamo Rosselli e l’Assunzione della Vergine della bottega del Caporali. Splendidi anche l’antico portale in arenaria della Chiesa di San Bernardino e il seicentesco Oratorio di San Rocco.

Luoghi di interesse a Passignano sul Trasimeno e nei dintorni

lago trasimeno umbria passignano cosa vedere

Essendo Passignano una nota località turistica e balneare estiva, non potevano mancare sul lungolago lidi attrezzati, spiagge, ristoranti e centri per praticare sport acquatici. In Estate a Passignano sul Trasimeno sembra proprio di essere al mare (anche per la periodica invasione di Tedeschi e Olandesi!).

A poca distanza da Passignano sul Trasimeno puoi visitare l’Area Archeologica della Villa Romana rinvenuta casualmente in zona un paio di anni fa. Se puoi spingerti fino ai paesini circostanti, devi assolutamente vedere la Torre Pendente di Vernazzano, inclinata proprio come la più famosa Torre di Pisa.

Nei dintorni di Passignano ci sono molti borghi da visitare, ad esempio Tuoro sul Trasimeno, Castiglion del Lago e Castel Rigone.

Molti dei borghi rivieraschi affacciati sul Lago Trasimeno sono raggiungibili da Passignano in traghetto e lo stesso vale per le isole del Lago (si possono visitare solo l’Isola Maggiore e l’Isola Polvese, non la Minore perché è privata).

Passignano sul Trasimeno: curiosità, fatti storici e leggende

Mai sentito parlare della Battaglia del Trasimeno? Questa ebbe luogo a Tuoro sul Trasimeno e fu uno degli scontri più sanguinari della Seconda Guerra Romano-punica. Nel 217 a.C. l’altura che oggi ospita il borgo di Passignano fu utilizzata dalle truppe cartaginesi guidate da Annibale per sbarrare la strada alla legione romana di Caio Flaminio, in ritirata dopo la sconfitta nella Battaglia del Trasimeno.

lago trasimeno umbria passignano cosa vedere

Passignano, una tranquilla cittadella fortificata i cui ritmi di vita erano scanditi dalle attività legate all’esistenza del Lago Trasimeno, attorno al XII secolo vide cambiare le sue sorti. Il piccolo borgo si ritrovò sotto il controllo di Perugia proprio sul nascere di una lotta di potere fra l’odierno capoluogo umbro, Arezzo e Firenze. L’ascesa commerciale e politica di Passignano sul Trasimeno prese il via quando il borgo iniziò ad avere un importante ruolo di mediazione e controllo dei traffici commerciali fra la Toscana e l’Umbria. Queste vicende hanno profondamente influito sull’attuale aspetto del centro abitato, fortemente legato al periodo medievale.

lago trasimeno umbria passignano cosa vedere

Tuttavia Passignano sul Trasimeno non deve la sua fama solo al suo travagliato passato militare e al suo strategico ruolo di mediazione commerciale. Passignano ha, infatti, salutato il viaggio del primo battello a benzina, nel lontano 1889. Il battello, battezzato “Concordia”, non ebbe la triste sorte dell’omonima nave da crociera della Costa: vero e proprio capolavoro ingegneristico per l’epoca, il battello “Concordia” attraversò indenne il Lago Trasimeno tra fuochi d’artificio e applausi degli spettatori.

lago trasimeno umbria passignano cosa vedere

Non molti ne sono a conoscena ma le acque del Lago Trasimeno nascondono misteri e hanno ispirato leggende. Attenzione nel passare vicino alle acque del Lago nelle giornate di tempo sereno perché si narra che i giovani soldati romani che persero la vita nella battaglia del 217 a.C. sorridano dal fondo dello specchio d’acqua in cui trovarono la morte. Se è brutto tempo e il Lago Trasimeno è agitato, invece, la leggenda vuole che la colpa sia dei giovani soldati caduti in battaglia che si lamentano e sognano di essere ancora sul campo di battaglia.

lago trasimeno umbria passignano cosa vederelago trasimeno umbria passignano cosa vedere lago trasimeno umbria passignano cosa vedere lago trasimeno umbria passignano cosa vedere

(Visited 18.712 times, 3 visits today)
10 Comments
  1. Lory Megale 3 anni ago
    • Lucia D'Addezio Lucia D'Addezio 3 anni ago
  2. Kristel Vivienne Vionnet 3 anni ago
  3. eleonora 2 anni ago
    • Lucia D'Addezio Lucia D'Addezio 2 anni ago
  4. IVANO MORTARUOLO 1 anno ago
    • Lucia D'Addezio Lucia D'Addezio 1 anno ago
    • Niccolò Bono 4 mesi ago
      • Niccolò Bono 4 mesi ago
  5. stefania 5 mesi ago

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *