Festival dell’Oriente: Carrara si anima di colori, suoni e profumi asiatici e mediorientali


Il Festival dell’Oriente a Carrara è un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati dei Paesi asiatici e mediorientali.

Si tratta di una delle manifestazioni italiane più importanti dedicate all’Oriente: potrai assistere a cerimonie tradizionali, spettacoli di danza, esibizioni dal vivo di musicisti e cantanti, ma anche passeggiare tra gli stand alla scoperta delle tradizioni, del folklore, dell’artigianato, dei prodotti tipici e delle filosofie dei Paesi orientali.

I padiglioni del complesso fieristico “Carrarafiere” ospitano il Festival dell’Oriente e tutti gli eventi ad esso collegati fatta eccezione per la Cerimonia delle Lanterne. La Cerimonia delle Lanterne volanti si tiene, infatti, sulla spiaggia antistante al complesso fieristico, in una location suggestiva che al calar della sera crea un’atmosfera di emozione e romanticismo, illuminata dalle lanterne rosse che volano portando via i desideri di chi le ha liberate nel vento.

Oltre alla Cerimonia delle Lanterne, il Festival dell’Oriente dà la possibilità ai visitatori di assistere ad altri riti collegati al folklore o alla religione: la Cerimonia del Mandala (Tibet), il matrimonio indiano (India), la vestizione del Kimono e la Cerimonia del Té (Giappone), il Circo cinese (Cina), i massaggi tradizionali thailandesi (Thailandia), l’esibizione dei contorsionisti vietnamiti (Vietnam), il cerimoniale dei guerrieri indiani (India) e ancora arti marziali, pittura su stoffa, cura dei Bonsai, Ikebana, Origami, danze e canti tradizionali.

Un susseguirsi di spettacoli, esibizioni, seminari e workshop che animano i padiglioni e catturano l’attenzione del pubblico, intento a girare tra gli stand commerciali, gastronomici e divulgativi.

All’interno della fiera è possibile assistere alla preparazione di piatti tradizionali e degustare pietanze e prodotti tipici dei Paesi orientali che partecipano al Festival: Thailandia, India, Cina, Mongolia, Giappone, Marocco, Tibet e Nepal, tanto per citarne alcuni.

Festival dell'Oriente a Carrara

Preparazione del Sushi giapponese

Festival dell'Oriente a Carrara

Punti di ristoro in stile marocchino al Festival dell’Oriente

Festival dell'Oriente a Carrara

Crepes e altre delizie vegane al Festival dell’Oriente

Non mancano le proposte culinarie vegane e vegetariane, quindi, amici vegan, non temete: ci sono tante delizie asiatiche e mediorientali che aspettano anche voi! A proposito di cucina vegana, all’interno della fiera c’è anche uno stand che mostra come preparare (e vende) il Muscolo di grano, alternativa italiana al Seitan e ottimo sostituto della carne. Provare per credere!

Festival dell'Oriente a Carrara

Stand del Muscolo di grano al Festival dell’Oriente

Le aree tematiche del Festival dell’Oriente sono numerose: oltre ai classici stand che vendono abiti, accessori, utensili e artigianato, troverai banchetti dedicati alla divulgazione delle filosofie orientali e alla medicina tradizionale dei vari Paesi asiatici, ma anche piccoli bazar di spezie, infusi e pietanze.

Festival dell'Oriente a Carrara

Dimostrazione delle tecniche di Calligrafia tradizionale al Festival dell’Oriente

Festival dell'Oriente a Carrara

Stand di spezie al Festival dell’Oriente

Festival dell'Oriente a Carrara

Spezie e aromi in vendita al Festival dell’Oriente

Festival dell'Oriente a Carrara

L’arte del Bonsai in mostra al Festival dell’Oriente

Festival dell'Oriente a Carrara

Spettacolo in costume tradizionale giapponese al Festival dell’Oriente

Festival dell'Oriente a Carrara

Maschere tradizionali della Mongolia

Molto divertenti e stimolanti sono gli stand dove oltre a “guardare” i visitatori possono “partecipare“: mi riferisco, per esempio, ale varie aree dove si possono sperimentare in prima persona arti marziali, massaggi, sport, pratiche di meditazione e rilassamento, oppure indossare i costumi tradizionali di un dato Paese (io ho indossato un bellissimo Kimono aiutata nella complicata vestizione da una simpatica ragazza esperta di costumi tipici giapponesi).

Festival dell'Oriente a Carrara

Vestizione del Kimono al Festival dell’Oriente

Particolare successo riscontrano i corner del Festival dell’Oriente che danno possibilità di interagire e provare gratuitamente terapie tradizionali e pratiche collegate al benessere psico-fisico. All’interno dei padiglioni ci sono decine di stand dedicati a terapie olistiche, medicine orientali, discipline bionaturali e spiritualità nel senso più ampio del termine. Qualche esempio? Yoga, Ayurveda, Theta healing, Reiki, Ci kung, Tai Chi Chuan, Shiatsu, Tuina, Rebirthing e, più in generale, meditazione e massaggi.

Festival dell'Oriente a Carrara

Hot Stone Massage al Festival dell’Oriente

Festival dell'Oriente a Carrara

Relax corner al Festival dell’Oriente

Festival dell'Oriente a Carrara

Tecniche di rilassamento al suono di campane e gong

Tra i Paesi presenti al Festival dell’Oriente di Carrara vanno citati Cina, Giappone, Marocco, Filippine, India, Malesia, Vietnam, Mongolia, Thailandia, Indonesia, Nepal, Birmania e Cambogia. Una vera full immersion nelle culture e nelle tradizioni orientali che da sempre ci affascinano e ci fanno sognare, forse perchè così diverse e lontane da quello a cui noi Occidentali siamo abituati.

Festival dell'Oriente a Carrara

Spettacolo di danza in costume tradizionale al Festival dell’Oriente

Festival dell'Oriente a Carrara

Infusi e tisane in vendita al Festival dell’Oriente

Festival dell'Oriente a Carrara

Spettacolo in costume tradizionale giapponese al Festival dell’Oriente

Festival dell'Oriente a Carrara

Spettacolo dal vivo al Festival dell’Oriente

Festival dell'Oriente a Carrara

Costume tradizionale indiano

Festival dell'Oriente a Carrara

Spettacolo in costume tradizionale indiano al Festival dell’Oriente

Consigli per visitare il Festival dell’Oriente di Carrara

Per raggiungere il Festival dell’Oriente in auto imposta come destinazione Marina di Carrara: il complesso fieristico “Carrarafiere” si trova a circa 1 chilometro dall’uscita del casello autostradale di Carrara, sulla Genova-Livorno.

I parcheggi “ufficiali” della fiera costano 3 Euro per tutto il giorno ma si riempiono abbastanza velocemente nei weekend. Si può cercare di trovare parcheggio anche nelle zone limitrofe al complesso “Carrarafiere“. Il Sabato e la Domenica sono i giorni in cui è più difficile trovare parcheggio. Per ovviare a questi problemi, il Festival dell’Oriente il Sabato pomeriggio e tutta la giornata di Domenica allestisce ulteriori parcheggi oltre a quelli standard della fiera. Questi sono serviti da navette gratuite da e per il complesso fieristico. In aggiunta ogni 5 minuti è garantito il servizio autobus (dalle 9:00 alle 22.00).

Il Sabato pomeriggio e tutta la giornata di Domenica sono a disposizione dei visitatori che raggiungono il Festival dell’Oriente in treno delle navette gratuite con partenza dalla stazione ferroviaria di Carrara ogni 10 minuti. Per chi arriva in treno la stazione di arrivo è Avenza-Carrara. Appena fuori dalla stazione c’è la fermata dell’autobus: tutti i bus che transitano da questa fermata raggiungono Marina di Carrara, proprio nelle immediate vicinanze del complesso fieristico “Carrarafiere”, raggiungibile a piedi.

Gli ingressi al Festival dell’Oriente sono 3:

  • Ingresso 5 in Via Maestri del Marmo
  • Ingresso 3 in Viale C. Colombo
  • Ingresso 6 in Via Maestri del Marmo

Come prevedibile, data la massiccia affluenza di visitatori che il Festival dell’Oriente registra durante i weekend, il Sabato e la Domenica sono i giorni meno adatti alle famiglie con bambini piccoli e bebé in passeggino o, comunque, a chi non ama affrontare le grandi folle.

Per il programma completo di eventi, seminari, workshop, esibizioni e spettacoli rimando al sito ufficiale del Festival dell’Oriente dove vengono segnalate anche le città che di volta in volta ospitano il Festival, che è itinerante.

(Visited 880 times, 1 visits today)
One Response
  1. linsberg 2 anni ago

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *