Cosa vedere a Cortona: gioiello medievale della Valdichiana


Cortona, in Provincia di Arezzo, è un borgo fortificato tra i più famosi nell’area della Valdichiana, tra Toscana e Umbria. Io l’ho visitata per la seconda volta Domenica scorsa e ne sono rimasta ancor più affascinata.

Cortona è considerata una delle cittadine medievali meglio conservate dal punto di vista architettonico dell’Italia Centrale. Si trova nella Valdichiana aretina ed è facilmente raggiungibile sia da Arezzo, in Toscana, che da Perugia o dal Lago Trasimeno, in Umbria.

Il Lago Trasimeno è così vicino a Cortona che può essere scorto dal belvedere di Piazza Garibaldi, alla fine di Via Nazionale. Questo è il luogo panoramico migliore per scattare qualche foto alla Valdichiana, quindi non fartelo scappare.

Oltre ad essere una “terrazza” panoramica per ammirare la Valdichiana, il borgo di Cortona è ricco di cose da fare e luoghi da visitare.

Visitare Cortona: tutte le cose da fare e da vedere

L’itinerario ideale per visitare Cortona non può che partire da Piazza della Repubblica, il luogo dove in epoca romana sorgeva il Foro e dove si incontravano il Cardo maximus e il Decumano maximus, cioè le assi viarie tipiche dell’urbanistica civile ai tempi dei Romani.

Su Piazza della Repubblica affacciano l’elegante Palazzo del Capitano del Popolo e il Palazzo Comunale.

A breve distanza troverai Piazza Signorelli, dominata dall’alto dal Teatro Signorelli, in stile neoclassico e risalente al XIX secolo, e da un mirabile esempio di architettura del XVI secolo, cioè Palazzo Casali.

Le tappe successive sono il Duomo di Cortona, del XV secolo, e il limitrofo Museo Diocesano, che conserva al suo interno opere di pregio, come il Cristo che porta la Croce e la Croce dipinta di Pietro Lorenzetti, l’Annunciazione del Beato Angelico e il Compianto sul Cristo morto di Luca Signorelli.

Molto interessanti sono sia le mura etrusche, con la Porta Bifora (sempre etrusca) del II secolo a.C., che la Chiesa di Sant’Agostino, con un bellissimo chiostro affrescato con scene della vita del santo.

Se puoi spostarti dal centro storico, a 7 minuti in auto da Cortona non puoi perdere l’Eremo delle Celle, il primo convento costruito da San Francesco d’Assisi. Correva l’anno 1211.

Molti turisti quando visitano Cortona si limitano ad andare da un punto all’altro del borgo, per vedere i monumenti, le piazze e i palazzi storici più famosi. Questo è un’atteggiamento assolutamente errato e da evitare, almeno secondo me.

Cortona è uno di quei borghi che va assaporato nella sua interezza, perdendosi nei vicoletti, inerpicandosi sulle salite ripide della parte alta del centro storico, passeggiando senza meta nelle stradine meno trafficate. Lascia perdere la mappa e visita Cortona in maniera spontanea e libera: non te ne pentirai!

cortona cosa fare vedere visitare luoghi da non perdere toscana val di chiana travel blog blogger  cortona cosa fare vedere visitare luoghi da non perdere toscana val di chiana travel blog blogger cortona cosa fare vedere visitare luoghi da non perdere toscana val di chiana travel blog bloggercortona cosa fare vedere visitare luoghi da non perdere toscana val di chiana travel blog blogger cortona cosa fare vedere visitare luoghi da non perdere toscana val di chiana travel blog blogger cortona cosa fare vedere visitare luoghi da non perdere toscana val di chiana travel blog blogger cortona cosa fare vedere visitare luoghi da non perdere toscana val di chiana travel blog blogger (18)

(Visited 4.763 times, 12 visits today)
8 Comments
  1. Cinzia 3 anni ago
  2. Danila 3 anni ago
    • Casa Mia A Cortona 2 anni ago
  3. Rossana G. 3 anni ago
  4. Samantha 3 anni ago
  5. Margherita 3 anni ago
  6. Emnauela 3 anni ago
  7. Sammy 3 anni ago

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *