Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam (Giorno 1)


Se cerchi un itinerario dettagliato per visitare Amsterdam in 3 giorni sei nel posto giusto.

Ho visitato Amsterdam in un weekend lungo (2 notti e 3 giorni) e, avendo poco tempo a disposizione, ho cercato di vedere più cose possibili. Il risultato è una visita abbastanza completa della città, delle sue attrazioni turistiche più famose e dei suoi musei.

Vuoi pianificare al meglio il tuo viaggio ad Amsterdam? Prendi spunto dalle tappe del mio itinerario!

Prima di procedere: hai già letto i miei consigli per organizzare un weekend ad Amsterdam?

Ok, adesso possiamo passare all’itinerario di 3 giorni ad Amsterdam (che qui trovi descritto in sintesi) vero e proprio.

Noi siamo atterrati all’aeroporto di Schiphol e da qui abbiamo preso il treno per la Stazione centrale (Amsterdam Centraal o Centraal station). [Leggi anche: Consigli per organizzare un weekend ad Amsterdam]

Proprio di fronte alla Stazione centrale troverai l’Ufficio turistico di Amsterdam, dove potrai subito acquistare la I Amsterdam City Card, procurarti una mappa (essenziale!) o chiedere informazioni.

Dalla stazione abbiamo raggiunto in metropolitana l’hotel (Hotel The Bird) e, lasciate le valigie, abbiamo iniziato l’esplorazione di Amsterdam.

Ecco il mio itinerario del primo giorno ad Amsterdam in sintesi.

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Giorno 1

  1. Piazza Dam e Nieuwe Kerk
  2. Damrak e vicoli
  3. Oudezijds Voorburgwal e Statua di Alida Bosshardt
  4. Oude Kerk
  5. (pranzo) Maoz Vegetarian
  6. Centraal station e pausa caffè
  7. Sint Nicolaaskerk
  8. Cerchia dei canali
  9. Casa di Anna Frank
  10. (cena) Sara’s Pancake House

***

1. Piazza Dam e Nieuwe Kerk

L’Hotel The Bird, presso il quale abbiamo pernottato, è a breve distanza a piedi da Piazza Dam quindi il mio itinerario è iniziato da qui, uno dei luoghi-simbolo di Amsterdam.

Weekend ad Amsterdam: consigli di viaggio

Il mio hotel: Hotel The Bird, con affaccio sull’Amstel

Weekend ad Amsterdam: consigli di viaggio

La nostra camera presso l’Hotel The Bird di Amsterdam

Anche se la prima cosa che noterai saranno le giostre e la ruota panoramica, in Piazza Dam troverai i primi esempi delle bellezze architettoniche di Amsterdam: il Koninklijk Paleis (Palazzo Reale), il Nationaal Monument (Monumento nazionale) e la Nieuwe Kerk (Chiesa Nuova). C’è anche il Museo delle Cere Madame Tussauds, se dovesse interessarti.

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Piazza Dam, Amsterdam

La Nieuwe Kerk risale al 1408 ed è ispirata nell’architettura alla cattedrale gotica di Amiens, in Francia. E’ “nuova” rispetto alla Oude Kerk (Chiesa Vecchia), edificata nel XIII secolo. L’ingresso costa 10 Euro (3,50 Euro con la I Amsterdam City Card).

2. Damrak e vicoletti

Superata la Nieuwe Kerk, senza dare troppa retta alla cartina, mi sono “persa” tra le stradine e i vicoletti di questa bella zona di Amsterdam. Passeggiando ho incrociato il Damrak, un canale parzialmente interrato nonché l’arteria stradale principale del centro di Amsterdam, che collega Piazza Dam alla Stazione centrale.

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Passeggiando tra vicoli e canali ad Amsterdam

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Biciclette ad Amsterdam

In questa zona è dovuta una sosta presso la Beurs van Berlage, la storica Borsa di Amsterdam. La Borsa di Amsterdam è la più antica al mondo. La sua fondazione risale al 1607, quando Amsterdam prosperava a livello economico grazie alla Compagnia delle Indie Orientali.

La Borsa di Amsterdam serviva proprio per trovare le ingenti somme di denaro necessarie a finanziare il trasporto delle merci dall’Oriente.

3. Oudezijds Voorburgwal e Statua di Alida Bosshardt

Procedendo ancora tra i vicoletti, raggiungerai un angolo davvero suggestivo di Amsterdam. Casette colorate addossate le une alle altre, ponti adornati di fiori, tranquilli canali che si incrociano l’uno con l’altro creando fascinose geometrie. Siamo sull’Oudezijds Voorburgwal, una delle strade più famose del quartiere a luci rosse di Amsterdam.

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Scorci dell’Oudezijds Voorburgwal

Il contrasto in questo quartiere è macroscopico: accanto ai sexy shop, ai peep show, alle vetrine con ragazze ammiccanti poco vestite e ai coffeeshop (al civico 90 c’è lo storico The Bulldog, il primo coffeeshop di Amsterdam) troverai le antiche case sul canale costruite nel XVII secolo, durante la Gouden Eeuw olandese, un’epoca di ricchezza e prestigio per Amsterdam dal punto di vista economico, artistico, scientifico e culturale.

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

The Bulldog, il primo coffeeshop di Amsterdam

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Il lampadario di cartine del The Bulldog

Al civico 14 dell’Oudezijds Voorburgwal noterai la statua in bronzo di una occhialuta signora seduta su una panchina. Alida Margaretha Bosshardt (soprannominata “Majoor”, il Maggiore Bosshardt) spese la sua vita aiutando gli ultimi. Durante l’occupazione tedesca, mettendo a repentaglio la sua vita, aiutò 75 bambini ebrei orfani a sfuggire alle persecuzioni naziste (fu insignita, per questo, del titolo di “Giusta tra le Nazioni”). Membro della Salvation Army (Esercito della Salvezza), dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale lavorò nel quartiere a luci rosse di Amsterdam aiutando prostitute, senzatetto e tossicodipendenti. “Majoor” Bosshardt è stata ricordata da una statua nel luogo dove trascorse la maggior parte della sua vita fino alla morte, avvenuta nel 2007.

4. Oude Kerk

Poco più avanti rispetto alla statua di Alida Bosshardt incontrerai sul tuo cammino la Oude Kerk (Chiesa vecchia). La Oude Kerk è la chiesa più antica di Amsterdam. E’ intitolata a San Nicola, in protettore dei naviganti e dei marinai.

Una curiosità. Nella cappella del transetto sud della Oude Kerk, che ospitava le celebrazioni dei matrimoni, uno scherzoso motto rivolto ai futuri sposi avverte: “Sposatevi in fretta; avrete tempo per pentirvene”.

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Oude Kerk, Amsterdam

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Souvenir olandesi

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Biciclette e tulipani, Amsterdam

5. (pranzo) Maoz Vegetarian

Ci prendiamo qualche minuto di pausa per un Falafel vegetariano da Maoz Vegetarian prima di rimetterci in cammino in direzione Centraal station.

6. Centraal station e pausa caffè

La Stazione centrale di Amsterdam è per molti turisti il luogo di “approdo” in città. Dove un tempo attraccavano le navi olandesi, cariche di preziose merci provenienti dall’Oriente e dalle Americhe, oggi arrivano in città i treni con i pendolari e i turisti.

Weekend ad Amsterdam: consigli di viaggio

Amsterdam Centraal: la bellissima stazione centrale di Amsterdam

L’edificio è imponente, di color arancione brillante. La sua costruzione fu lunga e complessa. La Stazione centrale è stata edificata su un isolotto artificiale sostenuto da quasi 9.000 piloni in legno conficcati nel terreno.

Di fronte alla Stazione centrale c’è l’Ufficio informazioni nonché le banchine di attracco e partenza di numerose linee di Canal Cruises.

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Pausa caffé presso il Loetje Centraal con vista sulla Chiesa di San Nicola

Dopo tanto camminare è, però, giunto il momento di fare una pausa caffè. Scegliamo il Loetje Centraal, accanto all’Ufficio turistico, che ci offre, oltre al ristoro di un buon Espresso Macchiato da 2,40 Euro (preparati psicologicamente!), una bellissima veduta sulla Chiesa di San Nicola e sul canale sottostante, non affatto disturbata (ma piuttosto valorizzata) dal brulicare di imbarcazioni che caratterizza quasi tutte le “vie acquatiche” di Amsterdam.

7. Sint Nicolaaskerk

La tappa successiva è proprio la Sint Nicolaaskerk (Chiesa di San Nicola), che avevo appena finito di ammirare dal tavolino del bar.

La Sint Nicolaaskerk risale al 1887 ed è in stile barocco. Anche questa chiesa, come la Oude Kerk, è intitolata al Santo protettore dei naviganti. Non a caso ci troviamo nel vecchio quartiere dei marinai.

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

La Sint Nicolaaskerk, nei pressi della Stazione centrale di Amsterdam

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Sint Nicolaaskerk (interno)

Poco più avanti rispetto alla chiesa svetta dall’alto la Schreierstoren (Torre delle lacrime), dalla quale le mogli e le madri dei marinai salutavano i loro cari mentre si allontanavano all’orizzonte sfidando la sorte in mari e terre lontane.

8. Cerchia dei canali

A questo punto “scrocchiamo” (non fare domande!) un passaggio su una delle tante Canal cruises e raggiungiamo la cosiddetta Grachtengordel (Cerchia dei canali).

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Tipiche case di Amsterdam

L’obiettivo era quello di avvicinarci alla Casa di Anna Frank, per poi visitarla. Prima di entrare (mi è stato consigliato di visitarla dopo le 16, quando l’affluenza è minore), decidiamo di esplorare la “Cerchia dei canali”, formata dall’Herengracht, dal Keizersgracht e dal Prinsengracht. Si tratta di una delle zone di Amsterdam più caratteristiche e famose.

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

La “Cerchia dei canali”, una delle zone più famose di Amsterdam

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Scorci della “Cerchia dei canali” di Amsterdam

E’ particolarmente meritevole dal punto di vista architettonico la zona della Gouden Bocht (Curva d’oro), all’angolo tra l’Herengracht, Koningsplein e Vijzelstraat. Sulla “Curva d’oro” si affacciano antiche case del XVII e XVIII secolo. Le facciate in arenaria, materiale all’epoca costosissimo, raccontano una storia fatta di lusso e sfarzi: queste erano un tempo le dimore di ricchi mercanti, facoltosi costruttori di navi, importanti politici e personalità di spicco della città.

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Amsterdam in sintesi: bici, tulipani, ponti e canali

9. Casa di Anna Frank

Dopo tanto camminare, finalmente ci mettiamo in fila (una fila lunghissima) per entrare nella Casa di Anna Frank, in Prinsengracht 263.

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

La fila davanti alla Casa di Anna Frank

L’edificio era un tempo la sede della ditta di Otto Frank, padre di Anna. Quando l’occupazione nazista di Amsterdam impedì ai Frank di allontanarsi dalla città, Otto prese l’estrema decisione di nascondersi con tutta la famiglia nell’achterhuis, il retro della casa in Prinsengracht 263. A separarli dal resto del mondo c’era un unico passaggio, coperto da una libreria.

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Il passaggio segreto dietro la libreria nella Casa di Anna Frank [Copyright Anne Frank House. Cris Toala Olivares (2010)]

La famiglia Frank restò nascosta, nel buio e nel silenzio delle stanze segrete di Prinsengracht 263, dal Luglio del 1942 all’Agosto del 1944. Durante questi anni, Anna Frank scrisse il suo celebre diario, divenuto una delle testimonianze più toccanti del periodo di occupazione nazista ad Amsterdam.

Oltre a poter visitare le stanze che protessero per due anni la famiglia Frank (e altri rifugiati) dalla cattura da parte dei Nazisti, all’interno della Casa di Anna Frank potrai vedere il manoscritto del diario di Anna, oggi divenuto un best-seller mondiale, tradotto in più di 60 lingue e dichiarato Patrimonio documentario dall’UNESCO.

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Manoscritto del Diario di Anna Frank [Copyright Anne Frank House. Cris Toala Olivares (2010)]

10. (cena) Sara’s Pancake House

Il primo giorno ad Amsterdam si è concluso con una ritemprante cena a base dei tipici e gustosissimi Pancake olandesi presso la Sara’s Pancake House (Raadhuisstraat 45), a breve distanza dalla Casa di Anna Frank e dalla Westerkerk.

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Cena alla Sara’s Pancake House

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam

Pancake funghi e formaggio, Sara’s Pancake House

Non poteva mancare anche un bel Waffle, per chiudere la serata in “dolcezza” e ricaricare le energie in vista del secondo giorno di visita ad Amsterdam.

Se ancora non lo avessi fatto, leggi anche le tappe successive del mio itinerario ad Amsterdam:

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam (COMPLETO)

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam (Giorno 2)

Itinerario di 3 giorni ad Amsterdam (Giorno 3)

(Visited 24.504 times, 40 visits today)
4 Comments
  1. mariagiulia castiello 4 mesi ago
    • Lucia D'Addezio Lucia D'Addezio 4 mesi ago

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *