6 consigli per organizzare un weekend a Berlino


Berlino è una città affascinante. La capitale tedesca è una meta in grado di offrire al visitatore un’infinità di cose da vedere e da fare.

Trattandosi, però, di una grande città, le ampie distanze da percorrere e l’elevato numero di attrazioni turistiche, purtroppo, vi costringeranno necessariamente a operare delle scelte.

Visitare Berlino in un weekend è una missione possibile, ma il viaggio va pianificato con intelligenza. Non preoccupatevi: se avete solo un weekend a disposizione, potrete comunque regalarvi una vacanza divertente e stimolante dal punto di vista culturale.

Consigli di viaggio: weekend a Berlino

Ecco per voi 5 consigli di viaggio per organizzare un weekend a Berlino senza stress.

1. Weekend a Berlino fai da te? Sfruttate i mezzi pubblici

Partite da una delle cose più importanti da pianificare: gli spostamenti. Se, quando arriverete in città, saprete già come muovervi in questa metropoli tentacolare tutto vi sembrerà più facile.

I mezzi pubblici di Berlino sono fra i migliori in assoluto in Europa: tutto funziona in maniera puntuale ed efficiente. Metropolitana e autobus passano con una cadenza impressionante (se abituati ai canoni italiani).

I mezzi pubblici coprono l’intera città ed esistono tariffe perfette per i turisti. Nello specifico, sappiate che potrete sottoscrivere un abbonamento low-cost di 2 giorni (13 Euro circa), valevole per il treno sopra-elevato, il tram, la metropolitana e ovviamente tutti gli autobus.

2. Hotel e voli a Berlino senza spendere troppo

Per cercare un buon hotel, oltre a farmi consigliare dai miei amici che sono già stati in una città, in genere scelgo prima la zona dove pernottare e poi consulto i comparatori di prezzo online. Si trova davvero di tutto, dagli hotel, ai B&B, agli appartamenti. Per risparmiare un po’ si può anche optare per una stanza in affitto messa a disposizione dei turisti dalle persone del posto. Spesso si trovano ottime offerte, in case dal design particolare. Per i backpackers c’è sempre il couchsurfing che in Germania è molto diffuso e sicuro.

Per scegliere una buona zona in cui pernottare basta guardare la mappa di Berlino e focalizzarsi sulle zone in cui ci sono più cose da vedere: il “centro” è tutta la zona tra Alexanderplatz, il Nikolaiviertel e l’Isola dei Musei.

Per quanto riguarda i voli, dipende molto dalla città dalla quale partite. Potete trovare delle buone offerte sui voli per Berlino su questa pagina.

3. Scegliete la giusta guida turistica

Berlino – come già anticipato – è una città enorme che vi metterà di fronte a diverse possibilità di scelta: girare per una zona della città significherà, infatti, rinunciare ad altre attrazioni ugualmente interessanti e meritevoli di essere viste.

Per questo motivo, il mio consiglio è di rivolgervi ad una guida italiana che sia realmente preparata, e che possa farvi fare un tour delle attrazioni più belle di Berlino ottimizzando sia i tempi, sia la vostra spesa. Anche se costano di più, i tour personalizzati potrebbero rivelarsi molto soddisfacenti, soprattutto per chi nutre l’esigenza di vedere tutto nel più breve tempo possibile.

L’alternativa è partire già da casa con un itinerario serrato definito tappa per tappa. Lo smartphone può esservi di grande aiuto se dovete seguire mappe e itinerari, e se vi servono informazioni e curiosità sui monumenti che state visitando in tempo reale.

Personalmente amo le guide cartacee. Per visitare Berlino ho usato la guida Traveler del National Geographic e mi sono trovata molto bene. Ve la consiglio!

4. Weekend a Berlino: cosa fare e vedere

Nonostante Berlino sia enorme, esistono dei monumenti e dei luoghi che non potrete fare a meno di visitare, anche se avete solo un weekend a vostra disposizione.

Cosa vedere a Berlino? Innanzitutto il Palazzo del Reichstag, che ospita il Parlamento Tedesco, imperdibile se non altro per la vista mozzafiato offerta dalla cupola panoramica in vetro.

Se vorrete godervi una spettacolare vista dall’alto di Berlino, vi consiglio di prenotare l’ingresso alla Torre della Televisione.

Infine, fate un giro nel Mitte, il quartiere che ospita i principali edifici di Berlino, come ad esempio il Teatro dell’Opera, Potsdamer Platz, la Porta di Brandeburgo, l’Holocaust Mahnmal (o Denkmal) e Unter den Linden, il viale alberato più famoso della città.

5. Cosa mangiare a Berlino

Se siete persone a cui piace andare al ristorante, state molto attenti alle mance: è usanza lasciarne una che copra il 10% del costo totale.

Se invece preferite dedicarvi al cibo da strada, da italiani sanguigni apprezzerete tantissimo le colorate e rumorose bancarelle che offrono il Currywurst: una salsiccia alla griglia cosparsa di salsa di pomodoro e di curry.

Tra le altre specialità da assaggiare a Berlino, segnalo la tipicissima Schnitzel, una fragrante cotoletta di enormi dimensioni accompagnata da patatine fritte, l’Eisbein, stinco di maiale con i crauti, e, ovviamente, i Krapfen, bomboloni fritti ripieni di marmellata.

6. Attenti alle biciclette e ai ciclisti

Biciclette. Biciclette ovunque. Da questo punto di vista Berlino somiglia molto ad Amsterdam: le biciclette hanno la precedenza su tutto, compresi i pedoni.

Se vi ritrovate a passeggiare per le strade della capitale tedesca, evitate assolutamente di sconfinare sulle piste ciclabili. Un ciclista potrebbe travolgervi da un momento all’altro, ricoprendovi anche di insulti. La scampanellata aggressiva è il minimo che possa accadervi, ma alcuni ciclisti potrebbero non prenderla bene, dato che sono tanti i turisti stranieri che ogni giorno invadono le corsie per le biciclette ignari del loro scopo.

(Visited 1.632 times, 1 visits today)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: All rights reserved - © Luoghidavedere.it