Filippine sotto e sopra il mare: 6 itinerari da sogno per snorkeling e immersioni


Le Filippine sono un arcipelago composto da 7107 isole situato nel Sud-Est Asiatico. Queste isole sono emerse dal mare e ancora oggi sono molti i vulcani attivi che punteggiano il Paese.

Il mare delle Filippine è sicuramente uno dei più belli del mondo e ci sono fondali a dir poco spettacolari. Tuttavia, sono molti i viaggiatori che per vari motivi (paura, poco tempo per imparare, poco interesse, etc.) non si dedicano alle immersioni quando si trovano in loco e per loro solitamente il fondo del mare rimane un mistero da osservare al massimo dalle foto che possono trovare su Internet o in qualche documentario. E’ un vero peccato! Sotto il mare delle Filippine si nasconde un vero e proprio mondo incantato. Non ci credete?

Una volta superata la paura, il fondale marino saprà regalare delle belle sorprese. Sono molte le persone che ritornano a casa dopo un viaggio nelle Filippine con gli occhi e la mente pieni di colori di pesci, coralli e meraviglie viste per la prima volta nella vita.

Questo perché, grazie ai mari riparati della regione Visayas (al centro del Paese) e a una natura rigogliosa e spesso incontaminata, ci sono svariati punti per uno snorkeling facile e alla portata di tutti.

Fra fondali bassi e tranquilli, coperti da acqua trasparente, non è necessario fare immersioni da professionisti per rimanere stupiti. Una volta muniti di un giubbotto salvagente e di una maschera non vi resta che mettere la testa in acqua e assistere a una vera festa di colori. Se poi avete anche una macchina fotografica subacquea, sicuramente l’acquisto sarà massimizzato dallo spettacolo naturale che vi troverete di fronte!

Le Filippine offrono talmente tante attrazioni fuori e sotto il mare che il vostro tempo sarà occupato in ogni caso. Ma vediamo quali sono (almeno secondo noi) le mete migliori per un viaggio nelle Filippine per fare snorkeling e immersioni.

1. A Bohol fra le stelle

Questa verdissima provincia è famosa per le Chocolate Hills (“Colline di cioccolato”), migliaia di colline a forma di cupola perfetta, e per il Tarsier, un piccolissimo primate “tascabile” che qui si può osservare allo stato naturale.

Bohol è, ovviamente, anche famosa per i suoi fondali: nei pressi dell’isola di Panglao si possono ammirare veri “arcobaleni” di pesci. Inoltre, durante la bassa marea, si può osservare direttamente dalla barca una distesa d’acqua pulitissima punteggiata da grosse stelle marine.

Dove fare snorkeling e immersioni nelle Filippine

Maschera, boccaglio, giubbotto e via, scopriamo le bellezze del mare! (Bohol)

Dove fare snorkeling e immersioni nelle Filippine

Le stelle qui si vedono di giorno, con la testa che guarda in basso, non verso l’alto! (Bohol)

Immancabile, poi, l’avvistamento dei delfini la mattina presto: non è nemmeno necessario tuffarsi in acqua, basta rimanere sulla barca e aspettare che saltino fuori dall’acqua.

2. Le tartarughe di Apo Island

Apo Island è un’isola di piccole dimensioni situata nella provincia del Negros Oriental, vicino al capoluogo Dumaguete. E’ un luogo di fama mondiale per le immersioni e dalla sua spiaggetta principale sono in molti quelli che partono per delle brevi nuotate con la maschera. Perché? Perché in questa zona è molto facile fare l’emozionante incontro con le grosse e pacate tartarughe marine che vivono attorno all’isola.

Dove fare snorkeling e immersioni nelle Filippine

L’incontro con una meravigliosa tartaruga marina (“Pawikan” per i locali) facendo del semplice snorkeling (Apo Island, Negros Oriental)

L’incontro è, onestamente, qualcosa di estremamente emozionante: è possibile vedere le tartarughe perfino dove si tocca il fondo coi piedi.

3. Snorkeling con gli squali balena a Cebu

Nella provincia di Cebu (la seconda città delle Filippine, luogo storico famoso per trovarsi dove Ferdinando Magellano arrivò e “scoprì” il Paese) c’è un’attrazione marina che sta raggiungendo ormai una grandissima fama.

Un villaggio di pescatori qualche anno fa ha iniziato a dare da mangiare del plankton la mattina presto a dei “butanding” (squali balena). Questi innocui giganti del mare (che raggiungono fino a 14 metri di lunghezza!) sono ormai diventati dei visitatori abituali della zona la mattina.

Dove fare snorkeling e immersioni nelle Filippine

Uno squalo balena (Oslob, Cebu)

A Cebu è quindi possibile tuffarsi fra queste meravigliose creature che fanno “colazione” vicino alla spiaggia, libere nel mare. Un’esperienza unica al mondo!

4. Snorkeling tra le vongole giganti a Camiguin

Camiguin è una tranquilla isola a nord della regione del Mindanao, famosa anche per uno strano fattore numerico: ci sono ben 7 vulcani e solo 5 villaggi.

In questa piccola isola si trova un po’ di tutto: una meravigliosa “sand-bar” (lingua di sabbia) che emerge dal mare con la bassa marea, altre piccole isole di sabbia bianca, terme naturali all’aperto: insomma, è un piccolo paradiso naturale. Ovviamente anche qui i fondali sono ricchi di vita e per chi vuole fare snorkeling c’è un sorprendente santuario marino dedicato alle vongole giganti (che non raramente superano il metro di grandezza).

Dove fare snorkeling e immersioni nelle Filippine

Alla ricerca di Nemo? Nelle Filippine è un’impresa abbastanza semplice! (Camiguin Island)

Dove fare snorkeling e immersioni nelle Filippine

Vongole giganti sul fondo del mare (Camiguin)

Galleggiando sopra una distesa di vongole giganti potrete vedere i loro particolari colori e le loro forme ipnotiche. Da non perdere!

5. Nella provincia di Palawan

Tra le località più adatte a snorkeling e immersioni va citata per forza l’isola di Palawan. Ci vorrebbe un intero report per parlare delle meraviglie di Palawan. Sempre più famosa tra gli appassionati di ecoturismo, non è mai troppo affollata grazie della sua posizione defilata e ad una limitata presenza di strutture.

Dove fare snorkeling e immersioni nelle Filippine

Dintorni di El Nido (El Nido, Palawan)

Le gite in barca a Palawan sono d’obbligo. Esplorando laghi sacri, lagune tranquille, relitti di navi affondate e barriere coralline potrete vedere pesci multicolore, fondali mozzafiato e panorami da cartolina che vi resteranno per sempre nel cuore.

6. I fondali…della montagna!

Se proprio non ne volete sapere di maschere e boccaglio, c’è un modo molto alternativo per osservare i “fondali” delle Filippine: facendo trekking nelle grotte della Philippine Cordillera. In questa grotta a 1.500 metri di altezza nella provincia di Sagada (famosa per la tradizione funeraria delle “bare appese” e vicina alle famose risaie terrazzate di Banaue) abbiamo potuto trovare dei fossili di conchiglie: perché il mare nelle Filippine è proprio dappertutto!

Dove fare snorkeling e immersioni nelle Filippine

Alla ricerca di fossili marini fra le grotte della Philippine Cordillera (Sagada, Mountain Province)

Speriamo che il nostro viaggio tra gli incanti dei fondali delle Filippine vi sia piaciuto e che vi sia di stimolo a visitare questo Paese unico e speciale. E se volete una mano o qualche consiglio per organizzare la vostra vacanza nelle Filippine, non esitate a contattarci.

Photo Credit: Samuele e Candice, Tropical Experience Travel Services.

(Visited 1.477 times, 1 visits today)
2 Comments
  1. Sabina 2 anni ago

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *