Cosa vedere a Praga: il castello


Il quartiere dove si trova il Castello (Hradčany) è uno dei più affascinanti di Praga, con i suoi edifici rinascimentali e barocchi e con la fortezza che lo sovrasta. Il Castello è certamente uno dei luoghi da non perdere a Praga, almeno secondo me.

Io ci sono arrivata a piedi, da Malà Strana. Ti consiglio di fare questa piacevole passeggiata piuttosto che prendere i mezzi pubblici perché così attraverserai anche Via Nerudova, dalla quale si gode di una vista panoramica su tutta la città. Mi raccomando: macchina fotografica a portata di mano!

Nel caso avessi poco tempo o poca voglia di camminare, puoi prendere i tram 12, 22 o 23 e scendere a Malà Strana. Con la metro, invece, la fermata è Malostranskà Hradcanske.

Uno dei castelli più belli e misteriosi d’Europa

Il castello di Praga fu fondato attorno all’882 e subì vari rimaneggiamenti e modifiche durante il corso del tempo. Il principe Venceslao, per esempio, vi fece costruire all’interno una rotonda romanica dedicata a San Vito, sulla quale fu poi eretta la Cattedrale intitolata al santo, ancora oggi presente.

Man mano che il Castello di Praga subiva danneggiamenti e distruzioni, l’edificio iniziava a perdere o guadagnare nuovi pezzi, prima in stile Romanico, poi in stile Gotico, ai tempi di Carlo IV di Lussemburgo. Proprio in questi anni fu edificata anche la Cattedrale di San Vito che ho già citato.

Più tardi furono aggiunti decori e stanze in stile Tardo Gotico, come la famosa Sala Vladislao, situata dentro il Palazzo Reale, e poi ancora elementi Rinascimentali e Barocchi.

Per molti decenni, dopo un’epoca di splendore, il Castello di Praga venne abbandonato a sé stesso, fino al 1750 circa, quando, per volere di Maria Teresa, il Castello fu ricostruito in stile Neoclassico. A questo punto della storia il Castello di Praga assunse le sembianze che ha tutt’oggi.

castello praga vicolo d'oro cosa fare a praga cosa vedere a praga

Dal 1918, con la fondazione della Repubblica Cecoslovacca, il Castello di Praga è la sede presidenziale e, per tale ragione, solo alcune aree sono aperte al pubblico e ai turisti.

Visitare il castello di Praga

Nel complesso il Castello, come appariva da lontano, corrispondeva all’aspettazione di K. Non era un vecchio maniero feudale né un palazzo nuovo e sontuoso, ma una vasta costruzione, composta da pochi edifici a due piani e molte case basse serrate l’una contro l’altra. Chi non avesse saputo che era un Castello, l’avrebbe scambiato per una piccola città. Il Castello (Franz Kafka)

Il lato positivo della visita al Castello di Praga è che al suo interno ci sono tantissime cose da fare e da vedere.

Per tale ragione il biglietto dura ben tre giorni: puoi quindi tornarci più volte per esplorarlo al meglio. Ricordati, però, che la Domenica mattina la Cattedrale non è accessibile perché viene detta la Messa.

Con un unico biglietto (ridotto per studenti e bambini) potrai visitare il Palazzo Reale, la Basilica di San Giorgio, la Cattedrale e il Vicolo d’oro.

castello praga vicolo d'oro cosa fare a praga cosa vedere a praga

Non perderti il cambio della guardia, proprio all’ingresso del Palazzo Reale. Le guardie oggi indossano delle divise non originali: sono state disegnate dal costumista del film “Amadeus”. Qui furono, infatti, girate alcune scene del meraviglioso film dedicato a Mozart (se non lo hai visto, te lo consiglio caldamente!)

Ovviamente una delle attrazioni più interessanti del Castello di Praga è il cosiddetto “Vicolo d’oro”. Questa stradina stretta e lunga, costeggiata da casette basse e colorate, ha dato vita ad una serie di misteri e leggende che ancora oggi fanno rabbrividire i visitatori. Leggi tutto quello che c’è da sapere sul Vicolo d’oro nel mio post dedicato a questo luogo incantevole.

Nella casetta al numero 22 del Vicolo d’oro (c’è una targa per identificarla) ha abitato anche Franz Kafka, il noto scrittore Ceco. Alla fine del Vicolo d’oro, continuando a camminare, troverai l’imbocco per tornare a Malá Strana.

castello praga vicolo d'oro cosa fare a praga cosa vedere a praga

(Visited 489 times, 1 visits today)
2 Comments
  1. ferruccio 4 anni ago
    • Lucia D'Addezio Lucia D'Addezio 3 anni ago

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *