Itinerario di 2 settimane in Portogallo: viaggio tra le meraviglie della “Terra lusitana” (Parte 2)


Questa è la seconda parte di un itinerario completo di 2 settimane in Portogallo che ti permetterà di visitare in 15 giorni tutte le più belle città portoghesi. Se ti sei perso la prima parte, la trovi a questo link.

Ma procediamo con la nostra visita alle meraviglie del Portogallo… Dopo aver visitato Lisbona e Sintra, è arrivato il momento di spostarci verso Nord, passando per Coimbra e arrivando fino ad Oporto, senza tralasciare piccoli borghi antichi, caratteristici villaggi di pescatori, Patrimoni UNESCO e aree paesaggistiche senza eguali nel mondo.

Le tappe dell’itinerario saranno, in sintesi:

  • Évora
  • Óbidos
  • Nazaré
  • Mosteiro da Batalha
  • Coimbra
  • Oporto
  • Braga
  • Guimarães

Itinerario completo: 2 settimane tra le più belle città del Portogallo (Parte 2)

Giorno 6 – Évora

Lasciata Lisbona è giunto il momento di visitare Évora, una delle più belle cittadine del Portogallo, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Itinerario completo di 2 settimane in Portogallo

Évora, Portogallo – Photo credit: Ezio ArmandoCC

Circondata da una possente cinta muraria, Évora ha il fascino tipico delle città medievali: all’interno delle mura il centro storico si sviluppa in un dedalo di vicoli e stradine, in cui fanno capolino abitazioni dalle architetture di chiara influenza araba. Il fulcro del centro storico di Évora è il Tempio di Diana, di epoca romana, tra i monumenti da non perdere in città.

Cose da vedere:

  • Sé de Évora (Cattedrale)
  • Tempio di Diana
  • Praça do Giraldo
  • Universidade do Espíritu Santo e attiguo chiostro rinascimentale
  • Largo da Porta de Moura (e dintorni)
  • Igreja da Graça
  • Igreja de São Francisco

Giorno 7 – Óbidos

Un altro borgo medievale portoghese che merita una visita, soprattutto perché è vicino a Lisbona e può essere raggiunto facilmente dalla Capitale con i mezzi pubblici, è Óbidos.

Itinerario completo di 2 settimane in Portogallo

Óbidos, Portogallo – Photo credit: Iguana JoCC

Dalla stazione Lisboa-Campo Grande puoi prendere una delle corse della Rodoviaria do Tejo per raggiungere Óbidos in un’ora. Gli orari sono consultabili sul sito della Rodotejo nella sezione Carreiras interurbanas.

Come Évora, il centro storico di Óbidos è racchiuso all’interno di una cinta muraria ed è caratterizzato dalla presenza di pittoresche abitazioni bianche dipinte di blu e giallo con i tetti che vanno dal rosso al color ocra. Óbidos è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO ed è senza dubbio una delle città da non perdere in Portogallo.

Cose da vedere:

  • Castelo de Óbidos
  • Rua Direita (e dintorni)
  • Porta da Vila
  • Igreja de São João Baptista
  • Porta do Vale ou Senhora da Graça
  • Telheiro e Pelourinho de Óbidos (in Praça de Santa Maria)
  • Santuário do Senhor Jesus da Pedra

Giorno 8 – Nazaré

Piccolo villaggio di pescatori, Nazaré è una delle località portoghesi più conosciute e apprezzate dai turisti. Qui si respira l’atmosfera tipica dei piccoli paesi, dove il tempo è scandito dalla quotidiana riproposizione di tradizioni antiche mai sopite.

A Nazaré è ancora possibile incontrare in riva al mare un pescatore che, dopo aver trascinato in secca le barche con l’aiuto dei buoi, è intento a rammendare le reti con in testa l’iconico berretto nero che fa tanto “Portogallo del passato”. Nel frattempo, in attesa che i pescatori rientrino, le donne di Nazaré se ne stanno sedute fuori dall’uscio a chiacchierare, donando un tocco di colore ai vicoli con i loro foulard variopinti e le maliziose gonne a balze.

Cose da vedere:

  • Mercato del pesce
  • Spiaggia di Nazaré (sia di giorno che al tramonto)
  • Sítio, Ermida da Memória e Miradouro do Suberco
  • Forte de São Miguel Arcanjo (o Forte do Morro da Nazaré)
  • Igreja de Nossa Senhora da Nazare
  • Museo Dr. Joaquim Manso

Giorno 9 – Mosteiro da Batalha

Il Mosteiro da Batalha, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, è uno dei migliori esempi di edificio in stile tardo-gotico portoghese (conosciuto anche come stile Manuelino).

Itinerario completo di 2 settimane in Portogallo

Mosteiro da Batalha, Portogallo – Photo credit: Jori AvlisCC

Il monastero è stato costruito per volere di D. João I de Portugal nel luogo in cui l’esercito portoghese, guidato da João de Castillo, durante la Batalha de Aljubarrota (14 Agosto 1385) affrontò e sconfisse il nemico castigliano nonostante l’inferiorità numerica. Il Mosteiro da Batalha è considerato “Patrimonio Nazionale” ed è una delle 7 Meraviglie del Portogallo.

Giorni 10 e 11 – Coimbra

Siamo finalmente arrivati a Coimbra, a metà strada tra Lisbona e Oporto. Coimbra è la città universitaria portoghese per eccellenza: piccola, a misura d’uomo, giovane e vivace, ma anche ricca di patrimoni storici e artistici.

Per quanto riguarda la tua visita alla città, rimando ulteriori dettagli all’itinerario per visitare Coimbra in 3 giorni.

Tutti i treni che collegano Lisbona e Oporto passano per Coimbra, quindi è molto facile trovare un treno che faccia tappa nella cittadina. Coimbra ha due stazioni ferroviarie principali: Coimbra-Estação Nova (più centrale) e Coimbra-B (leggermente dislocata ma comunque comoda).

Per raggiungere Coimbra puoi, in alternativa, prendere l’autobus della compagnia Rede Expressos. C’è un autobus per Coimbra da Batalha (precedente tappa dell’itinerario): il viaggio dura poco più di un’ora. Lo stesso vale per Nazaré e per la stessa Lisbona, collegate con Coimbra dagli autobus Rede Expressos.

Giorni 12 e 13 – Oporto

Da Coimbra puoi raggiungere Oporto sia con l’autobus (Rede Expressos) che con il treno. I treni che collegano Coimbra e Oporto sono numerosi: partono da Coimbra-B e arrivano a Oporto- Campanhã.

Itinerario completo di 2 settimane in Portogallo

Oporto, Portogallo – Photo credit: Yellow.CatCC

Alcuni consigli su cosa visitare a Oporto li trovi nei seguenti post:

Giorno 14 – Braga

Due mete turistiche che ti consiglio di visitare nei dintorni di Oporto sono Braga e Guimarães. Per arrivare a Braga puoi prendere l’autobus da Oporto (partono dalla Central de Camionetas in Rua Alfredo Magalhães). Le autolinee che coprono la tratta Oporto-Braga sono Rede Expressos e Renex. L’alternativa è il treno, in partenza dalla stazione di Oporto-Campanhã.

Itinerario completo di 2 settimane in Portogallo

Braga, Portogallo – Photo credit: nexus6CC

Braga sorge nel “cuore verde” del Portogallo, nella regione del Minho. La città è di origine romana ma le sue architetture sono in gran parte in stile barocco. Braga è uno dei centri religiosi più importanti della Paese ed è famosa per le sue estrose chiese barocche, ma anche per i bei parchi cittadini, per i vicoli caratteristici, per i monumenti e per i tesori artistici che custodisce.

Cose da vedere:

  • Santuário do Bom Jesus do Monte
  • Catedral de Santa Maria (Sé de Braga)
  • Jardim de Santa Bárbara
  • Praça da Republica e quartieri limitrofi
  • Palácio dos Biscaínhos
  • Palácio do Raio (Casa do Mexicano)
  • Rovine romane di Bracara Augusta
  • Capela de São Frutuoso de Montélios

Giorno 15 – Guimarães

L’ultima tappa di questi itinerario di 2 settimane in Portogallo è Guimarães, una delle città più antiche del Portogallo, considerata il luogo dove, sotto una forte spinta nazionalista e indipendentista, si originò di fatto il Portogallo per come lo conosciamo oggi.

Una enorme scritta sulle mura di cinta di Guimarães che recita Aqui nasceu Portugal avvisa i viaggiatori che si è arrivati nella “città dove il Portogallo è nato“. E’ a Guimarães, infatti, che nel 1128, con la vittoria nella Batalha di São Mamede, l’esercito portoghese guidato da Afonso Henriques sconfisse gli spagnoli e ottenne l’indipendenza. Lo stesso Afonso Henriques successivamente guidò le truppe Portoghesi fino alla ormai leggendaria vittoria nella Batalha de Ourique (1139) durante la quale i Portoghesi sconfissero i Mori e li cacciarono definitivamente dal Sud del Portogallo, che ancora occupavano.

Itinerario completo di 2 settimane in Portogallo

Guimarães, Portogallo – Photo credit: ferlomuCC

Oltre ad essere importante sotto il punto di vista storico, Guimarães è una cittadina molto gradevole da visitare: nel suo centro storico troverai ad ogni passo uno scorcio fascinoso, una strada caratteristica, un monumento o una chiesa da ammirare.

Cose da vedere:

  • Praça de Santiago
  • Largo da Oliveira e dintorni
  • Padrão do Salado
  • Largo do Toural e dintorni
  • Castelo de Guimarães
  • Capela de São Miguel do Castelo
  • Paço dos Duques de Bragança
  • Convento de Santo António dos Capuchos
  • Igreja de Nossa Senhora da Oliveira
  • Citânia de Briteiros

E con Braga e Guimarães il nostro itinerario tra le più belle città del Portogallo si conclude, lasciando ulteriori visite turistiche al prossimo viaggio in questo Paese meraviglioso.

(Visited 3.325 times, 1 visits today)
4 Comments
  1. Alessandro 2 anni ago
    • Lucia D'Addezio Lucia D'Addezio 2 anni ago
  2. nicola mazzola 9 mesi ago
    • Lucia D'Addezio Lucia D'Addezio 9 mesi ago

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *