Itinerario completo per visitare Vienna in 3 giorni


Vorreste partire per il weekend e cercate uno spunto? Se non ci siete ancora stati, Vienna potrebbe essere una meta europea da prendere in considerazione.

La Capitale austriaca, il cui centro storico è stato riconosciuto nel 2001 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, offre diversi itinerari. Che si tratti di una visita di lunga durata o di un city break, Vienna è una città tutta da esplorare.

Ecco, allora, cosa non perdere durante una 3 giorni a Vienna in un itinerario completo da seguire passo passo.

Itinerario di 3 giorni a Vienna

Giorno 1

  • Stephansdom
  • Mozarthaus
  • Graben e Kärtnerstraße
  • Hofburg
  • Spanische Hofreiteschule
  • Maria-Theresien-Platz  e Rathausplatz

Giorno 2

  • Belvedere
  • Hundertwasserhaus
  • Prater

Giorno 3

  • Castello di Schönbrunn

***

Giorno 1

Stephansdom

Lo Stephansdom (Cattedrale di Santo Stefano) è uno dei simboli di Vienna nonché uno degli esempi più celebri di stile gotico in Europa. Con la sua alta guglia, la Cattedrale di Vienna è il punto di riferimento della città.

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Il campanile dello Stephansdom (Vienna)

Costruita per la prima volta in stile romanico nel XII secolo, a seguito di un incendio la Cattedrale di Vienna fu successivamente ricostruita nel XVI secolo in stile gotico. Un secondo incendio colpì l’edificio religioso nel 1945 e causò gravi danni: partito dal tetto, provocò il crollo delle volte, del coro e di una parte del transetto, espandendosi anche all’interno. Lo Stephansdom venne restaurato e i lavori terminarono nel 1957.

L’interno è diviso in 3 navate slanciate e dai pilastri hanno origine le volte, il transetto e un ampio coro.

La visita alla Cattedrale di Santo Stefano è gratuita. Si può, inoltre, accedere al campanile e vi consiglio senza alcun dubbio di farlo! Una scalinata a chiocciola con più di 300 scalini permette di raggiungere la cima, da cui si può godere di un panorama mozzafiato di tutta Vienna (il costo per salire sul campanile dello Stephansdom è di 4,50 Euro).

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Vista dal campanile dello Stephansdom (Vienna)

Mozarthaus

Procedendo alle spalle dello Stephansdom, si può raggiungere la Domgasse: al numero 5 di questa via si trova la Mozarthaus. È possibile visitare l’appartamento in cui il celebre musicista compose le “Nozze di Figaro” ed è l’unica casa viennese dell’artista ad aver mantenuto l’aspetto e la struttura originali dell’epoca.

Dove mangiare? Sempre nel quartiere retrostante alla Cattedrale di Vienna si trova un ottimo ristorante chiamato “Figlmüller”. Nelle due sedi (Wollzeile n°5 e Bäckerstraße n°6) potrete gustare la vera Wienerschnitzel, una sorta di “cotoletta” tipica di Vienna preparata impanando una fettina di vitello e friggendola nello strutto. La Wienerschnitzel è sottile ma può avere diverse dimensioni (può arrivare ad essere grande quanto un piatto della pizza).

Graben e Kärtnerstraße

Proseguendo nella nostra passeggiata nel centro storico di Vienna, giungiamo al Graben e alla Kärtnerstraße, i cuori commerciali della città, grazie alla presenza di numerosi negozi.

Attraverso Kärtnerstraße si può raggiungere la Staatsoper, uno dei più famosi teatri lirici del mondo. Costruita nel 1861-1869 in stile rinascimentale, distrutta dai bombardamenti nel 1945, l’Opera di Vienna fu ricostruita e riaperta nel 1955.

Sul retro della Staatsoper si trova l’Hotel Sacher, posto ideale per una sosta golosa: fu proprio il padre del fondatore dell’albergo a creare l’omonima torta nel 1832 per un principe austriaco.

Tornando invece al Graben, si tratta di una piazza curvilinea, alle cui estremità si trovano due fontane che conservano l’aspetto del 1804. Al centro della piazza si trova la Pestsäule, una statua di stile barocco del 1693 eretta come ringraziamento per la fine della peste del 1679.

Dal Graben si può raggiungere l’Hofburg attraversando Kohlmarkt. Qui è obbligatoria una sosta alla “Demel”, una delle più famose pasticcerie e sale da tè dell’Austria. In questa celebre pasticceria di Vienna è possibile vedere all’opera lo staff mentre realizza i dolci, che si possono assaggiare in loco oppure acquistare da asporto.

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Pestsäule, la “colonna della peste” (Vienna)

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Demel (Vienna)

Hofburg

Sulla Michaelerplatz si affaccia quello che è stato il palazzo imperiale degli Asburgo dal 1283 al 1918. All’interno dell’Hofburg sono raggruppati un vasto numero di edifici di vari stili ed epoche.

Da non perdere sono senza dubbio gli appartamenti imperiali (Keiserappartements). La visita inizia con il Sisi Museum: sei sale interamente dedicate a Sissi, la celebre Imperatrice d’Austria. La storia di Sissi viene ripercorsa per raggruppamenti tematici (dall’infanzia al matrimonio). Si prosegue poi con l’appartamento dell’Imperatore Francesco Giuseppe, in cui il sovrano abitò dal 1857 fino alla sua morte, nel 1916. Si passa, poi, all’appartamento dell’Imperatrice Elisabetta.

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Hofburg (Vienna)

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Hofburg (Vienna)

Spanische Hofreiteschule

Sulla sinistra dell’Hofburg è ospitata la Spanische Hofreiteschule, la celebre scuola equestre nata nel ‘500 con cavalli importati dalla Spagna. È possibile assistere alle esibizioni dei cavalli lipizzani (oggi allevati in Stiria) dalla balaustra della splendida Sala del Maneggio d’inverno. Una esperienza da non perdere!

Maria-Theresien-Platz e Rathausplatz

Attraversando la Burgtor, situata in fondo alla piazza retrostante l’Hofburg, si accede alla Maria-Theresien-Platz, su cui si affacciano due strutture identiche che ospitano il Museo di Storia Naturale e il Museo di Storia dell’Arte.

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Museo di Storia Naturale (Vienna)

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Museo di Storia dell’Arte (Vienna)

Infine, lasciandosi alle spalle la Burgtor e procedendo verso destra, si raggiungerà la Rathausplatz su cui si ergono il Parlamento costruito nel 1873-1883 e ispirato all’arte greca, il Municipio in stile eclettico di fine Ottocento e l’Università, fondata nel 1365 dal duca Rodolfo IV, in stile rinascimentale italiano.

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Rathaus, il Municipio di Vienna

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Parlamento (Vienna)

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Università di Vienna

Il centro storico in passato difeso da bastioni e cinta murarie, viene riconosciuto oggi perché circondato dalla Ringstraße. Oltre questa linea che racchiude l’Innere Stadt, si trovano il Prater e il Belvedere.

L’itinerario del secondo giorno a Vienna partirà proprio da questi due luoghi-simbolo della città.

Giorno 2

Belvedere

Fatto edificare dal principe Eugenio di Savoia, il Belvedere di Vienna è una delle residenze principesche estive più belle d’Europa.

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Belvedere Superiore (Vienna)

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Belvedere Inferiore (Vienna)

Innalzato in collina, è costituito da due palazzi contrapposti e separati da un giardino alla francese che segue le pendenze naturali del terreno.

Gli appartamenti del Belvedere Inferiore, congiuntamente all’Orangerie, sono un bellissimo esempio di arte barocca e ospitano mostre temporanee. Nel Belvedere Superiore fu firmato l’atto costitutivo dell’odierna Repubblica austriaca nel 1955 ed è sede oggi di collezioni d’arte medievale, barocca, del XIX secolo. Fiore all’occhiello è la sezione dedicata a Klimt: proprio qui è esposta la sua famosa opera dal titolo “Il Bacio”.

Hundertwasserhaus

Vicino al Belvedere, sull’angolo di Löwengasse e Kegelgasse, spiccano le case della Hundertwasserhaus. Il pittore Friedensreich Hundertwasser ha qui realizzato 50 appartamenti caratterizzati da colori vivaci e forme irregolari.

Seppur all’epoca della costruzione furono molte le polemiche circa gli enormi costi, il complesso architettonico Hundertwasserhaus è diventato oggi una meta molto apprezzata dai turisti.

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Hundertwasserhaus (Vienna)

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Hundertwasserhaus (Vienna)

Prater

L’antica riserva reale di caccia è stata aperta al pubblico nel 1766 ed è oggi un vasto parco pubblico di 1712 ettari che si trova tra il fiume Danubio e il Donaukanal.

Spazio verde molto apprezzato dai cittadini viennesi, il Prater ospita al suo interno impianti sportivi e un lunapark permanente. Celebre è la Riesenrad, la ruota panoramica realizzata a fine Ottocento e ricostruita nel 1945.

La Riesenrad è uno dei simboli di Vienna: dall’alto della ruota panoramica si può godere di una splendida vista sulla città.

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Prater (Vienna)

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Prater (Vienna)

Giorno 3

Castello di Schönbrunn

Quando sarete a Vienna, è impossibile non dedicare almeno una giornata alla visita del Castello di Schönbrunn. Se andrete a vederlo nel mese di Dicembre, avrete la possibilità di immergervi completamente nello spirito natalizio viennese, in quanto, nel cortile antistante il palazzo, viene ospitato uno dei mercatini di Natale più caratteristici della città.

Il castello, che deve il suo nome ad una “bella fonte” scoperta nelle vicinanze, era inizialmente un casino di caccia, trasformato in reggia nel corso del XVII secolo. Schönbrunn venne successivamente raso al suolo e ricostruito attorno al 1695-1696, contendendosi con Versailles il titolo di palazzo più sfarzoso d’Europa.

Patrimonio dell’Umanità dal 1996, il Castello di Schönbrunn era la residenza estiva degli Asburgo, nonostante si trovi a soli 5 chilometri dall’Innere Stadt. Si accede all’edificio attraverso la Haupttor, l’ingresso principale: il cancello in ferro battuto si apre all’interno del vasto cortile d’onore antistante il palazzo. Da notare i due obelischi che fiancheggiano l’entrata.

Nella parte destra dell’atrio a portici della struttura centrale si triva l’ingresso agli appartamenti imperiali: sono accessibili una quarantina di sale in stile rococò che raffigurano lo stile artistico dell’epoca di Maria Teresa, seguono gli appartamenti di Francesco Giuseppe, quelli di Maria Teresa e, infine, le sale appartenenti agli alloggi di Giuseppe II. Degna di nota è la Grande Galleria che, con i suoi 43 metri di lunghezza, era il meraviglioso salone delle feste ed è tutt’ora utilizzato per le cerimonie di rappresentanza.

Il parco del Castello di Schönbrunn si estende al di là del palazzo ed è stato realizzato secondo lo stile francese con viali, statue e vasche. Il suo fulcro centrale è la Fontana di Nettuno, oltre la quale si innalza la collina su cui si trova la Gloriette. Dalla terrazza della Gloriette si può godere della splendida veduta panoramica sul parco e sulla città di Vienna.

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Gloriette (Vienna)

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Schönbrunn visto dalla Gloriette (Vienna)

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

Schönbrunn Park (Vienna)

Itinerario di 3 giorni a Vienna: cosa fare e vedere

La Fontana di Nettuno di Johann Ferdinand Hetzendorf (Vienna)

Il modo ideale per salutare la Capitale austriaca e chiudere il nostro itinerario di 3 giorni a Vienna.

(Visited 107.418 times, 82 visits today)
4 Comments
  1. Sveva 1 anno ago
  2. Federica 1 anno ago
  3. Monica 1 anno ago
  4. Sara 2 mesi ago

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: All rights reserved - © Luoghidavedere.it